fbpx
Connect with us

Abruzzo

CoViD Abruzzo, Verì: basta a diffondere numeri senza fondamento sulle vaccinazioni!

Pubblicato

il

“Ora basta parlare di giunta lenta e mancanza di organizzazione nella campagna vaccinale anti Covid nella nostra regione: nella sola giornata di ieri sono state vaccinate 4722 persone in Abruzzo. E basta anche sostenere che siamo ultimi, perché la nostra percentuale stamattina è la 13esima su 21 Regioni e Province autonome. E’ questa la nostra capacità vaccinale e mi dispiace molto sentire affermazioni senza alcun fondamento che creano solo ansia e angoscia nella popolazione, già provata da un anno di convivenza con la pandemia”.

Lo puntualizza l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, che torna a ribadire come l’organizzazione allestita in Abruzzo (e coordinata dal referente regionale Maurizio Brucchi) funziona e i numeri lo confermano.

“I dati pubblicati sul sito del Ministero non sono una classifica – continua l’assessore – perché i dati presi a riferimento non sono omogenei su tutto il territorio nazionale e quindi andrebbero analizzati utilizzando un valore unico di riferimento. E’ stato ribadito anche dagli organi nazionali, ma in Abruzzo per ovvi motivi di strumentalizzazione politica, la minoranza fa finta di non saperlo”.

Uno dei dati su cui la Verì invita a fare un confronto è quello tra le dosi consegnate alle Regioni rispetto alla popolazione residente: un rapporto che ad oggi è del 6.6 per cento in Abruzzo, del 7.1 nelle Marche, del 9.75 in Friuli Venezia Giulia, del 9.8 in Liguria, del 7.1 in Sardegna e del 7.8 per cento nel Lazio.

“E’ dunque ovvio – prosegue – che anche il rapporto delle somministrazioni rispetto alla popolazione residente risulti sbilanciato. Nonostante questo, però, siamo solo un paio di punti percentuali sotto la media nazionale, che a sua volta è calcolata su valori assoluti e non parametrati alle caratteristiche del territorio. Il 71.3 per cento dell’Abruzzo, dove gran parte della popolazione vive in piccoli centri spesso montani, non può essere confrontato con il 74.8 del Lazio, dove su 5 milioni e 700mila residenti, ben 4 milioni e mezzo vivono nell’area metropolitana di Roma. Farlo significa essere in malafede o non sapere far di conto”.

L’assessore rivendica anche come l’Abruzzo sia tra le primissime Regioni italiane ad aver avviato la vaccinazione del personale scolastico e universitario e la prima ad aver iniziato la vaccinazione (il 12 febbraio scorso) degli ultra 80enni.

“Si è scelto di procedere parallelamente su più categorie – rimarca – e così, oltre a concludere le vaccinazioni del personale sanitario, stiamo vaccinando in questo momento anche le forze dell’ordine. La macchina funziona, pur con qualche piccola difficoltà, come quanto accaduto ieri con le vaccinazioni degli operatori scolastici con oltre 55 anni di età con Astra Zeneca. L’autorizzazione alla somministrazione non è arrivata in tempo, ma da domani il ritardo sarà recuperato”.

Nella giornata di giovedì sono stati vaccinati 2311 cittadini, venerdì 3197 e ieri, come detto, 4722 (di cui 2690 operatori scolastici).

“Purtroppo – conclude la Verì – resta il nodo dell’incertezza nelle consegne delle dosi, che subiscono tagli poche ore prima del recapito. E’ una variabile che incide profondamente sull’organizzazione complessiva, che deve tenere anche conto dell’obbligo di mettere da parte il 30 per cento dei vaccini per garantire la seconda dose. Ce la stiamo però mettendo tutta e assicuro ancora una volta i miei concittadini che nessuno sarà lasciato indietro”.


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Abruzzo

Corropoli: Comune finanziato per 700000 euro per progetti sportivi

Pubblicato

il

È stata pubblicata qualche giorno fa la graduatoria del bando Sport e Periferie 2020 del dipartimento dello Sport del Consiglio dei Ministri. 

Il comune di Corropoli è stato finanziato per un importo pari a €700.000,00 per la ristrutturazione ed il completamento della palestra presso il parco della Badia e per il rifacimento ed ammodernamento del campo di calciotto adiacente.

“Grande soddisfazione – dichiara il Sindaco Dantino Vallese – si conferma l’impegno portato avanti dalla nostra Amministrazione nei confronti di questo importante tessuto sociale cittadino che riteniamo un patrimonio prezioso da salvaguardare . Il Comune di Corropoli riconosce lo sport come servizio sociale e intende promuovere e sostenere ogni iniziativa atta a rendere più accessibile a tutti i cittadini la pratica delle attività motorie e sportive quale mezzo di educazione e formazione personale e sociale di tutela e miglioramento della salute, di sano impiego del tempo libero. Sicuramente il nostro impegno non finisce qui – conclude il Sindaco – continueremo a portare avanti progetti per migliorare l’impiantistica sportiva che è di grande importanza per il nostro territorio.”

“Grazie all’attenzione amministrativa, come in passato si sono reperiti, sempre attraverso il bando “Sport e Periferie”, i fondi necessari alla realizzazione della copertura della tribuna del campo sportivo e al rifacimento del centro polivalente limitrofo al plesso scolastico, ora sono molto soddisfatto e orgoglioso – dichiara il consigliere delegato allo Sport Andrea Ferrante – per l’ottenimento di questo ennesimo importante finanziamento, per un importo di €700.000,00 con il quale verrà completata la palestra e ammodernato il campo da calciotto nel magnifico complesso dell’Abbazia di Mejulano. Checché se ne dica e benché qualcuno voglia mettere in cattiva luce l’operato di questa amministrazione, ritengo si stia lavorando in maniera eccellente per il bene della cittadinanza e questi sono solo alcuni degli esempi.

Continuiamo a partecipare ad ogni bando disponibile e ad intercettare il maggior numero possibile di finanziamenti al fine di rendere sempre più bella, fruibile ed al passo con i tempi la nostra Corropoli.”

Continua a leggere

Abruzzo

Controguerra sbarca sulla Rai: domani in onda il documentario “Di là dal fiume e tra gli alberi”

Pubblicato

il

CONTROGUERRA – Domenica 26 settembre 2021, alle ore 22:15, andrà in onda su RAI 5 (canale 23 del digitale terrestre) una puntata del programma documentaristico “Di là dal fiume e tra gli alberi” che farà tappa a Controguerra.

Il tema della puntata è “Il vecchio confine” e Controguerra per secoli è stata un avamposto di frontiera del Regno di Napoli (poi Due Sicilie), il cui confine col limitrofo Stato Pontificio era tracciato da un elemento naturale ben noto già a Dante e ad Ariosto: il fiume Tronto.

Il documentario è diretto dall’esperto documentarista Luigi Maria Perotti e il viaggio che ci propone muove da Civitella del Tronto per giungere alla Sentina, passando per Ascoli, Offida, Ancarano, Spinetoli, Controguerra, Centobuchi, Monteprandone e Martinsicuro.

I paesi, oggi ubicati in Regioni diverse, centocinquanta anni fa appartenevano a due Stati differenti, con una propria cultura e specifiche identità che avevano punti di contatto ma anche di divergenza. Percorrendo questo suggestivo itinerario Luigi Maria Perotti cercherà di raccontare cosa lascia un confine, un secolo e mezzo dopo esser scomparso.

A tal fine, oltre a disvelare il volto più suggestivo dei borghi visitati e le meraviglie naturali del territorio, l’Autore del documentario ha raccolto voci, aneddoti e testimonianze. Nella sua tappa a Controguerra ha incontrato lo storico locale Matteo Di Natale, che lo ha accompagnato alla scoperta dell’antico centro vibratiano.

La        puntata         verrà  replicata       su        RAI     3          in        data   che     sarà    comunicata successivamente.

Continua a leggere

Abruzzo

Sant’Egidio, lunedì riapre la Piscina comunale

Pubblicato

il

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – “Parliamo della Piscina comunale inserita nel Polo Sportivo in Via Gabriele D’Annunzio. All’inaugurazione della riapertura, che si svolgerà il 27 settembre, alle ore 17.30, per festeggiare la felice conclusione dei lavori di manutenzione straordinaria, prenderanno parte il Sindaco Elicio Romandini e il Consigliere con Delega allo Sport Giovanni Anastasi, che portano a casa la riapertura dell’Impianto dopo anche tutte le limitazioni e le difficoltà legate al Covid-19, un risultato straordinario, afferma il Sindaco, restituendo al Paese una struttura completamente rinnovata e competitiva, dove potranno essere praticate discipline natatorie di grande rilievo, al passo con i tempi ed adeguata al quadro normativo recente ed alle disposizioni attualmente vigenti.

È stato il punto di approdo di un iter complesso, iniziato il 14 maggio 2020, che ha permesso al gestore della Piscina in tempo per l’inizio della stagione come negli anni precedenti, nonostante le limitazioni del Covid-19, il costo complessivo dell’intervento, è stato di circa 220.000 Euro, di cui 120.000 Euro con fondo propri e per la parte restante con finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico.

In concomitanza con i lavori di riqualificazione dell’impianto Piscina Comunale, sono stati realizzati lavori di urbanizzazione dell’intera area circostante tutti gli impianti sportivi (Piscina – Campo in erba sintetica, Campo principale in erba naturale, Circolo Tennis – Bocciofila, ecc. ecc.), opere da anni promesse ma mai realizzate.

Questo eccellente risultato, continua il Sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, è stato conseguito grazie all’impegno dell’attuale Amministrazione comunale e soprattutto grazie all’impegno dell’intero Ufficio Tecnico, in condizioni precarie, per i lavori svolti durante il lungo periodo di Pandemia che inevitabilmente ha impedito di procedere anche più velocemente.

Per ultimo voglio ringraziare l’Impresa appaltatrice dei lavori di riqualificazione dell’Impianto Piscina e le due imprese appaltatrici delle opere di urbanizzazione dell’intera zona, senza tralasciare infine l’Azienda che gestisce tecnicamente l’impianto “La Pinguino Nuoto” di Avezzano e le società di nuoto di Sant’Egidio alla Vibrata”.

Il Sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, Elicio Romandini.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy