fbpx
Connect with us

Marche

La Samb ospita l’Arezzo dopo 13 anni. I precedenti

Pubblicato

il

20 aprile 1975. Stadio "Fratelli Ballarin"-Samb-Arezzo

L’Arezzo torna al “Riviera” dopo tredici anni.

Sono 20 i precedenti in casa rossoblù, diciassette in campionato (7 in serie B, 10 in serie C, compreso un match poi annullato), due in Coppa Italia maggiore (entrambi vinti dalla Samb) e uno in Coppa Italia di serie C, 0-0.

I primi quattordici incontri si sono giocati al “Ballarin” (due in Coppa), gli ultimi sei al “Riviera” (uno in Coppa).

Il bilancio complessivo è di dodici vittorie della Samb (una nella sfida poi annullata e due in Coppa), sette pareggi (uno in Coppa) e una vittoria degli amaranto, in serie B.

Il primo scontro, in serie C, datato 31 marzo 1940 vede il rotondo 4-0 dei rossoblù di Antonio Moretti sull’Arezzo di Luigi Cevenini (detto Zizì).

Negli undici anni successivi, a cavallo del secondo conflitto mondiale, seguono altre tre vittorie della Samb interrotte dallo 0-0 del 22 gennaio 1950.

I rossoblù di Alberto Eliani non vanno oltre il pari, 1-1, il 14 aprile 1968 (Peronace a tre minuti dal 90° firma il pari) come anche quelli di Mari, 1-1 il 2 febbraio 1969, che passano in vantaggio alla mezzora del primo tempo con Sestili.

Stesso risultato per la “SamBergamasco” il 20 aprile 1975 nel primo scontro in serie B. Tutto accade a dieci minuti dalla fine: l’aretino Di Prete supera il portiere Silvano Martina al 35°; cinque minuti dopo Mario Marini, subentrato a Primo Pasquali pochi minuti prima, viene atterrato in area. Alberto Picasso di Chiavari indica il dischetto del rigore bomber Chimenti “fulmina” Ferretti.

20 aprile 1975. Stadio “Fratelli Ballarin”-Samb-Arezzo

Dal 1980/81 per quattro incontri è sempre 2-0 per i rossoblù. Il 12 ottobre 1980, in C1, Walter Zenga nel primo tempo para tutti gli assalti dei toscani poi nella ripresa le reti di Walter Santo Perrotta e Ruggiero Corvasce fanno gioire la Samb di Nedo Sonetti.

Di nuovo il tecnico toscano, il 20 marzo 1983 in B, guida la Samb ad una facile vittoria: Massimo Silva dopo appena un minuto sblocca il risultato, Alberto Minoia raddoppia alla mezzora del primo tempo.

Il 21 aprile 1984 Giuliano Fiorini nel primo tempo e Paolo Faccini nel secondo firmano il successo della Samb del compianto Roberto Clagluna sull’Arezzo di Angelillo.

Il 2 giugno 1985, ultimo scontro al “Ballarin”, i rossoblù di “Sor Guido Mazzetti” vincono una gara fondamentale per la salvezza grazie alle reti di Vanni Moscon al 4° minuto e di Danilo Ferrari su calcio di rigore tre minuti dopo.

Il primo precedente al “Riviera delle Palme” coincide con l’unica sconfitta della Samb. E’ il 29 marzo 1986 e gli amaranto di mister Enzo Riccomini superano di misura la Samb del compianto Giampiero Vitali grazie alla rete di Stefano Butti al ventesimo minuto del primo tempo.

Otto mesi più tardi, 16 novembre 1986, i rossoblù di Roberto Clagluna non vanno oltre il pareggio ad “occhiali” 0-0 ma l’anno seguente, l’8 novembre 1987, nell’ultimo scontro in serie B la Samb di Angelo Domenghini fa bottino pieno con le reti di Sandro Salvioni e Ugo Bronzini prima che Massimo De Stefanis realizzasse per i toscani di Bruno Bolchi, 2-1.

Marco Romiti (al 99° gol in carriera) e Giorgio Eritreo, con una rete per tempo, firmano il 4 ottobre 1992 il 2-0 finale. Sullo zero a zero Stefano Visi salva il risultato. Il match verrà annullato per il ritiro dal Campionato degli amaranto.

L’ultimo precedente, il 9 marzo 2008, è un pirotecnico 3-3. Sfortunatissima la Samb di Enrico Piccioni. Due volte in svantaggio i rossoblù sorpassano (3-2) gli amaranto a cinque minuti dal 90°. La beffa si consuma però nell’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero. Per gli aretini realizzano Chianese al 5° del primo tempo (0-1) e al 49° del secondo (3-3) e Martinetti al 30° della ripresa (1-2). Le reti della Samb arrivano tutte nella ripresa. Dopo un vistoso calcio di rigore a favore, non fischiato sullo 0-1 dall’arbitro Tidona di Torino, i rossoblù vanno a segno con Soddimo al 19° (1-1), Palladini di testa al 34° (2-2) e Cia al 39° (3-2).

Luigi Tommolini

TUTTI I PRECEDENTI IN CASA SAMB


ARTICOLI CORRELATI

Perugia-Samb: parlano i protagonisti


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Marche

Samb: comunicato ufficiale

Pubblicato

il

L’A.S. Sambenedettese intende smentire con fermezza la notizia, apparsa su alcuni organi di stampa locali, secondo la quale la società sarebbe alla ricerca di nuovi soci.

Tale notizia risulta essere priva di ogni fondamento: i soci dell’A.S. Sambenedettese sono stati presentati alla città e alla stampa nella conferenza di domenica 13 giugno durante la quale si è ribadito con estrema chiarezza che sarà questo l’assetto societario che guiderà il club verso il raggiungimento dei propri obiettivi di breve e lungo periodo.

Si invitano, pertanto, gli organi di informazione a verificare con attenzione le proprie fonti prima di diffondere notizie non veritiere che potrebbero destabilizzare sia l’ambiente che gli equilibri interni della società.

Si comunica, infine, che l’A.S Sambenedettese valuterà i provvedimenti ritenuti più opportuni da mettere in atto nel caso in cui tali situazioni dovessero tornare a ripetersi.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Fermo

Fermo: circonvenzione di incapaci e furto di auto, elevate tre denunce

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

FERMO – A fronte dei controlli eseguiti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, due persone di origine campana sono state deferite. I due sarebbero accusati di circonvenzione di persone incapaci in quanto avrebbero approfittato di un anziano che versava in condizioni psico-fisiche precarie, per prelevare dal suo conto corrente centinaia di euro con la scusa di volerlo aiutare in alcuni acquisti. Anche un 49enne è stato denunciato perché ritenuto l’autore di furti commessi ai danni di auto in sosta.

Continua a leggere

Macerata

Macerata, la GdF sequestra oltre 5.000 articoli

Pubblicato

il

guardia di finanza volante gdf

MACERATA – Con l’inizio dell’estate le attività illecite collegate all’abusivismo commerciale, alla minuta vendita di prodotti contraffatti o non sicuri iniziano a rifiorire, con particolare intensità lungo il litorale. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, al fine di stroncare sin dalle prime avvisaglie, tali attività illegali, ha intensificato la vigilanza coinvolgendo le Compagnie di Macerata e Civitanova Marche e la Tenenza di Porto Recanati, che nel corso di questa prima settimana hanno concluso 6 interventi sequestrando circa 300 articoli contraffatti (scarpe, occhiali da sole e costumi da bagno maschili) e oltre 5.000 prodotti non conformi alle norme dettate dal codice al consumo. 

Un responsabile è stato denunciato alla locale A.G. per le violazioni di cui agli artt. 474 e 648 del Codice Penale, per aver commercializzato prodotti contraffatti, tre persone sono state segnalate alla competente C.C.I.A.A. per aver posto in vendita prodotti non conformi alle norme contenute nel codice al consumo e altre due soggetti sono stati segnalati al Sindaco di Porto Recanati per aver esercitato l’attività di commercio itinerante nella spiaggia libera o in concessione, senza essere in possesso delle autorizzazioni commerciali. 

Le posizioni dei responsabili saranno ulteriormente approfondite anche dal punto di vista fiscale. 

E’ bene ricordare che la produzione e la commercializzazione di prodotti contraffatti sono fonte di significative perdite di gettito fiscale, che si traducono in una diminuzione della crescita del Paese e in una riduzione dei servizi pubblici per i cittadini. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy