fbpx
Connect with us

Abruzzo

Webnair: “Il merito nel lavoro. Una sfida necessaria”

Incontro di Meritocrazia Italia

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo.

Meritocrazia Italia ha organizzato per domani alle ore 16 un webinar dal titolo:”Il merito nel lavoro. Una sfida necessaria”.

Sul palco saliranno per un garbato confronto con i Dirigenti dell’associazione Alessia Fachechi e Paolo Patrizio, esponenti dei più grandi sindacati italiani.

Le attese conclusioni saranno a cura del Presidente Nazionale di Meritocrazia Italia, Walter Mauriello.

Quello del lavoro è un tema scottante e di grande attualità, sul quale è ora più che mai importante accendere i riflettori.

Un paese che riconosce il merito e valorizza le sue eccellenze guardando al domani, senza dimenticare valori fondamentali espressione di equità sociale, è già vincente ed è questa la strada da percorrere.

“Lo Stato deve garantire a tutti i cittadini un lavoro, un principio costituzionale di carattere programmatico che non può più rimanere lettera morta. Il lavoro è dignità e la sua stabilità è un dovere di chi governa”. Così il Presidente dell’associazione Walter Mauriello, che continua:”Il concetto di stabilità deve essere adeguato all’evoluzione sociale e non può più coincidere con il posto fisso, così come flessibilità non può più essere precarietà. Bisogna guardare al mondo del lavoro in una chiave ed in un’ottica diverse, affinché stabilità e flessibilità possano essere continuità del lavoro e sua tutela”.

È questo il momento di cambiare paradigma e trasformare ciò che può sembrare negativo in un connubio innovativo.

“Il lavoro di squadra è alla base di un buon risultato. Competenza, impegno, dedizione, bravura, ricerca di risultati economici non devono essere elementi di contrapposizione ma di unione a fratellanza, collaborazione e solidarietà. In tal modo il mondo del lavoro valorizzerà l’interesse comune e sociale ad un benessere diffuso e la riuscita del singolo, sarà una vittoria della intera collettività”.

Su questi temi Meritocrazia Italia darà vita ad un dibattito con tutte le sigle sindacali, senza distinzioni ideologiche, nell’auspicio che nel raffronto e nella condivisione costruttiva di idee diverse possa nascere la soluzione migliore.

Le risposte che emergeranno saranno, come sempre, oggetto di ulteriore studio ed approfondimento da parte dell’associazione, che elaborerà e metterà a punto progetti da sottoporre alle istituzioni, agli organi governativi ed agli enti di competenza, affinché il loro recepimento, in tutto od in parte, consenta di non lasciare più nessuno indietro.

Teramo

28enne perde la vita in un incidente stradale

28enne muore in un incidente.La vittima è Fabio Mantini.

Pubblicato

il

Di

BISENTI – Tragedia domenica sera intorno alle 00:30. Un ragazzo di 28 anni che stava tornando a casa, è morto dopo aver perso il controllo della propria auto. Il 28enne è finito in una scarpata. Si chiamava Fabio Mantini e stava rientrando a casa dopo una serata al bar con gli amici, a Bisenti.

Lungo la strada il giovane ha perso il controllo del mezzo finendo in una scarpata. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente, avvenuto sulla provinciale 34 tra Bisenti e Castiglione, all’altezza della frazione di Troiano.

Fabio Mantini è stato ritrovato ad oltre 20 metri dal ciglio della strada, fuori dalla sua Punto Bianca, vicino ad Appignano, nel comune di Bisenti. A lanciare l’allarme, erano stati i familiari che non vedendolo rientrare hanno segnalato la scomparsa ai carabinieri.

Nelle ricerche, i militari, hanno ripercorso il tragitto fatto da Fabio, fin quando, i segni sulla strada li hanno portati all’auto e al ritrovamento del corpo senza vita in una scarpata.

Fabio Mantini, barista 28enne di Appignano di Castiglione Messer Raimondo oramai giunto nei pressi di casa, è deceduto sul colpo. I carabinieri proseguono nelle indagini ricostruire le cause del fuoristrada. Nelle prossime ore, la procura potrebbe disporre l’autopsia sul corpo del 28enne finito in una scarpata.

Continua a leggere

Abruzzo

Pepe: “Il centrodestra in Regione concede fondi a una proposta di legge che al contempo vuole abrogare!”

Pubblicato

il

TERAMO – “E’ sempre più palese che la maggioranza di centrodestra che guida la nostra Regione è ormai in uno stato confusionale patologico e irreversibile” dichiara il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico, Dino Pepe. “Ha infatti dell’incredibile, e aggiungerei del tragicomico, quanto è successo in questi giorni: sono stati presentati due progetti di legge in aperto contrasto tra loro, insomma…lo strano caso del Dottor Jekyll e di Mr. Hyde travolge così in Consiglio Regionale d’Abruzzo!”. 

Sono state infatti calendarizzati in queste ore, e poste all’esame delle commissioni competenti, due progetti di legge che contengono al loro interno articoli completamente all’opposto – spiega Pepe – infatti nel progetto di legge 219/2021, che dovrebbe riordinare il sistema turistico regionale, viene espressamente abrogata la legge 24/2020 “norme in materia di turismo itinerante” mentre della proposta di legge 225/2021, presentata pochi giorni dopo, dove sono inseriti fondi per enti e comuni, la stessa legge regionale numero 24 del 2020 viene finanziata per 100 mila euro”.

In pratica, come mite Dottore Jekyll, personaggio creato dalla penna di Robert Louis Stevenson, i nostri vertici regionali hanno una doppia personalità: una buona, che destina fondi a pioggia, laltra malvagia, proprio come Mister Hyde, che taglia ed abroga leggi pleonastiche!!!Scherzi a parte appare chiaro che, dietro un evidente stato confusionale ed una conclamata mancanza di dialogo nel centrodestra a guida Marsilio, la maggioranza targata Lega-Fdi continua nella sua inconcludente propaganda, manifestando ancora una volta tutti i suoi limiti di mancata visione e programmazione per la nostra Regione” conclude il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico.

Questo bailamme, purtroppo, va ancora una volta a discapito dei cittadini e dei comuni abruzzesi che non avranno mai i fondi tanto attesi per favorire lo sviluppo locale. Resta ora da capire quale delle due leggi la maggioranza porterà in approvazione: a noi non resta altro che constatare ancora una volta che la situazione politica nel centrodestra abruzzese è grave, ma non è seria”.

Continua a leggere

Chieti

Anziano trovato morto in casa a Vasto

Anziano ex finanziere trovato morto in casa.

Pubblicato

il

Di

VASTO – Nella mattinata di oggi, martedì 26 ottobre, in un appartamento in via San Rocco di Vasto, è stato trovato un uomo senza vita, nella sua abitazione. L’anziano morto in casa era un 74enne, ex finanziere, che viveva da solo.

Il 74enne trovato morto in casa, era in pensione da tempo dopo una vita lavorativa trascorsa con le fiamme gialle. I soccorsi giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.  

Nella casa dell’uomo sono gunti anche i carabinieri per le indagini del caso. Le forze dell’ordine hanno fatto un sopralluogo generale dell’abitazione dell’uomo. Sono in corso delle indagini per le cause della morte del 74enne trovato morto in casa.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy