fbpx
Connect with us

Marche

Samb: il TAR del Lazio conferma l’Out dalla C. Un nuovo “teatrino” sta per iniziare?

Pubblicato

il

ROMA – Resta confermato il provvedimento con il quale il Collegio di garanzia dello sport presso il Coni ha escluso la A.S. Sambenedettese dalla concessione della Licenza nazionale per l’iscrizione al campionato di Serie C per l’anno 2021/2022.

L’ha deciso con decreto cautelare monocratico il TAR del Lazio; fissata il prossimo 6 settembre l’udienza in camera di consiglio per esaminare in sede collegiale il ricorso proposto.

Il presidente della prima sezione ter del Tribunale amministrativo, premettendo che la società ricorrente è stata esclusa “a motivo della rilevata inadempienza di un debito contributivo relativo alle mensilità settembre 2020-febbraio 2021”, ha ritenuto che “nei limiti della cognizione propria della presente fase di giudizio, non si rinvengono elementi tali da inficiare la complessiva ricostruzione dei profili di fatto e di diritto risultante dalla pronuncia del Collegio di Garanzia del Coni”.

In particolare – si legge nel decreto – “va condivisa l’adozione di un’interpretazione rigorosa delle pertinenti previsioni del Manuale delle Licenze in ordine alla perentorietà del termine del 28 giugno 2021 e alla necessità che a tale data risultassero pienamente assolti gli obblighi ivi previsti” e “la valutazione del Collegio di Garanzia del Coni in ordine alla non regolarità della posizione della società alla data del 28 giugno 2021 risulta correttamente motivata sulla base del riferimento ai dati emergenti dall’istruttoria doverosamente effettuata dalla Co.Vi.So.C. nell’esercizio dei propri poteri, anche con l’acquisizione di informazioni presso l’Inps”. (ANSA).


Questa la comunicazione ufficiale firmata ANSA delle prime ore del pomeriggio di oggi.

Ora inizia il dopo AS Samb, sorta poco più di due mesi fa.

Detta società detiene il Titolo Sportivo, importante per ripartire al massimo dalla serie D.

E’ quello che dovranno accaparrarsi gli imprenditori (per lo più locali) che dopo l’Asta vinta dal Presidente Renzi (o già prima???) hanno costituito un solido gruppo per la costituzione di una nuova società calcistica sambenedettese.

Altra strada perseguibile per non perdere la serie D sarebbe l'”accorpamento” al Porto d’Ascoli, neo promosso nel massimo torneo dilettantistico: chissà se i dirigenti del Porto d’Ascoli saranno d’accordo? E come si chiamerà la nuova società? Porto Samb o Samb d’Ascoli?

E’ indubbio che da domani assisteremo a un vero e proprio “teatrino” di personaggi vecchi e nuovi, imprenditori vecchi e nuovi, soliti e insoliti a cui i veri tifosi sambenedettesi devono riabituarsi a vedere e sopportare; sì, perché i veri tifosi non mollano mai e sopportano tutto: Venturato (1994), Soldini (2006), Tormenti (2009), Bartolomei & Pignotti (2013), Serafino (2021) e Renzi (2021)…

Eh, No, accidenti, ora No!!!

Ora la misura è colma!!!

Ho pianto insieme a molti nel luglio 2013 dopo la clamorosa non iscrizione (Bartolomei & Pignotti) in Lega Pro Seconda Divisione conquistata il 5 maggio precedente a Recanati con tanto di vittoria sudata sul campo da quella stoica NOSTRA SAMB, pagata soltanto dalla passione e dall’orgoglio e non da quei dirigenti!!!

Ma, sinceramente, quest’ultima MANCATA iscrizione proprio non la digerisco!!!

Serafino… Renzi… questa “sedicente nuova” cordata sorta negli ultimi giorni(?)…

Sembra la trama di un Delitto Perfetto ordito contro la NOSTRA SAMB.

Ma nessun Delitto è Perfetto!!!

Le magagne e i protagonisti di questo turpe “teatrino” li scopriremo presto, prestissimo…

Basta saper aspettare…

Nel frattempo, purtroppo, torneremo a vivere nel passato, con i fasti della NOSTRA SAMB, quella di Roncarolo e Biagini, di Caioni, Zoboletti, Bergamasco e Sonetti, quella che vinceva e appassionava le folle…

La Samb di oggi è invece simile a un “gambero” costretta da mercenari opportunisti e incompetenti a fare un passo in avanti e mille passi indietro.



ARTICOLI CORRELATI 

AS Samb: un’altra comunicazione ufficiale


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Fermo

Fermo: evade dai domiciliari per comprare le sigarette, 55enne denunciato

Pubblicato

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

FERMO – A fronte dei controlli effettuati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, un 55enne dei fermano è stato denunciato con l’accusa di evasione dai domiciliari. Da quanto appreso pare che l’uomo si sia allontanato dalla sua abitazione per comprare un pacchetto di sigarette. Durante la perquisizione, è stata rinvenuta anche una pistola, la quale è stata immediatamente posta sotto sequestro.

Continua a leggere

Ancona

Ancona, Operazione “Pescato Sicuro”: GdF, Capitaneria e Asur uniti per la tutela dei consumatori. Controlli al porto

Pubblicato

il

ANCONA – Gli uomini della Stazione Navale della Guardia di Finanza, unitamente al personale della Guardia Costiera e con il supporto del Servizio Veterinario dell’ASUR – Area Vasta 2 hanno effettuato mirati controlli volti a reprimere il fenomeno della vendita abusiva di prodotto ittico nella zona del Molo Mandracchio nel porto di Ancona.
All’esito delle ispezioni, diversi venditori sono risultati privi di autorizzazione alla vendita ambulante, nonché sprovvisti della documentazione attestante la provenienza del prodotto ittico. Le condizioni igieniche del pescato, esposto agli agenti atmosferici, conservato in cassette di polistirolo e privo del ghiaccio necessario a garantire la corretta conservazione, sono apparse da subito precarie e potenzialmente pericolose per gli inconsapevoli acquirenti.
Il pescato veniva posizionato per la vendita su bancali di legno a ridosso della strada, o adagiato direttamente sul manto stradale, con diretta esposizione all’inquinamento del traffico veicolare del porto.
Grazie all’attività congiunta, svolta per la salvaguardia della salute del consumatore finale, sono stati sequestrati complessivamente kg. 215,00 di pesce e molluschi per un valore commerciale pari a €2.200,00, contestate violazioni amministrative per un ammontare complessivo a €. 5.164,00. Contestualmente, il personale medico sanitario dell’Ufficio Veterinario ASUR Marche ha rilevato diverse irregolarità sui mezzi impiegati per l’attività commerciale e nella tenuta e conservazione dei prodotti della pesca esposti per la vendita.
Il prodotto ittico rinvenuto, privo delle obbligatorie indicazioni relative alla etichettatura, tracciabilità e rintracciabilità, nonché delle informazioni previste dalla normativa vigente in materia di tutela del consumatore a garanzia della salute umana e della sicurezza alimentare è stato interamente posto in sequestro certificandone la non commestibilità per il consumo umano. Lo stesso sarà destinato allo smaltimento attraverso ditta specializzata ed autorizzata. Il personale ASUR – Area Vasta 2 di Ancona ha da ultimo effettuato controlli direttamente a bordo dei pescherecci ormeggiati in banchina, intenti nella vendita del prodotto ittico fresco, per verificare la sussistenza dei requisiti igienico-sanitari e la loro commestibilità, eseguendo un’ispezione visiva ed organolettica del prodotto, impartendo specifiche prescrizioni di adeguamento.
Lo sforzo sinergico ed operativo tra i vari attori protagonisti appartenenti alla Guardia di Finanza, Guardia Costiera ed all’Ufficio Veterinario dell’Area Vasta 2 dell’ASUR Marche sono stati indirizzati alla tutela della salute pubblica ed hanno permesso di esaltare le attività di rispettiva competenza in un perfetto meccanismo di coordinamento a beneficio della collettività marchigiana.

Continua a leggere

Ancona

Regione Marche, al via la somministrazione della terza dose di vaccino ai pazienti più fragili

Pubblicato

il

ANCONA – Da oggi lunedì 20 settembre si somministra la dose addizionale della vaccinazione anti Covid-19 ad alcune categorie prioritarie di popolazione: soggetti sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici. Il richiamo può essere effettuato dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose.
Le persone che soffrono di queste patologie, specificate nella Circolare del Ministero delle Sanità del 14 settembre scorso, e che sono seguite dagli specialisti nelle strutture ospedaliere regionali, verranno direttamente chiamate da parte degli ospedali per effettuare la somministrazione. Per questa categoria di persone quindi non è necessario prenotare.
Come per le precedenti somministrazioni, se la persona è in difficoltà a raggiungere le sedi ospedaliere può contattare il proprio Medico di Medicina Generale che potrà programmare la vaccinazione a domicilio.
Da domani 21 settembre, per i pazienti delle stesse categorie che non sono seguiti dagli Specialisti presso le strutture ospedaliere sarà possibile iscriversi, secondo le modalità già in atto, nel portale di Poste Italia. Le categorie specifiche per le quali è prevista la somministrazione e tutte le indicazioni per la prenotazione sono visibili nel sito della Regione Marche 
La dose aggiuntiva di vaccino a completamento del ciclo vaccinale primario viene somministrata al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. Al riguardo, le attuali evidenze sui vaccini anti Covid-19 in soggetti sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria e che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario, mostrano un significativo beneficio, in termini di risposta immunitaria, a seguito della somministrazione di una dose aggiuntiva di vaccino.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy