fbpx
Connect with us

Marche

Il Covid ferma lo sport, la Regione Marche: “Pronti 1,2 milioni per far ripartire società sportive dilettantistiche”

Pubblicato

il

ANCONA – “Economie forzate per il Covid che rimettiamo a disposizione dello sport dilettantistico marchigiano”. Ammontano a 1,2 milioni di euro le risorse aggiuntive 2021 destinate dalla Regione al settore non agonistico. Lo comunica l’assessore Giorgia Latini, riferendo in merito a una delibera adottata dalla Giunta regionale. La pandemia ha fermato le attività, impedendo di spendere le risorse stanziate. Ora il governo regionale riordina gli impegni economici riservati alla promozione dell’attività sportiva. Tecnicamente ha anticipato al 2021 le risorse biennali disponibili in bilancio. “Va promossa e sostenuta la ripresa delle attività sportive, aiutando le associazioni a superare l’emergenza – afferma l’assessore – La programmazione pluriennale ha risentito delle criticità innescate dalla pandemia che ha determinato un livello inferiori di impieghi finanziari, concentrati ora tutti nell’anno corrente”. La deliberazione assegna la fetta di risorse più consistente, pari a 950 mila euro allo sport dilettantistico. Si stima che possono beneficiarne fino a duemila società sportive (iscritte al Coni o al Comitato paralimpico) per programmare la ripartenza. Altri 250 mila euro vanno agli enti pubblici, organizzazioni sportive affiliate e gestori privati di piscine da 25 metri per la ripresa del nuoto. Con la stessa delibera vengono aggiornati alcuni criteri di valutazione e scadenze di bandi, sempre a seguito della pandemia e integrato, per lo stesso motivo, l’elenco delle manifestazioni sportive più rilevanti che vedranno l’impegno della Regione. L’atto è stato assunto d’intesa con Coni – Marche.

Marche

Polizia Stradale e GdF di Pesaro uniti nei controlli agli autotrasporti di prodotti petroliferi

Pubblicato

il

PESARO – Nei giorni scorsi la Sezione di Polizia Stradale di Pesaro ed il Gruppo della Guardia di Finanza di Pesaro hanno avviato una serie di controlli congiunti nel tratto autostradale della provincia.

Sono stati impiegati equipaggi della Polizia Stradale e della Guardia di Finanza che hanno eseguito, nelle aree di servizio del tratto autostradale della A-14 da Gabicce Mare a Marotta/Mondolfo, mirati accertamenti in materia di circolazione stradale e di polizia economico – finanziaria, focalizzando l’attenzione agli autotrasporti di prodotti petroliferi. Nell’ambito delle predette operazioni sono state effettuati numerosi riscontri su autocisterne di oli minerali eseguendo contestuali accertamenti documentali.

Analoghe attività congiunte saranno eseguite nelle prossime settimane.

L’obiettivo di tale intensificazione è quello di garantire la sicurezza sulle strade, di verificare il rispetto della normativa sul trasporto merci nonché di contrastare i fenomeni fraudolenti di natura economico – finanziaria, con particolare riguardo ai trasporti di prodotti soggetti ad accise le cui frodi arrecano gravi danni alle entrate dello Stato e sensibili effetti distorsivi alle regole della libera concorrenza.

Continua a leggere

Macerata

Covid-19, torna il camper per le vaccinazioni a Civitanova

Pubblicato

il

CIVITANOVA MARCHE – Sabato 23 ottobre 2021, dalle ore 15,00 alle 20,00, torna nella zona portuale (largo Donatori di sangue) l’unità mobile per la vaccinazione, in collaborazione con l’Asur Marche. Non è necessaria la prenotazione, basta recarsi presso il punto stabilito muniti di tessera sanitaria e documento di riconoscimento in corso di validità.

Le inoculazioni saranno effettuate a tutte le persone di età superiore ai dodici anni e i minori dovranno essere accompagnati da chi esercita la potestà genitoriale o da un tutore. E’ consigliato portare la modulistica già compilata da consegnare al personale sanitario.

Continua a leggere

Marche

Pesaro, la GdF confisca 353mila euro ad un evasore fiscale

Pubblicato

il

PESARO – La Compagnia della Guardia di Finanza di Urbino, su disposizione del Tribunale di Urbino, ha eseguito la confisca di quote di proprietà di sei fabbricati, sette terreni e saldi nei conti correnti, per un totale di circa 353.000 euro, nella disponibilità di un imprenditore edile condannato per evasione fiscale, in quanto aveva omesso di presentare le dichiarazioni fiscali per gli anni 2010 e 2011.
Il tutto nasce dall’esito di una verifica fiscale effettuata alla ditta individuale dell’uomo dalla Compagnia di Urbino: i finanzieri, rilevando imposte evase superiori alle soglie previste dalla normativa penale, avevano provveduto a presentare la comunicazione della notizia di reato alla locale Procura della Repubblica per i reati di omessa presentazione.
Le conseguenti indagini condotte dalla predetta Autorità Giudiziaria portarono l’imprenditore a giudizio conclusosi, appunto, con la sentenza di condanna pronunciata dal Tribunale di Urbino e all’emissione di un decreto di confisca di denaro e beni fino alla concorrenza dell’importo dell’evasione fiscale.
La Guardia di Finanza si è, quindi, adoperata per individuare le concrete e attuali disponibilità economiche dell’uomo, tramite accertamenti bancari e la consultazione della banca dati in uso al Corpo: tale attività ha permesso non solo di individuare e confiscare tutti i conti correnti presentanti saldi attivi, ma anche di risalire alle numerose possidenze immobiliari dell’uomo, consentendo di recuperare gli importi oggetto di evasione.
Queste confische testimoniano l’impegno del Corpo a perseguire compiutamente l’evasione fiscale non solo in un’ottica sanzionatoria nei confronti dei responsabili, ma anche con lo scopo di recuperare risorse da distribuire equamente alla collettività, andando a rafforzare gli sforzi pubblici e privati per il rilancio dell’economia del Paese.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Tag

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy