fbpx
Connect with us

Salute

Alba Adriatica, No Tabacco Day per promuovere i benefici di una vita senza fumo

Pubblicato

il

No Tabacco Day Alba Adriatica Più Salute dottor Mauro Mario Mariani

In concomitanza con la Giornata Mondiale senza tabacco, il Poliambulatorio Più Salute, in collaborazione con il Dottor Mauro Mario Mariani, ha organizzato un evento gratuito per mettere in guardia sui rischi del fumo e per illustrare l’importanza di adottare un’alimentazione sana e di seguire stili di vita corretti. L’incontro si terrà presso lo Chalet Coco Loco, sul lungomare Marconi di Alba Adriatica, alle ore 18:30.

ALBA ADRIATICA – Il prossimo lunedì 31 maggio si celebreranno in tutto il mondo iniziative volte a mettere in guardia sui rischi del fumo e a promuovere la lotta contro il tabagismo, in occasione della Giornata Mondiale senza tabacco, durante la quale anche i fumatori dovrebbero astenersi dall’accendersi una sigaretta. Pure sulla costa truentina si terrà un evento di sensibilizzazione legato a questa tema: il “No Tabacco Day”, organizzato dal Poliambulatorio specialistico medico e chirurgico Più Salute, in collaborazione con il celebre Dottor Mauro Mario Mariani.

L’evento si inserisce nell’ambito di “Dimagrire col Cuore”, un’iniziativa informativa promossa per promuovere corrette abitudini alimentari e stili di vita sani. Sul sito web e sulla pagina Facebook di Più Salute è stata pubblicata una serie di approfondimenti dedicati all’alimentazione sana ed alle opere di prevenzione cardiovascolare. Il nome è stato scelto appunto per sottolineare l’importanza dell’alimentazione in tema di prevenzione dalle malattie cardiovascolari, prima causa di morte in Italia e nel mondo.

Per vivere bene e mantenersi in buona salute non basta eseguire visite periodiche ed attenersi ai dettami del dottore, ma è necessario abbracciare stili di vita corretti ed un nuovo regime alimentare per preservare il benessere. Per questo Più Salute ed il Dottor Mariani hanno deciso di unire gli sforzi, e le reciproche competenze, per approntare e diffondere una serie di pubblicazioni e comunicazioni inerenti al sano stile di vita.

Più Salute Poliambulatorio è un’eccellenza sanitaria locale, che tramite la sua nutrita equipe medica, composta dai professionisti più qualificati e dalle voci mediche più autorevoli, mette a disposizione un’ampia gamma di visite specialistiche, la possibilità di ricorrere all’assistenza sanitaria domiciliare e si occupa anche della formazione e della specializzazione di dottori, infermieri e personale sanitario in generale.

Il Dottor Mauro Mario Mariani è oramai un volto noto della TV, che da più di un decennio divulga buone norme e corrette abitudini alimentari attraverso trasmissioni, libri, conferenze, seminari e docenze. Si definisce “Mangiologo”, ovvero un esperto che non si concentra solo nutrizione, ma che insegna a mangiare correttamente e bene. Docente universitario, da anni diffonde l’importanza della corretta alimentazione mediterranea per preservare la salute anche al grande pubblico attraverso pubblicazioni, seminari e conferenze. Ospite fisso del programma RAI Linea Bianca, molto spesso viene interpellato in qualità di esperto da diverse trasmissioni non solo del servizio pubblico, quali “Porta a Porta”, “Uno Mattina”, “Linea Verde”, “Buongiorno Benessere”, “E Se Domani” e “cose dell’altro geo”, giusto per citarne alcuni. “Prospettiva Rosea – alla ricerca dell’equilibrio”, “Il TAO dell’Alimentazione” e “Ricomincio da EmME” le pubblicazioni che ha dato alle stampe. Tra i metodi che ha ideato, le “4D” (Disintossicare, Depurare, Drenare, Dimagrire), le “3 EmME” (Mantenimento Massa Magra) e il “Do Das Detox” (scarico dell’organismo dalle sostanze inquinanti).

Durante l’evento “No Tabacco Day” presenterà in esclusiva per l’Abruzzo il suo “MeToDo” per raggiungere il peso forma e correggere tutte quelle condizioni di metabolismo alterato che comportano sintomi e malattie. Il MeToDo, dalla durata di cinque settimane, prevede il ritorno alla dieta mediterranea basata su cibi locali freschi e stagionali. A fianco a questo proporrà il criterio dello “0736”, il cui nome prende spunto dal prefisso della sua città natale, Ascoli Piceno: 0 sigarette, 7 porzioni di frutta e verdura e 36 minuti di attività fisica al giorno per vivere bene e preservare la salute.

Chi volesse partecipare al “No Tabacco Day” o volesse avere maggiori informazioni può scrivere una email all’indirizzo segreteria@piu-salute.it. L’evento sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di Più Salute Poliambulatorio.

Continua a leggere
Pubblicità

Ascoli Calcio

Ascoli-Cosenza, biglietti: iniziata la prevendita. Dopo oltre 18 mesi tornano i tifosi avversari

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – Inizia il campionato e da domenica torna in parte il pubblico sugli spalti.

In casa bianconera i sostenitori locali non si vedevano da dieci mesi.

Il 20 ottobre 2020, erano quasi mille i presenti alla gara contro la Reggiana 2-1, quarta giornata nel torneo cadetto.

Risale addirittura a oltre diciotto mesi fa (un anno e mezzo) l’ultima “apparizione” del tifo avverso.

Era la sera di venerdì 7 febbraio 2020 nella rocambolesca partita impattata 2-2 contro la Juve Stabia con la rete del pareggio campano siglata di testa al 95° dal portiere avversario Provedel.

Noi de “IlMartino” eravamo presenti (“OggiSport” non era ancora nato, ndr) in quella fredda sera (3 °C) che anticipava purtroppo la tragica pandemia.

Quasi sei mila spettatori sugli spalti (5927) di cui circa 175 tifosi stabiesi.

ASCOLI-JUVE STABIA 2-2, IL NOSTRO ARTICOLO

Ascoli-J.Stabia: il portiere campano pareggia di testa al 95°

E c’eravamo anche nel successivo match casalingo contro la Cremonese in quel “famigerato” sabato 22 febbraio 2020. La partita sarebbe dovuta iniziare alle 15.

Noi giornalisti (rimasti fuori la recinzione dello Stadio) insieme alle squadre, ai dirigenti e agli addetti ai lavori eravamo pronti quando verso le ore 13:15 la gara è stata ufficialmente rinviata a causa del CoViD 19.

La decisione era stata presa dal Gruppo operativo sicurezza (Gos) a causa della mancanza di misure preventive contro il coronavirus (a Cremona nella notte erano state ricoverate diverse centinaia di persone, ndr).

Esterno Del Duca, sabato 22 febbraio 2020: il Direttore Generale della Cremonese Paolo Armenia ai nostri microfoni.



Domenica 22 agosto al Del Duca contro il Cosenza tornerà anche il pubblico avverso.

Quattrocentocinquanta (450) il numero massimo dei tagliandi disponibili alla tifoseria ospite.

Per quanto riguarda i beniamini locali, i gruppi della Tribuna “Mazzone”, preso atto delle restrizioni negli impianti calcistici a causa dell’emergenza Covid-19, hanno deciso che riprenderanno a fare tifo organizzato solamente quando la situazione sarà tornata alla normalità.


ARTICOLO CORRELATO

Serie B, Ascoli-Cosenza: info biglietti. Coppa Italia, Sottil: Video intervista


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Salute

Green Pass: dal 6 agosto dove sarà necessario. In arrivo sanzioni da 400 euro

Pubblicato

il

In attesa del decreto su scuola e trasporti, scatta dal 6 agosto il green pass obbligatorio per entrare nei ristoranti al chiuso e consumare al tavolo anche nei bar.

L’articolo 9 bis al decreto di luglio prevede l’impiego della certificazione verde anche per spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive; musei e altri istituti e luoghi di cultura; piscine, palestre, centri benessere – compresi quelli collocati all’interno di strutture ricettive – al chiuso; sagre, fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi e le relative attività di ristorazione; sale gioco, scommesse, bingo e casinò; concorsi pubblici. Rimangono senza obbligo di green pass le chiese e gli oratori.

COME SI OTTIENE IL PASS

Il pass viene rilasciato dopo la prima dose di vaccino – passati 15 giorni dalla somministrazione – o a conclusione del ciclo vaccinale e quindi dopo la seconda dose, (valido 9 mesi), con il certificato di guarigione dal Covid (valido 6 mesi), con l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.

L’obbligo di avere il green pass non si applica a tutti coloro che hanno meno di 12 anni – per i quali non è autorizzata la vaccinazione – e, dice il decreto, “ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della Salute”.

RISTORANTI E BAR  

Il certificato servirà per le consumazioni al tavolo al chiuso in ristoranti e bar, dove non sarà invece necessario per il servizio al bancone. Il decreto prevede che “i titolari o i gestori dei servizi e delle attività ” per le quali serve il certificato “sono tenuti a verificare che l’accesso ai predetti servizi avvenga nel rispetto delle prescrizioni”. Dunque spetta ai titolari degli esercizi controllare il pass, attraverso ‘Verifica C19’, la app ufficiale del ministero della Salute. Controlli che, ovviamente, potranno esser svolti anche dalle forze di polizia.

CINEMA E TEATRI

Arriva l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi. In zona gialla si entrerà con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.

SPORT

Per gli eventi e le competizioni sportive in zona bianca la capienza consentita non può essere superiore 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso. In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25% e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

SANZIONI

Per chi viola le regole o non effettua i controlli è prevista una sanzione da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Se le violazioni si ripetono in 3 giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Continua a leggere

CoViD19

Vaccino Pfizer dai 2 agli 11 anni ecco quando potrebbe arrivare

Pubblicato

il

ROMA: A settembre la richiesta per il via libera vaccini Pfizer anche per chi ha meno di 12 anni, dopo il via libera alla fascia 12-15 anni, si accertano studi in corso sull’efficacia per le fasce 2-5 e 5-11 anni. Gli studi sono in corso e potrebbero arrivare a settembre sulle scrivanie di diversi enti regolatori le richieste di via libera per il vaccino anti Covid di Pfizer/BioNTech nelle fasce d’età 2-5 e 5-11 anni. Lo annunciano le due aziende commentando la prima autorizzazione ottenuta nell’Unione Europea per il loro prodotto scudo negli adolescenti. Lo studio pediatrico che sta valutando la sicurezza ed efficacia del vaccino Covid di Pfizer/BioNTech nei bambini tra 6 mesi e 11 anni è in corso, le aziende aspettano di presentare richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza, per esempio negli Usa, o richiesta di una variazione all’autorizzazione condizionata al commercio, per esempio in Europa, per le due coorti 2-5 anni e 5-11 a settembre”. Mentre la lettura dei risultati e la presentazione di richiesta di via libera per la coorte dei più piccoli, tra 6 mesi e 2 anni, “è attesa nel quarto trimestre” dell’anno, quindi tra ottobre e dicembre.

Vaccino Pfizer 12-15 anni: lunedì riunione Aifa

Per i Vaccini Pfizer da somministrare alla fascia 12-15 anni si terrà all’inizio della prossima settimana la riunione dell’agenzia italiana del farmaco. Intanto, per quanto riguarda il via libera dell’Ema, le dosi saranno due, con seconda dose somministrata a distanza di 21 giorni dalla prima. La risposta del vaccino nei 12-15enni sarà come quella degli adulti. Si tratta del primo vaccino Covid approvato per bambini e ragazzi di questa fascia d’età nell’Ue. L’uso del vaccino Comirnaty nei bambini di età compresa tra 12 e 15 anni sarà lo stesso delle persone di età pari o superiore a 16 anni è già autorizzato. Viene somministrato in due dosi a distanza di tre settimane.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy