fbpx
Connect with us

Abruzzo

ASL di Teramo: continuano i controlli per le patologie “No-Covid”

Per la prima volta un intervento di TAMIS

Pubblicato

il

Rallenta, ma non si ferma l’attività chirurgica nella ASL teramana durante la pandemia. Le sedute operatorie sono bloccate all’ospedale di Atri? Si sposta l’équipe chirurgica del San Liberatore, che sta continuando la sua attività presso il Presidio Ospedaliero di S. Omero, venendo così incontro alle esigenze dei pazienti affetti da patologie “non-Covid”.

Infatti, grazie alla collaborazione tra le chirurgie dei due ospedali, presso il nosocomio Val Vibrata è stato eseguito per la prima volta un intervento di TAMIS (acronimo di Trans-Anal Minimally Invasive Surgery) o Chirurgia Mininvasiva Transanale, su una giovane paziente affetta da una duplicazione cistica del retto. Da questa rara malattia su base malformativa (meno di otto casi su un milione di nati vivi) era affetta una ventunenne della provincia di Teramo: è come se un secondo, piccolo retto si fosse sviluppato dietro l’organo principale, dando luogo alla formazione di una cisti di circa quattro centimetri che da mesi causava alla giovane dolore e difficoltà all’evacuazione, a causa della compressione esercitata sull’intestino.

In tali casi è necessario intervenire per risolvere i disturbi, ma anche per evitare i rischi di infezione e, soprattutto, di degenerazione tumorale. L’intervento è stato eseguito dal Direttore della Chirurgia Generale dell’Ospedale di Atri, dott. Edoardo Liberatore e dalla sua équipe, in collaborazione con gli anestesisti e con gli infermieri del blocco operatorio dell’ospedale vibratiano.

La procedura si è svolta senza complicazioni, dopo circa due ore la paziente è tornata in reparto e dopo quattro giorni è stata dimessa.

 Per l’occasione è stata utilizzata una piattaforma tecnologicamente avanzata recentemente acquisita dalla ASL e specifica per questa delicata procedura, che consente di “entrare” nell’organismo sfruttando un’apertura naturale. I chirurghi hanno così introdotto direttamente nel retto l’ottica e gli strumenti di chirurgia endoscopica necessari per l’operazione ed hanno raggiunto ed asportato la massa attraverso un’incisione della parete intestinale, evitando tagli sull’addome e rendendo più confortevole e rapida la degenza postoperatoria, anche per la notevole riduzione del dolore dopo l’intervento. L’esame istologico eseguito presso l’Anatomia Patologica di Teramo, ha definitivamente confermato la natura malformativa della cisti e la ragazza è già tornata al lavoro, ad appena due settimane dalla dimissione.

Abruzzo

Teramo: due auto in fiamme nella notte

Pubblicato

il

TERAMO: Stanotte,alle 4:30 circa,i vigili del fuoco di Teramo sono accorsi in via Tirso a Teramo, per l’incendio di alcune autovetture in sosta. Le fiamme hanno bruciato una Citroen C5 e una Mercedes classe A. A causa dell’incendio sono rimaste danneggiate altre quattro auto: una Fiat Punto, una Ford Focus, una Fiat 500 e un Fiat Doblò, parcheggiate a ridosso del marciapiede. I vigili del fuoco hanno spento rapidamente le fiamme che hanno distrutto le due auto, evitando ulteriori danni alle altre auto interessate nell’incendio. Sul posto sono intervenute due pattuglie dei Carabinieri e della Polizia di Stato di Teramo per gli adempimenti di competenza.

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo: cade dallo scooter e perde la vita

Pubblicato

il

PAGLIETA(CH): Nicola M., 68 anni, ha perso la vita sulla Fondovalle Sinello, in territorio di Scerni. L’uomo era alla guida del suo scooter, quando ha perso il controllo del mezzo, finendo a terra e battendo la testa contro un cordolo di cemento per la raccolta delle acque piovane. Immediatamente sono scattati i soccorsi, ma quando è arrivata l’ambulanza non hanno che potuto costatarne il decesso. A causare l’incidente, potrebbe essere stato un malore. Sul posto, oltre ai sanitari, sono intervenuti i carabinieri delle stazioni di Scerni e Paglieta per i rilievi. 

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo: ladri di auto dalla Puglia a Ortona sorpresi

Pubblicato

il

ORTONA(CH): Dalla Puglia, erano arrivati a Ortona per rubare auto, i due uomni un 30enne e un 36enne entrambi di Orta Nova (Foggia),già noti alle forze dell’ordine, per reati contro il patrimonio, in particolare per furti d’auto nelle regioni della dorsale centro-nord adriatica. Questa mattina sono stati individuati su di una Toyota Yaris blu che percorreva a bassa velocità le strade del centro. Il sospetto dei carabinieri è stato che i due fossero alla ricerca di qualcosa o qualcuno,li hanno fermati e sprovvisti di documenti hanno dato risposte vaghe.I carabinieri,hanno perquisito l’auto, dove sono stati trovati,  diversi arnesi da scasso,una grossa mazza in ferro e un cacciavite modificato per forzare le portiere delle auto. I due uomini sono stati condotti in caserma edidentificati tramite fotosegnalamento. Oltre alla denuncia, sono stati segnalati al questore di Chieti per il rimpatrio ad Orta Nova con il foglio di via obbligatorio vietando di fare ritorno a Ortona per 3 anni.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy