fbpx
Connect with us

Cronaca Sportiva

Serie C: Matelica-Legnago 5-1

Luigi Tommolini

Pubblicato

il

MACERATA – Terza vittoria consecutiva per il Matelica che batte a domicilio con una bella cinquina il Legnago, bissa il successo dell’andata e viaggia spedito a quota 42 punti in classifica.
Opposti gli umori della vigilia. Matelica reduce da due vittorie con Virtus e Ravenna, Legnago, invece, con un solo punto raccolto nelle ultime due gare. Biancorossi galvanizzati dal ritorno alla vittoria esterna al Benelli nel turno infrasettimanale. Diversi gli elementi (Tofanari, Zigrossi, Volpicelli) lasciati a riposo contro i giallorossi di Colucci e oggi di ritorno nell’undici iniziale. Esame di maturità superato, in avanti mister Colavitto confermava la fiducia per il match winner di tre giorni fa, Alberti, che però nel corso della gara odierna si infortunava e veniva sostituito al 17’ pt da Moretti.
In emergenza invece mister Bagatti, forte di una buona difesa (solo 33 le reti al passivo), ma dall’attacco poco ispirato (il meno prolifico del campionato con 19 centri, la metà esatta rispetto ai 38 del Matelica). Il tecnico dei veneti a sorpresa proponeva un inedito 3-4-1-2 con Rolfini e Grandolfo davanti a Morselli. Tanti gli assenti (Gasperi, Laurenti, Yabrè a centrocampo, Lazarevic e Sgarbi in attacco), in compenso rientrava dalla squalifica Morselli, autore del vantaggio locale all’andata.
Matelica sempre in controllo e sul doppio vantaggio già nella prima frazione: allo squillo iniziale di Antonelli, rispondevano prontamente Leonetti al 12’ pt e Balestero al 39’ pt. Ottavo sigillo stagionale per il numero dieci di casa che, ricevuta la palla grazie a un prezioso colpo di testa di Calcagni, sgusciava tra le maglie ospiti e depositava in fondo al sacco. Sul finale di tempo il raddoppio portava la firma del numero 11 biancorosso: ben appostato in area l’ex Arzignano riceveva palla e cinicamente da ottima posizione siglava sesta rete personale e doppio vantaggio per il Matelica.
Ad arrotondare il punteggio ci pensava Moretti che alla prima azione della ripresa si allargava sulla sinistra e lasciava partire un diagonale perfetto che si insaccava sul palo lungo. Il Legnago accorciava le distanze al 12’ st: fallo sul subentrato Chakir, dal dischetto (decimo rigore contro) Grandolfo batteva Cardinali. I padroni di casa potevano subito riallungare con Moretti, Volpicelli e l’incornata di Zigrossi. Al 21’ st Mister Colavitto gettava nella mischia le energie fresche di Maurizii, Mbaye, Bordo, richiamando Di Renzo, Pizzutelli e Calcagni. Nel finale a rimpinguare il punteggio erano Leonetti (doppietta e nono centro) al 37’ st e Volpicelli al 40’ st per il definitivo e meritatissimo 5-1.
Domenica, sempre all’Helvia Recina, il Matelica riceverà la visita della capolista Padova.

IL TABELLINO

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XXIX^ GIORNATA

MATELICA – LEGNAGO SALUS 5-1

MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 14 Tofanari, 9 Zigrossi, 4 De Santis, 3 Di Renzo (21’ st 27 Maurizii); 19 Calcagni (21’ st 5 Bordo), 8 Pizzutelli (21’ st Mbaye), 11 Balestrero; 7 Volpicelli, 29 Alberti (17’ pt 17 Moretti), 10 Leonetti (39’ st 21 Peroni). A disposizione: 22 Martorel, 2 Fracassini, 6 Barbarossa, 13 Santamarianova, 18 Magri, 23 Franchi. Allenatore Gianluca Colavitto.
LEGNAGO SALUS (3-4-1-2): 12 Pizzignacco; 3 Pellizzari (40’ pt 29 Buric), 6 Bondioli, 13 Perna; 23 Zanoli (39’ st 7 Girgi), 4 Antonelli (33’ st 10 Giacobbe), 27 Bulevardi (39’ st 25 Lovisa), 2 Ricciardi, 28 Morselli; 24 Grandolfo, 9 Rolfini (1’ st 17 Chakir). A disposizione: 1 Pavoni, 22 Corvi, 5 Stefanelli, 15 Ruggiero, 26 Mazzali. Allenatore Massimo Bagatti.
ARBITRO: Sig. Adolfo Baratta della sezione di Rossano.
ASSISTENTI: Sig.ri Ivano Agostino della sezione di Conisello Balsamo e Ciro Di Maio della sezione di Molfetta.
QUARTO UOMO: Sig. Valerio Vogliacco della sezione di Bari.
RETI: 12’ pt Leonetti e 37’ st , 39’ pt Balestero, 1’ st Moretti, 12’ st Grandolfo (rig), 40’ st Volpicelli
NOTE: gara a porte chiuse; locali in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere verde; ospiti in divisa celeste e blu, pantaloncini e calzettoni blu e portiere bianco; corner 2-3; ammoniti Bulevardi, Volpicelli e Tofanari; recupero 1’ pt, 3’ st.

La cronaca

Prima frazione
4’ pt primo corner Legnago e primo pericolo dalle parti di Cardinali con l’incornata di Antonelli
10’ pt punizione dalla destra per il Matelica, calcia Pizzutelli, poi a provarci è Di Renzo dalla distanza
12’ pt GOL!! Testa di Calcagni a servire Leonetti che sguscia tra due avversari e deposita il pallone del vantaggio in fondo al sacco
13’ pt Calcagni profondo per Balestero che sfiora subito il raddoppio
25’ pt punizione dalla destra di Volpicelli ribattuta
32’ pt Morselli per Rolfini, che penetra in area e scarica una conclusione di poco alta sulla traversa
39’ pt GOL!! combinazione Volpicelli – Leonetti, palla che schizza su Balestrero che fa secco Pizzignacco
43’ pt staffilata di Antonelli a fil di palo, poi sfiora la doppietta Leonetti

Seconda frazione
1’ st GOL!! Diagonale di Moretti e palla sul palo lungo
12’ st GOL!! Dal dischetto accorcia Grandolfo
16’ st debole conclusione di Moretti
18’ st testa di Zigrossi, salva Pizzignacco
20’ st debole Volpicelli
29’ st Buric fuori da due passi
31’ st palla strappata da Balestero e Volpicelli che prova il tiro a giro dal limite senza trovare il bersaglio
31’ st Zigrossi per Balestero, palla al centro per la testa di Volpicelli che termina fuori
37’ st GOL!! Doppietta per Leonetti che dalla sinistra infila nuovamente Pizzignacco
40’ st GOL!! dilaga il Matelica con Volpicelli

Foto Gianmaria Matteucci


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ascoli Calcio

Ascoli-Monza 1-0: bianconeri alla seconda vittoria consecutiva. La Cronaca

Avatar

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – Grande vittoria dei bianconeri di Andrea Sottil che superano di misura la corazzata Monza di mister Brocchi.

Incontro equilibrato con la rete di Saric al 19° della ripresa a fare la differenza.

Per il centrocampista dell’Ascoli primo sigillo stagionale, molto pesante e importante per la formazione locale in ottica salvezza diretta.

Una vittoria che fa il paio con quella di lunedì scorso contro il L.R.Vicenza.

La gara sostanzialmente si è giocata a centrocampo con i due portieri poco impegnati per tutti i 96 minuti di gioco.

Sul taccuino due traverse, una per parte. Quella dell’Ascoli clamorosa a fine primo tempo: Bidaoui sbaglia in pratica un rigore in movivento centrando il legno. Quella del Monza nella ripresa da distanza ravvicinata con leggera deviazione del portiere Leali.

Poi la rete dell’Ascoli con un contropiede veloce, il lancio dalla sinistra e il colpo vincente di Saric in diagonale dalla destra.

Entra Balotelli e fa soltanto danni: dopo appena trenta secondi si fa ingenuamente ammonire.

Il Monza cerca il pareggio ma non conclude mai, l’Ascoli regge e riparte in contropiede sfiorando anche il raddoppio.

Nel finale espulsione per doppia ammonizione nei confronti del brianzolo Pirola prima del triplice fischio di Alessandro Prontera di Bologna.

L’Ascoli respira a pieni polmoni prima della trasferta di Ferrara contro la Spal.

Per il Monza c’è molto da lavorare: due punti nelle ultime tre gare contro le ultime tre in graduatoria è bottino magro, molto magro.

 

CRONACA

Primo tempo

Ore 13:59 calcio d’inizio battuto dal Monza che attacca da sinistra a destra rispetto alla nostra postazione in Tribuna Stampa.

13 primo tiro della gara fino a questo momento di largo studio. E’ Buchel dell’Ascoli dai venticinque metri centrali. Tiro alto sopra la traversa.

18 buona azione dei brianzoli con Diaw sulla trequarti centrale che serve Frattesi a sinistra. Entra in area ma tira subito, lento. Sfera preda dell’estremo difensore bianconero

23 Sampirisi prende palla sulla trequarti sinistra, galoppa, entra in area e sferra un rasoterra sul secondo palo. Fuori di poco

29 punizione dai venticinque metri destri di Kragl con deviazione decisiva in angolo

33 tiro in porta dell’Ascoli con Caligara di mancino dai trenta metri. Di Gregorio blocca il pallone in presa alta

35 una decina di tifosi intona un coro antibrianzolo dalla collinetta a ridosso della Curva Nord

37 Sampirisi crossa dalla destra in area per la testa di Diaw che non riesce a colpire

42 TRAVERSA dell’Ascoli. Contropiede dalla destra di Dionisi. L’attaccante bianconero serve Bidaoui tutto solo a centro area ma il suo tiro colpisce la traversa

45 un minuto di recupero

46 ammonito Sabiri dell’Ascoli. Duplice fischio del direttore di gara.

Primo tempo di sostanziale equilibrio con l’Ascoli che coglie a fine frazione una clamorosa traversa a portiere battuto.

Secondo tempo

15:04 inizia la ripresa.

7 ammonito Pirola del Monza

10 Ricci tira dal limite dell’area fronte destro. Il suo diagonale termina fuori di poco sopra la traversa

13 ancora Ricci dalla destra penetra in area e tira lento. Parata a terra di Leali

14 replica Sabiri dell’Ascoli con parata alta dell’estremo brianzolo

15 gioco fermo per leggero infortunio a Buchel

17 TRAVERSA del Monza. Colpo di testa di Frattesi dalla linea dell’area piccola, Leali devia leggermente sulla trasversale

19 Ascoli in vantaggio: cross dalla sinistra verso il secondo palo. Intervento vincente di Dario Saric in diagonale. Primo centro stagionale per il centrocampista bianconero

22 ammonito Brosco dell’Ascoli

23 nel Monza entra Balotelli, ammonito dopo appena trenta secondi dal suo ingresso

34 D’Errico debole tiro che si perde sul fondo vicino al palo alla sinistra di Leali

45 cinque minuti di recupero

46 ammonito Danzi dell’Ascoli

47 espulso Pirola del Monza per doppia ammonizione

50 finisce qui. Grande vittoria dell’Ascoli. Monza sottotono

IL TABELLINO

Ascoli Piceno – Stadio “Cino e Lillo Del Duca”

Sabato 10 aprile 2021 – ore 14:00

33a giornata (quattordicesima di Ritorno) – Serie B

 

ASCOLI – MONZA  1 – 0 (0 – 0)

Rete: 19st Saric.

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino (37′ st Cacciatore), Brosco, Avlonitis, Kragl (1′ st D’Orazio); Saric, Buchel (32′ st Danzi), Caligara (28′ st Cangiano); Sabiri; Dionisi, Bidaoui (28′ st Eramo).

A disp. Sarr, Corbo, Quaranta, Mosti, Pinna, Simeri, Bajic.

All. Sottil.

MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Sampirisi, Scaglia, Pirola, Barillà (32′ st Paletta); Frattesi, Barberis, Armellino (32′ st D’Errico); Ricci (22′ st Colpani), Maric (1′ st D’Alessandro), Diaw (22′ st Balotelli).

A disp. Sommariva, Rubbi, Bettella, Scozzarella, Signorile, Saio, Colferai.

All. Brocchi.

 

ARBITRO: Alessandro PRONTERA della sezione di BOLOGNA.

Assistenti: Sergio RANGHETTI della sezione di CHIARI (Ass. 1) e Stefano DEL GIOVANE della sezione di ALBANO LAZIALE (Ass. 2).

Quarto ufficiale: Eugenio ABBATTISTA della sezione di MOLFETTA.

Ammoniti:  46pt Sabiri; 7st Pirola (M), 22st Brosco (A), 24st Balotelli (M), 46st Danzi (A)

Espulsi: 47st Pirola (M) per doppia ammonizione

Angoli: 5 – 2 (pt 4 – 1).

Recupero: 1pt, 5st.

NOTE: gara a “Porte Chiuse” causa CoViD19. Ascoli in maglia a strisce verticali bianco-nere, pantaloncini neri, calzettoni rossi, portiere in Blu. Monza in maglia rossa con banda verticale laterale bianca, pantaloncini bianchi con bordi rossi e calzettoni bianchi, portiere in Verde acqua. Terna Arbitrale in divisa “Giallo fluo”. Calcio d’inizio Monza che attacca da sinistra a destra rispetto la nostra postazione in Tribuna Stampa. Cielo parzialmente coperto con leggero vento da Sud-Est. Temperatura circa 17°C. Terreno in buone condizioni.

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Serie B: importante successo dell’Ascoli contro il L.R.Vicenza

Avatar

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – L’Ascoli torna alla vittoria in casa dopo un digiuno di oltre due mesi, contro il Brescia il 30 gennaio scorso.

Conquista tre punti importanti ed entra nella griglia PlayOut sorpassando la Reggiana.

Gara molto equilibrata conquistata dai marchigiani nella ripresa.

Al quarto d’ora è Dionisi che fa crollare la retroguardia veneta dopo 320 minuti d’imbattibilità.

Il raddoppio è siglato da Sabiri di testa da calcio d’angolo dalla destra.

L’Ascoli amministra il gioco e subisce la rete della bandiera avversaria a recupero abbondantemente scaduto.

Due a uno per i ragazzi di Sottil.

Sabato al Del Duca arriva il Monza di Broschi fermato poco fa in casa dal Pescara.

CRONACA

Primo tempo

Ore 15:00 calcio d’inizio battuto dal L.R.Vicenza che attacca da sinistra a destra rispetto alla nostra postazione in Tribuna Stampa.

5 angolo dalla destra di Giacomelli, testa dell’ex Padella fuori di poco.

7 Bomba carta dalla collinetta dietro la Curva Nord

8 Jallow in area dalla sinistra tira sul primo palo. Presa bassa di Leali

11 ammonito Caligara dell’Ascoli

18 punizione per l’Ascoli dai diciotto metri fronte sinistro. Batte Sabiri, respinge la barriera veneta riprende dai venti metri Kragl che scarica su Grandi in presa sicura

23 azione corale bianconera con Bidaoui in area da sinistra che lancia in mezzo senza trovare deviazione

24 ancora Ascoli con la bomba da fuori del solito Kragl senza però sortire alcuna soluzione vincente

35 Giacomelli dalla trequarti destra per Jallow appostato in area versante opposto. Il tiro al volo del biancorosso fuori di poco sul secondo palo alla sinistra di Leali

37 ammonito Jallow

43 ammonito Buchel

45 due minuti di recupero

Secondo tempo

16:05 inizia la ripresa.

7 Pucino ci prova da fuori area, fuori. Ascoli in questi primi minuti in avanti

10 Giacomelli dall’angolo di sinistra per la testa di Valentini. Alto sopra la traversa

15 Ascoli in vantaggio. Dionisi a destra riceve palla da Sabiri, entra in area e fa partire una bomba che s’insacca sotto la traversa. Nulla può Grandi. Quinto gol per l’ex ciociaro. Imbattibilità del Lane che s’interrompe dopo 320 minuti

35 ammonito il trainer dei veneti Di Carlo

37 raddoppio dell’Ascoli. Calcio d’angolo dalla destra e deviazione di testa vincente di Abdel Sabiri al sesto gol stagionale

40 ammonito Parigini

41 ammonito Valentini

45 cinque minuti di recupero

46 ammonito Pucino

50 ammonito Pontisso

51 gol della bandiera di Gori che raccoglie in area un assist dalla sinistra

Termina qui.

Tre punti importantissimi per l’Ascoli che scavalca la Reggiana e si posiziona sul gradino più basso dei PlayOut.

Sabato prossimo al Del Duca arriverà il Monza, fermato in casa dal Pescara

IL TABELLINO

Ascoli Piceno – Stadio “Cino e Lillo Del Duca”

Lunedì 5 aprile 2021 – ore 15:00

32a giornata (tredicesima di Ritorno) – Serie B

 

ASCOLI – L.R.VICENZA  2 – 1 (pt 0-0)

Reti: 15st Dionisi, 37st Sabiri, 51st Gori

ASCOLI  (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Eramo, Buchel (32′ st Parigini), Caligara (1′ st Saric) ; Sabiri; Dionisi, Bidaoui (32′ st Danzi).

A disp. Sarr, D’Orazio, Cangiano, Quaranta, Mosti, Pinna, Cacciatore, Simeri, Bajic.

All. Sottil.

L.R.VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Cappelletti, Padella, Valentini, Beruatto (28′ st Barlocco); Agazzi, Pontisso, Cinelli (17′ st Mancini); Giacomelli (28′ st Da Riva); Jallow (28′ st Gori), Longo (5′ st Nalini).

A disp. Perina, Zonta, Gori, Pasini, Bruscagin, Ierardi, Rigoni, Dalmonte.

All. Di Carlo.

ARBITRO: Luca MASSIMI della sezione di TERMOLI.

Assistenti: Alessandro COSTANZO della sezione di ORVIETO (Ass. 1) e Stefano LIBERTI della sezione di PISA (Ass. 2).

Quarto ufficiale: Valerio MARINI della sezione di ROMA 1.

Ammoniti: 11pt Caligara (A), 37pt Jallow (L), 43pt Buchel (A); 40st Parigini (A), 41st Valentini (L), 46st Pucino (A), 50st Pontisso (L)

Espulsi:

Angoli: 7 – 3 (pt 4 – 1).

Recupero: 2pt, 5st.

NOTE: gara a “Porte Chiuse” causa CoViD19. Ascoli in maglia a strisce verticali bianco-nere, pantaloncini neri, calzettoni rossi, portiere in Blu. L.R.Vicenza in completo bianco e calzettoni bianchi con risvolti rossi, portiere in Verde chiaro fluo. Terna Arbitrale in divisa “Giallo fluo”. Calcio d’inizio L.R.Vicenza che attacca da sinistra a destra rispetto la nostra postazione in Tribuna Stampa. Pomeriggio di sole ma con aria fredda, tesa da Nord-Est. Temperatura circa 13°C. Terreno in buone condizioni.

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie C: Matelica-Samb 1-0

Luigi Tommolini

Pubblicato

il

MACERATA – L’uovo di Pasqua regala il ritorno alla vittoria al Matelica, che conferma la regola dell’Helvia Recina e batte a domicilio la Samb con un penalty realizzato da De Santis.
In emergenza mister Montero (assenti Bacio Terracino, Lombardo, Di Pasquale, Padovan, Mehmetaj, Enrici e Scrugli) si rifugia nel classico 4-4-2 con Botta che parte da destra e scelte obbligate nella zona nevralgica del campo.
Risponde Mister Colavitto (out Alberti, Peroni, Maurizii, Ruani) desideroso di riprendere la marcia e di cancellare al più presto lo stop di Gubbio, riportando in difesa Zigrossi al posto di Magri ed a centrocampo Bordo per Balestrero, mentre in avanti conferma la fiducia piena al tridente delle meraviglie, a secco nell’ultimo turno, Volpicelli – Moretti – Leonetti, con quest’ultimo, insieme a Tofanari, che tocca oggi le 100 presenze tra i Pro.
Samb a riposo nell’ultimo turno (rinviata per diversi casi Covid in casa alabardata la gara con la Triestina) e imbattuta da 5 giornate: 2 vittorie e 3 pareggi (gli ultimi a battere i rossoblu sono stati gli altoatesini del SudTirol al Riviera il 27 febbraio per 4-0). Nella gara di andata il Matelica espugnò in rimonta il Riviera delle Palme grazie alle reti di Balestero, Pizzutelli e Moretti dopo il vantaggio iniziale firmato Angiulli ed il gol nel recupero di Maxi Lopez.
Prima frazione a ritmi non elevatissimi ma con un paio di occasioni o parte. Pronti via e Moretti si trova a tu per tu con l’ex Nobile che salva in corner di piede, poi sono Calcagni e Volpicelli a sfiorare il colpo grosso peccando di pochi centimetri. Sul fronte ospite la traversa di Botta e il tentativo di Maxi Lopez alzato sopra il montante da Cardinali dimostrano che i rossoblu sono assolutamente in partita. Nella ripresa Nobile tornava subito a dire no a Calcagni a botta sicura, rispondeva benissimo dall’altra parte Cardinali su D’Angelo. La gara di sbloccava al 18’ st quando De Goicoechea abbatteva Tofanari in area, guadagnandosi un calcio di rigore. Capitan De Santis dal dischetto spiazzava Nobile e portava in vantaggio il Matelica. La Samb potrebbe pareggiare dal dischetto ma Cardinali blocca il penalty guadagnato e calciato da Maxi Lopez. I padroni di casa potrebbero raddoppiare con il subentrato Balestrero, ma ancora una volta Nobile si oppone da campione.
Tre i giorni di meritato riposo attendono ora la truppa biancorossa: Cardinali e compagni torneranno ad allenarsi mercoledì per preparare al meglio la penultima trasferta in quel di Carpi.

La cronaca

Prima frazione
7’ pt assist di Calcagni Moretti supera D’Ambrosio e si presenta a tu per tu con Nobile che di piede mette in angolo. Poi Pizzutelli per la testa di Leonetti, ancora Nobile in corner
12’ pt punizione dalla sinistra, corner per la Samb
25’ pt sterzata e dribbling di Volpicelli, diagonale out di poco
27’ pt punizione dalla distanza di Volpicelli ribattuta in corner
29’ pt Calcagni vince un contrasto e prova il tiro dal limite, fa ancora buona guardia la difesa rossoblu
41’ pt traversa di Botta dai 30 metri
42’ pt risponde subito Leonetti con Nobile bravo a dire no di nuovo di piede
44’ pt Maxi Lopez impegna Cardinali che alza sopra la traversa
45’ pt Volpicelli si libera al tiro dal limite e calcia sul fondo

Seconda frazione
4’ st serpentina di Volpicelli e tiro a botta sicura di Calcagni ribattuto ancora un volta da Nobile di piede
9’ st si accentra e tira Volpicelli, fuori
13’ st Cardinali ottima risposta su D’Angelo
18’ st GOL!! De Santis trasforma un rigore conquistato da Tofanari per fallo di De Goicoechea
20’ st fuori di poco Franchi
28’ st Cardinali dal dischetto blocca un rigore a Maxi Lopez
33’ st Nobile para su Balestrero
40’ st ci prova la Samb con Chacon, il Matelica risponde in contropiede con Moretti e Volpicelli

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XXXIV^ GIORNATA

MATELICA – SAMBENEDETTESE 1-0

MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 14 Tofanari, 9 Zigrossi, 4 De Santis, 3 Di Renzo; 19 Calcagni (19’ st 11 Balestrero), 8 Pizzutelli (19’ st 30 Mbaye), 5 Bordo; 7 Volpicelli, 17 Moretti, 10 Leonetti (19’ st 23 Franchi). A disposizione: 22 Martorel, 28 Vitali, 2 Fracassini, 6 Barbarossa, 13 Santamarianova, 18 Magri, 24 Seminara. Allenatore Gianluca Colavitto.
SAMBENEDETTESE (4-4-2): 22 Nobile; 18 Fazzi, 15 Cristini, 4 D’Ambrosio, 28 De Goicoechea (32’ st 8 Chacon); 23 Angiulli, 14 Rossi, 16 D’Angelo (19’ st 33 Liporace), 10 Botta; 11 Maxi Lopez, 32 Lescano. A disposizione: 1 Laborda, 12 Fusco, 3 Trillò, 4 D’Ambrosio, 13 Babic, 30 De Ciancio. Allenatore: Paolo Montero.
ARBITRO: Sig. Antonino Costanza della sezione di Agrigento.
ASSISTENTI: Sig.ri Lorenzo Poma della sezione di Trapani e Marco Belsanti della sezione di Bari.
QUARTO UOMO: Sig. Mario Perri della sezione di Roma 1 .
RETE: 18’ st De Santis (rig)
NOTE: gara a porte chiuse; locali in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere bianchi; ospiti in divisa rossoblu, pantaloncini e calzettoni blu e portiere verde; corner 6-6; ammoniti Maxi Lopez, De Goicoechea e Pizzutelli; recupero 1’ pt, 4’ st



Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy