fbpx
Connect with us

Abruzzo

Meritocrazia Italia: Progetto Italia 2

Proposta di riforma nei settori strategici

Pubblicato

il

A distanza di pochi mesi dal varo del Primo Progetto Italia, l’associazione culturale Meritocrazia Italia, grazie allo studio attento e concretamente orientato dei suoi Dipartimenti, da alla luce la seconda edizione di un Progetto di riforma del sistema Italia, nei settori più nevralgici e strategici, dall’economia, al fisco, alla giustizia ed alla legalità, al lavoro, alla famiglia e alle pari opportunità, allo sviluppo ed all’innovazione, senza dimenticare turismo, arte e cultura.

“Di fronte ad un’emergenza che sta per consolidarsi e non accenna a rientrare e che, soprattutto non si sa quando cesserà, è necessario intervenire con spirito di sacrificio e condivisione, appartando individualismi ed egoismi e proponendo soluzioni che possano davvero fare la differenza“. Questa la dichiarazione d’incipit di Walter Mauriello, Presidente dell’associazione, che prosegue: “Sono necessarie idee innovative, che superino le vecchie logiche partitiche ed ideologiche e consentano di perseguire un risultato utile, ma non utilitaristico, orientato ad un benessere collettivo che abbia connotati esistenziali prima che economici“. Ed ancora: “Il Covid 19 può essere l’occasione per azzerare le debolezze emerse con maggior forza a seguito della sua comparsa e ripartire non con una semplice ricostruzione, ma con una vera e propria rivoluzione culturale che sia da stimolo al rinnovamento in ambito culturale, sociale e, non da ultimo, anche politico. È necessario il passaggio ad una politica buona, declinata da persone che la apprezzino in quanto tale e che al contempo siano apprezzate, che vengano superati con i fatti e la verità dannosi pregiudizi. È tempo che ciascuno si assuma le proprie responsabilità e partecipi alla creazione del proprio e dell’altrui presente e futuro”.

In quest’ottica il Secondo Progetto Italia prevede misure di rinnovamento e di riforma, ma anche di efficace ed agevole attuazione ed applicazione di disposizioni e norme che l’eccesso di burocrazia, di procedure e di regole non sempre chiare rende più imponenti di quanto non siano.

Meritocrazia Italia punta sulla valorizzazione dell’individuo, delle risorse umane e del territorio, affinché il nostro Paese possa ritrovare un nuovo splendore, rispettoso di valori, emozioni e principi ultimamente dimenticati, quali equità e giustizia sociale.

Auspichiamo, pertanto, ponendoci, con spirito di fattiva collaborazione, al servizio di coloro che oggi, in un momento così difficile e complicato, devono assumere decisioni, che insieme si possa raggiungere quel benessere collettivo equo e sostenibile, che rappresenterebbe un punto di svolta e di approdo ad nuovo modo di vivere e partecipare alla vita del Paese in ogni suo aspetto.

Abruzzo

Enti locali: Quaresimale, 700 mila euro ai Comuni per abbattimento barriere

Pubblicato

il

PESCARA – Arrivano nuove risorse economiche per quei comuni montani che intendono abbattere le barriere architettoniche negli edifici pubblici. Lo rende noto l’assessore regionale agli Enti locali, Pietro Quaresimale, dopo che gli uffici regionali hanno pubblicato la graduatoria dei comuni beneficiari con l’indicazione delle risorse destinate. Sul piatto dei finanziamenti otre 700 mila euro che sono stati distribuiti a 23 comuni montani abruzzesi. “Ancora un atto concreto in favore dei piccoli comuni montani – sottolinea l’assessore Quaresimale – a conferma dell’attenzione che il governo regionale intende rivolgere ai comuni delle aree interne che più di tutti stanno pagando le conseguenze negative della cosiddetta globalizzazione. Ma l’altro aspetto rilevante è che i fondi assegnati hanno una destinazione ben precisa, rivolta cioè all’abbattimento delle barriere architettoniche in modo da rendere più accessibili gli edifici pubblici nei quali molto spesso si concentra l’erogazione di servizi”. L’erogazione dei contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche rientra nel bando per la Montagna pubblicato ad inizio anno, nell’ambito delle iniziative politiche rivolte a garantire supporti ai comuni montani. L’individuazione dei comuni beneficiari è avvenuta dopo un’attenta valutazione tecnica e economica della commissione. “Le proposte progettuali dei comuni – ha concluso l’assessore Quaresimale- sono state la sorpresa più lieta di questo bando pubblico. Questo conferma la grande capacità progettuale che proviene dal territorio ma soprattutto la volontà di tante amministrazioni dei comuni montani di recitare un ruolo primario nello sviluppo regionale”.

Continua a leggere

Teramo

28enne perde la vita in un incidente stradale

28enne muore in un incidente.La vittima è Fabio Mantini.

Pubblicato

il

Di

BISENTI – Tragedia domenica sera intorno alle 00:30. Un ragazzo di 28 anni che stava tornando a casa, è morto dopo aver perso il controllo della propria auto. Il 28enne è finito in una scarpata. Si chiamava Fabio Mantini e stava rientrando a casa dopo una serata al bar con gli amici, a Bisenti.

Lungo la strada il giovane ha perso il controllo del mezzo finendo in una scarpata. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente, avvenuto sulla provinciale 34 tra Bisenti e Castiglione, all’altezza della frazione di Troiano.

Fabio Mantini è stato ritrovato ad oltre 20 metri dal ciglio della strada, fuori dalla sua Punto Bianca, vicino ad Appignano, nel comune di Bisenti. A lanciare l’allarme, erano stati i familiari che non vedendolo rientrare hanno segnalato la scomparsa ai carabinieri.

Nelle ricerche, i militari, hanno ripercorso il tragitto fatto da Fabio, fin quando, i segni sulla strada li hanno portati all’auto e al ritrovamento del corpo senza vita in una scarpata.

Fabio Mantini, barista 28enne di Appignano di Castiglione Messer Raimondo oramai giunto nei pressi di casa, è deceduto sul colpo. I carabinieri proseguono nelle indagini ricostruire le cause del fuoristrada. Nelle prossime ore, la procura potrebbe disporre l’autopsia sul corpo del 28enne finito in una scarpata.

Continua a leggere

Abruzzo

Pepe: “Il centrodestra in Regione concede fondi a una proposta di legge che al contempo vuole abrogare!”

Pubblicato

il

TERAMO – “E’ sempre più palese che la maggioranza di centrodestra che guida la nostra Regione è ormai in uno stato confusionale patologico e irreversibile” dichiara il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico, Dino Pepe. “Ha infatti dell’incredibile, e aggiungerei del tragicomico, quanto è successo in questi giorni: sono stati presentati due progetti di legge in aperto contrasto tra loro, insomma…lo strano caso del Dottor Jekyll e di Mr. Hyde travolge così in Consiglio Regionale d’Abruzzo!”. 

Sono state infatti calendarizzati in queste ore, e poste all’esame delle commissioni competenti, due progetti di legge che contengono al loro interno articoli completamente all’opposto – spiega Pepe – infatti nel progetto di legge 219/2021, che dovrebbe riordinare il sistema turistico regionale, viene espressamente abrogata la legge 24/2020 “norme in materia di turismo itinerante” mentre della proposta di legge 225/2021, presentata pochi giorni dopo, dove sono inseriti fondi per enti e comuni, la stessa legge regionale numero 24 del 2020 viene finanziata per 100 mila euro”.

In pratica, come mite Dottore Jekyll, personaggio creato dalla penna di Robert Louis Stevenson, i nostri vertici regionali hanno una doppia personalità: una buona, che destina fondi a pioggia, laltra malvagia, proprio come Mister Hyde, che taglia ed abroga leggi pleonastiche!!!Scherzi a parte appare chiaro che, dietro un evidente stato confusionale ed una conclamata mancanza di dialogo nel centrodestra a guida Marsilio, la maggioranza targata Lega-Fdi continua nella sua inconcludente propaganda, manifestando ancora una volta tutti i suoi limiti di mancata visione e programmazione per la nostra Regione” conclude il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico.

Questo bailamme, purtroppo, va ancora una volta a discapito dei cittadini e dei comuni abruzzesi che non avranno mai i fondi tanto attesi per favorire lo sviluppo locale. Resta ora da capire quale delle due leggi la maggioranza porterà in approvazione: a noi non resta altro che constatare ancora una volta che la situazione politica nel centrodestra abruzzese è grave, ma non è seria”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy