fbpx
Connect with us

Abruzzo

Parchi: Marsilio, “Parco Maiella Geoparco Unesco opportunità unica per l’Abruzzo”

Pubblicato

il

CHIETI – La Majella è una combinazione perfetta di geodiversità, biodiversità e patrimonio culturale con 95 geositi, più di 2300 specie vegetali e sottospecie, con 40 specie di mammiferi, oltre 40 eremi e ben 950 km di sentieri escursionistici. Sono alcune delle particolari caratteristiche ambientali che il 22 aprile scorso hanno consentito al territorio del Parco Nazionale della Maiella di essere dichiarato Geoparco incluso nella rete UNESCO Global Geoparks. Si tratta di un riconoscimento giunto a conclusione di una complessa procedura durata più di quattro anni e rappresenta la certificazione non solo delle peculiarità geologiche e naturalistiche, in generale, del territorio, ma anche il riconoscimento delle condizioni di tutela e delle azioni di valorizzazione in atto.

Questa mattina, a Pescara, in Regione, la conferenza stampa del presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, e del presidente del Parco nazionale della Maiella, Lucio Zazzara, sulle prospettive turistico-economiche che potranno derivare da questo prestigioso riconoscimento. All’incontro con la stampa hanno partecipato anche il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri,  e gli assessori al Turismo ed al Paesaggio, Daniele D’Amario, e Nicola Campitelli.

“Un riconoscimento prestigioso, una grande opportunità  per questo territorio – ha dichiarato il presidente Marsilio – basti pensare che dal giorno in cui il Parco nazionale della Maiella è stato riconosciuto dell’Unesco come Geoparco si sono moltiplicate le visite sul suo sito web e si sono propagati intorno al sistema Parco interesse ed attenzione in tutto il mondo. Ora bisogna essere pronti ad accogliere tutti questi nuovi potenziali visitatori ma occorrerà farlo nella maniera migliore. Stiamo lavorando con il Parco proprio a questo scopo – ha proseguito Marsilio – ed è per questa ragione che la Regione finanzierà anche due nuovi sentieri: quello lungo la linea Gustav, un sentiero storico che riguarda una parte importante della storia della Seconda Guerra Mondiale che si è svolta proprio su questo fronte e quello geologico legato allo sfruttamento delle miniere, il sentiero dei minatori e delle miniere, che ha caratterizzato parte del nostro territorio soprattutto tra la fine dell’ottocento ed il primo novecento”

Zazzara, soffermandosi sulla dichiarazione di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco, ha definito il Parco nazionale della Maiella cuore del sistema naturale della regione Abruzzo e centro del più vasto sistema storico-ambientale dell’intera area mediterranea.

Del resto, la filosofia con cui si muove l’Organizzazione Mondiale delle Nazioni Unite valuta una complessità di caratteristiche che vanno dalla natura strettamente intesa del luogo al modo in cui nel tempo si è concretizzato il rapporto con la presenza umana e con le culture che tale presenza ha sviluppato; dalla quantità e qualità delle persistenze che testimoniano la lunghissima storia alla capacità di conservare un rapporto sostenibile che l’intera Comunità e gli organi di governo ancora oggi dimostrano di avere. Secondo il presidente del Parco nazionale della Maiella, questo riconoscimento è l’affermazione che la tutela e la valorizzazione di una natura così speciale restano affidati ad una persistente e consapevole attività umana.

Il Parco Nazionale della Maiella appare, quindi, il principale alleato della popolazione che vive nel territorio e ne è il custode più importante e sviluppa continuamente studi che migliorano la conoscenza di tale enorme patrimonio elaborando progetti che vengono continuamente condivisi e rafforzati.

La dichiarazione UNESCO sta producendo già un significativo incremento della notorietà del luogo ed una conseguente, significativa, crescita della domanda di turismo. Si tratta, in sostanza, di un concreto contributo per quanti si sono impegnati e si impegneranno per il mantenimento delle numerose risorse presenti e per ogni politica che saprà trasformare in valore tale ricchezza.

Zazzara ha, inoltre, rimarcato, che per sostenere questa nuova condizione di governance, il Parco Nazionale della Maiella  bisogno di partner forti come la Regione Abruzzo e lo Stato. L’auspicio è che dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, rappresentato anche dalla cosiddetta Transizione Ecologica, derivi un sostegno crescente all’azione quotidiana che viene sviluppata e, nel contempo, la governance del Parco ha condiviso delle prime linee programmatiche con il presidente Marco Marsilio con l’obiettivo di incrementare la propria progettualità per realizzare condizioni di accesso ai territori ed ai beni sempre più sicure e rispettose della natura.

Teramo

Il prossimo 30 luglio a Giulianova “Abruzzissimo” la festa più abruzzese dell’estate

Pubblicato

il

Abruzzissimo giulianova

Una serata che unisce social e Abruzzo, tra musica, divertimento, cibo e cultura: “Abruzzissimo” ideata e condotta dalla pagina “Nato e Cresciuto in Abruzzo”.

TERAMO – Una serata ricca di ospiti ed intrattenimento per uno «spettacolo comico\culturale» che celebra l’Abruzzo insieme ad alcuni dei suoi più noti testimonial sul web: “Abruzzissimo” la festa che la pagina “Nato e Cresciuto in Abruzzo” ha organizzato a Giulianova il prossimo martedì 30 luglio. L’evento ha il patrocinio del Comune e della Regione.

Tanti gli artisti che parteciperanno alla serata: ‘Nduccio, Setak, Stellina, Gino Bucci, Il Pretuziano, Bryan Lelli, Fregnissimo, Just Giò, Gen.Ziana, Sono un Fregno Abruzzese, Jashi Project, Romanzo Calcistico, Progetto Baltimora, Colekooper e Dioramadama. A condurre sarà Alessandro di Nato e Cresciuto in Abruzzo.

“Abruzzissimo” promette di essere una festa ricca di musica, cabaret, cultura e buon cibo, che prenderà avvio alle ore 21:00 in piazza del Mare a Giulianova. L’ingresso è gratuito.

Abruzzissimo giulianova locandina

Continue Reading

Teramo

XXI Palio del Barone: si parte questa sera a Tortoreto Lido, venerdì 16 agosto nel centro storico

palio del barone tortoreto incendio della torre

Pubblicato

il

xxi palio del barone tortoreto

TERAMO – Tutto pronto per la XXI edizione del Palio del Barone, organizzata dall’Associazione “Due Torri” di Tortoreto, che si si svolgerà questa sera, martedì 23 luglio alle ore 21:30 al centro del lido e venerdì 16 agosto, ore 20:30 nel cuore del centro storico.

Grazie all’Amministrazione comunale di Tortoreto, alla Regione Abruzzo per aver concesso l’alto patrocinio, Banca del Piceno, i numerosissimi sponsor, il patrocinio della provincia di Teramo ed il fattivo aiuto di tutto il Direttivo e i soci dell’associazione, il Palio rappresenta il grande evento dell’estate tortoretana. Il drappo, che verrà conteso tra le due contrade storiche rivali (Terravecchia e Terranova, ad oggi in perfetta parità con 10 titoli all’attivo) è stato realizzato dall’artista Grazia Carminucci.

I Baroni e la Gran Dama usciranno, per unirsi al corteo storico dalle dimore storiche delle famiglie Liberati e Mascitti. La ventunesima edizione ha richiesto un sforzo importante per l’associazione durato ben nove mesi per reperire e gestire diverse problematiche: finanziarie, amministrative e logistiche. Durante la presentazione dell’evento alla stampa, hanno preso la parola: Ennio Guercioni, presidente dell’Associazione “Due Torri” e patron della rievocazione; Fabio Di Cocco, direttore artistico e dicitore della serata del 16 agosto; Domenico Piccioni, Sindaco della Città di Tortoreto; Giorgio Ripani, assessore alla Cultura e Turismo (impersona il ruolo del magistrato) e Umberto D’Annuntiis, assessore della Regione Abruzzo.

«Questo lungo percorso – ha dichiarato il patron della rievocazione – interrotto solo dalla passata pandemia, ha rafforzato l’identità culturale di un’intera comunità e ha contribuito a rendere Tortoreto una meta turistica più attrattiva e di notevole interesse».

Il Palio ricorda la visita alla Baronia di Tortoreto da parte del Vicario di Federico II inviato dall’Imperatore e i grandi festeggiamenti indetti per l’occasione dal Barone Roberto di Turturitus. Per volere dell’amministrazione comunale le due serate saranno spalmate nei due mesi estivi di luglio e agosto. Nel ruolo del Barone Roberto e della Baronessa, saranno interpretati per l’ultima volta, rispettivamente da Berardo Ricchioni e Gabriella Pedicone in quanto erano già stati selezionati attraverso un apposito Bando tre anni fa.

Il ruolo della Gran Dama delle Chiavi custodite tra le braccia della più grande tra le dame, verrà interpretato dall’attrice, showgirl e modella, Milena Miconi. Il personaggio del Notaio sarà interpretato dall’artista Diego Muscella. Alla conferenza stampa, essendo “Grande evento del Comune di Tortoreto” era presente l’intera amministrazione comunale rappresentata dagli assessori Arianna Del Sordo, Francesco Marconi e Loretta Ciaffoni; dal presidente del consiglio comunale, Marino Di Domenico e dal consigliere con delega al centro storico, Fausto Di Eusebio. Da questa edizione, per volere anche dell’assessore Ripani, debutta la pagina del Palio del Barone su Instagram.  

Il programma degli eventi gratuiti del XXI Palio del Barone di Tortoreto:

Martedì, 23 luglio, alle ore 21:30, sul lungomare di Tortoreto Lido ci sarà la serata inaugurale che è stata ampliata e decreterà l’avvio vero e proprio della manifestazione. Il Corteo Storico Medievale sarà aperto da trampolieri e dal Gruppo Tamburi interpretato dai ragazzi di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa insieme a tutta la corte, la Gran Dama, le Dame e cavalieri, le ancelle, uomini in arme, musici e sbandieratori. Sarà la volta poi della presentazione del Drappo della vittoria realizzato quest’anno dall’artista Grazia Carminucci. La serata proseguirà con la benedizione del Drappo impartita da Padre Gregorio e la consegna dei doni della terra alla Chiesa in segno di ringraziamento. Successivamente la serata sarà animata da evoluzioni degli sbandieratori della città di Ascoli, da spettacoli di trampolieri e giullari intervallati da una sfida preliminare dei giochi tra i due rioni storici di Terravecchia e Terranova simbolicamente rappresentati rispettivamente dalla tortora e dal corvo. La serata sarà condotta con grande abilità e maestria dal giornalista Paolo Sinibaldi.

Venerdì, 16 agosto, ore 20:30, è la serata del Palio con la sfida finale dei rioni storici Terravecchia e Terranova. Le vie del centro storico saranno animate fin dal pomeriggio da mercanti e mestieranti di un tempo, poi inizierà il maestoso corteo storico medievale con oltre 350 figuranti che indosseranno preziosissimi costumi fedelmente riprodotti da dipinti e immagini dell’epoca. Una serata piena di storia, magia, fascino e attrazioni. Tante saranno le delegazioni ospiti provenienti da Marche e Abruzzo e tanti gli artisti e rievocatori tra i più gettonati in ambito nazionale e non solo, che animeranno le feste a corte. Nell’intento di coinvolgere ogni anno sempre più residenti, anche il gruppo dei ragazzi del gruppo tamburi è stato rinnovato. Il Premio Speciale dedicato alla memoria di “Gabriele Di Davide”, assegnato al gruppo che ha contribuito con più assiduità al successo del Palio del Barone, è stato attribuito al gruppo sbandieratori di Porta Solestà di Ascoli Piceno. La presentazione della serata sarà affidata al direttore artistico della manifestazione, nonché attore, regista ed eclettico dicitore medievale, Fabio Di Cocco. A conclusione della rievocazione il cielo si colorerà di gioia e bellezza quando sarà inscenato “l’Incendio della Torre” eseguito da una prestigiosa ditta pirotecnica.

La seconda serata del 16 agosto, per  i turisti e i cittadini che vivono al lido della città, ci sarà la possibilità di partire dalle ore 17 con il bus navetta gratuito messo a disposizione dal Comune di Tortoreto e dalla ditta Marcozzi che partirà dalla rotonda Carducci e a fine manifestazione li riporterà al lido. Per coloro che arriveranno con l’auto saranno allestite delle aree parcheggio molto vaste di circa 300 – 400 posti auto all’ingresso del centro storico. La protezione civile e il pronto intervento saranno curati dalla Croce Bianca di Alba Adriatica e dalla protezione civile di Tortoreto. La vigilanza, oltre alle Forze dell’ordine e della Polizia locale, sarà incrementata anche dall’Associazione Nazionale Carabinieri. Entrambi gli eventi sono gratuiti.

Continue Reading

Teramo

Controlli sulla raccolta differenziata: irregolarità a Colonnella e Controguerra

Pubblicato

il

controlli raccolta differenziata colonnella controguerra irregolarità

Gli operatori della Poliservice e la Polizia Locale hanno scoperto alcune irregolarità nel conferimento della raccolta differenziata a Colonnella e al confine con Controguerra ed hanno avviato i controlli per risalire ai responsabili.

TERAMO – Come annunciato giorni fa, Poliservice ha avviato in sinergia con i Comuni della Val Vibrata controlli ed ispezioni in materia di raccolta differenziata scoprendo, a Colonnella e al confine con Controguerra, irregolarità e numerosi sacchi della spazzatura contenenti rifiuti misti indifferenziati. In un caso, è stata scoperta anche una mini discarica.

controlli raccolta differenziata colonnella controguerra irregolarità

Il mancato rispetto della normativa sulla raccolta differenziata farà scattare le sanzioni previste per questo tipo di infrazione da parte della polizia locale che sta svolgendo le indagini finalizzate ad individuare i presunti responsabili.

Il presidente della Poliservice Spa, Gabriele Di Natale, fa sapere che i controlli proseguiranno in maniera costante e coordinata con i Comuni e le polizie locali per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e lo scorretto conferimento della spazzatura che aggravano i costi di smaltimento a carico di tutti i cittadini, rende difficile lo smaltimento negli impianti di trattamento, riduce la percentuale della raccolta differenziata e danneggia l’ambiente. Non solo scatteranno le sanzioni, la società dei Comuni della Val Vibrata bloccherà anche il ritiro della stessa spazzatura che non rispetta il regolamento. I sopralluoghi proseguiranno nel corso dei prossimi giorni.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.