fbpx
Connect with us

Marche

Samb-Imolese: i precedenti in casa

Pubblicato

il

Sono 8 gli scontri in casa Samb contro l’ Imolese, 7 in Campionato (i primi quattro e l’ultimo in serie C poi nel CND e in C2) e uno nei Play Off del CND, giocato a Cupra Marittima e vinto dalla Samb 2-1 in rimonta con le reti di Lunerti e De Feis.

In Campionato le prime quattro sfide si sono giocate sul terreno del “Fratelli Ballarin”, le ultime tre al “Riviera delle Palme”: 4 vittorie Samb, un pareggio (ad “occhiali”) e due vittorie per i romagnoli.

Comincia proprio con una vittoria di misura dell’ Imolese la storia degli scontri giocati in casa Samb.

E’ il 26 gennaio 1941 quando i rossoblù avversari vincono 1-0, poche settimane prima che la Samb abbandonasse il torneo per motivi legati anche allo scoppio della seconda guerra mondiale.

Quasi trent’anni dopo Samb e Imola si ritrovano ancora in serie C e qui si scontrano per altre tre stagioni consecutive.

Il 24 maggio 1970, i rossoblù di Natale Faccenda battono l’ Imola 2-0 grazie alle reti di Di Pucchio al 5° del primo tempo e di Carnevali al 5° della ripresa. A tre giornate dalla fine si trovano in testa alla classifica, distanziate di un punto, nell’ordine Massese, Samb, SPAL e Del Duca Ascoli; il torneo verrà vinto dai toscani.

Cinque mesi dopo, l’ 11 ottobre, con Faccenda ancora in panchina, matura l’unico pareggio in casa Samb, 0-0.

Il 23 aprile 1972 i rossoblù di casa, guidati da Piero Persico, superano gli emiliani 3-0.

Carnevali realizza due reti, entrambe dal dischetto degli undici metri, il difensore Pilone il gol del momentaneo 2-0: è l’ultimo scontro giocato al “Ballarin”.

Dopo l’incontro di PlayOff CND dell’estate 1997 a Cupra Marittima, le due compagini si ritrovano mercoledì 24 febbraio 1999 al “Riviera”, recupero della gara rinviata per neve in programma dieci giorni prima sul campo neutro di Castel Sant’Angelo.

Proprio alla vigilia della gara Mauro Viviani rassegna le dimissioni; la squadra viene subito affidata a Domenico Izzotti.

La Samb parte bene e dopo due minuti si porta in vantaggio con Matticari. Il gol illude i rossoblù che subiscono la rimonta degli avversari, a segno con Pari alla fine del primo tempo e con Bonetti a metà ripresa: 1-2 per l’Imola.

Due anni dopo, il 28 ottobre 2001, i rossoblù di casa, allenati da Paolo Beruatto, vincono 2-0.

A rete vanno Sergi al 36° del primo tempo e Soncin al 4° della ripresa.

A fine stagione la Samb di patron Gaucci e mister Colantuono (coadiuvato in panchina da Italo Schiavi) conquisterà la C1 nell’atto conclusivo della finale di ritorno dei PlayOff contro il Brescello al Tardini di Parma, pulsante di oltre settemila cuori rossoblù.

Il 17 ottobre 2018, un mercoledì sera, la Samb di Giorgio Roselli ribalta il risultato nella ripresa e ottiene la prima vittoria stagionale dopo sei gare senza successi.

I romagnoli di Dionisi vanno in vantaggio con Lunini dopo appena quattro minuti di gioco. Sospinti dal tifo della Curva Nord, nella ripresa c’è la grande reazione rossoblù. Al terzo minuto Stanco firma il pareggio su lancio di Russotto. A metà tempo Ilari finalizza al volo un assist dello stesso Stanco: rimonta e vittoria.

In programma sabato di Pasqua, 11 aprile 2020, Samb-Imolese non è stata disputata per Emergenza CoViD-19.

Luigi Tommolini

TABELLA PRECEDENTI IN CASA SAMB


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Ospedale di Camerino, Saltamartini: “Riaperto oggi il reparto di Medicina con 17 posti letto”

Pubblicato

il

CAMERINO – È stato riaperto oggi il reparto di Medicina dell’Ospedale di Camerino, con 17 posti letto: due in più rispetto alla chiusura del novembre scorso, avvenuta per ospitare i malati di pandemia. “La progressiva riduzione dei ricoveri Covid, a seguito del contenimento dei contagi e alla massiccia campagna di vaccinazione in corso – evidenzia l’assessore alla Salute Filippo Saltamartini – ci consente la riapertura del reparto di Medicina dell’Ospedale di Camerino. Questa riapertura permette di conseguire due grandi vantaggi: restituire la medicina al territorio e, soprattutto, riportare il Pronto soccorso alla sua normale attività. L’impegno di tutta la comunità locale e regionale, per contrastare la diffusione del virus, ci consente di raggiungere questo traguardo che sembra impossibile fino a poche settimane fa”. Ora i pazienti Covid, ricoverati all’Ospedale di Camerino, sono ospitati nei piani di Chirurgia e Ortopedia: a breve, assicura l’assessore, verranno riattivati per garantire piena funzionalità alla struttura ospedaliera.

Continua a leggere

Ancona

Coronavirus Marche, la situazione aggiornata dei contagi

Pubblicato

il

ANCONA – Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4462 tamponi: 2519 nel percorso nuove diagnosi (di cui 667 nello screening con percorso Antigenico) e 1943 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 252 (53 in provincia di Macerata, 29 in provincia di Ancona, 65 in provincia di Pesaro-Urbino, 30 in provincia di Fermo, 62 in provincia di Ascoli Piceno e 13 fuori regione). Questi casi comprendono soggetti sintomatici (44 casi rilevati), contatti in setting domestico (56 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (79 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (6 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (15 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato). Per altri 50 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 667 test e sono stati riscontrati 13 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 2%. 

Continua a leggere

Fermo

Fermo: ruba un’auto e rifiuta il Drug Test, denunciato 34enne

Pubblicato

il

FERMO – A seguito dei controlli effettuati in questi giorni dai Carabinieri del Comando provinciale di Fermo, un 34enne è stato denunciato per ricettazione. L’uomo sarebbe ritenuto il responsabile del furto di un’auto appartenete ad una donna. Durante la perquisizione del mezzo, sono stati rinvenuti anche 3 telefoni cellulari. Oltre alla multa, gli sarebbe stata ritirata la patente di guida, in quanto si sarebbe rifiutato di sottoporsi al Drug Test. Il mezzo verrà restituito alla proprietaria nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy