fbpx
Connect with us

Cronaca

Samb, Serafino: comunicato stampa

Luigi Tommolini

Pubblicato

il

“In qualità di Presidente della “SS Sambenedettese srl” sento la necessità di rappresentare con chiarezza il reale susseguirsi degli eventi che hanno determinato l’attuale situazione di difficoltà della società, definendo i ruoli dei protagonisti di questa spiacevole vicenda e – quel che più conta – prospettando le possibili soluzioni.

Da alcune settimane sono sorte delle divergenze con il socio di minoranza della Sudaires Srl che detiene il 100% delle quote della “SS Sambenedettese Srl”, il sig. Kim Dae Jung e ho ritenuto di assecondare le richieste che Questi mi ha fatto.

I miei legali hanno, quindi, ricevuto mandato di dichiarare la mia disponibilità a qualsiasi confronto e chiarimento.

Mi sono detto anche disposto a cedere le mie quote di controllo, pur di individuare una soluzione che potesse giovare alla società “SS Sambenedettese srl” sotto il profilo economico, patrimoniale e sportivo.

Il 20 marzo 2021 (sabato) i legali si sono incontrati e parevano aver definito un percorso condiviso per l’eventuale cessione al socio Kim Dae Jung dell’intera quota di controllo della “SS Sambenedettese srl”.

Purtroppo, oggi ogni possibile trattativa si è interrotta bruscamente in quanto il socio di minoranza della Sudaires Srl, sig. Kim Dae Jung, si è detto non più interessato ad alcun accordo a tutela della società sportiva.

Non nascondo la sorpresa e l’amarezza per questo incomprensibile epilogo, che segue settimane di pressione mediatica e personale.

Colgo, al contempo, l’effetto positivo di questo fatto: da oggi, infatti, potrò dedicarmi direttamente ed esclusivamente alla soddisfazione delle esigenze e degli impegni economici e sportivi della “SS Sambenedettese srl”.

Provvederò, quindi, a far confluire in favore del Club le risorse necessarie al pagamento degli impegni con i calciatori, dipendenti e con i fornitori entro il termine più breve possibile e – comunque – entro quelli di legge, per scongiurare effetti dannosi e negativi.

Darò evidenza di tutto quanto farò nell’esclusivo interesse sportivo ed economico della “SS Sambenedettese”.

Con immutata passione.”

Domenico Serafino


ARTICOLI CORRELATI

Samb: la voce della “Curva Nord Massimo Cioffi”


Samb: i calciatori mettono in mora il Club. Il documento


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Abruzzo

Abruzzo: Lutto per Antonio Cremonese presidente degli ambulanti Cisal

Avatar

Pubblicato

il

PESCARA: Si era ammalato di Covid, Antonio Cremonese aveva 70 anni, ed era il presidente regionale degli ambulanti Cisal. Era molto apprezzato e stimato, dotato di grande umanità e semplicità, disponibile, generose e attento alle persone. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore. Rosario Dalli Cardillo, coordinatore regionale della Cisal Abruzzo dice: “Questo maledetto virus si è portato via un altro amico. Lo ricordo come una persona di una generosità incredibile, un esempio di dedizione al proprio lavoro, ha dedicato tutta la sua passione alla Cisal, fino all’ultimo giorno, e all’improvviso il Covid l’ha portato via. Ai familiari di Antonio giungano le nostre condoglianze ed il caloroso abbraccio di tutti i componenti della Cisal Abruzzo”.

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, lo ricorda come “un commerciante storico della nostra città, sempre con il sorriso sulle labbra, sempre pronto a risolvere qualsiasi problema, sempre disponibile per trovare soluzioni, sempre in prima linea per rappresentare nel migliore dei modi la sua categoria. Continuo a perdere amici, con lui mi consultai quando l’8 marzo dell’anno scorso, a causa del covid, dovetti d’urgenza decidere di chiudere il Mercato del Lunedì, mi disse ‘fai quello che è giusto per il bene di tutti, io convincerò gli altri’. Così era Antonio, una persona leale”.

“Purtroppo oggi Pescara perde una gran brava persona – scrive l’assessore al Commercio del Comune di Pescara, Alfredo Cremonese – Un amico di tutti, un punto di riferimento per gli ambulanti di Pescara, un uomo leale, sempre pronto a battersi per i diritti della categoria. Caro Antonio voglio ringraziarti di per la tua vicinanza, per i tuoi preziosi consigli, per il tuo sguardo dolce e rassicurante anche nei momenti di difficoltà e per il grande amore che avevi per il tuo lavoro. Mi dispiace tantissimo e non posso non pensare a tuoi occhi buoni, dolci, leali e per lo spirito costruttivo che ti guidava nell’affrontare qualsiasi questione. Antonio riposa in pace che la terra ti sia lieve cercherò di fare tesoro dei tuoi consigli. Un abbraccio a tutta la famiglia ed agli amici di Antonio”.

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo: Multate 10 persone per un pranzo all’aperto

Avatar

Pubblicato

il

POLLUTRI: A Pollutri sono state multate per la sanzione di 400 euro 10 persone per un pranzo all’aperto in un giardino privato senza aver rispettato le norme anti covid. Nel corso di una perlustrazione a Pollutri i carabinieri di Casalbordino, hanno trovato nel giardino di un’abitazione privata, senza la mascherina ed assembrati consumando il pranzo con musica. Alla vista dei militari, uno dei presenti ha provato anche a nascondersi, ma sono stati tutti sanzionati con una multa di 400 euro per l’inottemperanza del divieto di spostamento tra comuni diversi, e per mancanza delle regole anti covid.
I carabinieri inoltre, hanno sanzionato un pregiudicato residente a Trani che fermato a tarda notte ad un posto di controllo lungo la statale Adriatica, non ha dato valide motivazioni della trasferta fuori regione.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

San Benedetto Del Tronto: aggredisce gli agenti sul treno

Avatar

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO: La Polizia Ferroviaria di San Benedetto del Tronto ha arrestato ieri un cittadino residente a San Benedetto del Tronto con precedenti, per i reati di resistenza, lesioni e minaccia aggravata nei confronti di pubblico ufficiale. Per il servizio di controllo disposto alla stazione di S. Benedetto a bordo del regionale 19691 diretto a Pescara, un viaggiatore con un cane privo di biglietto, ha avuto atteggiamenti aggressivi verso il capotreno che gli aveva chiesto il biglietto. Gli agenti della Polfer hanno fatto scendere l’uomo dal treno poiché si trovava in stato di alterazione psicofisica, dovuto ad abuso di alcool. Il viaggiatore ha iniziato a protestare e aggredire verbalmente i poliziotti, lanciando un bicchiere di carta contenente vino e togliendosi la mascherina in segno di protesta e urlando scagliandosi con violenza aggredendoli, minacciandoli di morte e colpendone uno al volto con un pugno.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy