fbpx
Connect with us

Marche

Samb-Imolese: i precedenti in casa

Pubblicato

il

Sono 8 gli scontri in casa Samb contro l’ Imolese, 7 in Campionato (i primi quattro e l’ultimo in serie C poi nel CND e in C2) e uno nei Play Off del CND, giocato a Cupra Marittima e vinto dalla Samb 2-1 in rimonta con le reti di Lunerti e De Feis.

In Campionato le prime quattro sfide si sono giocate sul terreno del “Fratelli Ballarin”, le ultime tre al “Riviera delle Palme”: 4 vittorie Samb, un pareggio (ad “occhiali”) e due vittorie per i romagnoli.

Comincia proprio con una vittoria di misura dell’ Imolese la storia degli scontri giocati in casa Samb.

E’ il 26 gennaio 1941 quando i rossoblù avversari vincono 1-0, poche settimane prima che la Samb abbandonasse il torneo per motivi legati anche allo scoppio della seconda guerra mondiale.

Quasi trent’anni dopo Samb e Imola si ritrovano ancora in serie C e qui si scontrano per altre tre stagioni consecutive.

Il 24 maggio 1970, i rossoblù di Natale Faccenda battono l’ Imola 2-0 grazie alle reti di Di Pucchio al 5° del primo tempo e di Carnevali al 5° della ripresa. A tre giornate dalla fine si trovano in testa alla classifica, distanziate di un punto, nell’ordine Massese, Samb, SPAL e Del Duca Ascoli; il torneo verrà vinto dai toscani.

Cinque mesi dopo, l’ 11 ottobre, con Faccenda ancora in panchina, matura l’unico pareggio in casa Samb, 0-0.

Il 23 aprile 1972 i rossoblù di casa, guidati da Piero Persico, superano gli emiliani 3-0.

Carnevali realizza due reti, entrambe dal dischetto degli undici metri, il difensore Pilone il gol del momentaneo 2-0: è l’ultimo scontro giocato al “Ballarin”.

Dopo l’incontro di PlayOff CND dell’estate 1997 a Cupra Marittima, le due compagini si ritrovano mercoledì 24 febbraio 1999 al “Riviera”, recupero della gara rinviata per neve in programma dieci giorni prima sul campo neutro di Castel Sant’Angelo.

Proprio alla vigilia della gara Mauro Viviani rassegna le dimissioni; la squadra viene subito affidata a Domenico Izzotti.

La Samb parte bene e dopo due minuti si porta in vantaggio con Matticari. Il gol illude i rossoblù che subiscono la rimonta degli avversari, a segno con Pari alla fine del primo tempo e con Bonetti a metà ripresa: 1-2 per l’Imola.

Due anni dopo, il 28 ottobre 2001, i rossoblù di casa, allenati da Paolo Beruatto, vincono 2-0.

A rete vanno Sergi al 36° del primo tempo e Soncin al 4° della ripresa.

A fine stagione la Samb di patron Gaucci e mister Colantuono (coadiuvato in panchina da Italo Schiavi) conquisterà la C1 nell’atto conclusivo della finale di ritorno dei PlayOff contro il Brescello al Tardini di Parma, pulsante di oltre settemila cuori rossoblù.

Il 17 ottobre 2018, un mercoledì sera, la Samb di Giorgio Roselli ribalta il risultato nella ripresa e ottiene la prima vittoria stagionale dopo sei gare senza successi.

I romagnoli di Dionisi vanno in vantaggio con Lunini dopo appena quattro minuti di gioco. Sospinti dal tifo della Curva Nord, nella ripresa c’è la grande reazione rossoblù. Al terzo minuto Stanco firma il pareggio su lancio di Russotto. A metà tempo Ilari finalizza al volo un assist dello stesso Stanco: rimonta e vittoria.

In programma sabato di Pasqua, 11 aprile 2020, Samb-Imolese non è stata disputata per Emergenza CoViD-19.

Luigi Tommolini

TABELLA PRECEDENTI IN CASA SAMB


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ascoli Calcio

Ascoli-Viterbese 2-0. Sottil: “Siamo sulla strada giusta” (video)

Pubblicato

il

CASCIA – Al termine del match amichevole, disputato questo pomeriggio dall’Ascoli al “Magrelli Active” di Cascia con la Viterbese, Mister Sottil si è detto soddisfatto della prima uscita dei bianconeri:

“E’ la prima gara vera che facciamo, abbiamo avuto delle complicanze per il Covid e abbiamo dovuto annullare delle partite, sappiamo che a livello di minutaggio siamo un po’ indietro, mi interessava vedere ordine tattico e la collettività nelle due fasi, pur consapevole che siamo molto carichi di lavoro; abbiamo fatto 15 giorni molto intensi, sicuramente siamo ancora incompleti, abbiamo mostrato una discreta tenuta sui 70’-80’. Quella di oggi è comunque una partita vinta, anche se è un’amichevole. Questa è la nostra identità: giocare sempre e solo per vincere. Ho visto una buona forma da parte di Baschirotto, ha fornito una spinta costante, bene Collocolo e Castorani, così come Fabbrini, che, quando è entrato, ha dato molta velocità alla manovra, sono contento perché tutti si sono subito inseriti nei nostri meccanismi, questa è una buona cosa, siamo agli inizi, c’è tanto ancora da migliorare, lo so, ma siamo sulla strada giusta. Ora ci fermiamo tre giorni, abbiamo bisogno di scaricare mentalmente e fisicamente il carico di lavoro fatto”.

IL TABELLINO

ASCOLI (4-3-1-2): Leali (70′ Guarna); Baschirotto, Avlonitis (76′ Tavcar), Quaranta, D’Orazio (70′ Ricciardi); Buchel (46′ Castorani), Eramo (76′ Olivieri), Collocolo (76′ Franzolini); Sabiri (46′ Fabbrini); Bidaoui (86′ Intinacelli), Dionisi (70′ Ventola). A disp.: Bolletta, Sarzi Puttini, Lico, D’Agostino. All. Sottil.

VITERBESE (4-3-3): Bisogno, Fracassini, Mbendè (33′ Marenco), Van Der Velden (56′ Camilleri) Ricchi (76′ Ricci); Calcagni, Salandria, Megelaitis (56′ Zanon); Errico (56′ Simonelli), Capanni Dias (56′ Murilo), Volpicelli (56′ Tassi). A disp.: Borsellini, D’Uffizi, Natale, Simonelli, Fedel, Mendes, Aromatario. All.: Dal Canto.

ARBITRO: Sig. Marchetti di Ostia Lido

RETI: 15′ Eramo, 54′ rig. Dionisi


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Stadio, San Benedetto del Tronto: Curreri si accascia durante il concerto. Ricoverato in Terapia Intensiva

Pubblicato

il

30 luglio 2021 San Benedetto del Tronto - Paese Alto - Gaetano Curreri e gli Stadio in concerto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gaetano Curreri, vocalist degli Stadio, 69 anni si è accasciato durante il concerto che stava tenendo con il suo gruppo in Piazza Bice Piacentini nel Paese Alto di San Benedetto del Tronto.

Erano passate di poco le 23 quando il palco e la piazza si sono ammutolite e dopo i primi soccorsi sul posto è intervenuta l’Ambulanza che ha trasportato l’artista all’Ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno.

Il leader degli Stadio ora è in Terapia Intensiva cardiologica, in Prognosi Riservata e l’Anamnesi medica non rassicura le sue condizioni di salute.

In passato ha avuto un ictus nel 2003 e diverse cadute sul palco, soprattutto quelle del 2015 durante i concerti di Castelraimondo (nei pressi di Camerino in provincia di Macerata) e di Pescara. Il pesante Caldo e l’Afa di San Benedetto hanno contribuito negativamente alla situazione di salute già precaria del cantante bolognese.

Ufficialmente, a dare notizia del malore, i compagni di band, il chitarrista Andrea Fornili e il bassista Roberto Drovandi, dal profilo Facebook ufficiale degli Stadio: “Ciao a tutti, come sapete – si legge sulla pagina – Gaetano ha avuto un malore, in questo momento è in terapia intensiva ed è stabile. Domani appena avremo notizie più precise vi terremo informati su questa pagina. Grazie a tutti per l’ affetto. Buonanotte”


30 luglio 2021 San Benedetto del Tronto – Paese Alto – Gaetano Curreri e gli Stadio


30 luglio 2021 San Benedetto del Tronto – Paese Alto – Gaetano Curreri e gli Stadio


Continua a leggere

Ascoli Piceno

Violano le leggi che tutelano i giovani pesci, sanzionati pescherecci di San Benedetto del Tronto

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati sorpresi a sbarcare pesci di dimensioni inferiori alla taglia minima necessaria alla fisiologica riproduzione.

E’ quanto hanno rilevato la scorsa notte gli ispettori della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto nell’ambito di mirati controlli finalizzati alla tutela delle specie marine tanto richieste dalle tavole dei turisti nel periodo estivo. 

Durante le operazioni di sbarco del pescato da parte delle unità adibite alla pesca a strascico, il personale militare dipendente ha individuato e posto sotto sequestro circa 30 kg. di merluzzo sottomisura in quando di lunghezza nettamente inferiore ai 20 cm prescritti. 

Due gli imprenditori ittici colti in flagranza, ai quali sono state contestate sanzioni amministrative per 500 Euro. Trattandosi di infrazioni gravi in materia di pesca, alle unità ed ai loro Comandanti sono stati assegnati punti di penalità che, in caso di ripetizione delle infrazioni, potrebbero condurre finanche al ritiro della licenza di pesca.

Il fenomeno della pesca illegale di prodotto ittico giovanile, oltre che costituire una grave violazione delle normative nazionali e comunitarie, determina un generale impoverimento della risorsa ittica.

I controlli della Guardia Costiera proseguiranno, focalizzando l’attenzione anche sulla regolarità degli attrezzi utilizzati per la pesca e sull’utilizzo del prodotto illegale da parte dei ristoranti

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy