fbpx
Connect with us

Abruzzo

Pescara, Nino D’Angelo al teatro Massimo

Biglietti disponibili sui circuiti TicketOne e Ciaotickets

Simona Borghese

Published

il

PESCARA – Sarà un 2021 ricco di impegni per Nino D’Angelo grazie al suo progetto ‘Il poeta che non sa parlare’, diviso tra un libro, un album e un tour, prodotto dalla DI.ELLE.O e distribuito dalla STEFANO FRANCIONI PRODUZIONI, che prenderà il via dal prossimo 4 novembre dal Teatro degliArcimboldi di Milano e che toccherà in pratica tutta l’Italia, da Nord a Sud, con tappa organizzata dalla BEST EVENTI al Teatro Massimo di Pescara per domenica 21 novembre alle ore 21. 

Biglietti disponibili sui circuiti TicketOne www.ticketone.it e Ciaotickets www.ciaotickets.com: primo settore numerato 46,00 – secondo settore numerato 40,25 – palco numerato 36,80 – galleria numerata 434,50 (diritti di prevendita inclusi). Info: 085.9047726 www.besteventi.it

“Sarà una tournée – precisa Nino – dove canterò i successi che mi hanno accompagnato nel corso della mia carriera. Sarà anche l’occasione per raccontarmi a tutto tondo, rivelando anche alcuni aneddoti divertenti che in pochi conoscono”.

La scalettadi questo live (che sarà molto più di un concerto…) verterà sul repertorio di oggi con canzoni come ‘O pate’, ‘Senza giacca e cravatta’, ‘Si turnasse a nascere’, senza tralasciare alcuni tra i più vecchi successi, come per esempio ‘Nu jeans e ‘na maglietta’: “Canterò ogni brano con grande rispetto”.

Si tratta di una delle tournée più attese del nuovo anno, sulla scia del successo riscosso, per esempio, nel 2013 quando D’Angelo si esibì al Teatro San Carlo di Napoli con il melodramma ‘Memento-Momento’, dedicato al cantautore e compositore Sergio Bruni con il maestro Roberto De Simone che curò la composizione strutturale cameristica, oppure quando fece registrare nel 2017 il tutto esaurito allo stadio San Paolo di Napoli per festeggiare il suo sessantesimo compleanno.

‘Il poeta che non sa parlare’ sarà anche un album e un libro che raccoglierà una serie di aneddoti sulla vita che hanno caratterizzato la carriera artistica di D’Angelo, ma anche la narrazione di episodi legati al privato, come per esempio quando parlerà del padre, il suo primo falsario…

Ma il titolo del progetto come è nato? “Ai tempi della scuola– racconta D’Angelo – la maestra mi disse: Tu sei un poeta che non sa parlare, arrivi al cuore anche quando ti esprimi male. Questa frase mi è rimasta impressa da allora ed è ora di condividerla con il mio pubblico”.

Teramo

Val Vibrata: finiscono in carcere due trafficanti di droga

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

ALBA ADRIATICA – Il fatto risale a stato 2 gennaio. Due uomini di origine albanese, sono stati arrestati dalla Carabinieri con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione sarebbe stato rinvenuto un borsone contenente oltre 26 kg di droga. Oggi, in data 27 gennaio, il Gip del Tribunale di Teramo ha firmato un’ordinanza di carcerazione per i due trafficanti, che precedentemente erano stati posti ai domiciliari e per loro, si apriranno le porte del carcere di Rieti.

Continua a leggere

Pescara

Spoltore: 65enne muore per un colpo accidentale durante una battuta di caccia

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

Elicottero del 118: eliambulanza (Il Martino - ilmartino.it -)

SPOLTORE – Tragedia questa mattina, mercoledì 27 gennaio, a Caprara (Spoltore) sulla strada provinciale 12. Un 65enne è deceduto durante una battuta di caccia con un amico. Da quanto appreso dalla ricostruzione, un colpo accidentale sarebbe partito dal fucile che aveva in spalla e questo gli avrebbe raggiunto il fianco destro. Immediatamente sul posto, assieme ai Carabinieri, il personale del 118 in elicottero e ambulanza ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. I militari stanno procedendo alla ricostruzione di quanto accaduto.

Continua a leggere

Pescara

Pescara: false dichiarazioni al fisco, denunciate tre aziende nel commercio del tartufo

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

PESCARA – Dopo alcuni controlli fiscali effettuati dalla Guardia di Finanza, tre società che operavano nel commercio del tartufo (Nord e Centro Italia), sono finite nei guai. Da quanto si apprende pare che sarebbero emerse delle anomalie nelle dichiarazioni dei redditi presentate, tanto da risultare per alcune annualità, evasori totali. Per due delle Srl, la base imponibile netta non dichiarata ammonterebbe a circa 2milioni 800mila euro con un’Iva dovuta pari a circa 600mila euro. A fronte di quanto emerso, i titolari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per infedele dichiarazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy