fbpx
Connect with us

Cronaca

Delitto Montecassiano: sopralluogo nella villetta

Avatar

Published

il

Legale difesa: segni effrazione finestra

Procuratore, faremo accertamenti del caso

Durante il sopralluogo eseguito nel pomeriggio, presenti gli inquirenti, un consulente, due degli indagati e i loro legali, sarebbe stato trovato “un segno evidente di effrazione” su una portafinestra della cucina che dà sul retro della villetta di via Pertini a Montecassiano dove la sera della vigilia di Natale era stata trovata morta Rosina Carsetti, 78 anni.

Lo ha riferito, al termine dell’ispezione, l’avv. Andrea Netti, uno dei legali che assistono i tre familiari dell’anziana deceduta: il marito Enrico Orazi, la figlia Arianna, e il nipote Enea indagati per concorso in omicidio volontario della Carsetti – che qualche giorno prima si era rivolta a un centro antiviolenza – per favoreggiamento e simulazione di reato.

Gli indagati hanno riferito che quella sera vi fu una rapina, da parte di un malvivente solitario che, dopo aver messo fuori causa il marito e la figlia della donna, era scappato con circa 2mila euro; durante la rapina la 78enne avrebbe accusato un malore fatale.

Il “segno d’effrazione” ha spiegato l’avv. Netti, sarebbe una “scalfittura recente di circa un centimetro all’altezza della maniglia centrale”, in sostanza come se qualcuno avesse fatto leva per forzare l’infisso.

Sulla questione il procuratore di Macerata Giovanni Giorgio resta cauto e dice all’ANSA: “valuteremo tutte le risultanze emerse nel corso dell’ispezione.

Faremo tutti gli accertamenti del caso anche di natura tecnica se necessario”.

Il procuratore ribadisce di non aver ricevuto alcuna relazione preliminare dal medico legale o indicazioni con lassi di tempo ‘ristretti’ sull’ora presunta della morte. (ANSA).


ARTICOLI CORRELATI

Delitto Montecassiano: tre indagati per omicidio


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Abruzzo

Velino, dispersi: in 100 partecipano alle ricerche

Avatar

Published

il

Sono riprese alle 7 in Valle Majelama, sul massiccio del Monte Velino, le operazioni di ricerca delle quattro persone di Avezzano (L’Aquila) disperse da domenica scorsa.

Dopo il loro mancato rientro a casa e l’impossibilità di raggiungerli telefonicamente, i familiari avevano lanciato l’allarme; le loro auto sono state ritrovate vicino al Rifugio Casale da Monte da dove sono partiti per una passeggiata sulla neve.

Coinvolti nelle ricerche un centinaio di soccorritori arrivati da tutta Italia, tra Soccorso Alpino, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Polizia di Moena e 9/o Reggimento Alpini dell’Aquila.

All’opera anche unità cinofile, con nove cani addestrati alla ricerca di persone sotto le valanghe.

Le attività odierne sono iniziate con il trasporto dei soccorritori in quota, a bordo di elicotteri.

Sono state impiegate anche speciali cariche esplosive, giunte dal Soccorso Alpino della Valle d’Aosta, per bonificare le creste e far scendere neve pericolosa accumulata dalla valanga, un’operazione che consente di far scendere la neve che potrebbe ostruire il passaggio dei soccorritori. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Ancona

Senza biglietto su treno strattona poliziotti e si spoglia

Avatar

Published

il

Su convoglio alla stazione di Senigallia Ps denuncia due 20enni

Due 20enni sorpresi in treno senza biglietto, danno in escandescenze con gli agenti, li strattonano e uno di loro si spoglia, calandosi i pantaloni.

E’ accaduto su un convoglio, diretto verso nord, alla stazione di Senigallia.

L’intervento dei poliziotti del Commissariato di Senigallia era stato richiesto dal personale delle Ferrovie.

Invitati a scendere dal treno e a fornire le proprie generalità i due giovani, di origine nigeriana, hanno invece iniziato a spingere gli agenti.

Uno di loro ha anche lanciato il telefonino e poi si è denudato ed è stato sanzionato con una multa da 10mila euro.

A carico dell’altro 20enne, residente da Fano, una sanzione per mancato rispetto della normativa anti-covid sugli spostamenti.

Entrambi sono stati denunciati a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità.

Per il nigeriano proveniente a Fano, misura di allontanamento per 3 anni da Senigallia. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Abruzzo

Dispersi sul Velino: Cnsas, ipotesi travolti da valanga

Avatar

Published

il

Resp. Avezzano, noi però lavoriamo per trovare persone vive

“L’ipotesi, e purtroppo drammatica, è quella che la valanga posso averli travolti.

Noi però stiamo lavorando per trovare quattro persone vive, che al momento sono disperse”.

Così Fabio Manzocchi, il Capo stazione del Cnsas di Avezzano riferendosi ai 4 avezzanesi dispersi da ieri all’interno del Monte Velino in Val Majellana. “Abbiamo individuato questa grande valanga, un grande scarico di neve: la situazione al momento è veramente critica, continua a nevicare e quindi oltre gli accumuli vecchi c’è anche la neve nuova – ha proseguito il responsabile del Cnsas – dobbiamo aspettare”.
(ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/


Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy