fbpx
Connect with us

Macerata

Serie C, PlayOff. Stoico e storico Matelica: battuto il Cesena al 99°minuto

Pubblicato

il

CESENA – Uno stoico e storico Matelica espugna l’Orogel Stadium Dino Manuzzi La Fiorita di Cesena dopo cento minuti intensi e al cardiopalmo.

In doppio vantaggio fino a tre quarti di gara i biancorossi hanno subìto la rete del pareggio di Ardizzone al quinto minuto di recupero.

Sembrava tutto finito quando pochi secondi dopo Balestrero, con un incursione sulla sinistra, perforava la difesa romagnola e infilava il portiere avversario proprio sul suo palo.

Per il “miracoloso” Matelica si aprono le porte del terzo turno.

CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
II° TURNO PLAY-OFF

CESENA – MATELICA 2-3

CESENA (4-3-3): 33 Nardi; 16 Favale, 27 Gonnelli, 13 Ricci, 15 Ciofi (13’ st 10 Russini, 26’ st Sorrentino) 5 Steffè (37’ st Peterman), 4 Di Gennaro, 32 Capellini (13’ st 17 Ardizzone) ; 7 Zecca (37’ st 6 Zappella), 9 Caturano, 20 Bortolussi. A disposizione: 22 Benedettini, 36 Fabbri, 11 Munari, 18 Collocolo, 19 Nanni, 34 Lepri. Allenatore William Viali.
MATELICA (4-3-3): 28 Vitali; 14 Tofanari, 4 De Santis, 18 Magri, 3 Di Renzo; 19 Calcagni (26’ st 5 Bordo), 8 Pizzutelli (26’ st 30 Mbaye), 11 Balestrero; 7 Volpicelli (26’ st 29 Alberti) , 17 Moretti, 10 Leonetti. A disposizione: 1 Cardinali, 22 Martorel, 2 Fracassini, 6 Barbarossa, 16 Baraboglia, 21 Peroni, 23 Franchi, 24 Seminara, 27 Maurizii. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Daniele Rutella della sezione di Enna.
ASSISTENTI: Sig. ri Rosario Caso della sezione di Nocera Inferiore e Mirco Carpi Melchiorre della sezione di Orvieto.
QUARTO UOMO: Sig. Alessandro Di Graci della sezione di Como.
RETI: 37’ pt Magri, 6’ st Calcagni, 24’ st Di Gennaro, 50’ st Ardizzone, 53’ st Balestrero.
NOTE: gara a porte chiuse; ospiti in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere verde; locali in divisa bianconera, pantaloncini neri e calzettoni bianchi e portiere giallo; corner 7-6; espulso al 43’ st Favale; ammoniti Mister Colavitto, Ardizzone, De Santis, Leonetti e Gonnelli; recupero 2’ pt, 7’ st.

Il Matelica espugna l’Orogel Stadiumsupera il turno battendo il Cesena e vola nella fase nazionale dei play off in programma domenica prossima.
Gara intensa e spettacolare, emozionante e al cardiopalmo fino all’ultimo secondo tra due formazioni giunte rispettivamente al settimo e all’ottavo posto della graduatoria finale, che hanno approcciato  con moduli e atteggiamenti speculari. Nel primo turno, il Matelica aveva superato nel derby marchigiano la Samb, mentre il Cesena il Mantova, prima di aspettare il colpaccio della Virtus Verona in casa della blasonata Triestina di tre giorni fa. Out Borrelli, Longo, Capanni, Maddaloni e Tonetto, deciso a non ripetere l’approccio soft avuto con i virgiliani, mister Viali si affidava in attacco alla premiata ditta Zecca – Caturano – Bortolussi, affidando le chiavi del centrocampo alla qualità di Di Gennaro. Pochi i correttivi operati al proprio undici da mister Colavitto: Magri confermato al posto dell’acciaccato Zigrossi al centro della difesa e Pizzutelli per Bordo in mediana unico cambio rispetto a dieci giorni fa.
Prima frazione arrembante da parte degli ospiti che non possono essere attendisti, dunque si ritrovano il pallino del gioco saldamente nelle mani con i padroni di casa ad agire di rimessa. La qualità degli avanti locali tiene in apprensione la retroguardia biancorossa quando chiamata in causa, ma è il Matelica a passare meritatamente in vantaggio al 37’ pt con la testa di Magri che svetta da calcio d’angolo. I ragazzi di Colavitto sfiorano il bis con l’esterno della rete beccato di Calcagni, ma è il Cesena ad andare vicinissimo al pari in pieno recupero. De Santis stende Caturano, dal dischetto si presenta Bortolussi. Vitali sventa e manda le squadre al riposo.
Nella ripresa, il Cesena incassa ancora, con il Matelica a trovare nuovamente il gol con la sassata dal limite di Calcagni, al secondo centro nei playoff. Mister Viali getta nella mischia Russini e Ardizzone per rivitalizzare l’inerzia del match. La mossa porta frutto visto che il Cavalluccio accorcia con Di Gennaro imbeccato in area da Bortolussi. Al 26’ st risponde con un triplo cambio Colvavitto: entrano Bordo, Mbaye e Alberti per ritrovare equilibrio e contrastare il ritorno dei padroni di casa nel finale. Il Cesena attacca a testa bassa ma al 43’ st, dopo essere rimasto in 10 per l’espulsione di Favale, con Di Gennaro rischia un clamoroso pari in due frangenti su cui si superano prima Vitali poi Tofanari. I padroni di casa trovano con Ardizzone la rete che sembrava chiudere il match quasi al fotofinish, ma una invenzione di Balestrero allo scadere del recupero regala al Matelica il prosieguo di un sogno.

La cronaca

Prima frazione
1’ pt Matelica subito in avanti guadagna il primo corner con Leonetti
7’ pt Zecca per Caturano para Vitali
12’ pt punizione di Pizzutelli, Nardi blocca la sfera poi rimane a terra infortunata
18’ pt Moretti taglia per Leonetti, Nardi salva ancora
23’ pt doppia occasione per Volpicelli, con il numero 7 biancorosso che due volte calcia alto
29’ pt sugli sviluppi di un corner Moretti di testa centra il palo
32’ pt De Santis salva su Caturano imbeccato da Zecca
35’ pt Gonnelli stende Moretti e becca un cartellino giallo
37’ pt GOL!! Dal calcio d’angolo svetta la testa di Magri per il vantaggio Matelica
39’ pt esterno della rete per Calcagni
46’ pt rigore per il Cesena, fallo di De Santis su Caturano
48’ pt Vitali neutralizza Bortolussi

Seconda frazione
6’ st GOL!! Raddoppia Calcagni dal limite
8’ st Magri salva in angolo ma sfiora l’autorete
24’ st GOL!! Accorcia il Cesena con Di Gennaro
43’ st espulso Favale
45’ st Vitali e Tofanari salvano su Di Gennaro
50’ st GOL!! Ardizzone riequilibra l’incontro
53’ st GOL!! Balestrero firma il blitz


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Cingoli: denunciato furbetto per reddito di cittadinanza

Pubblicato

il

CINGOLI(MC): Un uomo di Cingoli, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata poichè percepiva il reddito di cittadinanza senza averne diritto. L’uomo,avrebbe fatto richiesta all’Inps dichiarando di averne diritto per avere a carico familiare la moglie. I Carabinieri, secondo le indagini, hanno scovato che l’uomo era emigrato all’estero sei mesi prima, dopo aver lasciato la casa dove abitava e che la moglie a cui era stata concesso il beneficio del reddito di cttadinanza, non era mai stata residente a Cingoli. Il cngolese, aveva usufruito della somma di 3.610 euro ed  è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata mentre il beneficio è stato immediatamente sospeso da parte dell’Inps.

Continua a leggere

Macerata

Civitanova Marche, al via il Film Festival

Pubblicato

il

CIVITANOVA MARCHE – Il Civitanova Film Festival riapre i battenti; dal 21 al 27 Giugno al Varco sul Mare (Lido Cluana), riparte l’unica rassegna cinematografica civitanovese di natura festivaliera.

Siamo ormai alla settima edizione, e il CFF conferma la sua valenza per la città e la continuità di presenza nel panorama nazionale. Come di consueto il concorso per cortometraggi sarà il focus della manifestazione. Le 19 opere in gara verranno proiettate nelle serate del 22, 23 e 24 giugno dalle ore 22:00 e saranno giudicate da una giuria artistica qualificata e dal pubblico. La  kermesse terminerà domenica 27 giugno con la proiezione e premiazione dei corti vincitori, a partire dalle ore 21:30.

Come per le precedenti edizioni inoltre, sono previste proiezioni di lungometraggi, incontri, momenti di confronto e intrattenimento.

Il tema portante di questa edizione è “COSA SARA’”, ovvero le prospettive e le speranze del domani, la voglia di futuro e la necessità di guardare serenamente avanti.

Non a caso, l’inno del Festival sarà proprio “Cosa sarà”, di Lucio Dalla e ogni giornata verrà scandita dai suoi versi che si aprono alla fragilità umana.

“Civitanova Film Festival è arrivato alla settima stagione e riapre i battenti il prossimo 21 giugno per una settimana all’insegna del cinema d’autore – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica. Una rassegna che riscuote ampio successo, soprattutto tra i giovani particolarmente interessati all’evento, come sono tanti i giovani autori alle prese con il concorso dei cortometraggi che riscuote l’elemento di maggiore attesa e di maggior curiosità.

Il tema portante di questa settima edizione del Festival è “Cosa sarà”, frase della storica canzone di Dalla e De Gregori. E’ una domanda legittima, aperta a tante considerazioni ed a tante riflessioni soprattutto in questo periodo contrassegnato da un sempre più auspicato ritorno alla normalità del post Covid.

Di certo siamo ripartiti di slancio con una lunga serie di manifestazioni che investono tutta la città, eventi che abbinano lo svago alla cultura, e tra queste trova posto il Civitanova Film Festival, dove di certo non mancheranno le sorprese per il pubblico. Di questo ringrazio i due ideatori Michele Fofi e Giuseppe Barbera”.

Il CFF attraverso film, cortometraggi, libri e canzoni, parlerà anche di ambiente, rapporti umani, mutamenti sociali e, non ultima, la condizione femminile.

Questa settima edizione avrà, infatti, una forte impronta femminile: in qualità di ospiti d’eccezione avremo le autrici Silvia Alessandrini Calisti e Maria Laura Rosati, che presenteranno i loro libri “MARCHE STREGATE – VIAGGIO NELLA STREGONERIA POPOLARE MARCHIGIANA” e “DISPASSIONE”. Incontreremo le registe dei lungometraggi che verranno proiettati, Anita Rivaroli (We are the thousand – L’incredibile storia di Rockin’1000) e Francesca Mazzoleni (Punta sacra). Chiuderemo la serata inaugurale del festival con un live della nostra Serena Abrami. E saranno cinque le relatrici del CFF: Cristiana Sanchioni (docente di Filosofia e Psicologia), Claudia Santoni (docente e presidente associazione osservatorio di genere), Elisa Giusti (assistente sociale, mediatrice familiare e responsabile centro antiviolenza provinciale SOS donna), Margherita Carlini (Psicologa clinica, psicoterapeuta, criminologa forense  e responsabile dello sportello antistalking di Ancona) Francesca Della Valle (copywriter e sceneggiatrice). Inoltre Rebecca Liberati (attrice) sarà Madrina e conduttrice della serata finale, Alessandra Pierini racconterà il progetto Cronache Maceratesi Junior e Concetta Piro gestirà l’area delle interviste video.

Al parterre femminile si uniranno: l’Associazione culturale “Il laboratorio Musicale Il Palco”, che aprirà questa settima edizione con una esibizione musicale e Gianluca Marinangeli (autore), che presenterà il suo libro “La sindrome del terzo panino”. Il giovane cronista Leonardo Luchetti (CM Junior) intervisterà il gruppo Piantiamocela. Tommaso Malaisi (regista) parlerà del progetto Scenaria: “Marche una terra di scenografi” e Matteo Marino presenterà il suo libro “Film Pop anni 80”.,

L’incontro con Riccardo Pirrone, autore del libro “Taffo – Ironia della Morte” e con  Emilio Mercanti, regista del cortometraggio sperimentale “Believe in you”, chiuderanno l’edizione 2021 del Civitanova Film Festival.

In giuria ci saranno: Rosario Capozzolo (regista, autore cinematografico), Damiano Giacomelli (regista, sceneggiatore), Francesca Pierri (Critica, autrice  e conduttrice televisiva), Romina Antonelli (attrice) e Marco Mondaini (filmmaker, attore).

Un anno ricco di novità, oltre ad una giornata in più riservata alla proiezione dei corti in concorso, il Festival farà tappa anche nella città alta. Lo storico Caffè del Teatro Cerolini ospiterà le presentazioni dei libri di Maria Laura Rosati e Matteo Marino. Inoltre i nuovi amici del CFF sono la Pinacoteca Civica Marco Moretti  e il museo Magma – Museo archivio grafica manifesto. Entrambi visitabili (su prenotazione)

Anche quest’anno cercheremo di promuovere il cinema a 360 gradi, facendo ciò che è alla base del cinema stesso: racconteremo Storie.

Sin da piccolo, più che con 1000 caramelle, riuscivi a comprarmi dicendomi: Michele, vieni che ti racconto una storia”… Sono le Storie, specialmente se intime, vere e poco note, che aggiungono qualcosa al nostro vissuto. Ecco perché amiamo il cinema che racconta Storie ed è per questo che il CFF non può esimersi dal raccontare Storie” dice il nostro direttore artistico Michele Fofi. 

L’ingresso al Festival sarà gratuito. 

Continua a leggere

Ancona

Osimo: cade un’escursionista a Pioraco trasportata in eliambulanza

Pubblicato

il

OSIMO(AN): L’incidente è avvenuto ieri,intorno le ore 13:00,dove una donna di Ancona, è scivolata lungo il sentiero riportando un trauma alla caviglia durante un’escursione lungo il sentiero “del Sole”, nel territorio comunale di Pioraco ad Osimo.Una zona particolarmente impervia, per recuperarla, c’è stato il bisogno dell’eliambulanza. Il personale del soccorso Alpino e speleologico di Macerata sono riusciti a recuperare la donna, poi caricata in eliambulanza e trasportata all’ospedale di Macerata per gli accertamenti del caso.Non ci sarebbero gravi lesioni.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy