fbpx
Connect with us

Marche

Samb: Giuliano Fiorini firma l’unica vittoria in casa Arezzo. Tutti i precedenti

Luigi Tommolini

Published

il

Dopo oltre tredici anni la Samb rende visita all’Arezzo. Sono diciotto i precedenti in casa dei toscani, diciassette in campionato (7 in serie B, 10 in serie C, compreso un match poi annullato) e uno in Coppa Italia di serie C il 29 gennaio 2003, 2-1 a favore degli amaranto.

I primi cinque incontri si sono giocati nel vecchio stadio cittadino “Giuseppe Mancini” (bersagliere aretino, giovane martire nella prima guerra mondiale, medaglia d’oro al valor militare) che era situato nell’area dell’ex Campo di Marte e dell’attuale parco pubblico retrostante la Stazione Ferroviaria.

Dalla sfida del 26 novembre 1967, teatro di gioco è stato lo “Stadio Comunale”, oggi “Euronics-Città di Arezzo”.

Il bilancio complessivo è di una sola vittoria della Samb (in serie B), 5 pareggi (uno annullato) e 12 vittorie dei toscani (una in Coppa).

Il primo scontro, in serie C, datato 3 dicembre 1939 vede l’Arezzo di Luigi Cevenini (detto Zizì) battere 3-0 la Samb di Antonio Moretti.

E’ l’inizio di sette scontri consecutivi, giocati tutti nel Terzo Livello, che vedono uscire sconfitti altrettante volte i rossoblu con un parziale di tre reti segnate contro le quattordici realizzate dalla compagine amaranto.

Il 26 novembre 1967 il gol vittoria dell’aretino Benvenuto al 13° minuto della ripresa di Arezzo-Samb 1-0 spezza il record del portiere rossoblu Roberto Tancredi, imbattuto dall’inizio del torneo per oltre dieci giornate, 958 minuti.

E’ la “SamBergamasco” (la memorabile squadra rossoblu allenata da Marino Bergamasco) a ottenere il primo punto in casa dei toscani anche se la gara si gioca sul neutro di Terni: è il 1° dicembre 1974 e la Samb sfiora addirittura il colpaccio. Al 7° della ripresa un batti e ribatti davanti al portiere aretino Candussi trova l’intervento vincente di “faina”-Maurizio Simonato. I rossoblu sfiorano il raddoppio ma a due minuti dal 90° ecco la beffa con il calcio di rigore concesso da Giuseppe Moretto di San Donà di Piave e realizzato da Mario Fara: 1-1.

Fortunata la Samb di Nedo Sonetti il 15 febbraio 1981 per il primo punto sul terreno del “Città di Arezzo”: due legni dei locali, altrettanti salvataggi sulla linea dei rossoblu e un pallone sciupato di testa dall’aretino Tullio Gritti: 0-0.

Il 24 ottobre 1982 in serie B la Samb di Sonetti esce sconfitta 0-1 per la rete toscana di Domenico Neri su rigore alla mezzora della ripresa. L’arbitro Lucio Polacco di Conegliano Veneto espelle anche il rossoblu Franco Caccia al 90°.

Il 27 novembre 1983 arriva l’unica vittoria in terra aretina, 1-0. A siglare il gol vittoria della Samb di Roberto Clagluna è il compianto Giuliano Fiorini alla mezzora del primo tempo.

Seguono tre sconfitte consecutive e di misura: il 13 gennaio 1985 0-1 con Sandro Tovalieri che al 34° di gioco trasforma un calcio di rigore, il 3 novembre dello stesso anno 1-2 (marcatori Guido Ugolotti e Carlo Muraro per l’Arezzo, Roberto Di Nicola per la Samb nei primi 45 minuti di gioco) e il 19 aprile 1987 0-1 con una sfortunatissima autorete del martinsicurese rossoblu Guido Di Fabio.

E’ 0-0 il 10 aprile 1988 tra la Samb di Angelo Domenghini e i toscani di Angelillo nell’ultimo precedente in serie B.

Ancora a reti bianche, 0-0, gli ultimi due precedenti disputati entrambi in serie C.

Quello dei rossoblu di mister Boniek, il 7 marzo 1993, verrà annullato per il ritiro dei locali dal Campionato.

L’ultimo, il 21 ottobre 2007, con l’ex di turno Guido Ugolotti sulla panchina della Samb e oltre cento tifosi rossoblu a colorare gli spalti dell’impianto toscano.

Luigi Tommolini


TUTTI I PRECEDENTI IN CASA ARETINA


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

CoViD19

CoViD Marche, 16 gennaio: +7 ricoverati, +3 in intensiva

Avatar

Published

il

676 ricoverati (+7), 85 in Intensiva (+3), 163 degenti Semintensiva (+8), -544 positivi isolati in casa

Cresce ancora il numero di ricoverati per Covid-19 nelle Marche: nell’ultima giornata sono passati da 669 a 676 (+7). In aumento, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, sia i degenti in Terapia intensiva (85, +3) si quelli in Semintensiva (163, +8) mentre calano i pazienti assistiti in reparti non intensivi (428, -4).

Nelle ultime 24ore 29 dimessi. Intanto risultano in crescita anche gli ospiti di strutture territoriali (239, +11) e le persone assistite nei pronto soccorso (37, +3).
In calo i positivi in isolamento domiciliare (10.418, -544) mentre sale il numero di isolati in casa per contatto con contagiati (15.482, +169; 4.707 con sintomi e 712 operatori sanitari). (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie C: Imolese-Matelica 2-0

Luigi Tommolini

Published

il

IMOLA – Cade al Romeo Galli il Matelica, costretto ad arrendersi davanti alla fame di punti dell’Imolese, che interrompe la serie negativa di dieci sconfitte consecutive.
Aveva ben ammonito i suoi ragazzi mister Colavitto in settimana: i rossoblù di Catalano avevano assoluta urgenza di tornare al successo dopo che la loro marcia iniziata con il piede giusto si era interrotta lo scorso novembre.
Moduli speculari per i due tecnici, chiamati a riscattare entrambi due stop per mano di formazioni umbre. Fermati dal Gubbio i padroni di casa, superati dal Perugia gli ospiti.
Nell’Imolese appiedati dal giudice sportivo i difensori Boccardi (centrale) e Rondanini (terzino), oltre al pilastro Rinaldi, out a causa di un lungo infortunio. Recuperavano Ingrosso e Della Giovanna, subito in campo i nuovi arrivi Bentivegna e Piovanello.
Assente nelle fila del Matelica capitan De Santis squalificato (fascia al vice Bordo). Marchigiani con in difesa la coppia Magri-Cason, con Maurizii e Fracassini sugli esterni; in mediana fiducia a Pizzutelli dopo le ultime convincenti prestazioni; in attacco tridente classico composto da Volpicelli, Moretti e Leonetti.
Prima frazione equilibrata, dai ritmi non troppo elevati e accesa solo da sporadici guizzi personali. A Balestero e Leonetti, pochi minuti prima dell’intervallo, capitavano le occasioni migliori per sbloccare l’incontro, ma in entrambi i casi Siano e la difesa di casa riuscivano a sbrogliare. Sul fronte opposto era Piovanello il più pericoloso, ma anche in questo caso la retroguardia matelicese non correva troppi rischi.
Nella ripresa l’Imolese trovava però subito il varco giusto con Torrasi che al 5’ st riusciva a infilare Cardinali e portare i suoi in vantaggio.
Il Matelica provava a reagire e iniziava a spingere alla ricerca del pari, scoprendo il fianco a qualche break locale, ma rimanendo sempre in partita.
Mister Colavitto al 20’ st rivoluzionava la sua formazione cambiando quattro undicesimi e gettando nella mischia Di Renzo, Calcagni, Peroni e Barbarossa. In seguito trovava posto anche Alberti, ma non si concretizzava nessuna delle ripartenze abbozzate.
Il Matelica rischiava di subire un rigore beffa per un mani non commesso, l’assistente però correggeva giustamente la decisione del fischietto Ferrieri.
Nel finale in contropiede Piovanello siglava il definitivo 2-0.

La cronaca

Prima frazione
3’ pt la prima conclusione del match porta la firma di Volpicelli, poi ci prova anche l’Imolese dal limite
9’ pt provano a sgusciare Leonetti, Moretti e Volpicelli che si infilano nelle maglie della difesa avversaria
11’ pt a fil di palo la conclusione di Provenzano
13’ pt doppia conclusione ribattuta in area di casa
19’ pt punizione per il Matelica, smanaccia lontano Siano su Pizzutelli. Out di un soffio il successivo tentativo di Volpicelli
34’ pt pericoloso Piovanello
38’ pt ottima occasione per Balestrero dalla sinistra. Siani si accartoccia e sventa in corner
42’ pt Leonetti pericoloso dal cuore dell’area servito da Moretti

Seconda frazione
5’ st GOL!! Palla rubata al limite dell’area e Torrasi dalla sinistra infila Cardinali per il vantaggio locale
12’ st buon break e raddoppio Imolese sfiorato da Piovanello
34’ st l’arbitro decreta un rigore per l’Imolese che viene però annullato dall’assistente.
35’ st sfiora il pari il Matelica con il contropiede non finalizzato da Moretti e Peroni
38’ st atterrato Peroni in area
42’ st pericoloso Moretti
46’ st Bordo dalla distanza
50’ st GOL!! In contropiede Piovanello firmava il raddoppio

IL TABELLINO

IMOLESE – MATELICA 2-0

IMOLESE (4-3-3): 1 Siano; 27 Alboni (40’ st 6 Angeli), 13 Pilati, 26 Carini, 28 Della Giovanna (25’ st 3 Ingrosso); 25 Lombardi (31’ st 18 Marsala), 24 Torrasi, 8 Provenzano; 20 Piovanello, 9 Polidori (39’ st 10 Ventola), 11 Bentivegna (24’ st 17 Morachioli). A disposizione: 22 Rossi, 4 D’Alena, 7 Sall, 14 Mele, 16 Sabattini, 21 Tonetto, 23 Cerreti . Allenatore Pasquale Catalano.
MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 2 Fracassini, 14 Cason, 18 Magri, 27 Maurizii (19’ st Di Renzo); 5 Bordo, 8 Pizzutelli (19’ st 6 Barbarossa), 11 Balestrero (19’ st 19 Calcagni); 7 Volpicelli (31’ st 29 Alberti), 17 Moretti, 10 Leonetti (19’ st 21 Peroni). A disposizione: 22 Martorel, 28 Puddu, 13 Santamarianova, 16 Baraboglia, 23 Franchi, 24 Masini, 26 Ruani. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig.ra Maria Sole Ferrieri Caputi della sezione di Livorno.
ASSISTENTI: Sig.ri Stefano Galberti della sezione di Seregno e Davide Santarossa della sezione di Pordenone.
QUARTO UOMO: Sig. Matteo Canci della sezione di Carrara.
RETI: 5’ st Torrasi, 50’ st Piovanello.
NOTE: gara a porte chiuse; ospiti in divisa verde, pantaloncini e calzettoni verdi e portiere bianco; locali in divisa rossoblù, pantaloncini e calzettoni blu e portiere celeste; corner 3-2; ammoniti Angeli, Peroni, Provenzano, Cason, Alboni e Maurizii; recupero 1’pt, 5’ st.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Marche

Samb-Padova: i convocati e le dichiarazioni dei due allenatori

Luigi Tommolini

Published

il

Prima gara in Casa del 2021 domani domenica 17 gennaio ore 15:00 contro il Padova di mister Andrea Mandorlini che invece fa il suo esordio assoluto in questo nuovo anno dopo il rinvio della gara in programma la settimana scorsa all’Euganeo contro il Carpi.

La Samb di Mauro Zironelli cerca di dare seguito alla vittoria di Salò e all’ultimo successo in casa contro la Virtus Verona lo scorso 23 dicembre. Battere il Padova sarebbe raggiungere per la prima volta in questa stagione la terza vittoria consecutiva, sfuggita già nella gara interna persa contro il Matelica il 13 dicembre.


QUI SAMB

L’allenatore rossoblu ne ha convocati 25.

Mauro Zironelli nella canonica Video Conferenza Stampa della vigilia.


QUI PADOVA: parla il tecnico Andrea Mandorlini

Mister Mandorlini ne ha convocati 23:

PORTIERI: 22 Merelli, 1 Vannucchi, 30 Burigana

DIFENSORI: 19 Andelkovic, 27 Curcio, 16 Fazzi, 4 Gasbarro, 24 Pelagatti, 25 Rossettini, 3 Valentini

CENTROCAMPISTI: 5 Della Latta, 8 Germano, 18 Hraiech, 11 Jelenic, 10 Ronaldo, 14 Vasic

ATTACCANTI: 32 Beretta, 17 Biasci, 28 Bifulco, 33 Jefferson, 20 Nicastro, 23 Paponi, 7 Santini



ARTICOLI CORRELATI

Samb-Padova: la quaterna arbitrale e le designazioni dell’ultima di Andata


Samb-Padova: i precedenti


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy