fbpx
Connect with us

Marche

Davide Ciampini: il mio impegno per i giovani lavoratori e per il territorio

Published

on

Davide Ciampini

<<Ho molto a cuore la situazione dei giovani nel mondo del lavoro, specie nella mia zona. Conosco tantissimi ragazzi e ragazze che ogni giorno devono fare i conti con disoccupazione, precariato, instabilità e scarsa retribuzione. Mi piacerebbe fare la mia parte, per dare loro il mio contributo>>. In queste parole si racchiude la vocazione e l’impegno civico di Davide Ciampini, classe 1996, che dopo aver già dato il proprio sostegno ad una campagna elettorale, è pronto al salto di qualità e ad impegnarsi in prima persona per le sorti del suo territorio.

Davide Ciampini è un ragazzo di 24 anni, originario di Ascoli Piceno e residente a Castel Di Lama. Lavoratore, ha saputo trasformare la sua passione in mestiere ed attualmente è impiegato in qualità di hair stylist in uno dei saloni più prestigiosi della città picena. Nonostante la giovanissima età, ha già saputo ritagliarsi una larga fetta di estimatori.

Davide Ciampini durante un intervento elettorale

Fin da bambino scopre e coltiva una passione per la politica, impara a riconoscere i nomi e i volti dei personaggi e delle sigle partitiche e si rende conto che i temi d’attualità e quelli relativi alla res publica esercitano su di lui un fascino particolare.

Parallelamente, inizia fin da adolescente a fare i conti con il mondo del lavoro. Dai primi lavoretti estivi, nei quali svolgeva lavori umili, fino alla specializzazione nel suo settore, in cui è diventato uno stimato professionista, non ha mai fatto venire meno il proprio impegno, né ha cercato scorciatoie o spintarelle. <<Non credo che esistano le “soluzioni facili” – commenta al riguardo Davide Ciampini – arrivismo e clientelismo possono forse portare benefici nell’immediato, ma prima o poi presentano sempre il conto. Io credo che i cittadini non siano certo sciocchi. Se anteponi biechi interessi personali al benessere  delle persone a cui hai chiesto il voto e se fai venire meno il tuo impegno, i tuoi valori e la tua passione, la gente non ti concederà mai fiducia>>.

Davide Ciampini ospite in TV

Ciampini è un volto con cui l’elettorato ha già una certa confidenza. Ha partecipato a dibattiti e confronti, anche televisivi, ed ha anche avuto modo di toccare con mano una competizione elettorale. Nel 2020 ha prestato il proprio volto e si è impegnato in prima persona per la campagna elettorale a sostegno dell’allora candidato, attualmente Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli.  << È stato molto affascinante vedere da vicino come si svolge una corsa alle urne. Sono felice di aver dato il mio contributo ad una campagna rivelatasi di successo ed ora mi sento pronto a correre in prima persona, sia per la mia Regione, le Marche, che per il mio Comune, Castel di Lama>>.

Davide Ciampini è una figura che porta una ventata di freschezza nel contesto politico locale. Giovane, indipendente, slegato da interessi o condizionamenti di partito, è abituato a stare a contatto con la gente e ad interfacciarsi con un pubblico vasto ed eterogeneo. Ciò lo ha portato a conoscere per testimonianza diretta diverse problematiche che affliggono i cittadini, da quelle legate alla condizione lavorativa dei giovani, fino alla situazione di professionisti e pensionati. <<Non credo che la politica debba ragionare per compartimenti stagni, ma penso che sia necessario perseguire il bene comune, senza lasciare nessuno indietro. Occuparsi dei problemi di una categoria, non significa dover ignorare le altre>>.

Abruzzo

Siglata di fronte a Mattarella l’Intesa per istituzionalizzare la Conferenza delle Regioni

Published

on

festival-delle-regioni-conferenza

Al Festival delle Regione tenutosi ieri e oggi a Milano e Monza, Regioni e Province autonome hanno firmato di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l’Intesa per conferire alla Conferenza delle Regioni una veste istituzionale. Acquaroli: «La Conferenza ha dimostrato, nel corso di quaranta anni di storia, di saper interpretare il ruolo delicatissimo di composizione e mediazione istituzionale». D’Amario: «si è aperto un percorso nuovo per quello che sarà il futuro delle Regioni».

MONZA – Si è concluso oggi a Villa Reale di Monza il Festival delle Regioni, apertosi ieri, lunedì 5 dicembre, a Milano. Di fronte al Capo dello stato Sergio Mattarella, Presidenti e rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome hanno firmato l’Intesa per conferire, dopo quarant’anni dalla sua fondazione, una veste giuridica e istituzionale alla Conferenza delle Regioni.Il documento, atto fondativo di un nuovo organismo, gli obiettivi, i compiti, la composizione, le modalità di lavoro e l’amministrazione della Conferenza stessa.

La firma dell’Assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Daniele D’Amario

A rappresentare la Regione Abruzzo, l’Assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Daniele D’Amario che ha commentato: «Con la firma dell’Intesa di costituzione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, secondo quando previsto dall’articolo 117 ottavo comma della Costituzione, oggi a Monza si è aperto un percorso nuovo per quello che sarà il futuro delle Regioni. È evidente che in un momento in cui il tema delle autonomie delle Regioni è al centro della discussione politica, questo primo appuntamento del Festival ha ricoperto un ruolo molto importante, anche grazie ai tavoli tematici attraverso i quali si è focalizzato quello che sarà il futuro delle Regioni all’interno di un nuovo assetto istituzionale».

La firma del Presidente di Regione Marche Francesco Acquaroli

Il Presidente di Regione Marche Francesco Acquaroli ha invece affermato: «La Conferenza ha dimostrato, nel corso di quaranta anni di storia, di saper interpretare il ruolo delicatissimo di composizione e mediazione istituzionale. Chiediamo un riconoscimento costituzionale e legislativo della Conferenza quale organo della Repubblica essenziale per valorizzare il decentramento e il protagonismo delle Regioni e delle Province autonome, salvaguardando le autonomie speciali previste dai rispettivi statuti e consolidando, anche attraverso il rafforzamento delle autonomie, la capacità amministrativa e di interlocuzione con il Governo centrale».

Acquaroli ha poi proseguito: «Credo che sia anche importante oggi innescare un processo di riforma dello Stato che possa consentire ai territori di espletare al meglio le loro capacità di competitività e la loro vocazione allo sviluppo, mentendo però ferma e unita la visione integrale della nostra Nazione. È necessario uno Stato forte che riesca a dare maggiori risposte ai territori e contraddistinto da maggiore capacità di mettere in condizione questi territori di svilupparsi».

Continue Reading

Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto, celebrazione della Festa di Santa Barbara

Published

on

celebrazione-sanata-barbara-san-benedetto-del-tronto

Si è svolta questa mattina a San Benedetto del Tronto la cerimonia per celebrare la Patrona della Marina Militare, Santa Barbara, alla presenza di autorità civili e religiose. Prima il solenne alza Bandiere presso la Capitaneria di Porto e poi la Santa Messa, celebrata dal Vescovo Bresciani, presso la Cattedrale Santa Maria della Marina.

ASCOLI PICENO – Questa mattina, 5 dicembre 2022 alle ore 08.00, presso la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, il Comandante – Capitano di Fregata Alessandra Di Maglio – – ha presieduto la solenne cerimonia dell’alza Bandiera, con la quale si è dato inizio ai festeggiamenti in onore di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare.

Nel corso della Cerimonia, il Comandante Di Maglio ha rivolto i suoi personali Auguri ai militari e civili presenti e, come consuetudine, ha posto in evidenza le complesse attività poste in essere nel corso dell’anno, con particolare riferimento ai lusinghieri risultati conseguiti dalla Capitaneria di Porto, la quale, al di là dell’evoluzione normativa di settore, continua a rappresentare un insostituibile punto di riferimento per tutti gli utenti che, a qualunque, titolo, svolgono attività marittime e portuali.

Alle ore 11:00 poi, si è svolta, presso la Basilica Cattedrale Santa Maria della Marina, la celebrazione della S. Messa officiata da S.E. Mons. Carlo Bresciani, Vescovo della Diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, alla presenza delle massime Autorità civili e militari della provincia di Ascoli Piceno e della città di San Benedetto del Tronto, nonché dell’Associazione dei Marinai d’Italia delle altre Associazioni Combattentistiche e d’Arma provenienti dai diversi Comuni di giurisdizione

Continue Reading

Ancona

Ambulanza schiacciata dal tir, la famiglia di una vittima ringrazia per l’affetto ricevuto

Published

on

chiaravalle-ambulanza-schiacciata-da-camion-6

ANCONA – I famigliari di Simone Sartini, una vittima della tragedia costata la vita a due persone avvenuta a Chiaravalle la scorsa settimana, quando un’ambulanza è rimasta schiacciata da un tir,, ringraziano pubblicamente tutti coloro che hanno dimostrato affetto ed espresso cordoglio alla famiglia.

Simone Sartini, volontario della Croce Rossa, aveva 28 anni e quel giorno si trovava alla guida del mezzo di soccorso che è rimasto schiacciato sotto il camion. A perdere la vita insieme a lui, un paziente trasportato, Cosimo Maddalo, ottantunenne da poco dimesso dall’ospedale. Di seguito il messaggio della famiglia di una vittima della tragedia dell’ambulanza schiacciata dal tir:

«La  famiglia Sartini-Connestari ringrazia per l’affetto ricevuto.

Abbiamo scelto di affidarci a questo canale pubblico in quanto non riusciamo a raggiungere tutti personalmente.

Vorremmo porgere a tutti coloro che hanno espresso il loro affetto e la loro vicinanza in un momento di tale disperazione e incredulità il nostro più caro ringraziamento.

Grazie per tutto l’amore dimostrato, grazie per essere stati così presenti durante questi giorni dolorosi. Grazie per la solidarietà e il calore con cui avete ricordato Simone.

Vi saremo sempre riconoscenti.

Giampiero, Floriana e Chiara»

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.