fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, il Sindaco Marco Fioravanti: “Voce forte e coesa per la Ferrovia Salaria”

Published

on

Ascoli Piceno – “Lasciare che qualche centinaio di chilometri tenga ancora oggi separati l’Adriatico e il Tirreno – al netto di una Salaria in via di definizione – è un’imperdonabile leggerezza”. Queste parole sono state pronunciate dal Vescovo di Rieti e Amministratore Apostolico di Ascoli Piceno, Domenico Pompili, in occasione della messa per i cinque anni dal drammatico terremoto del Centro Italia. Personalmente, sposo e ribadisco con forza quanto dichiarato da Sua Eccellenza. E credo che tutti i sindaci, tutti i rappresentanti delle istituzioni e tutti gli stakeholders del territorio debbano sostenere questa importante battaglia per il Centro Italia, facendo sentire la voce di una comunità che da troppo tempo vive una grave situazione di isolamento infrastrutturale. Il sisma del 2016 ha ulteriormente peggiorato tale condizione: la realizzazione della Ferrovia Salaria garantirebbe non solo un necessario e imprescindibile collegamento tra la Dorsale Adriatica e quella Tirrenica, ma darebbe un importante impulso al turismo dei territori coinvolti, ponendo anche un freno allo spopolamento delle aree interne. Per questo motivo, già da tempo, come Comune di Ascoli Piceno abbiamo lanciato il manifesto per la Ferrovia Salaria, alla quale hanno aderito diversi rappresentati delle aree interessate. Al Governo abbiamo chiesto di finanziare lo studio di pre-fattibilità dell’opera, e da parte del Ministro Enrico Giovannini c’è stata apertura e disponibilità nei confronti delle esigenze manifestate dai nostri territori. Auspico che tutti facciano la loro parte, affinché al Governo arrivi forte e chiara la voce di una comunità forte, coesa e che ha davvero bisogno di questa infrastruttura. 

Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto, anziana uccisa in casa: figlia in stato di fermo

Published

on

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una donna di 80 anni è stata uccisa oggi nella sua abitazione a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).

Come riporta l’Ansa, a dare l’allarme è stata la figlia in stato di shock e probabile responsabile dell’omicidio: l’anziana sarebbe stata colpita con un oggetto contundente per motivi ancora da chiarire.

La figlia, in stato confusionale, è stata trasportata in ospedale. E’ in stato di fermo. Sul posto, in via della Pace, sono intervenuti agenti del commissariato di Polizia di San Benedetto. In arrivo il procuratore capo di Ascoli Piceno Umberto Monti e il medico legale.

Continue Reading

Abruzzo

Lavoro, stanziati altri 3,4 mln euro per area crisi Val Vibrata-Val Tronto

Published

on

L’AQUILA – L’assessore al Lavoro della Regione Abruzzo, Pietro Quaresimale, ha convocato per martedì 12 luglio, dalle ore 15, a Pescara, nella sede del Consiglio regionale di piazza Unione (sala sala Corradino D’Ascanio) il Comitato di intervento per le crisi aziendali e di settore (C.I.C.A.S).

Oggetto della riunione, in relazione all’Area di crisi industriale complessa Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno e all’annualità 2022, le questioni concernenti il trattamento di integrazione salariale e il trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori delle imprese interessate.

“Si tratta un appuntamento estremamente importante – ha dichiarato Quaresimale – soprattutto alla luce delle ulteriori risorse finanziarie destinate alla mobilità in deroga dei lavoratori di aziende dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto. In particolare sono stati stanziati circa 3 milioni 400mila euro proprio con lo scopo di finanziare la mobilità in deroga per l’annualità 2022. Sarà un’autentica boccata d’ossigeno per tante famiglie della Val Vibrata visto che i potenziali beneficiari delle risorse stanziate in favore dell’Abruzzo – ha concluso – sono i lavoratori licenziati alla data del 1° gennaio 2017 da aziende inserite nell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto”.

Come riporta l’Ansa, lo stesso Quaresimale ha convocato, in modalità videoconferenza, per giovedì 14 luglio, alle ore 12:00, la commissione regionale delle politiche del lavoro (CRPL). Al centro della riunione la condivisione dell’avviso relativo al catalogo dei soggetti realizzatori del programma Gol, il programma nazionale per la garanzia e l’occupabilità dei lavoratori.

Continue Reading

Ancona

Vaiolo delle scimmie: primo caso confermato nelle Marche

Published

on

ospedale flebo incidente

ANCONA – “Primo caso confermato nelle Marche di Vaiolo delle Scimmie”. A darne notizia è il virologo Stefano Menzo. La conferma c’è stata ieri presso il Laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona, dove è stata eseguita l’analisi molecolare sul “liquido delle vescicole in stato ulcerativo” della persona risultata infetta dal Monkeypox, il cosiddetto Vaiolo delle Scimmie.

“Si tratta di un uomo italiano” spiega Menzo, direttore della struttura. Secondo i media locali, è un 42enne, le cui condizioni non destano preoccupazioni, ma che non ha storia di viaggi recenti in Paesi endemici e che non risultava vaccinato contro il vaiolo. Durante una visita ambulatoriale presso l’Area Vasta 5, sono state notate delle lesioni cutanee sospette e un ingrossamento dei linfonodi. Il campione è arrivato dal reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Ascoli Piceno nella giornata di ieri.

Come riporta l’Ansa, si tratta del primo caso confermato nelle Marche dopo una decina di casi sospetti, “la maggior parte pediatrici, nessuno però è stato confermato” conclude Menzo.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.