fbpx
Connect with us

Macerata

Serie C: Gubbio-Matelica 3-0

Published

on

GUBBIO – E’ ancora una volta il Gubbio a interrompere la striscia positiva del Matelica: all’andata Megelaitis e compagni furono i primi a violare il fortino casalingo dell’Helvia Recina. Oggi, invece, grazie alla rete di Gomez nella ripresa ed alla doppietta di Pellegrini nella prima frazione gli eugubini fermano a quota sei i risultati positivi incamerati dai ragazzi di Colavitto.
Mister Torrente, viste le assenze di Serena per un lutto familiare, Munoz ancora alle prese con la botta al costato rimediata a Saló e soprattutto del trequartista ex Juve Pasquato, che si sommano a quelle dei lungo degenti Cucchietti e Migliorelli, si affida comunque al consueto 4-3-1-2 proponendo lo spagnolo Sainz Maza dietro le punte e concedendo un turno di riposo a capitan Malaccari, con Oukhadda, bomber dell’andata, che torna titolare dal primo minuto.
Mister Colavitto risponde con il consueto schema che tanto bene ha permesso di fare nell’ultimo mese: in difesa conferma la fiducia a Magri nella linea a quattro, in mediana torna Balestrero a giostrare col Calcagni e Pizzutelli, in avanti spazio al trio delle meraviglie Volpicelli- Moretti – Leonetti.
Padroni di casa reduci dalla brillante vittoria interna nel derby con il Perugia che mancava da 73 anni e dalla successiva sconfitta con la Feralpi, dunque desiderosi di tornare al successo per provare a rincorrere un posto play off. Matelica sulle ali dell’entusiasmo per la bella scia messa a segno nell’ultimo mese.
Nella prima frazione, dopo una buona mezz’ora in cui erano gli ospiti a farsi preferire ai punti, arrivando più volte minacciosi dalle parti di Zamarion senza pungere, erano invece i rossoblù a trovare il doppio vantaggio firmato Pellegrini. Dopo una grande parata di Cardinali su Gomez, a sbloccare l’incontro era il numero 9 al 34’ pt trafiggendo Cardinali dal cuore dell’area dopo un assist dalla sinistra, mentre la seconda marcatura ad opera dello stesso autore avveniva in contropiede dopo un corner a favore per il Matelica. Il figlio d’arte lanciato in campo aperto al 41’ pt arrivava all’uno contro uno con il portiere romano e depositava la seconda rete in fondo al sacco. La reazione del Matelica passava per i piedi di Volpicelli, la cui conclusione però faceva solo la barba al palo.
Nella ripresa pronti via ed i ragazzi di mister Colavitto provavano a farsi sotto con le incornate di Balestrero e De Santis e le incursioni di Moretti, sulle quali però facevano buona guardia Zamarion e compagni. I ragazzi di Torrente amministravano senza troppi affanni. Il tecnico campano, che aveva ammonito in settimana sulle possibili insidie dell’incontro, al 15’ st provava a mischiare le carte in tavola gettando in campo le energie fresche di Mbaye, Bordo ed Alberti, ma era ancora il Gubbio ad arrotondare il punteggio con Gomez e a sfiorare un passivo ancora più pesante con Pellegrini. Nell’ultimo quarto d’ora c’era spazio anche per Franchi, ma l’occasione più ghiotta per accorciare le distanze capitava sulla testa di Alberti al 33’ st con la palla che però, dopo le recenti abbuffate di gol, non voleva proprio saperne di entrare.
Sabato all’Helvia Recina sarà di nuovo derby per il Matelica, che riceverà la visita della Samb, a riposo in questo turno a causa del focolaio Covid scoppiato nella Triestina, avversaria di giornata.

La cronaca

Prima frazione
6’ pt manovra bene il Matelica con Tofanari e Calcagni: il colpo di testa di quest’ultimo finisce di poco alto sopra la traversa
9’ pt il Gubbio in ripartenza si fa vedere dalle parti di Cardinali, guadagnando il primo corner
17’ pt i biancorossi guadagnano il primo corner sulla conclusione sporcata di Balestrero
19’ pt Sainz Maza al tiro per vie centrali, Cardinali blocca a terra
23’ pt punizione Sainz Maza dalla destra, solo corner per il Gubbio
24’ pt Calcagni scambia con Tofanari che si fa tutta la fascia e mette al centro un pallone invitante per la testa di Moretti che manca di poco il bersaglio. Poi occasione Gubbio, Cardinali respinge d’istinto sull’incornata di Gomez e Magri salva in angolo
29’ pt Zamarion è pronto sulla rasoiata di Calcagni
32’ per rischia il pasticcio in difesa il Gubbio con due giocatori che si scontrano ma la difesa poi riesce a sbrogliare
34’ pt GOL!! Gubbio in vantaggio. Rimessa dalla sinistra, palla per Pellegrini al centro dell’area che trafigge Cardinali
40’ pt cerca il pari il Matelica e lo sfiora con la staffilata di Volpicelli dalla sinistra che fa la barba al palo lungo
41’ pt GOL!! Contropiede Gubbio dopo una situazione di corner per il Matelica. Pellegrini all’uno contro uno batte ancora Cardinali

Seconda frazione
2’ st prova subito ad accorciare il Matelica con i colpi di testa di Balestrero e De Santis
7’ st pericoloso Moretti
20’ st GOL!! Discesa sulla sinistra e cross al centro dove si fa trovare ben appostato Gomez per la terza marcatura
28’ st sfiora la tripletta Pellegrini, mira alta
33’ st sfiora la rete di testa Alberti

IL TABELLINO

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XXXIII^ GIORNATA

GUBBIO – MATELICA 3-0

GUBBIO (4-3-1-2): 12 Zamarion; 2 Formiconi (37’ st 23 Cinaglia), 5 Uggè, 15 Signorini, 14 Ferrini; 26 Oukhadda, 8 Megelaitis, 17 Hamlili (37’ st 19 Malaccari); 20 Sainz Maza (42’ st 4 Sdaigui) ; 21 Gomez (34’ st 30 Fedato), 9 Pellegrini (34’ st 11 De Silvestro). A disposizione: 32 Savelloni, 18 Sorbelli, 31 Ingrosso. Allenatore Vincenzo Torrente.
MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 14 Tofanari, 4 De Santis, 18 Magri, 3 Di Renzo; 19 Calcagni (15’ st 5 Bordo), 8 Pizzutelli (15’ st 30 Mbaye), 11 Balestrero (40’ st 6 Barbarossa); 7 Volpicelli, 17 Moretti (27’ st 23 Franchi), 10 Leonetti (15’ st 29 Alberti). A disposizione: 22 Martorel, 28 Vitali, 2 Fracassini, 9 Zigrossi. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Samuele Andreano della sezione di Prato.
ASSISTENTI: Sig.ri Fabrizio Giorgi della sezione di Legnano e Veronica Martinelli della sezione di Seregno.
QUARTO UOMO: Sig. Valerio Crezzini della sezione di Siena .
RETI: 34’ pt e 40’ pt Pellegrini, 20’ st Gomez
NOTE: gara a porte chiuse; locali in divisa rossoblu, pantaloncini e calzettoni blu e portiere giallo; ospiti in divisa bianca, pantaloncini e calzettoni bianca e portiere verde; corner 6-9; ammoniti Tofanari, Megelaitis e Signorini; recupero 2’ pt, 3’ st.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ancona

Marche, la Regione stanzia 1 milione per gli interventi sulla Salaria vecchia

Published

on

ACQUASANTA TERME – Interventi di adeguamento e messa in sicurezza del tracciato della Strada Provinciale numero 207 “Lungo Tronto”, vale a dire la vecchia Salaria tra Mozzano e Ponte d’Arli, per un totale di 1 milione di euro. È il costo dell’intervento frutto della convenzione tra Regione Marche e Ministero delle Infrastrutture in materia di “Interventi di adeguamento e razionalizzazione della rete stradale” e di “Interventi sulla viabilità secondaria finalizzati a favorire l’accessibilità alle aree interne e a quelle più penalizzate dalla particolare orografia del territorio”, nell’ambito del Piano Operativo del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture.

Proprio la Regione, in una recente delibera, ha individuato la Provincia di Ascoli quale soggetto attuatore dell’Intervento di ottimizzazione della viabilità della SP 207 ed ha approvato lo schema di convenzione per la realizzazione dello stesso.

«L’intervento riguarda il miglioramento, in termini di sicurezza, di tratti esistenti che presentano caratteristiche statiche, geometriche e funzionali non coerenti con la normativa vigente -spiega l’assessore regionale Guido Castelli-. Un’azione che si propone di innalzare il livello di sicurezza della vecchia Salaria, con riguardo alla manutenzione straordinaria e alla messa in sicurezza di infrastrutture stradali, garantendo la riduzione dei tempi di percorrenza grazie all’eliminazione degli elementi più a rischio attualmente presenti lungo il percorso. La nostra attenzione anche alle strade cosiddette “secondarie” è costante, soprattutto nei luoghi del cratere sismico».

Continue Reading

Ancona

Ferragosto nelle Marche: festival, sagre e concerti

Published

on

ferragosto 2022 Marche
Spettacolo pirotecnico sul mare a Civitanova Marche. Foto di Luigi Gasparroni.

MARCHE – Anche nelle Marche si attende il boom di presenze per il Ferragosto. Tanti i visitatori che si attendono in regione. Di seguito, un elenco di alcuni eventi, concerti, festival e sagre che si terranno nelle Marche per il ferragosto 2022.

Ferragosto 2022 nelle Marche, provincia di Ascoli Piceno:

  • Ascoliva Festival dal 9 al 19 agosto a Ascoli Piceno 
  • Maialata in piazza dal 15 al 19 agosto a Montefiore dell’Aso
  • Tropical Santa Claus, animazione a tema natalizio all’ex-camping, San Benedetto del Tronto
  • Raduno canoistico al giardino tematico “Creuza de ma”, a partire dalle 16 di domenica 14 agosto fin oltre il tramonto, al chiaro di luna, con una performance musicale, presso la Riserva Sentina a San Benedetto del Tronto
  • Armonie in controluce, concerto arpa e violino concerto sulle musiche di Bach, Morricone, Pachelbel e Rota, all’alba di lunedì 15 agosto, presso la Riserva Sentina a San Benedetto del Tronto
  • Color Day, a partire dalle ore 15 all’ex-camping di San Benedetto del Tronto
  • Curiosando al mare, a partire dalle 18, lungo via Laureati a San Benedetto del Tronto. Bancarelle di manufatti tradizionali e prodotti innovativi
  • 900 Swing Italiano: una musica da raccontare, alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto
  • Tour notturno nell’area portuale di San Benedetto del Tronto, a partire dalle 21, per riscoprire le meraviglie del Museo dell’Arte sul Mare, al molo sud, e del Museo del Mare di viale Colombo
  • Concerto degli Sugar Friends, a Grottammare. In piazza Fazzini la band grottammarese ricreerà il sound e le atmosfere del grande bluesman italiano, Zucchero Fornaciari

Ferragosto 2022 nelle Marche, provincia di Ancona:

  • Nel bosco Incantato dal 15 al 20 agosto a Ancona 

Ferragosto 2022 nelle Marche, provincia di Fermo 

  • Sagra delle cozze dal 12 al 15 agosto a Pedaso
  • Cavalcata dell’Assunta il 15 agosto a Fermo

Ferragosto 2022 nelle Marche, provincia di Macerata

  • Sagra della Trota dal 15 al 16 agosto a Sefro
  • Sagra delle Vongole il 15 agosto a Porto Potenza Picena
  • Sagra del Verdicchio nel mese di agosto a Matelica
  • Torna il tradizionale spettacolo pirotecnico sul mare a Civitanova Marche, alla mezzanotte. I fuochi partiranno dal molo sud e si specchieranno sull’acqua, aumentando così il fascino di un appuntamento che vedrà la presenza di tante persone in spiaggia ad ammirare il lancio. Lo spettacolo si potrà osservare anche dall’interno del porto, dove è stata predisposta un’area per il pubblico che sarà aperta dalle 23

Ferragosto 2022 nelle Marche, provincia di Pesaro-Urbino

  • Rievocazione storia “Caccia al Cinghiale” dal 13 al 15 agosto a Mondavio
  • Rievocazione storica Mondavio dal 13 al 15 agosto a Mondavio

Continue Reading

Macerata

Tunisino ucciso sul lungomare a Civitanova, fermato un 27enne, parente della vittima

Published

on

carabinieri arresto

CIVITANOVA MARCHE – Ci sarebbe una discussione per un debito relativo all’acquisto di droga alla base dell’aggressione e della coltellata fatale, sferrata ad un fianco, che ha ucciso Rachid Amri, 30enne tunisino, a Civitanova Marche (Macerata) sul lungomare sud “Piermanni”.

Lo hanno riferito in una conferenza stampa al Comando Cc di Civitanova Marche il procuratore facente funzione di Macerata Claudio Rastrelli e i vertici locali e provinciali di polizia e Arma che hanno collaborato all’indagine che in poche ore ha portato al fermo di un 27enne tunisino, Saidi Haithem, che sarebbe anche parente della vittima.

Come riporta l’Ansa, l’uomo, dopo incessanti ricerche anche grazie ai filmati di videosorveglianza e ai tabulati telefonici, è stato rintracciato in una casa a Porto Sant’Elpidio (Fermo), nascosto in un sottoscala. Haithem, forse cugino del 30enne, ha ammesso le proprie responsabilità con gli investigatori. Le indagini, condotte in sinergia da Cc e Ps coordinati dal pm Stefania Ciccioli, avevano portato a perquisire un’abitazione dove il ricercato non è stato trovato: tra i suoi effetti personali, però, rinvenute 28 dosi d’eroina (circa 9,7 grammi). II 27enne è stato bloccato presso un’altra casa della stessa zona. La Procura ha disposto l’autopsia. L’udienza di convalida del fermo per gravi indizi di colpevolezza e rischio imminente di fuga – le accuse sono di omicidio volontario, spaccio di droga e porto illegale d’arma da taglio -, per competenza territoriale, si terrà nei prossimi giorni a Fermo.

A Civitanova, dopo l’omicidio di un ambulante nigeriano ucciso a seguito di una richiesta d’elemosina, è il secondo delitto in dieci giorni (seppure in contesti molto diversi) con un contorno di episodi violenti accaduti nella cittadina. Il Comandante provinciale dei Cc, Col. Nicola Candido, però, ha ricordato il numero rilevante di servizi di controllo svolti da tutte le forze dell’ordine, osservando che la situazione “è sotto controllo, riusciamo a gestirla” e “non è tale da determinare allarme sociale”. 

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.