fbpx
Connect with us

Abruzzo

Dall’Abruzzo a San Pietro in Vaticano, il presepe di Castelli sarà esposto a Roma per le feste natalizie

Valentina Fagnani

Published

il

Fin da piccina la ceramica esercitava inconsapevolmente un fascino sconosciuto in me: qualsiasi stanza mi inseguiva coi suoi piatti di ceramica, maioliche, bicchieri, tazzine; ogni simbolo preciso mi fissava indisturbato e qualsiasi superfice -ruvida, liscia, piena di buchi- mi guardava con aria leggera e magica. Non è sempre facile la vita colorata di una bambina cresciuta a Castelli e dintorni, ma con certezza molto affascinante. Anche solo per questa ancestrale ossessione non poteva passare inosservato in me il presepe di Castelli a Roma. Dall’11 dicembre al 10 gennaio sarà collocato nello scenario religioso più suggestivo del mondo: San Pietro in Vaticano. Un progetto in cui la Provincia di Teramo è partner insieme alla Diocesi di Teramo – Atri, al Comune di Castelli, alla Fondazione Tercas, al Liceo Artistico Grue, alla Regione Abruzzo e all’Ufficio Scolastico Regionale. L’opera è stata realizzata da alunni e docenti dell’Istituto d’arte Grue, tuttora esistente, negli anni tra il 1965 e il 1975. Ad accogliere per un mese lo storico presepe è la basilica di San Pietro: su quei mattoni sono state nei secoli scritte infinite e doverose pagine; sappiamo che è una basilica cattolica della Città del Vaticano, per esattezza la più grande delle quattro basiliche papali di Roma e spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo. Non è tuttavia la chiesa cattedrale della diocesi romana; il titolo spetta alla basilica di San Giovanni in Laterano, che è anche la prima per dignità essendo Madre e Capo di tutte le Chiese dell’Urbe e del Mondo. Sfidando chilometri ed eoni, facciamo un salto indietro nel tempo e spostiamoci di continente. La ceramica è una tecnica antichissima nata in Oriente in un giorno lontanissimo di chissà quando; i referti più antichi si fanno risalire al neolitico, in Giappone, ed i primissimi utilizzi sono connessi alla creazione di scodelle e vasi. Antichissima anche la ceramica di Castelli, divenuta celebre nel Cinquecento. Furono la buona fattura delle maioliche, le decorazioni vivaci, ma anche l’economicità dei prodotti, dovuta a innovativi sistemi produttivi, che fecero di Castelli uno dei centri più apprezzati per quest’arte, soprattutto nel Seicento. Tante le famiglie artigiane che nel paese si sono susseguite di generazione in generazione. La ceramica ha alla spalle una complessità geniale e delicatissima: per raggiungere i colori di fine opera, deve essere cotta in apposito forno; solo l’abilità e l’estro totale delle migliori mani riescono a compiere perfettamente un processo meditativo e quasi alchemico di tale trasformazione degli elementi. Non è un caso che la ricerca degli alchimisti si incrociasse spesso con quella degli artigiani ceramisti: su tutte per la preparazione di smalti e colori. Dopo averla guardata con tutti gli occhi possibili la ceramica va incontro al tatto: il contatto stesso con le mani riesce a trasmette l’amore per una ricerca che dura da millenni.

“Quest’anno ancor di più del solito, l’allestimento del tradizionale spazio dedicato al Natale in Piazza San Pietro vuole essere un segno di speranza e di fiducia per il mondo intero. Vuole esprimere la certezza che Gesù viene in mezzo al suo popolo per salvarlo e consolarlo. Un messaggio importate in questo tempo difficile a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19”. Dalla lettera apostolica ufficiale, al di là di qualunque credo, doverose le parole del Padrone di casa.

Teramo

Val Vibrata: finiscono in carcere due trafficanti di droga

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

ALBA ADRIATICA – Il fatto risale a stato 2 gennaio. Due uomini di origine albanese, sono stati arrestati dalla Carabinieri con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione sarebbe stato rinvenuto un borsone contenente oltre 26 kg di droga. Oggi, in data 27 gennaio, il Gip del Tribunale di Teramo ha firmato un’ordinanza di carcerazione per i due trafficanti, che precedentemente erano stati posti ai domiciliari e per loro, si apriranno le porte del carcere di Rieti.

Continua a leggere

Pescara

Spoltore: 65enne muore per un colpo accidentale durante una battuta di caccia

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

Elicottero del 118: eliambulanza (Il Martino - ilmartino.it -)

SPOLTORE – Tragedia questa mattina, mercoledì 27 gennaio, a Caprara (Spoltore) sulla strada provinciale 12. Un 65enne è deceduto durante una battuta di caccia con un amico. Da quanto appreso dalla ricostruzione, un colpo accidentale sarebbe partito dal fucile che aveva in spalla e questo gli avrebbe raggiunto il fianco destro. Immediatamente sul posto, assieme ai Carabinieri, il personale del 118 in elicottero e ambulanza ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. I militari stanno procedendo alla ricostruzione di quanto accaduto.

Continua a leggere

Pescara

Pescara: false dichiarazioni al fisco, denunciate tre aziende nel commercio del tartufo

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

PESCARA – Dopo alcuni controlli fiscali effettuati dalla Guardia di Finanza, tre società che operavano nel commercio del tartufo (Nord e Centro Italia), sono finite nei guai. Da quanto si apprende pare che sarebbero emerse delle anomalie nelle dichiarazioni dei redditi presentate, tanto da risultare per alcune annualità, evasori totali. Per due delle Srl, la base imponibile netta non dichiarata ammonterebbe a circa 2milioni 800mila euro con un’Iva dovuta pari a circa 600mila euro. A fronte di quanto emerso, i titolari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per infedele dichiarazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy