fbpx
Connect with us

L'Aquila

Abruzzo in zona arancione per 3 giorni: regole e divieti

Pubblicato

il

ABRUZZO – Da oggi e fino al 30 dicembre torna la zona arancione in Abruzzo e nel resto d’Italia. Di seguito le regole sugli spostamenti, commercio e altre misure restrittive.

Il coprifuoco resta in vigore anche in zona arancione dalle 22 alle 5 così come il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina al chiuso e all’aperto. Si potrà fare attività sportiva all’aperto. Per chi va all’estero, anche in questi giorni in arancione, c’è l’obbligo, al rientro in Italia, di rimanere in quarantena per 14 giorni.  

Nei giorni in arancione – 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio – si potrà circolare liberamente nel proprio Comune e i negozi saranno aperti. Per quanto riguarda la ristorazione resta consentita l’attività di asporto dalle 5 alle 22 e la consegna a domicilio.

L’autocertificazione dovrà essere compilata in caso di spostamenti al di fuori del proprio Comune o della propria regione per ragioni di necessità e urgenza, lavoro o salute. Dovrà essere compilata anche se ci si sta spostando all’interno del proprio Comune nelle ore del coprifuoco.

Inoltre, il rientro a casa, dopo essere andati a trovare amici o parenti, deve sempre avvenire tra le ore 5 e le 22 (il 1° gennaio 2021 tra le 7 e le 22), sia nei giorni rossi che in quelli arancioni.

Le faq del Governo chiariscono che nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, fra le 5 e le 22, sarà possibile andare a fare visita ad amici e parenti.


Negli stessi giorni, inoltre, sarà possibile anche una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, in un Comune diverso dal proprio, tra le 5 e le 22 e, in questo caso, nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si sposteranno, potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

In questi giorni sarà possibile, per chi vive in una località fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5 e le 22, entro 30 chilometri dal confine del proprio Comune.

Il mancato rispetto dei divieti introdotti comporta pesanti sanzioni, che vanno dai 400 ai mille euro. In caso di contestazione della multa, si può fare ricorso al prefetto.

Abruzzo

L’Aquila: controlli mirati per stati di ebrezza

Pubblicato

il

L’AQUILA: Maggiori controlli su tutte le strade e autostrade italiane. Al via l’operazione europea “ALCOHOL & DRUGS”, l’iniziativa europea di sensibilizzazione contro la guida in stato di ebbrezza alcolica organizzata da ROADPOL- European Roads Policing Network.La Polizia Stradale dell’Aquila, è in atto anche nella provincia di Pescara,controlli che vedono impegnate le pattuglie della Polizia Stradale su tutte le strade e autostrade del Paese. L’Operazione svolta è contro la guida in stato di alterazione per uso di sostanze alcoliche è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle strade e ridurre il numero di vittime da incidente stradale. Un’iniziativa che si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021-2030 con l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero dei feriti gravi in Europa e nel mondo.

Continua a leggere

Abruzzo

L’Aquila: furti in appartamenti

Pubblicato

il

L’AQUILA: Cresce il fenomeno dei furti in appartamenti,i controlli dei Carabinieri si svolgono di continuo in tutto il territorio in provincia dell’Aquila. Si stanno verificando una riattualizzazione dei fenomeni criminali e per far fronte a questa nuova recrudescenza in atto, il Comando Provinciale di L’Aquila ha disposto una serie di indagini, finalizzati al monitoraggio e al controllo sia di soggetti locali, già noti per la particolare inclinazione a commettere lo specifico reato, sia di eventuali soggetti estranei alla provincia aquilana con precedenti. Ieri sera,in operazione 34 Carabinieri sulla città di L’Aquila e sui comuni di Barisciano, Poggio Picenze, San Pio delle Camere, San Demetrio Ne’ Vestini, Fossa, Sant’Eusanio Forconese, Prata d’Ansidonia e Villa Sant’Angelo effettuando controlli e verifiche dei soggetti sopra indicati monitorando i luoghi da loro frequentati. In questo contesto, i carabinieri,hanno controllato H. A. M.,20enne, ristretto agli arresti domiciliari dal 20 maggio 2021, in quanto autore di un furto in abitazione di un orologio dal valore di € 3.500,00. Non trovandolo nel proprio domicilio, hanno atteso il suo ritorno per arrestarlo di nuovo per reato di evasione. Nelle medesime circostanze,gli inquirenti, al controllo in un noto bar,hanno denunciato in stato di libertà M.R.,48enne, il quale in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, ha minacciato e oltraggiato i militari operanti.

Continua a leggere

Abruzzo

L’aquilano Alessandro Palmerini candidato ai Nastro d’Argento 2021

Pubblicato

il

L’AQUILA – L’aquilano Alessandro Palmerini, in coppia con Alessandro Zanon, è candidato ai Nastri d’Argento 2021, edizione n. 75. Palmerini e Zanon sono infatti nella cinquina per il Miglior Suono con il film “I predatori” di Pietro Castellitto, giovane regista che con lo stesso film concorre al Nastro d’Argento come “Miglior Regista esordiente”, dopo aver vinto il David di Donatello 2021 per la stessa categoria. La cerimonia di premiazione dei Nastri d’Argento si terrà il 22 giugno presso il MAXXI di Roma.

http://www.nastridargento.it/wp-content/uploads/2021/05/NASTRI-2021_LE-CANDIDATURE_v2.pdf

Per il tecnico del suono aquilano è una grande soddisfazione l’essere candidato a questo prestigioso riconoscimento, il più antico premio cinematografico italiano, nato nel 1946 e assegnato dal Sindacato nazionale Giornalisti cinematografici. Alessandro Palmerini ha già vinto il Nastro d’Argento nel 2012, in coppia con Remo Ugolinelli, per il “Miglior Suono in presa diretta” del film “Diaz” di Daniele Vicari.

Vincitore di un David di Donatello, un Nastro d’Argento, due Ciak d’oro e un Premio AITS, nel 2019 Palmerini è stato ancora candidato al David con il film Capri Revolution di Mario Martone. Altre candidature per il Miglior Suono egli ha inoltre collezionato, nei vari premi cinematografici, quali quelle per i film La Tenerezza di Gianni AmelioSole cuore amore di Daniele VicariIo e te di Bernardo BertolucciL’ultima ruota del carro di Giovanni VeronesiLa giusta distanza di Carlo MazzacuratiLa prima neve e Io sono Li di Andrea SegreL’aria salata di Alessandro AngeliniAldo Moro il presidente e Maria Montessori di Gianluca Tavarelli

Oltre ai su menzionati Palmerini ha lavorato con importanti registi, tra i quali Nanni Moretti, Francesca Archibugi, Terry Gillian, Francesca Comencini, Carlo Verdone, Carlo Vanzina, Ricky Tognazzi, Giuseppe Piccioni, Kim Rossi Stuart. Attualmente il tecnico aquilano è impegnato nelle riprese del film “Le otto montagne”, ispirato all’omonimo romanzo di Paolo Cognetti vincitore del Premio Strega 2017. Il film è diretto da Felix van Groeningenregista belga candidato all’Oscar nel 2014 con Alabama Monroe, affiancato nella regia da Charlotte Vandermeersch, attrice e sceneggiatrice. Le riprese andranno avanti nel corso dell’estate tra le montagne della Valle d’Aosta, a Torino e poi in Nepal.

Amante della montagna, Palmerini ha partecipato, come film-maker, alle spedizioni alpinistiche abruzzesi organizzate dal Centro Documentazione Alti Appennini (Cdaa): nel 2002 sul Cho Oyu (Himalaya), con i suoi 8201 metri d’altezza la sesta vetta più alta del mondo, realizzando il docufilm Mondi Sospesi, presentato a diversi Festival cinematografici internazionali, e nel 2007 sul Broad Peak (Karakorum), 8047 metri, un altro picco dei 14 ottomila esistenti. Alessandro Palmerini è nato nel 1977 a L’Aquila, dove si è formato presso l’Accademia per le Arti e le Scienze dell’Immagine, concludendo il quinquennio di studi con una tesi sul Suono nel cinema. Vive a Roma, lavora in Italia e all’estero.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy