fbpx
Connect with us

Macerata

Civitanova Marche, al via il Film Festival

Pubblicato

il

CIVITANOVA MARCHE – Il Civitanova Film Festival riapre i battenti; dal 21 al 27 Giugno al Varco sul Mare (Lido Cluana), riparte l’unica rassegna cinematografica civitanovese di natura festivaliera.

Siamo ormai alla settima edizione, e il CFF conferma la sua valenza per la città e la continuità di presenza nel panorama nazionale. Come di consueto il concorso per cortometraggi sarà il focus della manifestazione. Le 19 opere in gara verranno proiettate nelle serate del 22, 23 e 24 giugno dalle ore 22:00 e saranno giudicate da una giuria artistica qualificata e dal pubblico. La  kermesse terminerà domenica 27 giugno con la proiezione e premiazione dei corti vincitori, a partire dalle ore 21:30.

Come per le precedenti edizioni inoltre, sono previste proiezioni di lungometraggi, incontri, momenti di confronto e intrattenimento.

Il tema portante di questa edizione è “COSA SARA’”, ovvero le prospettive e le speranze del domani, la voglia di futuro e la necessità di guardare serenamente avanti.

Non a caso, l’inno del Festival sarà proprio “Cosa sarà”, di Lucio Dalla e ogni giornata verrà scandita dai suoi versi che si aprono alla fragilità umana.

“Civitanova Film Festival è arrivato alla settima stagione e riapre i battenti il prossimo 21 giugno per una settimana all’insegna del cinema d’autore – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica. Una rassegna che riscuote ampio successo, soprattutto tra i giovani particolarmente interessati all’evento, come sono tanti i giovani autori alle prese con il concorso dei cortometraggi che riscuote l’elemento di maggiore attesa e di maggior curiosità.

Il tema portante di questa settima edizione del Festival è “Cosa sarà”, frase della storica canzone di Dalla e De Gregori. E’ una domanda legittima, aperta a tante considerazioni ed a tante riflessioni soprattutto in questo periodo contrassegnato da un sempre più auspicato ritorno alla normalità del post Covid.

Di certo siamo ripartiti di slancio con una lunga serie di manifestazioni che investono tutta la città, eventi che abbinano lo svago alla cultura, e tra queste trova posto il Civitanova Film Festival, dove di certo non mancheranno le sorprese per il pubblico. Di questo ringrazio i due ideatori Michele Fofi e Giuseppe Barbera”.

Il CFF attraverso film, cortometraggi, libri e canzoni, parlerà anche di ambiente, rapporti umani, mutamenti sociali e, non ultima, la condizione femminile.

Questa settima edizione avrà, infatti, una forte impronta femminile: in qualità di ospiti d’eccezione avremo le autrici Silvia Alessandrini Calisti e Maria Laura Rosati, che presenteranno i loro libri “MARCHE STREGATE – VIAGGIO NELLA STREGONERIA POPOLARE MARCHIGIANA” e “DISPASSIONE”. Incontreremo le registe dei lungometraggi che verranno proiettati, Anita Rivaroli (We are the thousand – L’incredibile storia di Rockin’1000) e Francesca Mazzoleni (Punta sacra). Chiuderemo la serata inaugurale del festival con un live della nostra Serena Abrami. E saranno cinque le relatrici del CFF: Cristiana Sanchioni (docente di Filosofia e Psicologia), Claudia Santoni (docente e presidente associazione osservatorio di genere), Elisa Giusti (assistente sociale, mediatrice familiare e responsabile centro antiviolenza provinciale SOS donna), Margherita Carlini (Psicologa clinica, psicoterapeuta, criminologa forense  e responsabile dello sportello antistalking di Ancona) Francesca Della Valle (copywriter e sceneggiatrice). Inoltre Rebecca Liberati (attrice) sarà Madrina e conduttrice della serata finale, Alessandra Pierini racconterà il progetto Cronache Maceratesi Junior e Concetta Piro gestirà l’area delle interviste video.

Al parterre femminile si uniranno: l’Associazione culturale “Il laboratorio Musicale Il Palco”, che aprirà questa settima edizione con una esibizione musicale e Gianluca Marinangeli (autore), che presenterà il suo libro “La sindrome del terzo panino”. Il giovane cronista Leonardo Luchetti (CM Junior) intervisterà il gruppo Piantiamocela. Tommaso Malaisi (regista) parlerà del progetto Scenaria: “Marche una terra di scenografi” e Matteo Marino presenterà il suo libro “Film Pop anni 80”.,

L’incontro con Riccardo Pirrone, autore del libro “Taffo – Ironia della Morte” e con  Emilio Mercanti, regista del cortometraggio sperimentale “Believe in you”, chiuderanno l’edizione 2021 del Civitanova Film Festival.

In giuria ci saranno: Rosario Capozzolo (regista, autore cinematografico), Damiano Giacomelli (regista, sceneggiatore), Francesca Pierri (Critica, autrice  e conduttrice televisiva), Romina Antonelli (attrice) e Marco Mondaini (filmmaker, attore).

Un anno ricco di novità, oltre ad una giornata in più riservata alla proiezione dei corti in concorso, il Festival farà tappa anche nella città alta. Lo storico Caffè del Teatro Cerolini ospiterà le presentazioni dei libri di Maria Laura Rosati e Matteo Marino. Inoltre i nuovi amici del CFF sono la Pinacoteca Civica Marco Moretti  e il museo Magma – Museo archivio grafica manifesto. Entrambi visitabili (su prenotazione)

Anche quest’anno cercheremo di promuovere il cinema a 360 gradi, facendo ciò che è alla base del cinema stesso: racconteremo Storie.

Sin da piccolo, più che con 1000 caramelle, riuscivi a comprarmi dicendomi: Michele, vieni che ti racconto una storia”… Sono le Storie, specialmente se intime, vere e poco note, che aggiungono qualcosa al nostro vissuto. Ecco perché amiamo il cinema che racconta Storie ed è per questo che il CFF non può esimersi dal raccontare Storie” dice il nostro direttore artistico Michele Fofi. 

L’ingresso al Festival sarà gratuito. 

Macerata

Macerata, ubriaco causa un tamponamento e insulta la Polizia locale: denunciato

Pubblicato

il

MACERATA – Gli agenti della Polizia locale di Macerata hanno denunciato un giovane di Corridonia, con precedenti specifici, classe 1996, a seguito di un incidente stradale.

Sabato 24 luglio gli agenti erano impegnati nei servizi relativi alla sicurezza presso lo Sferisterio – dove si stavano svolgendo le serate del Macerata Opera Festival – quando intorno alle 19:30 hanno ricevuto la segnalazione di un tamponamento avvenuto in via Gigli.

La Polizia locale, non appena ha raggiunto il luogo dell’incidente e coordinata dall’ispettore Walter Vallesi, ha notato che il giovane, in evidente stato di alterazione, non voleva compilare il modulo di constatazione amichevole. Il ragazzo ha inoltre iniziato a inveire contro gli agenti della Polizia locale insultandoli e ha preso a calci e pugni un’insegna pubblicitaria.

Gli agenti hanno subito richiesto l’ausilio di una pattuglia della Polizia di Stato e della Polizia Stradale; quest’ultima ha sottoposto il giovane all’etilometro e il tasso alcolemico del 25enne era di 1.08 grammi per litro, oltre il doppio rispetto al limite consentito.

Gli agenti della Polizia locale hanno quindi provveduto a denunciare il ragazzo per guida in stato di ebbrezza, con l’aggravante di aver causato un sinistro stradale, e per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

Macerata

Coldiretti Marche, il picnic sul Colle dell’Infinito narra la poesia del gusto a km zero

Pubblicato

il

RECANATI – È il luogo della poesia per eccellenza, quello dei “sovrumani silenzi” e della “profondissima quiete”. Domani, in uno dei luoghi più suggestivi delle Marche si potrà respirare poesia. Immergersi nella ricchezza letteraria per appagare l’anima senza però tralasciare di fare altrettanto con il gusto. Le Marche sono anche ricchezza agroalimentare e per questo il tramonto che si scorge dall’Orto sul Colle dell’Infinito, verso le dolci colline marchigiane, sarà accompagnato da un picnic sull’erba in compagnia del cibo genuino delle nostre aziende agricole. È l’iniziativa del Fai in collaborazione con Coldiretti Marche che si terrà domani, giovedì 29 luglio, dalle 19 alle 22. Tra salumi, formaggi, un’insalata di farro e un calice di vino, ecco una sosta del gusto a km zero grazie alle aziende agricole della rete di Campagna Amica. Un modo insolito per concludere in bellezza la giornata ma anche l’occasione per raccontare e promuovere i luoghi di Leopardi anche attraverso il patrimonio agroalimentare, espressione di identità e di cultura di un territorio. Un appuntamento che sarà replicato il 6 e il 14 agosto. Per prenotare occorre scrivere a faiortoinfinito@fondoambiente.it oppure contattare 071 460 4521. La formula picnic è stata riscoperta dagli italiani proprio grazie alla pandemia. Già gettonatissima in primavera quando 1 italiano su quattro la sceglie per gli appuntamenti della tradizione come 25 Aprile e 1 Maggio, l’emergenza sanitaria e la voglia di stare all’aperto in sicurezza ha orientato molti agriturismi che si sono attrezzati mettendo a disposizione dei turisti spazi adatti dove poter mantenere il distanziamento e, magari, prepararsi anche da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica.

Continua a leggere

Macerata

GdF Macerata, abbattuti i manufatti abusivi sequestrati a Porto Recanati

Pubblicato

il

MACERATA – Lo scorso mese di ottobre 2020, durante un controllo del litorale costiero, una pattuglia della Tenenza di Porto Recanati notava, nella zona del lungomare della città rivierasca, nelle immediate adiacenze di un ristorante, alcuni manufatti di recente realizzazione, nascosti dalla folta vegetazione composta principalmente da canneti. 

La presenza di attrezzature e materiali impiegati nell’edilizia e l’assenza di cartelli indicanti gli estremi delle autorizzazioni per il compimento di opere murarie, insospettiva i militari operanti, che avviavano mirati accertamenti, a seguito dei quali si acclarava la commissione di abusi edilizi su un’area peraltro soggetta a vincolo paesaggistico e collocata in zona sismica.

In esito a quanto accertato dalle indagini, i Finanzieri, in forza di apposito decreto emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Macerata – su richiesta della Procura della Repubblica – sottoponevano a sequestro preventivo l’area, che si estende per circa 20.000 metri quadri, e i 18 annessi manufatti abusivi, per complessivi 1.230 metri cubi circa.

A seguito di tale provvedimento, l’autore dei plurimi abusi edilizi si era adoperato per abbattere quanto da lui edificato illegalmente, chiedendo al magistrato inquirente di poter ottenere la disponibilità di accesso all’area sottoposta a sequestro, per rimuovere i manufatti.

In pochi mesi, come constatato dalle Fiamme Gialle con la collaborazione dell’Ufficio Urbanistica del Comune di Porto Recanti, è stato ripristinato lo stato originario dei luoghi, mediante demolizione di quanto abusivamente realizzato, restituendo all’area interessata l’originario aspetto.

Il tutto è avvenuto in tempi brevi, evitando lungaggini giudiziarie e scongiurando il perdurare di uno stato di abbandono di una vasta area collocata in una delle zone più belle del litorale marchigiano. 

All’esito di tale rispristino, il difensore dell’imputato ha, di recente, avanzato richiesta di patteggiamento, a fronte della quale, il G.I.P. di Macerata, preso atto dell’assenso della Procura, ha emesso sentenza di applicazione della pena di mesi sei di arresto (pena sospesa) ed € 30.000 di ammenda e disposto il dissequestro dell’area.

I Finanzieri hanno quindi rimosso i sigilli che delimitavano l’area, la quale è ritornata nella disponibilità dell’utilizzatore.

La lotta ad ogni forma di illecito economico-finanziario e penale costituisce obiettivo prioritario per la Guardia di Finanza, a tutela non solo delle entrate per i bilanci dello Stato e degli Enti locali, ma anche di quanti operano nella piena e completa osservanza delle leggi.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy