fbpx
Connect with us

Macerata

Serie C: Gubbio-Matelica 3-0

Pubblicato

il

GUBBIO – E’ ancora una volta il Gubbio a interrompere la striscia positiva del Matelica: all’andata Megelaitis e compagni furono i primi a violare il fortino casalingo dell’Helvia Recina. Oggi, invece, grazie alla rete di Gomez nella ripresa ed alla doppietta di Pellegrini nella prima frazione gli eugubini fermano a quota sei i risultati positivi incamerati dai ragazzi di Colavitto.
Mister Torrente, viste le assenze di Serena per un lutto familiare, Munoz ancora alle prese con la botta al costato rimediata a Saló e soprattutto del trequartista ex Juve Pasquato, che si sommano a quelle dei lungo degenti Cucchietti e Migliorelli, si affida comunque al consueto 4-3-1-2 proponendo lo spagnolo Sainz Maza dietro le punte e concedendo un turno di riposo a capitan Malaccari, con Oukhadda, bomber dell’andata, che torna titolare dal primo minuto.
Mister Colavitto risponde con il consueto schema che tanto bene ha permesso di fare nell’ultimo mese: in difesa conferma la fiducia a Magri nella linea a quattro, in mediana torna Balestrero a giostrare col Calcagni e Pizzutelli, in avanti spazio al trio delle meraviglie Volpicelli- Moretti – Leonetti.
Padroni di casa reduci dalla brillante vittoria interna nel derby con il Perugia che mancava da 73 anni e dalla successiva sconfitta con la Feralpi, dunque desiderosi di tornare al successo per provare a rincorrere un posto play off. Matelica sulle ali dell’entusiasmo per la bella scia messa a segno nell’ultimo mese.
Nella prima frazione, dopo una buona mezz’ora in cui erano gli ospiti a farsi preferire ai punti, arrivando più volte minacciosi dalle parti di Zamarion senza pungere, erano invece i rossoblù a trovare il doppio vantaggio firmato Pellegrini. Dopo una grande parata di Cardinali su Gomez, a sbloccare l’incontro era il numero 9 al 34’ pt trafiggendo Cardinali dal cuore dell’area dopo un assist dalla sinistra, mentre la seconda marcatura ad opera dello stesso autore avveniva in contropiede dopo un corner a favore per il Matelica. Il figlio d’arte lanciato in campo aperto al 41’ pt arrivava all’uno contro uno con il portiere romano e depositava la seconda rete in fondo al sacco. La reazione del Matelica passava per i piedi di Volpicelli, la cui conclusione però faceva solo la barba al palo.
Nella ripresa pronti via ed i ragazzi di mister Colavitto provavano a farsi sotto con le incornate di Balestrero e De Santis e le incursioni di Moretti, sulle quali però facevano buona guardia Zamarion e compagni. I ragazzi di Torrente amministravano senza troppi affanni. Il tecnico campano, che aveva ammonito in settimana sulle possibili insidie dell’incontro, al 15’ st provava a mischiare le carte in tavola gettando in campo le energie fresche di Mbaye, Bordo ed Alberti, ma era ancora il Gubbio ad arrotondare il punteggio con Gomez e a sfiorare un passivo ancora più pesante con Pellegrini. Nell’ultimo quarto d’ora c’era spazio anche per Franchi, ma l’occasione più ghiotta per accorciare le distanze capitava sulla testa di Alberti al 33’ st con la palla che però, dopo le recenti abbuffate di gol, non voleva proprio saperne di entrare.
Sabato all’Helvia Recina sarà di nuovo derby per il Matelica, che riceverà la visita della Samb, a riposo in questo turno a causa del focolaio Covid scoppiato nella Triestina, avversaria di giornata.

La cronaca

Prima frazione
6’ pt manovra bene il Matelica con Tofanari e Calcagni: il colpo di testa di quest’ultimo finisce di poco alto sopra la traversa
9’ pt il Gubbio in ripartenza si fa vedere dalle parti di Cardinali, guadagnando il primo corner
17’ pt i biancorossi guadagnano il primo corner sulla conclusione sporcata di Balestrero
19’ pt Sainz Maza al tiro per vie centrali, Cardinali blocca a terra
23’ pt punizione Sainz Maza dalla destra, solo corner per il Gubbio
24’ pt Calcagni scambia con Tofanari che si fa tutta la fascia e mette al centro un pallone invitante per la testa di Moretti che manca di poco il bersaglio. Poi occasione Gubbio, Cardinali respinge d’istinto sull’incornata di Gomez e Magri salva in angolo
29’ pt Zamarion è pronto sulla rasoiata di Calcagni
32’ per rischia il pasticcio in difesa il Gubbio con due giocatori che si scontrano ma la difesa poi riesce a sbrogliare
34’ pt GOL!! Gubbio in vantaggio. Rimessa dalla sinistra, palla per Pellegrini al centro dell’area che trafigge Cardinali
40’ pt cerca il pari il Matelica e lo sfiora con la staffilata di Volpicelli dalla sinistra che fa la barba al palo lungo
41’ pt GOL!! Contropiede Gubbio dopo una situazione di corner per il Matelica. Pellegrini all’uno contro uno batte ancora Cardinali

Seconda frazione
2’ st prova subito ad accorciare il Matelica con i colpi di testa di Balestrero e De Santis
7’ st pericoloso Moretti
20’ st GOL!! Discesa sulla sinistra e cross al centro dove si fa trovare ben appostato Gomez per la terza marcatura
28’ st sfiora la tripletta Pellegrini, mira alta
33’ st sfiora la rete di testa Alberti

IL TABELLINO

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XXXIII^ GIORNATA

GUBBIO – MATELICA 3-0

GUBBIO (4-3-1-2): 12 Zamarion; 2 Formiconi (37’ st 23 Cinaglia), 5 Uggè, 15 Signorini, 14 Ferrini; 26 Oukhadda, 8 Megelaitis, 17 Hamlili (37’ st 19 Malaccari); 20 Sainz Maza (42’ st 4 Sdaigui) ; 21 Gomez (34’ st 30 Fedato), 9 Pellegrini (34’ st 11 De Silvestro). A disposizione: 32 Savelloni, 18 Sorbelli, 31 Ingrosso. Allenatore Vincenzo Torrente.
MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 14 Tofanari, 4 De Santis, 18 Magri, 3 Di Renzo; 19 Calcagni (15’ st 5 Bordo), 8 Pizzutelli (15’ st 30 Mbaye), 11 Balestrero (40’ st 6 Barbarossa); 7 Volpicelli, 17 Moretti (27’ st 23 Franchi), 10 Leonetti (15’ st 29 Alberti). A disposizione: 22 Martorel, 28 Vitali, 2 Fracassini, 9 Zigrossi. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Samuele Andreano della sezione di Prato.
ASSISTENTI: Sig.ri Fabrizio Giorgi della sezione di Legnano e Veronica Martinelli della sezione di Seregno.
QUARTO UOMO: Sig. Valerio Crezzini della sezione di Siena .
RETI: 34’ pt e 40’ pt Pellegrini, 20’ st Gomez
NOTE: gara a porte chiuse; locali in divisa rossoblu, pantaloncini e calzettoni blu e portiere giallo; ospiti in divisa bianca, pantaloncini e calzettoni bianca e portiere verde; corner 6-9; ammoniti Tofanari, Megelaitis e Signorini; recupero 2’ pt, 3’ st.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Civitanova: auto in famme nella notte

Pubblicato

il

CIVITANOVA MARCHE(MC): Intorno l’1.30 di questa notte,un’auto va in fiamme in pieno centro città,una Ford Mustang Coupè parcheggiata in viale Vittorio Veneto a Civitanova nei pressi del cinema Cecchetti. L’auto è stata divorata dalle fiamme, un cittadino nelle vicinaze ha allertato i vigili del fuoco che hanno provveduto a spegnere l’incendio ma l’auto era completamente distrutta. Le cause sono in via di accertamento.

Continua a leggere

Macerata

Macerata: morto funzionario della provincia aveva 58anni

Pubblicato

il

MACERATA: Questa mattina,Massimo Bonfigli, 58 anni, geometra e funzionario dell’Ufficio Viabilità della Provincia di Macerata,si è spento all’ospedale Torrette di Ancona.Qualche giorno prima, l’uomo era stato sottoposto alla prima dose del vaccino Pfizer che gli avrebbe procurato la febbre a 39. Bonfigli, l’altro giorno aveva accusato un malore, problemi al fegato, che hanno consentito il necessario trasferimento in rianimazione. Sara’ disposta l’autopsia sulla salma per verificare la causa del decesso. L’uomo non era sposato e non aveva figli.

Continua a leggere

Macerata

Appignano: morto a 102 anni il nonnino Bigi Bigi Fogale

Pubblicato

il

APPIGNANO(MC): Bigi Bigi Fogale, era una vera istituzione per tutto il paese, fin dal giorno della sua nascita il 19 aprile 1919. Appignano piange la sua scomparsa,102 anni di vita in quel paese dove ha sempre vissuto,era di famiglia benestante, durante il secondo conflitto mondiale era stato mandato in Russia. Un’esperienza che Bigi Bigi Fogale che raccontava spesso ad amici e conoscenti. Dal 2008 era nella casa di riposo “Villa Falconi” di Appignano dove si è spento per sempre.I funerali si svolgeranno venerdì 18 giugno alle ore 16 nella chiesa Gesù Redentore di Appignano. La salma è stata composta presso il Centro Funerario “Città di Macerata” in via Dei Velini 235 a Macerata.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy