fbpx
Connect with us

Macerata

Matelica, capitan De Santis: “Bene con la Triestina, ora due trasferte difficili”

Luigi Tommolini

Published

il

Capitan De Santis: “Bene con la Triestina, ora due trasferte difficili”

“Abbiamo iniziato bene il girone di ritorno – ha commentato il Capitano biancorosso – con la vittoria in casa con la Triestina. Siamo ripartiti alla grande dopo un buonissimo girone di andata. Dobbiamo cercare di continuare con questo ruolino di marcia. Anche se siamo una matricola durante la prima parte del campionato abbiamo interpretato ogni gara come se fosse una finale e ci siamo tolti delle belle soddisfazioni”.

“ Ovviamente – ha proseguito De Santis – non abbiamo fatto ancora nulla e dobbiamo arrivare fino all’obiettivo con questo atteggiamento umile e determinato per essere tranquilli. Ora abbiamo davanti due trasferte lunghe e ravvicinate, Feralpisalò e SudTirol, in cui come sempre cercheremo di dare il massimo e di raccogliere più punti possibili, pur consapevoli della forza dei nostri avversari”.

foto Gianmaria Matteucci


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Macerata, prorogata al 30 aprile la sosta agevolata in corso Cavour e corso Cairoli

Pio Di Leonardo

Published

il

MACERATA – Dopo la fase sperimentale, prorogata al 30 aprile la sosta breve gratuita di 30 minuti in corso Cairoli e in corso Cavour a Macerata. Si tratta di un’iniziativa decisa dalla Giunta comunale che con un’ulteriore delibera, dopo quella del dicembre scorso, ha deciso, alla luce dei risultati riscontrati e per la proroga dell’emergenza e quindi come aiuto concreto ai commercianti che insistono nei due corsi principali della città, di proseguire nel percorso intrapreso. 

“Visto il riscontro della sperimentazione partita il primo dicembre in corso Cairoli e corso Cavour abbiamo deciso di prolungare la sosta breve gratuita di 30 minuti fino al termine dell’emergenza pandemica – afferma l’assessore allo Sviluppo economico e alla Mobilità Laura Laviano -. Un’iniziativa che abbiamo messo in campo per agevolare il commercio cittadino nelle due vie della città dove è presente una maggiore concentrazione di negozi. In questi giorni verrà dato il via anche a un’azione di promozione della misura prorogata, attraverso una locandina ad hoc, grazie anche al supporto dei commercianti».

Il regime agevolato in corso Cairoli e in corso Cavour permette una maggiore rotazione dell’utilizzo degli stalli di sosta a pagamento. I cittadini, come noto, possono avvalersi diun’iniziale sosta breve gratuita di 30 minuti – non prorogabili – con l’obbligo di esposizione del disco orario e l’applicazione, decorso tale periodo, della tariffa ordinaria di 1.20 euro.

Prorogata al 30 aprile anche la gratuità per la prima ora di sosta e, successivamente, l’applicazione della tariffa oraria di 1 euro (con tariffa minima di 50 centesimi per trenta minuti di sosta) nelle fasce orarie 9-13 e 15-20, consentendo inoltre una sosta complessiva per il massimo di due ore, in piazza Vittorio Veneto

Si tratta di un provvedimento che persegue nell’obiettivo di ridurre i disagi conseguenti alla pandemia da Covid 19 contribuendo a supportare il lavoro delle attività commerciali ed economiche presenti nelle zone interessate dal regime di sosta. 

Continua a leggere

Macerata

Macerata, sequestrati oltre 50 grammi di cocaina e denaro contante provento dell’attività di spaccio. Arrestato un 50enne

Pio Di Leonardo

Published

il

MACERATA – Nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, finalizzati al contrasto dei traffici illeciti in genere e alla verifica del rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus, i finanzieri del Comando Provinciale hanno messo a segno, nel corso del fine settimana, due interventi a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Macerata, in territorio del Comune di Petriolo (MC), sottoponeva a controllo una persona, di nazionalità italiana, tale R.C., a bordo di un furgone, rinvenendo circa 4 grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire un ulteriore quantitativo della medesima sostanza, pari a circa 48 grammi. L’uomo, un cinquantenne, è stato tratto in arresto e posto a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Nel corso di un’altra operazione a Porto Recanati, invece, i finanzieri della locale Tenenza intervenivano mentre era in atto la cessione di una dose di sostanza stupefacente, rivelatasi cocaina, denunciando un quarantaseienne albanese e segnalando l’assuntore alla competente Prefettura. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire sostanza da taglio, del tipo mannitolo, ed una cospicua somma di denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio. I due, inoltre, sono stati sanzionati in relazione ai divieti di spostamento previsti dalle norme in materia di contenimento della diffusione del coronavirus. Per di più, l’extracomunitario è stato altresì denunciato alla locale Procura in quanto è risultato sottoposto al regime di isolamento obbligatorio poiché positivo al COVID-19. 

Complessivamente, le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 50 grammi di cocaina e 13.430 euro in denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio, nonché sostanza da taglio.

Le operazioni di servizio si inseriscono nel più ampio dispositivo di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, costante impegno della Guardia di Finanza che mira alla salvaguardia della vita umana.

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie C: Arezzo-Matelica 2-0

Luigi Tommolini

Published

il

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XXVI^ GIORNATA

AREZZO – MATELICA 2-0

AREZZO (4-3-3): 1 Sala; 15 Maggioni (35’ st 37 Serrotti), 3 Cherubin (9’ st 16 Luciani), 5 Sbraga, 19 Pinna; 46 Altobelli, 31 Di Paolantonio (35’ st 36 Karkalis), 44 Iacoponi; 4 Arini, 24 Piu, 27 Perez (18’ st 8 Carletti). A disposizione: 13 Melgrati, 6 Soumah, 10 Cutolo, 11 Cerci, 25 Sussi, 26 Ventola, 29 Koor, 35 Zitelli. Allenatore Roberto Stellone.
MATELICA (4-3-3): 28 Vitali, 14 Tofanari, 9 Zigrossi, 4 De Santis, 3 Di Renzo (31’ st 27 Maurizii); 19 Calcagni (11’ st 11 Balestero), 8 Pizzutelli; 5 Bordo, 7 Volpicelli (31’ st 21 Peroni), 17 Moretti (21’ st 29 Alberti), 23 Franchi (11’ st 10 Leonetti). A disposizione: 1 Cardinali, 2 Fracassini, 26 Ruani. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Eduart Pashuku della sezione di Albano Laziale.
ASSISTENTI: Sig.ri Amedeo Fine della sezione di Battipaglia e Michele Collavo della sezione di Treviso.
QUARTO UOMO: Sig. Michele Delrio della sezione di Reggio Emilia.
RETI: 13’ pt Altobelli, 2’ st Iacoponi.
NOTE: gara a porte chiuse; prima del fischio d’inizio osservato un minuti di raccoglimento in memoria di Mauro Bellugi; ospiti in divisa bianca con riporti rossi, pantaloncini e calzettoni bianchi e portiere verde; locali in divisa azzurra, pantaloncini e calzettoni neri e portiere amaranto; corner 1-7; ammoniti Zigrossi, Altobelli, Calcagni, Cherubin, Perez e Pinna; recupero 0’ pt, 4’ st.

AREZZO – Il Matelica esce sconfitto dal Città di Arezzo, dove il Cavallino affamato di punti all’ultimo posto in classifica porta a casa la seconda vittoria della propria stagione e supera per 2-0 la truppa di mister Colavitto (l’unica vittoria dei padroni di casa in precedenza, con l’Imolese, era datata 28 novembre).
Aveva ragione il tecnico campano alla vigilia, quando aveva ammonito i suoi ragazzi sulla difficoltà della contesa e sul fatto che l’Arezzo fosse tutto fuorché il classico e arrendevole fanalino di coda.
Entrambe provate dalla fatica dei tanti impegni ravvicinati e dal recente turno infrasettimanale (biancorossi reduci dal pari a reti inviolate con il Mantova, amaranto dalla sconfitta nella tana della capolista Padova e dal rocambolesco 3-3 con il Carpi), le formazioni presentavano diversi avvicendamenti rispetto agli undici schierati qualche giorno fa. Mister Stellone, alle prese anche con numerosi infortuni nonostante la rosa extra-large, recuperava l’ex Virtus Francavilla Perez e Cherubin, messi dentro dal primo minuto, portandosi in panchina l’uomo del pari dell’andata Cutolo (risentimento muscolare) e Carletti, tenuti ai box nell’ultimo turno.
Ancora assente Mbaye, Mister Colavitto confermava invece Vitali tra i pali, in difesa ricomponeva la coppia Zigrossi-De Santis, in mediana, concesso un turno di riposo a Balestrero, si rivedevano dal primo minuto Pizzutelli in posizione centrale con Bordo e Calcagni ai lati, in attacco Franchi avvicendava Leonetti.
Gara aperta nella prima frazione, in cui erano i biancorossi ospiti a farsi preferire e a tenere il pallino del gioco, purtroppo prontamente puniti alla prima occasione concessa. Una discesa sulla destra intorno al quarto d’ora trovava infatti Altobelli indisturbato nel cuore dell’area di rigore con l’ex Catanzaro che realizzava una sorta di rigore in movimento che valeva il vantaggio per i locali.
La risposta marchigiana passava per le sempre temibili incursioni di Calcagni e Moretti, fermati spesso anche senza troppo badare al galateo, i piazzati di Volpicelli ed i tentativi di Pizzutelli da fuori, senza fortuna. L’Arezzo invece in un paio di occasioni sfiorava il raddoppio in contropiede.
Raddoppio locale solo ritardato e che invece arrivava dopo un paio di giri di lancette nella ripresa con Iacoponi che, dopo un grande slalom, era lesto a mettere in ghiacciaia il match e a smorzare sul nascere tutte le velleità ospiti.
Colavitto provava a mescolare le carte e gettava nella mischia Leonetti, Alberti e Balestero, ma era sempre il numero 7 campano il più pericoloso dei suoi, con un paio di conclusioni a fil di palo. Il Matelica continuava comunque a tentare di accorciare il passivo, ma, complice anche la temperatura abbastanza elevata per il periodo, progressivamente venivano meno energie e lucidità e l’Arezzo sfiorava il tris con una traversa piena.
La palla per riaprire il match capitava sui piedi del numero 10 biancorosso intorno alla mezz’ora, ma la mira non era quella dei giorni migliori. Nei minuti finali c’era spazio anche Peroni e Maurizii nelle fila ospiti, ma il risultato non cambiava più.
Sabato prossimo il Matelica sarà di nuovo in campo a Macerata: in anticipo di 24 ore rispetto a quanto previsto dal calendario, i biancorossi scenderanno in campo alle ore 15:00 contro la VirtusVecomp Verona.

La cronaca

Prima frazione
2’ pt corner Matelica, Zigrossi si trova senza maglietta, fischiato fallo in attacco
5’ pt bordata da fuori di Pizzutelli
7’ pt staffilata di Volpicelli
13’ pt GOL!! Al primo affondo passa l’Arezzo: palla lavorata sulla destra e rigore in movimento per Altobelli che dal cuore dell’area fulmina Vitali
24’ pt buon pallone di Calcagni per Moretti, stop difettoso e azione che sfuma
26’ pt pericolosa ripartenza Arezzo orchestrata da Iacoponi
27’ pt Volpicelli-Tofanari- Calcagni, testa a lato
35’ pt punizione Volpicelli dalla destra, allontana con i pugni Sala

Seconda frazione
2’ st GOL!! la squadra di Stellone trova subito il raddoppio
9’ st staffilata di Volpicelli che fa la barba al palo
14’ st schema da corner, Volpicelli alto
27’ st traversa per l’Arezzo, sul tap in è pronto Vitali
31’ st mira sbagliata dal limite per Leonetti
45’ st mischia in area di casa, nessuno approfitta

Foto: Giulio Cirinei (Arezzo Calcio)


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy