fbpx
Connect with us

Fermo

Triestina-Fermana: Antonioli ne convoca 23. Le sue parole

Pubblicato

il

Ecco i 23 convocati e le parole di mister Mauro Antonioli alla vigilia di Triestina-Fermana

Rifinitura ieri mattina per la Fermana prima della partenza per la lunga trasferta in terra friuliana per affrontare la Triestina. Non partono per Trieste Marco ComottoGianluca UrbinatiStefano RossoniNiccolò Bigica e Samuele Massolo alle prese con problemi fisici.
Tra i non convocati anche Giuseppe Staiano che sconta una giornata di squalifica come riportato da comunicato ufficiale dell Figc in riferimento alla stagione 2019-2020 quando militava nelle fila del Foggia. Queste le parole di Mauro Antonioli al termine della rifinitura.

Ecco i 23 convocati dal tecnico gialloblù.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Fermo

Fermo: possesso di droga, senza patente e mascherina. Deferito sanzionato un 40enne

Pubblicato

il

FERMO – Una telefonata di un cittadino alla sala operativa della Questura che ha segnalato un furgone che nella tarda sera di ieri stava percorrendo, a forte velocità, via Solferino a Porto Sant’Elpidio, in alcuni tratti viaggiando sulla corsia opposta e effettuando manovre pericolose per la circolazione e senza rispettare i pedoni che stavano attraversando la sede stradale.

Immediato l’intervento della Volante della Polizia di Stato che ha raggiunto la zona indicata e si è messa alla ricerca del mezzo indicato sulle fiancate del quale vi erano particolari scritte per la sua facile identificazione.

Dopo alcuni minuti, il furgone è stato rintracciato regolarmente parcheggiato e nei pressi del mezzo è stato individuato un soggetto di circa 40 anni che si aggirava come in attesa di qualcuno.

L’uomo è stato fermato dagli operatori e sin dall’inizio del suo controllo ha evidenziato comportamenti di insofferenza alternati ad agitazione, rispondendo ad alta voce ad alcune domande e successivamente rifiutandosi di fornire informazioni sul comportamento tenuto alla guida e soprattutto di fornire le proprie generalità, dichiarando di non avere al seguito alcun documento utile per la sua identificazione.

Per l’atteggiamento nervoso dimostrato e per il fatto che il soggetto a tratti gesticolava con le mani e successivamente le rimetteva nelle tasche come per nascondere qualcosa, l’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale che ha portato al rinvenimento di una dose di cocaina.

Anche durante la perquisizione del furgone, le chiavi del quali sono state trovate nella disponibilità del soggetto, quest’ultimo ha tentato in ogni modo di opporsi al controllo in atto, ostacolando fisicamente gli operatori che sono stati aiutati dagli operatori di un’altra Volante della Polizia di Stato per limitarne la resistenza attiva.

Al fine di evitare che l’agitazione dell’uomo potesse determinare conseguenze per le persone in transito, anche in considerazione del fatto che il soggetto aveva tentato più volte di portarsi sulla sede stradale ed era stato quindi necessario bloccarlo fisicamente, è stato accompagnato in Questura presso la quale i poliziotti hanno terminato la perquisizione del veicolo che ha consentito il ritrovamento e sequestro di un altro involucro contenente un blocco unico di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di un grammo.

Il soggetto è stato fotosegnalato dalla Polizia Scientifica ed è stato possibile attribuirgli i corretti dati anagrafici che si è costantemente rifiutato di fornire: un quasi quarantenne originario di un paese esteuropeo scomparso dopo la caduta del muro di Berlino e quindi attualmente apolide, residente a Porto Sant’Elpidio.

Il soggetto non era in possesso della patente di guida poiché revocatagli alcuni anni fa per la perdita dei requisiti necessari.

Le due dosi di droga sono state sequestrate e l’uomo segnalato alla Prefettura per il possesso delle stesse per uso personale.

Inoltre è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la resistenza a pubblico ufficiale opposta nel corso delle attività di accertamento sulla sua persona e sul furgone e per il rifiuto di fornire le proprie generalità.

Infine, gli operatori lo hanno sanzionato amministrativamente per il mancato utilizzo della mascherina di protezione che il soggetto si è pervicacemente rifiutato di indossare malgrado i continui inviti dei poliziotti della Volante e la violazione del rispetto della prevista distanza interpersonale.

Continua a leggere

Fermo

Fermo: entra in ospedale con coltello e senza mascherina, deferito

Pubblicato

il

FERMO – Ieri mattina, a seguito di segnalazione pervenuta alla sala operativa della Questura la Volante della Polizia di Stato ha raggiunto l’ospedale Murri presso il quale era stata comunicata la presenza di un soggetto in evidente stato di agitazione psicomotoria che aveva minacciato i sanitari e successivamente le guardie particolari giurate che erano intervenute in ausilio dei primi.

L’uomo, prima di accedere alla struttura ospedaliera, era stato invitato a rispettare i protocolli per il contrasto alla diffusione dell’epidemia ed in particolare ad indossare la mascherina di protezione.

Dopo alcune contestazioni verbali iniziali ad alta voce, il soggetto ha indossato, malvolentieri, il dispositivo di protezione che gli è stato fornito dagli operatori e ha atteso per alcuni minuti il proprio turno fino a quando si è spazientito ed ha ancora una volta gridato, pretendendo di essere visitato immediatamente, aggiungendo alla pretesa la minaccia di usare un coltello che ha dichiarato di avere con sé.

Dopo le parole, il soggetto ha cercato qualcosa nella tasca dei pantaloni ed in quel momento sono intervenute le guardie particolari giurate che lo hanno fermato ed hanno rinvenuto nella tasca un coltello a serramanico molto affilato.

Pochi istanti dopo è arrivata la pattuglia della Polizia di Stato che ha preso in custodia il soggetto e lo ha accompagnato in Questura dove è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per le minacce profferite ed il porto abusivo del coltello che è stato sequestrato.

Oltre al racconto del comportamento del tempestivo intervento delle guardie particolari giurate prima e quello immediatamente successivamente della Volante della Polizia di Stato, la raccomandazione del costante rispetto delle semplici precauzioni contro la diffusione dell’epidemia, ancor più obbligatorie in questo periodo di sensibile aumento della curva dei contagi anche nella nostra provincia.

Continua a leggere

Fermo

Fermo: arrestato 53enne per tentato riciclaggio

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

FERMO – Un uomo di 53 anni è stato arrestato dai Carabinieri per tentato riciclaggio. Inoltre i militari hanno recuperato una macchina agricola rubata.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy