fbpx
Connect with us

Ascoli Calcio

Ascoli: storico successo a Ferrara. Contro la SPAL c’è la terza vittoria consecutiva

Pubblicato

il

L’Ascoli infila la terza vittoria consecutiva e, a quattro giornate dal termine, comincia a vedere più nitida anche la possibilità di salvarsi evitando la lotteria degli spareggi PlayOut.

Successo storico (il primo in casa estense) e in rimonta, molto simile a quello altrettanto prestigioso contro il Lecce, avversario di alta classifica.

In svantaggio poco prima della mezzora con una rete di Valoti, i bianconeri di mister Sottil hanno pareggiato tre minuti prima del riposo con Sabiri.

La rete del sorpasso e del successo è arrivata al settimo minuto della ripresa con Bajic.

Ora l’Ascoli martedì prossimo riceverà al “Del Duca” la capolista Empoli per poi far visita alla Reggina prima di affrontare il Cittadella in casa e chiudere la “regular season” al “Bentegodi ospite del ChievoVerona.

IL TABELLINO

SPAL-ASCOLI 1-2 (1-1)

RETI: 26′ Valoti (S), 42′ Sabiri (A), 52′ Bajic (A)

SPAL (4-3-1-2): Berisha; Dickmann (83′ Asencio), Okoli, Tomovic, Ranieri; Segre (70′ Sala), Viviani, Missiroli; Valoti; Floccari, Di Francesco (70′ Moro). A disp.: Galeotti, Thiam, Esposito, Murgia, Spaltro, Strefezza, Peda, Seck. All. Rastelli

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis (61′ Quaranta), D’Orazio; Saric (79′ Eramo), Buchel (70′ Danzi), Caligara; Sabiri; Dionisi, Bajic (70′ Bidaoui). A disp. Sarr, Camgiano, Parigini, Mosti, Pinna, Cacciatore, Simeri, Charpentier. All. Sottil.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

NOTE: ammoniti Tomovic (S), Buchel (A), Quaranta (A), Dionisi (A). Rec. 2′ pt, 5′ st.


LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Queste le dichiarazioni a caldo di Federico Dionisi dallo stadio Mazza di Ferrara:

“Era una partita importantissima per noi, alla fine c’è stato un po’ di nervosismo, è normale quando c’è la voglia di raggiungere il risultato. Siamo contenti, stasera abbiamo fatto quello che c’era da fare, siamo stati concreti, compatti, sapendo che avremmo potuto soffrire e trovare difficoltà, soprattutto nel palleggio. C’è stata grande reazione da parte nostra, abbiamo trovato il vantaggio, gestito molto bene la gara, rischiando poco, forse potevamo colpire meglio in contropiede e sfruttare qualche ripartenza in più per non arrivare con la sofferenza fino alla fine, ma quest’anno la sofferenza ce la dobbiamo portare dietro, fa parte di noi e siamo contenti di questo.

Stasera abbiamo ottenuto tre punti, ma ora si guarda oltre, questa partita è già finita, pensiamo all’Empoli, abbiamo una salvezza da conquistare, se siamo questi penso che ce la possiamo fare, dobbiamo mantenere questa mentalità, questa voglia di combattere e voler vincere anche contro squadre difficili da affrontare e su campi così.

Ci aiutiamo tutti, Sabiri ha grande qualità, lo stesso Bajic, Bidaoui e chi è fuori, stiamo dimostrando tutti di essere squadra, così possiamo raggiungere grandi risultati.

Rispetto al girone di andata sono cambiate tante cose, i primi sei mesi c’è stata una gestione diversa. Se il merito di questi risultati è mio e del Mister? Credo che sia dei ragazzi che sono qui dall’inizio, Brosco, Pucino, Eramo, che era fuori rosa, Leali, Avlonitis, gente che ha subito tante critiche nei primi sei mesi. Questo nuovo Ascoli  è partito da loro. che hanno saputo reagire. Il merito va condiviso”.


Queste le dichiarazioni a fine gara di Mister Sottil:

“Ero convinto che i ragazzi avrebbero fatto una grande prestazione, sapevamo di trovare difficoltà nell’affrontare un avversario forte, di grande qualità e spessore, con giocatori che hanno fatto la Serie A. In questi giorni ho visto i ragazzi crescere, ho visto una compattezza di gruppo straordinaria e stasera hanno giocato un grande calcio, con lucidità, ordine, qualità, meritando di portare a casa la vittoria. Questi ragazzi stanno facendo qualcosa di importante. Ci godiamo questi tre punti, ma siamo consapevoli che i successi sono sempre frutto di una grande capacità di restare umili, tutti quanti compatti, uniti, questa squadra ha dimostrato per l’ennesima volta di avere grandi qualità”.

I bianconeri hanno subito la rete avversaria dopo le due occasioni capitate sui piedi di Bajic e Sabiri. Ma il tecnico bianconero era certo della reazione dei suoi:

“Sono rimasto sereno, dovevamo essere avanti almeno di un gol, ma ci siamo trovati sotto su un nostro disimpegno sbagliato. Avevo visto che i ragazzi erano in grande serata, abbiamo ottenuto il pari, siamo stati sempre pericolosi, nel secondo tempo abbiamo segnato il gol vittoria e avremmo anche potuto chiudere la gara. Nell’arrembaggio finale della Spal ci siamo difesi con ordine. Faccio i complimenti ai ragazzi, sono stati tutti bravi, dal portiere ai difensori, dai centrocampisti agli attaccanti, questa è la squadra che volevo vedere, una squadra con grande personalità e lucidità, capace di giocare la palla”.

Sugli infortuni di Saric e Avlonitis:

“Per Saric una contusione, per Avlonitis non sembra niente di serio, ma domani farà gli accertamenti”.


Il capitano Riccardo Brosco ha commentato la terza vittoria consecutiva dei bianconeri al Paolo Mazza di Ferrara:

“Ho visto la squadra partire bene, ci siamo resi pericolosi in due occasioni da gol capitate a Bajic prima e Sabiri poi. Invece siamo andati sotto di un gol per un ‘infortunio’ che può succedere a tutti. Non ci siamo arresi, avevo visto la squadra sul pezzo, abbiamo continuato a fornire una prestazione come quella resa nelle ultime partite. Era importante dare continuità ai risultati, questa vittoria è meritata, tutta la squadra l’ha voluta fortemente e l’abbiamo conquistata con le unghie e con i denti, abbiamo ringhiato su tutti i palloni. Ora dobbiamo restare umili e affrontare la prossima partita con l’Empoli con la stessa mentalità delle ultime uscite perché la nostra è una squadra che, appena abbassa l’intensità, diventa una squadra normale.

Ringrazio Dionisi per le sue parole, noi più vecchi abbiamo cercato in tutti i modi di far integrare i ragazzi arrivati a gennaio, ma, ancor prima, quando è arrivato Mister Sottil, abbiamo cercato di compattarci, avendo toccato il fondo. Con Sottil in panchina abbiamo ottenuto 31 punti nell’arco di in un girone più una partita. E’ un peccato che la scossa non ci sia stata dall’inizio.

Stasera festeggeremo in pullman questa vittoria, ma da domattina testa all’Empoli, sarà una partita difficilissima, i toscani verranno ad Ascoli per cercare punti per vincere il campionato, ma dalla nostra abbiamo la fame di una squadra che vuole salvarsi a tutti i costi. Mi dispiace per Avlonitis, spero recuperi in fretta perché sta facendo bene, così come Quaranta quando è stato chiamato in causa”.


ARTICOLI CORRELATI

SPAL-Ascoli: numeri, curiosità, probabili schieramenti


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ascoli Calcio

Ascoli, 9 ottobre: notiziario

Pubblicato

il

Foto Ascoli Calcio 1898

Questa mattina i bianconeri hanno disputato al Picchio Village una partita in famiglia a tutto campo.

Domani la squadra usufruirà di un giorno di riposo e riprenderà la preparazione lunedì alle ore 15:00 al Picchio Village.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli Calcio e Disabilità: 100 biglietti omaggio ad ogni partita del Picchio. Notiziario

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – Si è tenuta questa mattina, presso la sala De Carolis di Palazzo dell’Arengo, la conferenza stampa dedicata al sociale e alla quale hanno preso parte Massimiliano Brugni, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Ascoli Piceno, Claudio Tanzi, Direttore Generale dell’Ascoli Calcio e Maurizio Cacciatori, Presidente della Consulta Disabili del Comune di Ascoli Piceno.

Il tema cardine della conferenza ha riguardato la riapertura dello stadio Del Duca anche alle persone con disabilità, dopo le restrizioni dettate dalla pandemia.

DG Tanzi“Ieri si è tenuta in Comune una riunione con tutte le associazioni e abbiamo messo sul tavolo iniziative importanti per la città e per gli amici che hanno più difficoltà di noi. Sono da poco all’Ascoli e ho proseguito i ragionamenti fatti prima del mio arrivo, sono molto attento alla social responsibility. E’ un territorio pregiato quello delle persone che hanno bisogno di maggiori attenzioni. Appena ci hanno dato la possibilità di allargare la capienza dello stadio, abbiamo stabilito che a partire dalla partita col Lecce, destineremo cento posti alle persone con disabilità al 100%: chi non appartiene a un’associazione potrà chiedere l’accredito direttamente all’Ascoli, tutti gli altri faranno riferimento alla Consulta, che gestirà le richieste. Sarà fatto un camminamento dedicato per agevolare gli ingressi di queste persone che potranno vivere una giornata di festa in tutta sicurezza. Proseguiremo il percorso tracciato in precedenza al fianco di Ascoli for Special, la squadra partecipante al campionato di Quarta Categoria, e ci metteremo come Società a disposizione per altre iniziative. Siamo fortunati a fare un mestiere divertente ed è giusto rendere qualcosa alla società. Non stiamo facendo nulla di sensazionale, ma quello che dovrebbero fare tutti i Club”.

Assessore Brugni“Ringrazio l’Ascoli e il DG Tanzi, che ha una spiccata sensibilità e pone attenzione alle esigenze della città. Le persone con disabilità hanno risentito più di altre del periodo Covid e riaprire lo stadio anche a loro è una prima risposta che forniamo”.

Presidente della Consulta Disabili Cacciatori: “La Consulta ringrazia l’Ascoli per la disponibilità mostrata e che con l’iniziativa di destinare cento biglietti alle persone con disabilità la pone in una posizione primaria nel panorama delle società professionistiche per quanto attiene l’inclusione delle persone disabili anche negli eventi sportivi. La partecipazione gioiosa alle gesta dei propri beniamini rende felici queste persone”.


NOTIZIARIO

Seduta pomeridiana sotto una pioggia battente  oggi per i bianconeri al Picchio Village: circuito di reattività e partita a campo ridotto il programma svolto.

Domani la squadra svolgerà un allenamento alle ore 10:30 al Picchio Village.



Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Bidaoui: “Voglio essere più decisivo per la squadra”. E su Dionisi, De Paoli e Iliev. Notiziario

Pubblicato

il

Soufiane Bidaoui a Crotone ha realizzato allo scadere il gol che ha consentito ai bianconeri di pareggiare. L’attaccante belga di origini marocchine, al secondo centro stagionale, ha raccontato le emozioni provate allo Scida e ha fatto un bilancio di inizio stagione, parlando anche del rapporto con Mister Sottil e coi compagni di reparto:

“Ero contento per il gol perché ci ha permesso di ottenere il pareggio, che meritavamo. E’ vero, era il gol dell’ex, ho giocato a Crotone tanti anni fa, ma il calcio è anche questo. Oggi pomeriggio rivedremo il video della gara, il Mister ci ha detto che dobbiamo migliorare sui calci piazzati. Sono contento del mio inizio stagione, ma so che posso fare meglio, non mi sono posto obiettivi in termini di gol, ma voglio farne più possibile per essere decisivo per la squadra. Lo scorso anno arrivai nel mercato di gennaio, dopo sei mesi che ero a casa, mentre quest’anno ho fatto tutta la preparazione con la squadra, il gruppo non è cambiato molto, mi sono allenato bene e mi sento bene. Abbiamo un gran gruppo”.

L’attaccante ha ricevuto parole di elogio da parte di Mister Sottil al termine della sfida col Crotone “Bidaoui è in una condizione spaventosa” – aveva dichiarato il tecnico – “Lo abbiamo voluto fortemente a gennaio, ha capacità nell’uno contro uno, ha resistenza e dribbling”:

“Ho un buon rapporto con Mister Sottil, ha fiducia in me e cerco di ripagarlo sul campo” – ha risposto Bidaoui, che ha parlato anche dei compagni di reparto: “Con Dionisi mi trovo bene, è forte e fuori dal campo è una brava persona; De Paoli è un giovane che ha talento, è bravo, sa tenere palla, è un buon giocatore. Iliev è uno di struttura, da area di rigore, deve ancora integrarsi nel calcio italiano, ma entrerà velocemente nei meccanismi”.

In chiusura l’attaccante ha dichiarato:

“Finora la migliore partita dell’Ascoli è stata contro il Brescia, credo che invece sia il Benevento l’avversario che ci ha messi più in difficoltà. Dopo la pausa ci aspetta la partita col Lecce, sappiamo che sarà un avversario tosto, è una squadra forte, ha elementi validi per andare in A, noi proviamo a vincere con tutti e stiamo lavorando bene sul campo”.


NOTIZIARIO ODIERNO

Doppia sessione di allenamenti oggi per i bianconeri al Picchio Village: in mattinata il gruppo è stato impegnato in una seduta di forza e in una di tattica collettiva; nel pomeriggio in giochi di posizione, reattività e possesso palla.

Domani alle 15:00 è in programma un allenamento al Picchio Village.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy