fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Ascoli: il circo Madagascar cerca aiuto ai cittadini

Pubblicato

il

ASCOLI: Dai primi di novembre il circo Madagascar è accampato su una striscia di terra alla fine di Monticelli (Ascoli) . Il titolare Oreste Gravagna, spiega: “Siamo arrivati al punto di non ritorno stiamo sopravvivendo grazie agli aiuti dei cittadini e alle poche forze che ci sono rimaste, ma non abbiamo più molto tempo. Abbiamo fatto domanda per ricevere i contributi, esattamente come gli altri titolari di partita iva, ma nessun incentivo ci è ancora arrivato. Le spese sono enormi. Paghiamo 3mila euro al mese di luce, 2mila euro al mese per l’occupazione del suolo e 1.000 per l’allaccio idrico, oltre alle tasse per i rifiuti e per lo smaltimento dei liquami degli animali. Abbiamo inoltre 50 autotreni che hanno bisogno di manutenzione. Spese impossibili da sostenere così a lungo, e che ormai hanno ridotto tutti sul lastrico”. Massimiliano Martini, l’addetto alla cura degli animali: “Gli aiuti, finora, ci sono arrivati dalla popolazione di Ascoli, dalla chiesa e dalla Caritas che ringraziamo di cuore. Purtroppo, dal Governo non ci arrivano segnali: nessuno ci regala una speranza e questi decreti che si intrecciano non fanno che creare confusione. Abbiamo scritto a tutti quanti, ma siamo stati dimenticati. Il complesso circense, in generale, lo è stato. Siamo tanti in tutta Italia e tutti stiamo soffrendo. Oltre ai 20 atleti, 40 impiegati per gli spettacoli e 40 dipendenti addetti alla manutenzione, il circo ‘Madagascar’ ospita 12 bambini, tutti iscritti regolarmente alle scuole locali. Ringrazio Don Gianpiero della diocesi di Monticelli e tutti gli ascolani, che nel loro piccolo ci aiutano, ma purtroppo non basta. All’inizio, abbiamo potuto aprire con le limitazioni per un massimo 200 persone a spettacolo. Il circo, è equiparata alle altre aziende con partita Iva, anche se il Ministero della cultura ha stanziato 20 milioni di euro destinati ad “attori, cantanti, danzatori, musicisti, altri artisti e maestranze scritturati per spettacoli di teatro, danza, musica, circo .La perdita stimata è di ben 50mila euro al mese: soldi che servono non solo per sfamare i circensi e i 100 animali che, come vuole la tradizione secolare, fanno parte a tutti gli effetti della compagnia, ma anche per pagare le utenze e le tasse ma abbiamo voluto provarci lo stesso. Quindi ci hanno fatti prima indebitare e poi restare fermi. Il nostro sogno, adesso, è quello di poter fare uno spettacolo ad Ascoli, per poter ripartire da dove ci siamo fermati e ringraziare tutta la città. Nel frattempo, chiediamo a chiunque voglia aiutarci, di farlo con una donazione. È una richiesta che ci costa molto, ma che ci troviamo costretti a fare. Non abbiamo più speranze». L’Iban a cui inviare le donazioni è il seguente: IT62M0200841721000105715207.

Ascoli Piceno

Ad agosto a Grottammare torna la comicità di “Cabaret, Amore Mio!”

cabaret amore mio 2024 grottammare locandina

Pubblicato

il

cabaret amore mio 2024 grottammare

Il premio Arancia d’oro alla carriera sarà conferito a Maccio Capatonda. Tra gli altri artisti in scena, “vecchie conoscenze” e nuove leve.

ASCOLI PICENO – Inizia a scaldare i motori il festival comico più longevo d’Italia: a Grottammare i prossimi 2 e 3 agosto si terrà l’edizione 2024 di “Cabaret, amore mio!”. Le prevendite saranno disponibili a partire da lunedì 24 giugno.

Anche questa trentanovesima edizione si preannuncia molto densa. Oltre alla consegna del premio alla carriera Arancia d’oro a Maccio Capatonda, il programma 2024 annovera la partecipazione di artisti affermati che hanno già calcato la scena di “Cabaret, amore mio!”, come Giovanni Cacioppo (vincitore del concorso per nuovi comici nel 1995—ospite il 3 agosto), Francesco De Carlo (trionfatore  nel 2009-ospite il 2 agosto) e Giorgio Montanini (vincitore nel 2010) a Grottammare il 2 agosto per ritirare un premio speciale. Non mancheranno nuovi talenti, selezionati per il concorso nuovi comici, ma la rosa dei 6  finalisti verrà resa nota più avanti.

Faranno inoltre parte del cast Chiara Becchimanzi, Daniele Fabbri, Fabio Celenza, Federico Sanfrancesco (vincitore concorso nuovi comici 2023), Flavio Oreglio, Francesco Arienzo, Martina Catuzzi. Conduce Arianna Portelli Safonov.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito del festival così come le informazioni sulla prevendita degli abbonamenti (da lunedì 24 giugno, 35 € I settore; 30 € II settore) o dei singoli biglietti (da lunedì 8 luglio, 22 € I settore, 18 € II settore).

Alla biglietteria dell’ufficio Cultura (vicolo Etruria, 12- 9.30-12.30 dal lunedì al venerdì; 15.30-17.30 martedì e giovedì), l’acquisto non prevede maggiorazioni di prezzo per diritti di prevendita, che sono invece applicate nella vendita online del circuito AMAT/Vivaticket nella misura stabilita dai gestori del servizio.

Continue Reading

Abruzzo

Ponte ciclopedonale sul Tronto: affidati i lavori, realizzazione prevista entro il 2025

Pubblicato

il

affidati i lavori per il ponte ciclopedonale sul tronto

Il tanto atteso ponte ciclopedonale sul fiume Tronto, tra i comuni di Martinsicuro e San Benedetto del Tronto, sembra finalmente in procinto di realizzazione: i lavori sono stati ufficialmente affidati. Ad annunciarlo l’assessore Francesco Baldelli di Regione Marche, l’assessore Umberto D’Annuntiis di Regione Abruzzo ed i sindaci di San Benedetto del Tronto e Martinsicuro Antonio Spazzafumo e Massimo Vagnoni.

TERAMO – I lavori sono stati ufficialmente affidati ed il ponte ciclopedonale sul fiume Tronto sorgerà, salvo imprevisti, entro l’estata dell’anno prossimo, in una data compresa tra luglio ed agosto 2025.

L’annuncio è stato dato sulla sponda sambenedettese, nel punto in cui il ponte poggerà, nell’area della Riserva Naturale Sentina. Presenti all’annuncio l’assessore Francesco Baldelli di Regione Marche, l’assessore Umberto D’Annuntiis di Regione Abruzzo ed i sindaci di San Benedetto del Tronto e Martinsicuro Antonio Spazzafumo e Massimo Vagnoni.

«La consegna dei lavori di realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Tronto rappresenta un tassello fondamentale per sbloccare il futuro della Ciclovia Adriatica. Un’infrastruttura che rappresenta, al contempo, una fondamentale opportunità turistica ed una risorsa di mobilità dolce per le nostre città della costa» ha affermato l’assessore regionale D’Annuntiis.

«Orgogliosi di aver contribuito al raggiungimento di questo importante obiettivo per la nostra comunità. Una bellissima notizia per la nostra comunità. Non più solo un Fiume che divide ma un ponte che unisce» le parole del primo cittadino truentino Vagnoni.

Il sindaco Antonio Spazzafumo ha commentato: «San Benedetto è in prima fila nel voler vedere realizzata questa opera, che tutti stiamo aspettando da molto tempo. Il ponte ciclopedonale è un simbolo di collegamento tra le due regioni, tra i nostri due Comuni, e un’infrastruttura la cui costruzione avrà effetti positivi sull’ambiente e sul turismo, migliorando la qualità della vita e potenziando la rete di mobilità dolce del comprensorio».

Continue Reading

Ascoli Piceno

Truffe alle anziane ad Ascoli Piceno: 2 arresti a Napoli

Mentre i complici raggiravano le vittime al telefono, loro stazionavano in città in attesa di riscuotere.

Pubblicato

il

tentata truffa agli anziani finto maresciallo sventata dai carabinieri a teramo villa vomano

I Carabinieri hanno dato esecuzione alle misure cautelari nei confronti di un ventenne ed un quarantasettenne, entrambi pluripregiudicati e residenti nella provincia di Napoli. Uno in carcere e l’altro ai domiciliari.

ASCOLI PICENO – Al termine di una prolungata attività investigativa, i Carabinieri hanno arrestato due uomini pluripregiudicati residenti nella provincia di Napoli, accusati di aver compiuto due truffe aggravate e sostituzione di persona nei confronti di due anziane signore ascolane.

La truffa seguiva un copione ben preciso: i due arrestati sono partiti da Napoli e sono arrivati ad Ascoli in attesa di attuare le truffe alle anziane. Nel frattempo gli altri complici, direttamente dalla città partenopea, si attaccavano ai telefoni alla ricerca di vittime.

Le donne che hanno alzato la cornetta sentivano un sedicente figlio o nipote che raccontava loro di avere bisogno di denaro per risolvere guai seri. La concitazione del momento, la fretta e la voce trafelata in due occasioni non hanno permesso alle vittime di riconoscere i loro stessi parenti. Il presunto figlio o nipote ha spiegato alle anziane cosa fare: da lì a poco sarebbe passato un amico, al quale avrebbero dovuto consegnare quello che riuscivano a racimolare.

Le due vittime hanno consegnato complessivamente denaro contante per oltre 5000 euro e gioielli per un valore di oltre 50 mila euro. 

I Carabinieri, nell’ottica della salvaguardia e della tutela della persone più indifese, rinnovano ancora una volta l’invito ai cittadini a segnalare tempestivamente qualsivoglia situazione anomala tramite il numero di emergenza 112, ovvero tramite il sito www.carabinieri.it.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.