fbpx
Connect with us

Abruzzo

Tragedia MP “Rodi”: una mostra a San Benedetto del Tronto. Nel 1970 morirono 10 persone

Avatar

Published

il

La Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto ospita una mostra documentale e fotografica per il 50/o anniversario della tragedia del “Rodi”, il naufragio del motopeschereccio avvenuto il 23 dicembre 1970 alla foce del fiume Tronto, in cui morirono tutti e 10 i componenti dell’equipaggio, marchigiani e abruzzesi, tra cui 5 giovani di 16, 17, 19 e 21 anni.

L’esposizione è a cura della Fondazione Libero Bizzarri e dall’Archivio Storico comunale.

Il titolo “…Je sò lu mare e me te magne” (Sono il mare e ti mangio) è una citazione tratta dalla composizione fotografica creata alcuni anni fa da Alfredo Giammarini, fotoreporter recentemente scomparso, in memoria dell’affondamento del “Rodi”.

Nei pannelli fotografici e documentali che compongono la rassegna, si ripercorrono i momenti precedenti la tragedia e gli accadimenti immediatamente successivi.

Nella sala proiezioni sono visibili le riprese originali girate da Alfredo Giammarini che documentò personalmente tutti gli avvenimenti che accaddero a San Benedetto del Tronto e a Ortona dal giorno del naufragio in poi: il relitto dell’imbarcazione fu avvistato a tre miglia dalla costa il 23 dicembre, ma le operazioni di recupero furono ritardate per diversi giorni, provocando una sollevazione popolare della cittadina marchigiana, con blocchi della Ss16 e dei binari della ferrovia; solo il 29 dicembre una nave attrezzata agganciò il relitto, rimorchiandolo fino a Ortona.

La mostra fa parte di un programma di iniziative, dal titolo “Dirò del Rodi”, che l’assessorato alla Cultura del Comune di san Benedetto ha voluto organizzare nella ricorrenza dei 50 anni dalla sciagura del motopeschereccio e che comprende anche la pubblicazione di un libro e di un video-documentario realizzato dai registi sambenedettesi Giacomo Cagnetti e Rovero Impiglia con il coordinamento della Fondazione Libero Bizzarri. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Abruzzo

Chieti, De Luca (Ascom Abruzzo) e le misure pro commercio in Zona Rossa

Pio Di Leonardo

Published

il

CHIETI – Il Sindaco Diego Ferrara ha firmato un’ordinanza fino al prossimo 7 marzo 2021 che dispone maggiori restrizioni in città a tutela della popolazione a causa dell’aumentare dei contagi da Covid19 registrati in questi giorni.

A tal proposito, si legge in un comunicato dell’Amministrazione Comunale che per evitare assembramenti e invitare al rispetto delle regole la Polizia Municipale terrà sotto stretto controllo i luoghi di aggregazione, le vie maggiormente frequentate e ci saranno maggiori attenzioni anche alle attività commerciali con ingresso e presenze contingentate.
Pertanto, al fine di non penalizzare gravemente ulteriormente l’attività degli esercizi commerciali della città che resteranno aperti negli orari e nelle modalità previste, la sottoscritta Dott.ssa Annalisa De Luca, Presidente di Ascom Abruzzo Chieti chiede all’Amministrazione comunale del capoluogo marrucino, in particolare al Sindaco Ferrara e all’Assessore Stefano Rispoli, in questo periodo di “Zona Rossa”, di rendere non attive tutte le Zone a Traffico Limitato (Ztl) del centro cittadino, compreso Corso Marrucino, per favorire il passaggio e la sosta temporanea veloce, per scongiurare gli assembramenti e le “vasche” per il Corso, favorendo l’asporto e mettendo a disposizione h 24 della cittadinanza l’area dei parcheggi gratuiti in Via Ravizza, dietro il Liceo Pedagogico, davanti l’ingresso dell’Anfiteatro della Civitella.

Inoltre, considerando che il progetto di un nuovo parcheggio in centro città è ancora in alto mare, Piazza San Giustino è ancora un cantiere a cielo aperto, e che nonostante i proclami e le promesse né la scala mobile al terminal, né il tunnel ipogeo di Largo Barbella sono attualmente in funzione, al fine di favorire un rapido afflusso della cittadinanza per i bisogni strettamente necessari, si chiede di rendere per tutto il periodo della “Zona Rossa” gratuita anche una parte dei parcheggi a strisce blu del centro che potrebbero essere sia quelli in Corso Marrucino, sia quelli alla Villa Comunale.

Continua a leggere

Abruzzo

Giulianova, al via gli interventi di manutenzione sulla pavimentazione del tratto sud di Corso Garibaldi

Pio Di Leonardo

Published

il

giulianova imu

GIULIANOVA – Nella giornata di domani, giovedì 25 febbraio, verrà allestito il cantiere su Corso Garibaldi, nel  tratto che va da Piazza della Libertà all’intersezione con via Pagliaccetti, per dare avvio alla terza fase degli interventi di manutenzione sulla pavimentazione stradale. 

Al fine di consentire in sicurezza lo svolgimento dei lavori, il comandante della Polizia Municipale Roberto Iustini ha firmato l’ordinanza n.38 del 23-02-2021 con la quale, a partire dalle ore 7.00 di domani e fino al termine degli interventi, ha disposto il divieto di transito e di sosta con rimozione forzata ai veicoli di ogni categoria, sul tratto sud di Corso Garibaldi compreso tra Piazza della Libertà e l’intersezione con via Pagliaccetti (compresa). 

E’ inoltre istituito il divieto di circolazione veicolare sulle strade che si immettono sul Corso-Garibaldi, limitatamente ai tratti prossimi allo stesso. 

Intanto gli operai della ditta esecutrice sono al lavoro su Piazza Buozzi, che verrà liberata dal cantiere lunedì 1 marzo.

Continua a leggere

Abruzzo

Alba Adriatica, strada del Vecchio Forte: iniziati i lavori

Pio Di Leonardo

Published

il

ALBA ADRIATICA – Iniziati i lavori di sistemazione e manutenzione della strada 9/C del Vecchio Forte nel comune di Alba Adriatica. Un intervento atteso: “da un decennio” come sottolinea Lanfranco Cardinale, consigliere delegato alla viabilità: “per una serie di ragioni è stato a lungo promesso ma mai stato inserito nella programmazione provinciale, così come l’abbiamo ereditata”.

A perorare la causa della strada del Vecchio Forte anche i Sindaci albensi che si sono succeduti negli ultimi anni. “Grazie al lavoro degli uffici e ad una accurata ricostruzione tecnica e contabile, la Provincia ha chiesto e ottenuto dalla Regione la riassegnazione di fondi residui della 259:  fondi che abbiamo usato per restituire una viabilità decorosa a quest’area che oltre Alba Adriatica ricomprende un pezzo di Corropoli e di Terrabianca”.


Cardinale sottolinea la collaborazione con il sottosegretario regionale ai Lavori Pubblici, Umberto De Annuntiis: “Anche grazie al suo lavoro abbiamo mantenuto l’impegno assunto conl’ Amministrazione di Alba che rivendicava da tempo, e a ragione, i lavori. La soddisfazione maggiore però deriva dal sapere che finalmente abbiamo dato una risposta ai cittadini di questa zona che tante segnalazioni avevano inviato alla Provincia”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy