fbpx
Connect with us

Cronaca

Anziana morta in casa: si procede per omicidio

Avatar

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

Si indaga a tutto campo. I familiari sono stati sentiti in caserma

Una donna di 78 anni è stata trovata morta la notte scorsa, dopo una rapina in casa, secondo quanto riferito dai suoi familiari, il cui racconto è al vaglio dei carabinieri. Rosina Cassetti, questo il nome della vittima, è stata trovata ieri sera sul pavimento della cucina di un’abitazione in via Pertini a Montecassiano (Macerata), dove viveva con il marito, la figlia e un nipote.

Secondo il racconto dei familiari, un uomo si sarebbe introdotto in casa, avrebbe schiaffeggiato la figlia della vittima e chiuso il marito in bagno. A liberarli sarebbe stato il nipote al ritorno a casa. La Procura di Macerata procede per omicidio.

Anche se lo scenario è quello di una rapina finita male, i carabinieri, guidati dal comandante provinciale Nicola Candido, stanno indagando a tutto campo. Secondo gli investigatori, non si esclude nessuna ipotesi, tenendo conto che si tratta di una morte “non naturale”, dovuta probabilmente ad asfissia o soffocamento. Il medico legale Roberto Scendoni ha esaminato la salma e sono previsti ulteriori accertamenti, ma per fare chiarezza sulle cause del decesso bisognerà attendere l’autopsia.

I familiari sono stati sentiti la scorsa notte in caserma. “Stiamo verificando la versione dei familiari” ha detto il procuratore Giovanni Giorgio, che sta seguendo le indagini insieme al sostituto Vincenzo Carusi. Per tutta la notte il marito della vittima Enrico Orazi, titolare di un autoricambi a Macerata, la figlia e il nipote sono stati interrogati separatamente nella caserma dei carabinieri. Secondo loro un uomo vestito di nero si sarebbe entrato in casa (forse scavalcando la recinzione dato che il cancello non è stato forzato), avrebbe prima colpito la figlia e poi l’avrebbe immobilizzata, mettendole un calzino in bocca, poi avrebbe chiuso il padre nel bagno. I due sono stati liberati dal nipote della vittima, tornato a casa, e a quel punto hanno dato l’allarme. Sempre secondo i parenti, da casa manca circa un migliaio di euro in contanti. Nessuno dei vicini (l’abitazione fa parte di una serie di villette a schiera) si sarebbe accorto di nulla e i due grossi cani della famiglia non hanno abbaiato. I carabinieri stanno anche verificando la presenza di telecamere di sorveglianza nella zona. (ANSA)


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Abruzzo

Velino, dispersi: in 100 partecipano alle ricerche

Avatar

Published

il

Sono riprese alle 7 in Valle Majelama, sul massiccio del Monte Velino, le operazioni di ricerca delle quattro persone di Avezzano (L’Aquila) disperse da domenica scorsa.

Dopo il loro mancato rientro a casa e l’impossibilità di raggiungerli telefonicamente, i familiari avevano lanciato l’allarme; le loro auto sono state ritrovate vicino al Rifugio Casale da Monte da dove sono partiti per una passeggiata sulla neve.

Coinvolti nelle ricerche un centinaio di soccorritori arrivati da tutta Italia, tra Soccorso Alpino, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Polizia di Moena e 9/o Reggimento Alpini dell’Aquila.

All’opera anche unità cinofile, con nove cani addestrati alla ricerca di persone sotto le valanghe.

Le attività odierne sono iniziate con il trasporto dei soccorritori in quota, a bordo di elicotteri.

Sono state impiegate anche speciali cariche esplosive, giunte dal Soccorso Alpino della Valle d’Aosta, per bonificare le creste e far scendere neve pericolosa accumulata dalla valanga, un’operazione che consente di far scendere la neve che potrebbe ostruire il passaggio dei soccorritori. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Ancona

Senza biglietto su treno strattona poliziotti e si spoglia

Avatar

Published

il

Su convoglio alla stazione di Senigallia Ps denuncia due 20enni

Due 20enni sorpresi in treno senza biglietto, danno in escandescenze con gli agenti, li strattonano e uno di loro si spoglia, calandosi i pantaloni.

E’ accaduto su un convoglio, diretto verso nord, alla stazione di Senigallia.

L’intervento dei poliziotti del Commissariato di Senigallia era stato richiesto dal personale delle Ferrovie.

Invitati a scendere dal treno e a fornire le proprie generalità i due giovani, di origine nigeriana, hanno invece iniziato a spingere gli agenti.

Uno di loro ha anche lanciato il telefonino e poi si è denudato ed è stato sanzionato con una multa da 10mila euro.

A carico dell’altro 20enne, residente da Fano, una sanzione per mancato rispetto della normativa anti-covid sugli spostamenti.

Entrambi sono stati denunciati a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità.

Per il nigeriano proveniente a Fano, misura di allontanamento per 3 anni da Senigallia. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Abruzzo

Dispersi sul Velino: Cnsas, ipotesi travolti da valanga

Avatar

Published

il

Resp. Avezzano, noi però lavoriamo per trovare persone vive

“L’ipotesi, e purtroppo drammatica, è quella che la valanga posso averli travolti.

Noi però stiamo lavorando per trovare quattro persone vive, che al momento sono disperse”.

Così Fabio Manzocchi, il Capo stazione del Cnsas di Avezzano riferendosi ai 4 avezzanesi dispersi da ieri all’interno del Monte Velino in Val Majellana. “Abbiamo individuato questa grande valanga, un grande scarico di neve: la situazione al momento è veramente critica, continua a nevicare e quindi oltre gli accumuli vecchi c’è anche la neve nuova – ha proseguito il responsabile del Cnsas – dobbiamo aspettare”.
(ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/


Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy