fbpx
Connect with us

Abruzzo

Castelli di Ceramica: una start up fra arte antica e rilancio di produzione industriale

Published

on

CASTELLI – Presentata questa mattina nella sala consiliare della Provincia la start up “Castelli di ceramica”: un progetto di “riconversione” industriale che parte dall’antica arte castellana, gloriosa ma con un mercato decisamente ridimensionato negli anni, per tradursi in oggetti di design dal gusto moderno che guardano ai giovani, agli amanti del design, a mercati nazionali e internazionali. Una nuova filiera, dalla produzione al marketing, che ambisce a coinvolgere l’intera comunità: dai produttori alla scuola d’arte “Grue”.

Il progetto è stato ideato da Marco De Dominicis,imprenditore ed esperto di marketing e dall’architetto e designer – con numerosi e prestigiosi premi internazionali nel curriculum professionale – Andrea Cingoli.

Cosa prevede il progetto che di fatto è già una start up cantierabile e che è pronta a intercettare, attraverso i bandi, i finanziamenti Europei e Italiani della programmazione pluriennale?

Un nuovo prodotto di design, una filiera di produzione innovativa che coinvolga i “maestri” dell’arte castellana e le aziende; azioni di marketing digitale con una campagna di promozione multicanale.

Alla presentazione, oltre agli ideatori, hanno partecipato il consigliere provinciale delegato alla progettazione europea e alla programmazione pluriennale, Lanfranco Cardinale, il sindaco di Castelli, Rinaldo Seca, il vescovo di Teramo, Lorenzo Leuzzi grazie al quale a Natale il presepe monumentale di Castelli è stato esposto a Piazza San Pietro in Vaticano, l’assessore regionale al lavoro e alla formazione Pietro Quaresimale.

“Un progetto che si inserisce nel percorso iniziato dalla Provincia un anno fa con Riconnettere il territorio – ha dichiarato il consigliere Cardinale portando i saluti del Presidente – iniziando a lavorare con Comuni, Associazioni, imprenditori per costruire un “parco progetti” che potesse intercettare la mole di finanziamenti straordinari che avremo a disposizione. Come diciamo da tempo i progetti devono essere cantierabili, non sogni nel cassetto e questo progetto ha tutte le caratteristiche per essere finanziato”.

Marco De Dominicis: “Abbiamo tutti la sensazione che Castelli sia sottodimensionata rispetto alle potenzialità di mercato. Abbiamo tre obiettivi: rilanciare l’immagine di Castelli su segmenti più moderni e magari giovanili; realizzare un prodotto di design posizionato sul segmento arredamento e commerce digitale; rafforzare la produzione castellana con oggetti di uso quotidiano”.

Andrea Cingoli. “Abbiamo avvertito l’entusiasmo che l’idea suscita. Dai maestri castellani come Franco De Simone e Franco Trailani alle istituzioni. Il design è progresso. Mette insieme l’identità dei ceramisti e le potenzialità del territorio.  Un vero prodotto condiviso, flessibile, che attinge da una tradizione secolare e aggiunge qualcosa: la funzionalità”

Rinaldo Seca. “Sosteniamo un’idea che valorizza tutto quello che Castelli esprime e tutto quello che vorremmo fare, come avere qui un Istituto superiore per design e ceramica. Sarebbe l’unico del centro sud, l’altro è a Faenza”.

Pietro Quaresimale: “Arte, ricerca industriale e formazione. Credo molto in questo approccio e penso che questo sia un progetto pilota da replicare come modello”.

La chiosa: quella del Vescovo: “Forza, mi permetto di dirlo a questo territorio: meno provincialismo e più internazionalizzazione. Questo progetto sintetizza questo bisogno”.

Teramo

“TecnicaMente – Dall’Aula all’azienda”, concluso il progetto formativo all’Iis Alessandrini-Marino

Published

on

TecnicaMente progetto formativo all'IIS Alessandrini-Marino

TERAMO – Venerdì 13 maggio 2022, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo, diretto dalla prof.ssa Stefania Nardini, si è svolto l’evento finale di “TecnicaMente – Dall’aula all’azienda“.

TecnicaMente è un progetto di Adecco Italia che coinvolge gli istituti tecnici italiani con l’obiettivo di favorire l’incontro tra domanda e offerta, creando un momento di confronto tra gli studenti dell’ultimo anno e le aziende del territorio interessate a incontrare e inserire giovani di talento nelle loro realtà.

Adecco mette a disposizione tutti gli strumenti utili affinché i ragazzi, ultimati gli studi superiori, possano essere pronti ad affrontare il mondo del lavoro individuando una professione che possa permettere di esprimere tutto il loro talento.

Nel corso dell’evento gli studenti della classe 5A Elettrotecnica dell’Istituto hanno avuto l’opportunità di presentare alle aziende del territorio il progetto dal titolo “Progettazione di un banco con supervisione per l’inserimento di un insieme di tappi antintrusione nella tubazione di scarico di un’automobile”, sviluppato durante il loro percorso di studio e per il quale è stato necessario applicare conoscenze e competenze tecniche.

Per l’attuazione del progetto sono stati utilizzati alcuni apparati Siemens (PLC S7-1214, HMI TP-700 Comfort e periferia decentrata ET-200 SP) in dotazione nel laboratorio di Automazione dell’Istituto e un prototipo fornito dall’azienda madrina Purem S.p.A. di Castellalto (TE) che ha proposto il progetto agli studenti e che, in collaborazione con Riccardo Di Gabriele, docente di Sistemi Automatici dell’Istituto, coadiuvato dall’Assistente Tecnico Gianni Giovannucci, li ha supportati nelle fasi di sviluppo e realizzazione.

Tale progetto sta partecipando alla tredicesima edizione delle “OlimpiadiAutomazione” Siemens.

Agli studenti sarà offerta la partecipazione ad attività post-diploma gestite da Adecco volte a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro.

Sono intervenuti i rappresentanti delle seguenti aziende:

  • Adecco: Marta Angelozzi, Luca Di Giammatteo e Alessia Di Vona
  • Siemens:Giancarlo Rolando Lanzone, Referente scuola-università per il Centro-Sud Italia del Gruppo Siemens S.C.E. (Siemens Cooperates with Education).
  • Purem: Marco Matteucci – Plant Manager
  • Btflex SRL:Nicola Gronchi – Plant Manager
  • Susta SRL: Berardo Diodati – Accounting Manager
  • U.Form SRL:Paolo Montefiore – Plant Manager
  • Golden Lady:Pergiorgio Pini – Plant Manager
  • Lazzaroni:Ambra Di Girolamo – Customer Service Specialist
  • FairConnect: Giorgio Boccanera – End User Service Manager

Per Confindustria Teramo ha partecipato Giammaria De Paulis.

Le aziende presenti hanno avuto la possibilità di presentarsi alla platea degli studenti, illustrando le opportunità professionali e di sviluppo di carriera offerte nelle loro realtà.

Hanno partecipato all’evento TecnicaMente anche il Referente d’Istituto dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), prof. Marcello Farinelli, e in modalità online tutte le classi quarte dell’Istituto che si sono collegate dalle rispettive aule tramite il link creato dall’Animatore Digitale, prof. Alfredo Centinaro.

Continue Reading

Abruzzo

Qualità di terapie e servizi ai pazienti, il reparto di Oncologia del Mazzini uno dei 15 in tutto il mondo ad ottenere la certificazione Mascc

Published

on

ospedale flebo incidente

TERAMO – In occasione della Giornata nazionale del malato oncologico, si è tenuto stamattina nella sala “Fagnano” della sede Asl di circonvallazione  Ragusa un incontro organizzato dalla Uoc di Oncologia Medica diretta da Katia Cannita. E’ stato fatto il punto  sui numeri del cancro in Italia e sulle diverse attività messe in campo e in fase di avvio nell’unità operativa del Mazzini. Fra l’altro, si è parlato anche dell’istituzione, che avverrà a breve, di un ambulatorio multidisciplinare sull’aspetto  nutrizionale, che va ad aggiungersi a una serie di attività dedicate  a vari aspetti della terapia oncologica, e fra questi l’ambulatorio per il nodulo polmonare, da poco istituito. Un altro ambulatorio che sarà aperto a breve riguarda l’agopuntura, pratica utile per ridurre sintomi legati ai trattamenti.

Il direttore generale, Maurizio Di Giosia, ha annunciato alla platea con orgoglio che l’Oncologia Medica del Mazzini ha ottenuto la certificazione Mascc (Multinational Association Supportive Care in cancer) di cui possono fregiarsi solo 15 ospedali in tutto il mondo e solo altri due in Italia (l’Istituto Tumori di Milano e l’Istituto Oncologico Pisano), assegnata per la qualità del servizio offerto al paziente non solo per la terapia ma anche per tutto quello che riguarda il supporto e la qualità della vita. Nella mattinata di lavori è stato dato spazio al vissuto dei malati che hanno raccontato in prima persona come hanno condotto la battaglia contro il cancro e alle esperienze delle associazioni dei pazienti.

Continue Reading

Abruzzo

Cardiochirurgia, a Teramo prende servizio il nuovo direttore

Published

on

TERAMO – Questa mattina ha preso servizio il nuovo direttore della Unità operativa complessa di Cardiochirurgia del Mazzini. Ad accompagnare lo specialista e a presentarlo al personale, il direttore generale Maurizio Di Giosia e la direzione medica di presidio. Filippo Santarelli ha visitato il reparto e le sale operatorie, facendo una prima “ricognizione” in una struttura in cui aveva lavorato anni fa, ai tempi della sua specializzazione.

“Il mio obiettivo primario è consolidare l’antica tradizione della Cardiochirurgia teramana, con progetti che mirino a confermare la sua posizione per far si che i pazienti, abruzzesi e non solo, possano avere qui al Mazzini, come è sempre stato, un centro di riferimento. Qui ci sono molti colleghi validi, che conosco, con cui avviare anche qualcosa di nuovo”, ha commentato Santarelli.

“Siamo contenti di accogliere il dottor Santarelli nella nostra azienda”, ha aggiungo il direttore generale, “lo metteremo nelle condizioni di operare al meglio e consentire alla nostra Cardiochirurgia di tagliare molti nuovi  e importanti traguardi. La nostra è una sfida che certamente vinceremo. Il polo cardiologico è uno dei fulcri della sanità del nostro territorio: l’arrivo del nuovo direttore è un importante step  nel consolidamento di una scuola che da sempre è stata un punto di riferimento nel panorama scientifico nazionale”.

Filippo Santarelli ha 57 anni, è nato all’Aquila e vive Roma, è sposato e ha sette figli. Laureato e specializzato alla Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma, ha fatto esperienze lavorative all’estero in Francia e in Belgio e poi nella Fondazione Toscana Gabriele Monasterio a Massa, nell’ unità operativa Cardiochirurgia adulti. Nel suo curriculum spicca la specializzazione nelle procedure di cardiochirurgia mininvasiva.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.