fbpx
Connect with us

Macerata

Matelica, Di Renzo: “Playoff, abbiamo realizzato un sogno”

Pubblicato

il

Foto: Gianmaria Matteucci

Tra i protagonisti della positivissima stagione biancorossa sicuramente c’è il difensore esterno classe 2000 Alessandro Di Renzo, che gara dopo gara, nonostante la giovane età, ha sempre combattuto duelli importanti contro alcuni dei migliori giocatori di categoria, facendo sempre la sua parte.
Con il Fano non è arrivata la vittoria, ma il Matelica ha incamerato comunque un punto fondamentale, il punto che vuol dire playoff aritmetici per la matricola terribile marchigiana, che ora guardano tutti con ammirazione e rispetto.
“Sapevamo che il Fano fosse una squadra molto dura da affrontare, In questo momento tutti hanno bisogno di punti per centrare i propri obiettivi, ancora a maggiore ragione chi si trova in lotta per la salvezza. Aver conquistato i playoff è stata una gioia immensa. A inizio campionato nessuno credeva in noi, ci davano tutti per spacciati. Essere arrivati a questo traguardo va oltre ogni più rosea aspettativa”.
Partita dopo partita, grazie anche ad alcuni risultati importanti, tutta la squadra è cresciuta in consapevolezza e autostima.
“Sicuramente la Serie C è un campionato molto organizzato e professionale, nulla viene lasciato al caso. Il livello è molto alto. Tutte le squadre sono attrezzate, hanno giocatori di valore ed esperienza e preparano maniacalmente la partita. Bisogna essere sempre concentrati, non si può sottovalutare nulla. A livello personale con umiltà ho sempre dato il massimo per fare la mia parte e credo che fino a ora me la sono cavata. Sia mentalmente che tecnicamente credo di aver fatto dei miglioramenti, soprattutto a livello di concentrazione e intensità”.
L’ultima trasferta, come la prima a Trieste, vedrà il Matelica impegnato in un altro stadio storico del calcio italiano, il Curi di Perugia, contro il Grifone in lotta per salire in Serie B direttamente dopo aver recuperato punti ed aver appaiato in testa alla classifica il Padova.
Sarà sicuramente una gara difficile. Gli umbri sono in forte crescita ed hanno davanti a loro un obiettivo prestigioso. Noi, forti delle nostre qualità, ci faremo trovare pronti e proveremo a dire la nostra.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Matelica, Micciola: “I play off sono sempre gare particolari, sognare non costa nulla”

Pubblicato

il

“Le gare dei playoff sono sempre particolari. Nel calcio può succedere di tutto – ha dichiarato il DS Francesco Micciola  – sognare non costa nulla e bisogna sempre crederci”.

“Domenica contro la Sambenedettese mi aspettavo il match difficile che poi è stato. Loro sono una squadra forte – ha proseguito il DS – costruita per stare in alto. Il gruppo, dopo il ritorno di mister Montero, si è unito ancora di più. Noi abbiamo interpretato benissimo la ripresa e con Calcagni siamo riusciti a sbloccarla. Questo ci ha dato una grande mano e poi è stato tutto più facile”.

I biancorossi ora dovranno attendere domenica per scoprire il proprio avversario.

“Per passare il turno – ha continuato Micciola – abbiamo un solo risultato, la vittoria. Di sicuro cercheremo di fare il meglio. Abbiamo dei ragazzi che vogliono ambire sempre a qualcosa di importante ed affrontano ogni partita in modo serio, cercando sempre di vincere, anche se è normale che non sempre ci si riesce”.

“FeralpiSalò o Cesena sono entrambe due squadre attrezzate con giocatori importanti. Per comodità – ha concluso il DS – preferirei affrontare il Cesena, più vicina logisticamente. Sarebbe bello tornare a giocare in uno stadio bellissimo come l’Orogel Stadium. In campo sicuramente assisteremo ad una partita affascinante”.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Macerata

Ospedale di Camerino, Saltamartini: “Riaperto oggi il reparto di Medicina con 17 posti letto”

Pubblicato

il

CAMERINO – È stato riaperto oggi il reparto di Medicina dell’Ospedale di Camerino, con 17 posti letto: due in più rispetto alla chiusura del novembre scorso, avvenuta per ospitare i malati di pandemia. “La progressiva riduzione dei ricoveri Covid, a seguito del contenimento dei contagi e alla massiccia campagna di vaccinazione in corso – evidenzia l’assessore alla Salute Filippo Saltamartini – ci consente la riapertura del reparto di Medicina dell’Ospedale di Camerino. Questa riapertura permette di conseguire due grandi vantaggi: restituire la medicina al territorio e, soprattutto, riportare il Pronto soccorso alla sua normale attività. L’impegno di tutta la comunità locale e regionale, per contrastare la diffusione del virus, ci consente di raggiungere questo traguardo che sembra impossibile fino a poche settimane fa”. Ora i pazienti Covid, ricoverati all’Ospedale di Camerino, sono ospitati nei piani di Chirurgia e Ortopedia: a breve, assicura l’assessore, verranno riattivati per garantire piena funzionalità alla struttura ospedaliera.

Continua a leggere

Macerata

Fabrizio Castori in Serie A con la Salernitana: i complimenti di mister Colavitto

Pubblicato

il

MATELICA – Si erano incontrati in amichevole la scorsa estate a Sarnano (un triangolare insieme alla Samb. Sotto gli articoli correlati, ndr) : un match che ha portato fortuna ad entrambi i tecnici, autori di due cavalcate straordinarie.

Mister Colavitto con il suo Matelica ha stupito tutti conquistando i playoff alla prima partecipazione del club biancorosso in Serie C, proprio nell’anno del centenario.
Mister Castori ha centrato l’ennesima promozione della sua lunga carriera approdando in Serie A con la Salernitana.

“Mister Castori – ha dichiarato Colavitto – è semplicemente immenso. Per me la sua promozione non rappresenta una sorpresa, conosco bene le sue qualità sia tecniche che umane. Per me è una certezza. Prima di tutto è una grande persona, che mi ha dato tantissimo sia da calciatore che ora da allenatore quando ogni tanto ci sentiamo, senza mai perdere la sua umiltà. Il fatto di aver vinto in tutte le categorie e di continuare ancora a vincere vuol dire che la capacità di trasmettere la passione per questo sport, la fame di vittorie e quella di far parlare bene di sè le ha proprio nel sangue. Nel suo staff ci sono poi diversi compagni di squadra a Lanciano, persone sicuramente molto competenti e che sanno dargli una mano nel lavoro. Sono felice anche per loro”.

“Sarei contento – ha concluso il tecnico- se una big della Serie A, che voglia puntare allo scudetto, come ad esempio il Napoli o il Milan che non lo vincono da tempo, decidesse di affidare a lui la propria panchina. Sarebbe stato bene anche alla Roma al posto di Mourinho: secondo me anche lui, come il portoghese, avrebbe chance di successo. A parte queste mie considerazioni, complimenti di cuore mister!”.

Da parte di tutto il Matelica le più sincere congratulazioni per la promozione a mister Fabrizio Castori e alla Salernitana.


ARTICOLI CORRELATI

Triangolare, Samb: una vittoria e una sconfitta

Triangolare Matelica, Samb e Salernitana


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy