fbpx
Connect with us

Marche

Vigilia Cesena-Samb: i convocati e le dichiarazioni dei due allenatori

Luigi Tommolini

Published

il

CESENA – Vigilia di Cesena-Samb in programma domani sabato 19 dicembre, ore 15 all’ “Orogel Stadium – Dino Manuzzi” – “La Fiorita” della città romagnola.

I locali vengono da due vittorie consecutive, in trasferta a Mantova 4-0 e Legnago 1-0, non subiscono reti da tre gare e non perdono da sette, in casa contro il Padova 0-2 il 2 novembre scorso.

In quindici gare hanno totalizzato 25 punti, uno in più dei rossoblu ma tra le mura amiche ne hanno raccolti soltanto 8 punti (2 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, 10 gol fatti e 9 subiti).  Più del doppio, 17, i punti conquistati in trasferta (5 vittorie, 2 pareggi, una sconfitta, 14 gol fatti e 7 subìti).

La Samb è reduce dalla sconfitta interna contro il Matelica 2-3 dopo aver inanellato sette risultati utili consecutivi.


I CONVOCATI

CESENA

I bianconeri non avranno per squalifica Ciofi e Ardizzone (squalificati) oltre a Gonnelli (infortunato).

23 i convocati bianconeri (ci sono anche due ragazzi della “Primavera 3”). Ecco il dettaglio:

PORTIERI: 36 Fabbri, 33 Nardi, 22 Satalino

DIFENSORI: 6 Aurelio, 35 Fabbri, 16 Favale, 2 Longo, 3 Maddaloni, 11 Munari, 13 Ricci

CENTROCAMPISTI: 29 Campagna, 32 Capellini, 18 Collocolo, 25 Petermann, 4 Sala, 5 Steffè

ATTACCANTI: 20 Bortolussi, 14 Capanni, 9 Caturano, 28 Koffi, 19 Nanni, 10 Russini, 7 Zecca


SAMB

24 i giocatori convocati da mister Mauro Zironelli.

Dario D’Ambrosio deve scontare il turno di squalifica dopo l’ingenua espulsione di domenica scorsa al 42° del primo tempo contro il Matelica.



QUI CESENA

Parla William Viali:

Elogi alla squadra, reduce da un ottimo momento, ma anche un invito a tenere alta la tensione. La conferenza stampa di mister Viali alla vigilia di Cesena-Samb parte da qui: “Dobbiamo perseverare in questo momento positivo: per fare questi sette risultati utili consecutivi ci siamo impegnati tanto e dobbiamo dare ancora di più per proseguire la striscia, altrimenti il rischio è quello di perdersi. Domani avremo delle assenze pesanti, soprattutto in difesa, però ho grande fiducia in questi ragazzi. Il gruppo è molto recettivo: chi è entrato si è sempre fatto trovare pronto, quindi sono molto sereno da questo punto di vista. Più che altro dovremo stare attenti a studiare la fase offensiva della Sambenedettese: loro variano diversi sistemi di gioco, quindi abbiamo cercato di preparare la partita in questo senso”.

Viali ha fatto anche il punto sulle condizioni della squadra, che dovrà sopperire ad alcune assenze importanti: “Nardi sta bene: gli esami non hanno evidenziato problemi e lui è rientrato ieri in gruppo, quindi sarà a disposizione per la partita. Caturano è clinicamente guarito, ma a livello di forma è indietro, quindi la situazione resta delicata. Sarà convocato, ma valuteremo strada facendo: verrà in panchina con noi, lui ha tanta voglia di stare vicino al gruppo per dare una mano. Come ho già detto, lui deve fare un percorso, non possiamo pensare che domani possa cambiare la partita, perché non è in condizione. Stiamo studiando come reinserirlo, ci sono tante letture da fare insieme allo staff medico per recuperarlo al meglio: questa è la cosa più importante. Sulla formazione ho ancora qualche dubbio, soprattutto a centrocampo e in attacco dove ho più scelta rispetto alla difesa che invece è praticamente contata”.

Una battuta anche sul mercato, con il tecnico che ha tenuto a sottolineare come sia importante mantenere stabili gli equilibri di una squadra che, fino a questo punto, ha fatto molto bene: “Non ho fatto nessuna richiesta alla società in vista di gennaio e non so nemmeno se la farò. Questo è un grande gruppo e c’è un equilibrio determinante che deve essere preservato, quindi non è facile andare a toccarlo. Spostando qualcosa si rischia di rovinare tutto quello che di buono è stato fatto”.


QUI SAMB

Mauro Zironelli nella canonica Video Conferenza Stampa della vigilia



ARTICOLI CORRELATI

Cesena-Samb: lo scorso anno la prima vittoria rossoblu in Romagna. I precedenti


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Fermo

Fermo: blitz dei Carabinieri nei casolari abbandonati, rintracciati due clandestini

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

FERMO – A fronte di un’operazione condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, assieme ai militari di altre Stazioni, sono stati perquisiti cinque casolari abbandonati nelle campagne fermane. Due persone, risultate clandestine, sono stati rintracciate e condotte in caserma per accertamenti ma, per il momento, della refurtiva scomparsa durante rapine e furti messi a segno nell’ultimo periodo, nessuna traccia. I controlli proseguono.

Continua a leggere

CoViD19

CoViD Marche. Acquaroli, con “Marche sicure” già isolati in 3-4 mila

Avatar

Published

il

In un mese con l’operazione di screening di massa “Marche sicure”, con test antigenici rapidi gratuiti su base volontaria, tra “dirette e indirette” sono state “isolate 3-4 mila persone che altrimenti avrebbero potuto essere causa di contagio”.

E’ uno dei numeri citati dal presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli in una conferenza stampa su un bilancio dei primi cento giorni della giunta di centrodestra.

Il governatore ha parlato di una “gestione importante dell’emergenza” con “numeri che ci inorgogliscono”.

Acquaroli parte dal “raddoppio” del numero dei tamponi eseguiti quotidianamente: “passiamo dai 1.500-2000 a 5mila processati, tra molecolari e rapidi; arriviamo a volte fino a 7mila comprendendo quelli di controllo.

Ricordo quando, nei primi giorni di mandato, leggevamo percentuali di positivi su ‘tamponati’ che arrivavano al 35-40%”.

L’orgoglio del presidente anche per “Marche sicure” con oltre 220 mila adesioni allo screening, che sta proseguendo – ora allargato a studenti, docenti e altro personale scolastico – e “oltre mille positivi rilevati.

Con il tracciamento seguente, che è un moltiplicatore almeno per tre: in un mese isolate 3-4mila persone che altrimenti a avrebbero potuto essere causa di contagio”.

Numeri che il presidente pone accanto all’Rt Marche, “fino a dieci giorni fa strumento essenziale per il giudizio Iss e che è sotto a 1 dal 15 novembre.

Un risultato che a noi fa piacere in un problema di complessità generale”.

Tante le questioni trattate nei primi 100 giorni, osserva Acquaroli, ma “questi aspetti per noi sono stati molto impattanti e importanti”.

Tra i dati motivi di vanto della giunta, di cui ha parlato l’assessore alla sanità Filippo Saltamartini, anche la virtuosità marchigiana nel piano vaccini, l’aumento dei posti di Terapia intensiva da 115 a 237 e il potenziamento delle Usca (unità speciali di continuità assistenziale). (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Marche

Nicolò Fazzi si presenta alla Samb: “Convinto dalla chiamata di Maxi Lopez”

Avatar

Published

il

“Qui a San Benedetto ho trovato tanto entusiasmo e tanta energia. Ho visto la squadra molto aggressiva nelle ultime partite, ci sono tanti giovani interessanti, possiamo fare bene”. Così si presenta Niccolò Fazzi, centrocampista polivalente appena prelevato ufficialmente dalla Sambenedettese al Padova. Compirà 26 anni tra poco più di un mese e ha trovato poco spazio tra le fila dei bianco-scudati in questa prima metà di stagione. Ma a giudicare dall’insistenza con cui è stato cercato, non dovrebbe faticare a trovarne di più con la maglia rossoblù.

“Avendo amici in comune è stato Maxi Lopez a convincermi a venire qua, ha raccontato Fazzi. “Mi ha chiamato e mi ha parlato dell’ambiente e del progetto sano e ambizioso che c’è alle spalle. Anche il progetto tattico mi piace, contro il Carpi la squadra è stata molto propositiva”. Certo, il primo nodo da sciogliere sarà proprio quello sul suo inserimento tattico: “Il mio ruolo naturale è sulla fascia”, ha precisato, in una posizione dove in questo momento sta definitivamente esplodendo Masini soprattutto dopo la prestazione-capolavoro di domenica scorsa. “Ma in passato ho giocato spesso anche a sinistra, mi piacciono entrambe le fasce. E ho fatto anche la mezzala”, ha sottolineato.

Certo, in questo momento il tempismo dell’acquisto potrebbe suggerire che si tratti di un rimpiazzo per Shaka Mawuli, fermato proprio domenica scorsa dalla rottura del legamento crociato del ginocchio destro e che ha praticamente concluso la sua stagione. Ma Fazzi è arrivato forse soprattutto per risolvere qualche incertezza sull’out di sinistra, dove Trillò e Liporace non hanno convinto a pieno. E proprio il suo ruolo di centrocampista a tutta fascia lo ha penalizzato nel 4-3-3 del Padova.

“Ho parlato già con mister Zironelli per capire dove posso dare un contributo. A Padova ho giocato poco a inizio stagione per scelte tecniche del mister, non ho avuto problemi fisici”, ha precisato Fazzi. “Ma essere duttile è la mia fortuna: a quasi 26 anni non smetto di imparare. Forse non ho già i 90 minuti nelle gambe per via del poco spazio avuto quest’anno, ma mi piace lo stile di gioco di questa squadra”. Fazzi si augura inoltre di “disputare un buon girone di ritorno e divertirci. Penso che sarà un campionato interessante, anche se ci sono squadre che hanno investito di più della Samb”. Per ora, tuttavia, il girone di ritorno è iniziato nel miglior modo possibile per i rossoblù.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy