fbpx
Connect with us

Marche

Davide Ciampini: il mio impegno per i giovani lavoratori e per il territorio

Pubblicato

il

Davide Ciampini

<<Ho molto a cuore la situazione dei giovani nel mondo del lavoro, specie nella mia zona. Conosco tantissimi ragazzi e ragazze che ogni giorno devono fare i conti con disoccupazione, precariato, instabilità e scarsa retribuzione. Mi piacerebbe fare la mia parte, per dare loro il mio contributo>>. In queste parole si racchiude la vocazione e l’impegno civico di Davide Ciampini, classe 1996, che dopo aver già dato il proprio sostegno ad una campagna elettorale, è pronto al salto di qualità e ad impegnarsi in prima persona per le sorti del suo territorio.

Davide Ciampini è un ragazzo di 24 anni, originario di Ascoli Piceno e residente a Castel Di Lama. Lavoratore, ha saputo trasformare la sua passione in mestiere ed attualmente è impiegato in qualità di hair stylist in uno dei saloni più prestigiosi della città picena. Nonostante la giovanissima età, ha già saputo ritagliarsi una larga fetta di estimatori.

Davide Ciampini durante un intervento elettorale

Fin da bambino scopre e coltiva una passione per la politica, impara a riconoscere i nomi e i volti dei personaggi e delle sigle partitiche e si rende conto che i temi d’attualità e quelli relativi alla res publica esercitano su di lui un fascino particolare.

Parallelamente, inizia fin da adolescente a fare i conti con il mondo del lavoro. Dai primi lavoretti estivi, nei quali svolgeva lavori umili, fino alla specializzazione nel suo settore, in cui è diventato uno stimato professionista, non ha mai fatto venire meno il proprio impegno, né ha cercato scorciatoie o spintarelle. <<Non credo che esistano le “soluzioni facili” – commenta al riguardo Davide Ciampini – arrivismo e clientelismo possono forse portare benefici nell’immediato, ma prima o poi presentano sempre il conto. Io credo che i cittadini non siano certo sciocchi. Se anteponi biechi interessi personali al benessere  delle persone a cui hai chiesto il voto e se fai venire meno il tuo impegno, i tuoi valori e la tua passione, la gente non ti concederà mai fiducia>>.

Davide Ciampini ospite in TV

Ciampini è un volto con cui l’elettorato ha già una certa confidenza. Ha partecipato a dibattiti e confronti, anche televisivi, ed ha anche avuto modo di toccare con mano una competizione elettorale. Nel 2020 ha prestato il proprio volto e si è impegnato in prima persona per la campagna elettorale a sostegno dell’allora candidato, attualmente Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli.  << È stato molto affascinante vedere da vicino come si svolge una corsa alle urne. Sono felice di aver dato il mio contributo ad una campagna rivelatasi di successo ed ora mi sento pronto a correre in prima persona, sia per la mia Regione, le Marche, che per il mio Comune, Castel di Lama>>.

Davide Ciampini è una figura che porta una ventata di freschezza nel contesto politico locale. Giovane, indipendente, slegato da interessi o condizionamenti di partito, è abituato a stare a contatto con la gente e ad interfacciarsi con un pubblico vasto ed eterogeneo. Ciò lo ha portato a conoscere per testimonianza diretta diverse problematiche che affliggono i cittadini, da quelle legate alla condizione lavorativa dei giovani, fino alla situazione di professionisti e pensionati. <<Non credo che la politica debba ragionare per compartimenti stagni, ma penso che sia necessario perseguire il bene comune, senza lasciare nessuno indietro. Occuparsi dei problemi di una categoria, non significa dover ignorare le altre>>.

Ancona

Le Marche al Vinitaly Special Edition di Verona. Carloni: “Ripartiamo proponendo le nostre migliori produzioni”

Pubblicato

il

ANCONA – Le Marche ripartono anche dal vino. Saranno protagoniste al Vinitaly Special Edition, in programma, a Verona dal 17 al 19 ottobre, con i Consorzi di tutela e una rappresentanza di dodici aziende. L’Italia vitivinicola riaccende i motori e alza i calici, insieme a quelli marchigiani, in una prestigiosa manifestazione, in presenza e in sicurezza, nella città scaligera che tradizionalmente ospita uno dei principali eventi mondiali di settore. La formula scelta, in vista della 54ª edizione del Vinitaly 2022 (10-13 aprile 2022), presenta un format innovativo. L’evento del fine settimana sarà esclusivamente professionale e su invito, dalla forte connotazione internazionale. Sono 10.715 gli operatori esteri e i giornalisti di settore invitati da VeronaFiere.  MARCHE. Pronti a farti emozionare… anche con i vinie per questo domenica 17 ottobre, dalle 15.00 alle 17.00, presso la Sala Degustazione 3 del Padiglione 5, i vini marchigiani della piccola collettiva si presenteranno ai professionisti del settore enologico. “I vini proposti rappresenteranno tutte le migliori produzioni regionali. Saranno ambasciatori delle Marche vitivinicole che vantano la qualità necessaria per eccellere sui mercati internazionali. Insieme al Consorzio tutela vini piceni e all’Istituto marchigiano di tutela dei vini offriremo il meglio che il nostro territorio sa proporre per emozionare chi verrà a conoscerci”, anticipa il vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura. Il biglietto da visita saranno le 20 denominazione (15 Doc e 5 Docg) e una Indicazione geografica tipica (Igt) del repertorio vinicolo marchigiano. Insieme esprimono un fatturato di circa 100 milioni di euro, prodotto da circa 8 mila e cinquecento aziende (con una superficie media di 1,23 ettari) e da 17mila ettari complessivi investiti a vigneto. La crescita del settore enologico marchigiano ha trovato il suo supporto negli strumenti finanziari che si sono resi disponibili ai produttori per l’importante azione promozionale sia sui mercati UE con il PSR che sui mercati extra UE con la OCM Vino. Oltre a ciò, anche per sostenere la ripresa postpandemica, l’amministrazione regionale ha messo in campo il progetto “Marche: dalla vigna alla tavola” con lo scopo di promuovere i vini di qualità marchigiani attraverso il sistema Ho.Re.Ca. Ben 341 le iniziative attuate dai ristoratori in tutto il territorio regionale, con il coinvolgimento di oltre 300 produttori di vino della regione, di circa 7 mila consumatori – di cui un 15% di fuori regione – con abbinamenti tra i migliori vini marchigiani e produzioni gastronomiche di qualità. Ulteriore novità promossa dalla Regione a favore del settore vitivinicolo è la presentazione, da parte della Giunta, della proposta di legge regionale per l’esercizio dell’attività enoturistica nelle Marche. Ciò contribuirà a favorire lo sviluppo delle imprese enologiche, ampliando le loro attività economiche in una prospettiva nazionale ed internazionale.

Continua a leggere

Macerata

Civitanova, domani torna il camper dei vaccini

Pubblicato

il

CIVITANOVA MARCHE – Domani, sabato 16 ottobre 2021 e per tutti i restanti sabati del mese, torna l’unità mobile per la vaccinazione dell’Asur Marche. Dalle ore 15,00 alle 20,00 il camper sarà posizionato non più al Varco sul Mare come nei mesi precedenti, ma al largo Donatori di sangue, nelle vicinanze della Capitaneria di Porto.

Per effettuare il vaccino non è necessaria la prenotazione, basta recarsi presso il punto stabilito muniti di tessera sanitaria e documento di riconoscimento in corso di validità. Si potranno fare sia la prima dose, che i richiami previsti, e anche la terza dose per chi ha già completato la doppia profilassi.

Le inoculazioni saranno effettuate a tutte le persone di età superiore ai dodici anni e i minori dovranno essere accompagnati da chi esercita la potestà genitoriale o da un tutore.

Si consiglia di portare la modulistica già compilata da consegnare al personale sanitario. 

Continua a leggere

Ancona

Nelle Marche da sabato gli ultra 60enni potranno prenotare la terza dosi di vaccino: “Tutti riceveranno solo Pfizer

Pubblicato

il

ANCONA – I marchigiani con più di 60 anni potranno prenotare la terza dose di vaccino, da sabato 16 ottobre, sul sito  https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it oppure con il Numero Verde 800.00.99.66 e con le altre modalità attivate da Poste italiane. Le vaccinazioni inizieranno, poi, lunedì 18 ottobre. La terza dose somministrata sarà esclusivamente Pfizer, anche per coloro che hanno ricevuto le altre tipologie di vaccino. Lo ha anticipato l’assessore regionale alla Salute Filippo Saltamartini, intervenendo, al presidio ospedaliero Murri di Jesi, alla presentazione del nuovo casco refrigerante donato dallo Iom Jesi e Vallesina onlus all’Oncologia del nosocomio. Nelle Marche le persone con età compresa tra i 60 e i 79 che hanno già completato il ciclo vaccinale sono circa 317 mila, 53 mila da oltre 6 mesi. “Attualmente, indipendentemente dalla prenotazione, chiunque può ricevere la terza dose nei punti di vaccinazione – ha detto l’assessore – Si conclude un percorso importante che riguarderà immediatamente le persone immuno depresse, che hanno subito un trapianto, che sono in attesa di trapianto, i malati oncologici gravi. Queste persone verranno direttamente chiamate dai presidi ospedaliera ma, se vorranno, potranno presentarsi nei punti di vaccinazione ricevendola terza dose”. Saltamartini ha ricordato che “le terze dosi sono state autorizzate dal commissario la scorsa settimana. Noi eravamo già partiti, tanto da aver sollecitato l’avvio di questo percorso, soprattutto in considerazione del fatto che c’erano un paio di focolai in due Rsa. Le Rsa hanno costituito il centro più importante dei decessi nei mesi precedenti. Siamo stati autorizzati e la terza vaccinazione nelle Rsa è già partita”. Rispondendo a una domanda sull’andamento delle vaccinazioni nelle Marche, l’assessore ha riferito che “in via generale, sta andando bene, la nostra regione rientra nella media nazionale. I camper, poi, hanno garantito una somministrazione aggiuntiva in molte zone; permane tuttavia una fascia piuttosto significativa di popolazione, come in Italia, che rinuncia al vaccino. C’è un percorso che dobbiamo completare. Nella Conferenza Stato Regioni ho perciò chiesto che i lavoratori pubblici e privati non ancora vaccinati fossero sottoposti a tampone gratuito da parte del Servizio sanitario nazionale. Questa idea non è stata condivisa, confidiamo che non sorgano grossi problemi di ordine pubblico già nelle prossime ore”.

La Regione Marche ricorda che si può prenotare il vaccino tramite:

💻 il portale di poste italiane: https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it
📞 tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (tutti i giorni dalle 8 alle 20)

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma. 

Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria), tramite i portalettere che consegnano la posta a casa o inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947 (entro 48-72 ore si verrà ricontattati per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento)

Una volta avviata la prenotazione, all’utente verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l’orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy