fbpx
Connect with us

Marche

Beffa finale! La Samb sconfitta dal Cesena nei minuti di recupero

Luigi Tommolini

Published

il

CESENA –  Un secondo tempo alla grande della Samb culminato nella beffa finale.

Eh sì, oggi i rossoblu di mister Zironelli avrebbero meritato anche la vittoria.

Al primo minuto di recupero una letale ripartenza sulla sinistra del Cesena trovava la difesa rossoblu assente e Zecca poteva tranquillamente battere di testa Nobile per la rete decisiva dell’incontro.

Dunque, un gol all’inizio, secondo minuto di Steffè e uno alla fine sono sufficienti alla squadra di Viali di vincere la terza gara in casa e la terza consecutiva dopo i successi di Legnago e Mantova.

Nel mezzo di queste due reti bianconere la buona prestazione della Samb che diventa ottima nella ripresa quando riesce a pareggiare seppur fortuitamente ma meritatamente e quando chiude i romagnoli nella propria area.

Grande il possesso di palla e i diversi tiri in porta ma il secondo gol, quello del sorpasso non vuole arrivare.

E così, ecco il finale che non ti aspetti, e che indubbiamente i rossoblu non meritavano; ma è così…. Un peccato.

Per i rossoblu c’è la seconda sconfitta di seguito in due gare “regalate” e gettate al vento.

Mercoledì prossimo, 23 dicembre, la Samb riceve al “Riviera” ore 12:30 la Virtus Verona

 

CRONACA

 

Primo tempo

2 Cesena in vantaggio al primo affondo: dalla destra Capanni perfora la difesa rossoblu e passa dietro, a centro area, per Steffè che realizza. Secondo centro stagionale per il centrocampista romagnolo

I bianconeri non segnavano un gol in casa nel primo tempo da quattro partite

4 Cesena vicino al raddoppio: sempre dalla destra, Bortolussi al centro per Russini che tira a fil di palo sulla destra di Nobile

8 Primo tiro in porta della Samb con Angiulli che dai venti metri scalda le mani al portiere bianconero Nardi

9 ancora Samb, prima in rovesciata Maxi Lopez poi Cristini dalla distanza trovano le pregevoli risposte di Nardi

16 azione di ripartenza del Cesena sulla sinistra con Capanni che lancia Petermann nel versante opposto. Il tiro dai sedici metri e mezzo e preda di Nobile

23 esce Russini, lievemente infortunatosi, entra Zecca

25 Angiulli ancora dalla distanza, blocca con difficoltà Nardi

26 punizione dal limite per la Samb. Nocciolini tocca per Botta leggero alla destra di Nardi che senza difficoltà afferra la sfera

40 ammonito Collocolo del Cesena

41 Maxi Lopez marcato sotto porta si gira e scheggia il palo alla sinistra di Nardi

43 esce Di Pasquale, infortunio, per Biondi

45 tre minuti di recupero

47 Nocciolini dal limite sul palo alla sinistra di Nardi che in affanno devia in angolo

48 ammonito Biondi

La Samb subisce il gol a freddo di Steffè dopo due minuti, rischia la rete dello 0-2 ma poi tiene bene il campo andando vicina alla rete del pareggio

Secondo tempo

Alle ore 16:02 inizia la ripresa

Nessun cambio

3 tiro di Botta dal limite da destra, palla che sorvola di poco la traversa

9 ammonito Petermann

12 Angiulli ci prova dal limite destro, fuori di poco sul palo più lontano

La Samb ora chiude in difesa i bianconeri

19 ammonito Cristini

20 Malotti appena in area sulla sinistra spara alto

21 doppio cambio per le due squadre. Nel Cesena esce Colocolo per Capellini, esce Capanni per Koffi. Nella Samb esce Nocciolini per Lescano, esce Maxi Lopez per Bacio Terracino

24 ammonito Angiulli

25 pareggio Samb. Da un colpo di testa di Lescano che si stampa sulla traversa Maddaloni devia nella propria porta

31 intervento su Lescano in area cesenate. L’arbitro lascia correre

34 esce Ricci per Munari

38 Lescano fallisce una clamorosa azione da gol, una decina di metri dalla porta avversaria

Ora la Samb è sempre più padrona del campo alla ricerca della rete del sorpasso

43 ennesimo tiro di Angiulli dai 25 metri, fuori di poco

45 tre minuti di recupero

46 gol del Cesena. Ripartenza dalla sinistra per la testa di Zecca che supera Nobile, una vera beffa per la Samb a cui andava stretto anche il pareggio per il grande secondo tempo giocato

47 ammoniti Botta e Zecca

48 finisce qui

 

IL TABELLINO

 

Cesena – “Orogel Stadium – Dino Manuzzi”

Sabato 19 dicembre 2020 – ore 15:00

16a giornata di Andata – Serie C girone B

 

IL TABELLINO

CESENA – SAMB  2  – 1 (pt 1 – 0)

Reti: 2pt Steffè; 25st autorete Maddaloni, 46st Zecca

CESENA (4-3-3) Nardi; Longo, Ricci (34st Munari), Maddaloni, Favale; Petermann, Steffè, Collocolo (21st Capellini), Russini (23pt Zecca), Capanni (21st Koffi), Bortolussi

Allenatore William Viali

SAMB (3-4-1-2): Nobile; Enrici, Cristini, Di Pasquale (43pt Biondi); Masini, Shaka Mawuli, Angiulli, Malotti; Botta; Nocciolini (21st Lescano), Maxi Lopez (21st Bacio Terracino).

Allenatore Mauro Zironelli

ARBITRO: sig. Federico FONTANI della sezione di SIENA.

Assistenti: sig. Domenico FONTEMURATO della sezione di ROMA 2 (Ass. 1) e sig. Francesco CIANCAGLINI della sezione di VASTO (Ass. 2).

Quarto ufficiale: sig. Stefano NICOLINI della sezione di BRESCIA.

Ammoniti:  40pt Collocolo (C), 48pt Biondi (S); 9st Petermann (C), 19st Cristini (S), 24st Angiulli (S), 47st Zecca (C), 47st Botta (S)

Espulsi:

Angoli: 4-5 (pt 2-1).

Recupero: 3pt, 3st.

NOTE: gara a “Porte Chiuse” causa CoViD19. Cesena in divisa bianca con spalla nera e calzoncini neri, Samb in completo rosso. Leggerissima foschia. Temperatura circa 7°C.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Fermo

Fermo: blitz dei Carabinieri nei casolari abbandonati, rintracciati due clandestini

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

FERMO – A fronte di un’operazione condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, assieme ai militari di altre Stazioni, sono stati perquisiti cinque casolari abbandonati nelle campagne fermane. Due persone, risultate clandestine, sono stati rintracciate e condotte in caserma per accertamenti ma, per il momento, della refurtiva scomparsa durante rapine e furti messi a segno nell’ultimo periodo, nessuna traccia. I controlli proseguono.

Continua a leggere

CoViD19

CoViD Marche. Acquaroli, con “Marche sicure” già isolati in 3-4 mila

Avatar

Published

il

In un mese con l’operazione di screening di massa “Marche sicure”, con test antigenici rapidi gratuiti su base volontaria, tra “dirette e indirette” sono state “isolate 3-4 mila persone che altrimenti avrebbero potuto essere causa di contagio”.

E’ uno dei numeri citati dal presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli in una conferenza stampa su un bilancio dei primi cento giorni della giunta di centrodestra.

Il governatore ha parlato di una “gestione importante dell’emergenza” con “numeri che ci inorgogliscono”.

Acquaroli parte dal “raddoppio” del numero dei tamponi eseguiti quotidianamente: “passiamo dai 1.500-2000 a 5mila processati, tra molecolari e rapidi; arriviamo a volte fino a 7mila comprendendo quelli di controllo.

Ricordo quando, nei primi giorni di mandato, leggevamo percentuali di positivi su ‘tamponati’ che arrivavano al 35-40%”.

L’orgoglio del presidente anche per “Marche sicure” con oltre 220 mila adesioni allo screening, che sta proseguendo – ora allargato a studenti, docenti e altro personale scolastico – e “oltre mille positivi rilevati.

Con il tracciamento seguente, che è un moltiplicatore almeno per tre: in un mese isolate 3-4mila persone che altrimenti a avrebbero potuto essere causa di contagio”.

Numeri che il presidente pone accanto all’Rt Marche, “fino a dieci giorni fa strumento essenziale per il giudizio Iss e che è sotto a 1 dal 15 novembre.

Un risultato che a noi fa piacere in un problema di complessità generale”.

Tante le questioni trattate nei primi 100 giorni, osserva Acquaroli, ma “questi aspetti per noi sono stati molto impattanti e importanti”.

Tra i dati motivi di vanto della giunta, di cui ha parlato l’assessore alla sanità Filippo Saltamartini, anche la virtuosità marchigiana nel piano vaccini, l’aumento dei posti di Terapia intensiva da 115 a 237 e il potenziamento delle Usca (unità speciali di continuità assistenziale). (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Marche

Nicolò Fazzi si presenta alla Samb: “Convinto dalla chiamata di Maxi Lopez”

Avatar

Published

il

“Qui a San Benedetto ho trovato tanto entusiasmo e tanta energia. Ho visto la squadra molto aggressiva nelle ultime partite, ci sono tanti giovani interessanti, possiamo fare bene”. Così si presenta Niccolò Fazzi, centrocampista polivalente appena prelevato ufficialmente dalla Sambenedettese al Padova. Compirà 26 anni tra poco più di un mese e ha trovato poco spazio tra le fila dei bianco-scudati in questa prima metà di stagione. Ma a giudicare dall’insistenza con cui è stato cercato, non dovrebbe faticare a trovarne di più con la maglia rossoblù.

“Avendo amici in comune è stato Maxi Lopez a convincermi a venire qua, ha raccontato Fazzi. “Mi ha chiamato e mi ha parlato dell’ambiente e del progetto sano e ambizioso che c’è alle spalle. Anche il progetto tattico mi piace, contro il Carpi la squadra è stata molto propositiva”. Certo, il primo nodo da sciogliere sarà proprio quello sul suo inserimento tattico: “Il mio ruolo naturale è sulla fascia”, ha precisato, in una posizione dove in questo momento sta definitivamente esplodendo Masini soprattutto dopo la prestazione-capolavoro di domenica scorsa. “Ma in passato ho giocato spesso anche a sinistra, mi piacciono entrambe le fasce. E ho fatto anche la mezzala”, ha sottolineato.

Certo, in questo momento il tempismo dell’acquisto potrebbe suggerire che si tratti di un rimpiazzo per Shaka Mawuli, fermato proprio domenica scorsa dalla rottura del legamento crociato del ginocchio destro e che ha praticamente concluso la sua stagione. Ma Fazzi è arrivato forse soprattutto per risolvere qualche incertezza sull’out di sinistra, dove Trillò e Liporace non hanno convinto a pieno. E proprio il suo ruolo di centrocampista a tutta fascia lo ha penalizzato nel 4-3-3 del Padova.

“Ho parlato già con mister Zironelli per capire dove posso dare un contributo. A Padova ho giocato poco a inizio stagione per scelte tecniche del mister, non ho avuto problemi fisici”, ha precisato Fazzi. “Ma essere duttile è la mia fortuna: a quasi 26 anni non smetto di imparare. Forse non ho già i 90 minuti nelle gambe per via del poco spazio avuto quest’anno, ma mi piace lo stile di gioco di questa squadra”. Fazzi si augura inoltre di “disputare un buon girone di ritorno e divertirci. Penso che sarà un campionato interessante, anche se ci sono squadre che hanno investito di più della Samb”. Per ora, tuttavia, il girone di ritorno è iniziato nel miglior modo possibile per i rossoblù.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy