fbpx
Connect with us

Salute

Un network tra ospedale e territorio per favorire la cura dell’epatite C

Pubblicato

il

terapie anti epatite C

Le terapie anti epatite C sono oramai molto efficaci e i tassi di completa guarigione altissimi, ma la pandemia da Covid-19 ha frenato l’accesso alle cure. Nella provincia di Teramo sono numerosi i pazienti affetti da epatite C.<<Nasce l’esigenza di avviare una collaborazione tra Medici di Medicina generale, Epatologi del territorio ed Epatologi Ospedalieri, tesa a semplificare le operazioni che portano i pazienti ad essere avviati a questa, formidabile, terapia>>, propone il Dottor Tarquini, noto Epatologo della provincia.

<<Oggi in Italia sono stati curati meno della metà di tutti i malati di epatite C, che si calcola potrebbero esser più di 600.000. È necessario far emergere il sommerso per  arrivare in un prossimo futuro alla eliminazione di tale malattia>>. Così il dottor Pierluigi Tarquini, epatologo di grande esperienza,  già membro del Comitato tecnico-scientifico per la gestione della Pandemia da Covid-19 per la Regione Abruzzo, al quale abbiamo chiesto qualche commento in merito allo stato attuale delle terapie anti epatite C.

La Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ha dato il via libera all’avvio di programmi di screening per un piano nazionale di contrasto dell’epatite C, ma la diffusione della pandemia ha segnato una rilevante frenata nell’avvio delle terapie anti-HCV. <<Nella provincia di Teramo i pazienti con epatite C cronica sono numerosi – continua il Dottor Tarquini –  nasce quindi l’esigenza di avviare una collaborazione tra Medici di Medicina generale, Epatologi del territorio ed Epatologi Ospedalieri, tesa a semplificare le operazioni che portano i pazienti ad essere avviati a questa, formidabile, terapia>>.

Le terapie attuali sono molto più economiche rispetto a pochi anni fa. Il loro costo medio si aggira tra i 5000 e i 6000 euro e ricade interamente sul Sistema Nazionale Sanitario. Prevedono l’assunzione di un solo farmaco, per bocca, una volta al giorno per un periodo che va dalle 8 alle 12 settimane e sono pan-genotipiche, ossia in grado di affrontare tutti i tipi di virus C.

<<La loro efficacia è dimostrata da una evidentissima riduzione dei ricoveri ospedalieri e dei casi di morte per Cirrosi. Infatti, l’epatite C, inizialmente asintomatica, può portare dopo 10-30 anni alla Cirrosi nel 25% dei casi, nel 10% all’epato-carcinoma. È necessario ricordare poi che l’infezione da HCV è una malattia sistemica, cioè interessa anche altri organi oltre al fegato. È nota, infatti, l’associazione con il Diabete, il linfoma, malattie neurologiche e psichiatriche>>.

La pandemia da Covid-19 ha reso evidente a tutti la necessità di evitare accessi di pazienti affetti da tali patologie in ospedale, se non quando indispensabile, e più in generale l’esigenza di decentrare sul territorio lal cura di alcune patologie quando possibile. Da qui la proposta di una connessione tra Medici di Medina Generale e specialisti Epatologi, sia del territorio che Ospedalieri, avanzata dal Dottor Tarquini.

<<È necessario recarsi a visita specialistica ospedaliera, per la prescrizione dei farmaci antivirali (DAAs), solo dopo aver già eseguito, rispettivamente: esami di laboratorio e virologici, Ecografia epatica ed Elastografia, quando occorra. In occasione della visita Epatologica sul territorio, oltre  alla valutazione del paziente andrà anche studiata l’esistenza di possibili interazioni farmacologiche, ovvero valutare la compatibilità dei DAAs con altri farmaci che il paziente assume >>.

Le categorie a rischio infezione alla quale è raccomandato eseguire il test anti-HCV, anche di tipo rapido con risultati in 15 minuti, sono:

  • Pazienti over-60
  • Emodializzati
  • Persone sottoposte a procedure invasive mediche, odontoiatriche o estetiche (tatuaggi) in ambienti a basso standard di sterilizzazione dello strumentario
  • Personale sanitario
  •  Persone emotrasfuse o sottoposte a trapianto d’organo prima degli anni ‘90
  • Emofilici che abbiano ricevuto emoderivati prima degli anni ‘90
  •  Familiari e partner sessuali di soggetti con infezione da HBV/HCV
  •  Bambini nati da madri con infezione da HBV o HCV
  •  Carcerati
  •  Soggetti con infezione da HIV
  •  Soggetti con attività sessuale promiscua o con precedenti malattie sessualmente trasmesse
  •  Immigrati provenienti da aree ad alta endemia di infezione da HBV/HCV
  • Soggetti con Crioglobulinemia, linfomi, Malattie di Sjogren, Lichen planus, etc.

CoViD19

Vaccino Pfizer dai 2 agli 11 anni ecco quando potrebbe arrivare

Pubblicato

il

ROMA: A settembre la richiesta per il via libera vaccini Pfizer anche per chi ha meno di 12 anni, dopo il via libera alla fascia 12-15 anni, si accertano studi in corso sull’efficacia per le fasce 2-5 e 5-11 anni. Gli studi sono in corso e potrebbero arrivare a settembre sulle scrivanie di diversi enti regolatori le richieste di via libera per il vaccino anti Covid di Pfizer/BioNTech nelle fasce d’età 2-5 e 5-11 anni. Lo annunciano le due aziende commentando la prima autorizzazione ottenuta nell’Unione Europea per il loro prodotto scudo negli adolescenti. Lo studio pediatrico che sta valutando la sicurezza ed efficacia del vaccino Covid di Pfizer/BioNTech nei bambini tra 6 mesi e 11 anni è in corso, le aziende aspettano di presentare richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza, per esempio negli Usa, o richiesta di una variazione all’autorizzazione condizionata al commercio, per esempio in Europa, per le due coorti 2-5 anni e 5-11 a settembre”. Mentre la lettura dei risultati e la presentazione di richiesta di via libera per la coorte dei più piccoli, tra 6 mesi e 2 anni, “è attesa nel quarto trimestre” dell’anno, quindi tra ottobre e dicembre.

Vaccino Pfizer 12-15 anni: lunedì riunione Aifa

Per i Vaccini Pfizer da somministrare alla fascia 12-15 anni si terrà all’inizio della prossima settimana la riunione dell’agenzia italiana del farmaco. Intanto, per quanto riguarda il via libera dell’Ema, le dosi saranno due, con seconda dose somministrata a distanza di 21 giorni dalla prima. La risposta del vaccino nei 12-15enni sarà come quella degli adulti. Si tratta del primo vaccino Covid approvato per bambini e ragazzi di questa fascia d’età nell’Ue. L’uso del vaccino Comirnaty nei bambini di età compresa tra 12 e 15 anni sarà lo stesso delle persone di età pari o superiore a 16 anni è già autorizzato. Viene somministrato in due dosi a distanza di tre settimane.

Continua a leggere

Salute

Alba Adriatica, No Tabacco Day per promuovere i benefici di una vita senza fumo

Pubblicato

il

No Tabacco Day Alba Adriatica Più Salute dottor Mauro Mario Mariani

In concomitanza con la Giornata Mondiale senza tabacco, il Poliambulatorio Più Salute, in collaborazione con il Dottor Mauro Mario Mariani, ha organizzato un evento gratuito per mettere in guardia sui rischi del fumo e per illustrare l’importanza di adottare un’alimentazione sana e di seguire stili di vita corretti. L’incontro si terrà presso lo Chalet Coco Loco, sul lungomare Marconi di Alba Adriatica, alle ore 18:30.

ALBA ADRIATICA – Il prossimo lunedì 31 maggio si celebreranno in tutto il mondo iniziative volte a mettere in guardia sui rischi del fumo e a promuovere la lotta contro il tabagismo, in occasione della Giornata Mondiale senza tabacco, durante la quale anche i fumatori dovrebbero astenersi dall’accendersi una sigaretta. Pure sulla costa truentina si terrà un evento di sensibilizzazione legato a questa tema: il “No Tabacco Day”, organizzato dal Poliambulatorio specialistico medico e chirurgico Più Salute, in collaborazione con il celebre Dottor Mauro Mario Mariani.

L’evento si inserisce nell’ambito di “Dimagrire col Cuore”, un’iniziativa informativa promossa per promuovere corrette abitudini alimentari e stili di vita sani. Sul sito web e sulla pagina Facebook di Più Salute è stata pubblicata una serie di approfondimenti dedicati all’alimentazione sana ed alle opere di prevenzione cardiovascolare. Il nome è stato scelto appunto per sottolineare l’importanza dell’alimentazione in tema di prevenzione dalle malattie cardiovascolari, prima causa di morte in Italia e nel mondo.

Per vivere bene e mantenersi in buona salute non basta eseguire visite periodiche ed attenersi ai dettami del dottore, ma è necessario abbracciare stili di vita corretti ed un nuovo regime alimentare per preservare il benessere. Per questo Più Salute ed il Dottor Mariani hanno deciso di unire gli sforzi, e le reciproche competenze, per approntare e diffondere una serie di pubblicazioni e comunicazioni inerenti al sano stile di vita.

Più Salute Poliambulatorio è un’eccellenza sanitaria locale, che tramite la sua nutrita equipe medica, composta dai professionisti più qualificati e dalle voci mediche più autorevoli, mette a disposizione un’ampia gamma di visite specialistiche, la possibilità di ricorrere all’assistenza sanitaria domiciliare e si occupa anche della formazione e della specializzazione di dottori, infermieri e personale sanitario in generale.

Il Dottor Mauro Mario Mariani è oramai un volto noto della TV, che da più di un decennio divulga buone norme e corrette abitudini alimentari attraverso trasmissioni, libri, conferenze, seminari e docenze. Si definisce “Mangiologo”, ovvero un esperto che non si concentra solo nutrizione, ma che insegna a mangiare correttamente e bene. Docente universitario, da anni diffonde l’importanza della corretta alimentazione mediterranea per preservare la salute anche al grande pubblico attraverso pubblicazioni, seminari e conferenze. Ospite fisso del programma RAI Linea Bianca, molto spesso viene interpellato in qualità di esperto da diverse trasmissioni non solo del servizio pubblico, quali “Porta a Porta”, “Uno Mattina”, “Linea Verde”, “Buongiorno Benessere”, “E Se Domani” e “cose dell’altro geo”, giusto per citarne alcuni. “Prospettiva Rosea – alla ricerca dell’equilibrio”, “Il TAO dell’Alimentazione” e “Ricomincio da EmME” le pubblicazioni che ha dato alle stampe. Tra i metodi che ha ideato, le “4D” (Disintossicare, Depurare, Drenare, Dimagrire), le “3 EmME” (Mantenimento Massa Magra) e il “Do Das Detox” (scarico dell’organismo dalle sostanze inquinanti).

Durante l’evento “No Tabacco Day” presenterà in esclusiva per l’Abruzzo il suo “MeToDo” per raggiungere il peso forma e correggere tutte quelle condizioni di metabolismo alterato che comportano sintomi e malattie. Il MeToDo, dalla durata di cinque settimane, prevede il ritorno alla dieta mediterranea basata su cibi locali freschi e stagionali. A fianco a questo proporrà il criterio dello “0736”, il cui nome prende spunto dal prefisso della sua città natale, Ascoli Piceno: 0 sigarette, 7 porzioni di frutta e verdura e 36 minuti di attività fisica al giorno per vivere bene e preservare la salute.

Chi volesse partecipare al “No Tabacco Day” o volesse avere maggiori informazioni può scrivere una email all’indirizzo segreteria@piu-salute.it. L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di Più Salute Poliambulatorio.

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus: vaccinazione, da oggi attiva in Abruzzo la piattaforma per gli over 40

Pubblicato

il

PESCARA – Attiva da oggi alle ore 12 la piattaforma Poste per la prenotazione delle vaccinazioni anti Covid 19 per i nati fino al 1981.

Lo comunica l’Assessorato alla Sanità.

Per prenotarsi basterà collegarsi all’indirizzo https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ inserendo il proprio codice fiscale e il numero di tessera sanitaria.

Sarà possibile procedere alla prenotazione anche contattando il numero verde 800.00.99.66 (attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20), oppure utilizzando uno dei 270 sportelli Postamat attivi sul territorio regionale (pur senza essere clienti Poste, ma accedendo con la tessera sanitaria). Anche i 630 portalettere in servizio in Abruzzo, attraverso i palmari a loro disposizione, potranno prenotare la vaccinazione.

E’ attivo, infine, anche il servizio di prenotazione via sms, inviando un messaggio contenente il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 il servizio clienti di Poste Italiane ricontatterà l’utente per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy