fbpx
Connect with us

Sport

Tokyo2020, Calcio, Oro ai Verdeoro: Brasile-Spagna 2-1. Tutto il torneo Olimpico

Pubblicato

il

YOKOHAMA – La nazionale olimpica brasiliana batte quella spagnola al termine dei tempi supplementari e conquista la medaglia d’Oro nel Torneo di Calcio ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Finalissima combattuta e incerta quella di oggi al Nissan Stadium di Yokohama.

Primo tempo a favore dei sudamericani che alla mezzora, per un fallo in area su Cunha analizzato per diversi minuti dal VAR, usufruiscono di un Penalty che Richarlison fallisce tirando alle stelle.

Al secondo minuto di recupero della prima frazione di gioco il Brasile sblocca il risultato.

E’ Cunha a beffare la colpevole retroguardia ispanica firmando il vantaggio con un poderoso diagonale rasoterra.

Nella ripresa il palo al 7° di Richarlison precede di dieci minuti il pareggio della Spagna: cross dal fondo di Carlos Soler verso il montante più lontano dove irrompe Oyarzabal che con il sinistro al volo fredda l’estremo difensore verdeoro.

Per due volte sul finire dei 90 minuti regolamentari gli iberici hanno l’opportunità di passare in vantaggio ma Oscar Gil (minuto 36st) e Brian Gil (42st) colpiscono la traversa.

Sull’1-1 si va ai supplementari.

Corre il terzo minuto del secondo tempo supplementare quando un contropiede del Brasile avviato sulla sinistra da Anthony viene finalizzato a rete da Malcom.

E’ il gol che decide il torneo Olimpico di Calcio a Tokyo 2020.

La medaglia d’Oro va al Brasile.

IL TABELLINO

BRASILE-SPAGNA 2-1 d.t.s. (1-0, 0-1; 0-0, 1-0)

Reti: 47pt Cunha, 16st Oyarzabal, 3sts Malcom.

BRASILE (4-2-3-1): Santos; Arana (dal 7′ sts Moncayola), Diego Carlos, Nino, Alves; Guimaraes, Luiz; Claudinho (dal 1′ sts Reinier), Cunha (dal 1′ pts Malcom), Antony (dal 7′ sts Menino); Richarlison (dal 9′ sts Paulinho).

SPAGNA (4-1-2-3): Unai Simon; Oscar Gil (dal 1′ pts Vallejo), Eric Garcia, Pau Torres, Cucurella (dal 1′ pts Miranda); Zubimendi; Pedri, Mikel Merino (dal 1′ st Carlos Soler); Asensio (dal 1′ st Gil B.), Dani Olmo, Oyarzabal (dal 14′ pts Rafa. Mir).

Arbitro: Chris Beath (Australia)

Ammonizioni: 20pt Arana (Brasile), 27pt Garcia (Spagna), 31pt Richarlison (Brasile), 19st Cunha (Brasile), 44st Luiz (Brasile).

Recupero: 2pt, 3st; 1pts, 2sts.



TUTTO IL PERCORSO OLIMPICO

GRUPPO A

Giappone 9

Messico 6

Francia 3

Sud Africa 0

Le partite

22 luglio: Giappone-Sudafrica 1-0, 71′ Kubo (G)

22: luglio: Messico-Francia 4-1, 47′ Vega (M), 55′ Cordova (M), 69′ Gignac (F), 80′ Antuna (M), 90+1′ Aguirre (M)

25 luglio: Francia-Sud Africa 4-3,  53′ Kodisang (SA), 57′ Gignac (F), 73′ Makgopa (SA), 78′ Gignac (F), 81′ Mokoena (SA), 85′ Gignac (F), 90+2′ Savanier (F)

25 luglio: Giappone-Messico 2-1, 6′ Kubo (G), 11′ Doan (G), 85′ Alvarado (M)

28 luglio: Francia-Giappone 0-4: 27′ Kubo, 34′ Sakai, 70′ Miyoshi, 90’+1′ Maeda

28 luglio: Sud Africa-Messico 0-3: 18′ Vega, 45′ Romo, 60′ Martín.

 

GRUPPO B

Corea del Sud 6

Nuova Zelanda 4

Romania 4

Honduras 3

Le partite

22 luglio: Romania-Honduras 1-0, 45+1′ aut. Oliva

22 luglio: Nuova Zelanda-Corea del Sud 1-0, 70′ Wood

25 luglio: Nuova Zelanda-Honduras 2-3, 10′ Cacace (NZ), 45+1′ Palma (H), 49′ Wood (NZ), 78′ Obregon, Rivas 87′

25 luglio: Romania-Corea del Sud 0-4, 27′ Marin (Autogol), 59′ Um Won-Sang, 84′ e 90′ Lee Kang-In

28 luglio: Corea del Sud-Honduras 6-0: 12′ Ui-Jo Hwang, 19′ Du-Jae Won, 45’+5′ Ui-Jo Hwang, 52′ Ui-Jo Hwang, 64′ Jin-ya Kim, 82′ Kang-in Lee.

28 luglio: Romania-Nuova Zelanda 0-0.

GRUPPO C

Spagna 5

Egitto 4

Argentina 4

Australia 3

Le partite

22 luglio: Australia-Argentina 2-0, 14′ Wales, 80′ Tilio

22 luglio: Spagna-Egitto 0-0

25 luglio: Egutto-Argentina 0-1, 52′ Medina

25 luglio: Australia-Spagna 0-1, 81′ Oyarzabal

28 luglio: Spagna-Argentina 1-1: 66′ Merino, 87′ Belmonte.

28 luglio: Australia-Egitto 0-2: 44′ Rayan, 85′ Hamdy.

 

GRUPPO D

Brasile 7

Costa D’Avorio 5

Germania 4

Arabia Saudita 0

Le partite

22 luglio: Costa D’Avorio-Arabia Saudita 2-1, 39′ aut. Al Amri (C), 44′ Al Dawsari (A), 66′ Kessiè (C)

22 luglio: Brasile-Germania 4-2, 7′ Richarlison (B), 22′ Richarlison (B), 30′ Richarlson (B), 57′ Amiri (G), 83′ Ache (G), 90+4′ Paulinho (B)

25 luglio: Brasile-Costa D’Avorio 0-0

25 luglio: Arabia Saudita-Germania 2-3, 11′ Amiri (G), 30′ Al Najei (AS), 43′ Ache (G), 50′ Al Najei (AS), 75′ Uduokhai (G)

28 luglio: Arabia Saudita-Brasile 1-3:  14′ Cunha (B), 27′ Al Amri (AS), 76′ Richarlison (B), 90’+3′ Richarlison (B)

28 luglio: Germania-Costa D’Avorio 1-1: 67′ Henrichs (G, Autogol), 73′ Lowen (G).

QUARTI DI FINALE (sabato 31 luglio)

GIAPPONE-NUOVA ZELANDA 4-2 d.c.r

SPAGNA-COSTA D’AVORIO 5-2 d.t.s (10′ Bailly (C), 30′ Dani Olmo (C), 90+1′ Gradel (C), 90+3′, 117′ e 120+1′ Rafa Mir (S), 98′ Oyarzabal (S)

COREA DEL SUD-MESSICO 3-6 (12′ e 54′ Martin (M), 20′ e 51′ Lee Dong-Gyeong (C), 30′ Romo (M), 39′ e 63′ Cordova (M), 84′ Aguirre (M), 90+1′ Hwang Ui-Jo (C)

BRASILE-EGITTO 1-0 (37′ Matheus Cunha)

SEMIFINALI (martedì 3 agosto)

MESSICO-BRASILE 1-4 d.c.r. (0-0 d.t.s.)

MESSICO (4-3-3): Ochoa; Lorona, Montes, Vasquez, Angulo; Esquivel (46′ Rodriguez), Romo, Cordova (78′ Angulo (98′ Mora)); Antuna (62′ Lainez), Martin (98′ Aguirre), Vega (90′ Alvarado). Ct. Lozano

BRASILE (4-2-3-1): Santos; Dani Alves, Nino, Diego Carlos, Arana; Douglas Luiz (115′ Matheus Henrique), Bruno Guimaraes; Paulinho (67′ Martinelli), Claudinho (72′ Reinier), Richarlison; Antony (91′ Malcom). Ct. Jardine

Ammoniti: Diego Carlos (B), Montes (M), Antony (B), Bruno Guimaraes (B), Lainez (M), Lorona (M), Reiner (B), Romo (M), Douglas Luiz (B)

Sequenza dei rigori: Dani Alves (B) gol, Aguirre (M) errore, Martinelli (B) gol, Vasquez (M) errore, Bruno Guimaraes (B) gol, Rodriguez (M) gol, Reinier (B) gol


GIAPPONE-SPAGNA 0-1 d.t.s.

Rete: 115′ Asensio

GIAPPONE (4-2-3-1): Tani; Sakai, Yoshida, Itakura, Nakayama; Endo, Tanaka (118′ Hashioka); Doan (91′ Maeda), Kubo (91′ Miyoshi), Hatate (65′ Soma); Hayashi (65′ Ueda). Ct. Moriyasu

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Oscar Gil (46′ Vallejo), Eric Garcia, Pau Torres, Cucurella (106′ Miranda); Merino (59′ Soler), Zubimendi (97′ Moncayola), Pedri (84′ Asensio); Oyarzabal, Mir, Dani Olmo (59′ Puado). Ct. De La Fuente

Ammoniti: Oscar Gil (S), Merino (S), Zubimendi (S), Sakai (G), Vallejo (S), Asensio (S), Mir (S)


FINALE PER LA MEDAGLIA DI BRONZO (venerdì 6 agosto)

MESSICO-GIAPPONE 3-1

Reti: 13pt Cordova, 22pt Vazquez; 13st Vega, 33st Mitoma (G).

MESSICO (4-4-2): Ochoa; Sanchez, C. Montes, Angulo, Vásquez; Romo, Rodríguez (86′ Esquivel), Martin (86′ Aguirre), Lainez (57′ Antuna); A. Vega (78′ Beltrán) Cordova (78′ Alvarado). Ct: Lozano

GIAPPONE (4-4-2): Tani; Sakai, Nakayama (62′ Mitoma), Yoshida, Tomiyasu; Soma (46′ Hatate), Endo (80′ Miyoshi), Kubi, HayashI (62′ Ueda); Tanaka (70′ Itakura), Doan. Ct: Moriyasu

Ammoniti: Vazquez (M), Sanchez (M), Ueda (G), Endo (G)



Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ancona

La nazionale di fioretto si allena a Jesi in vista dei mondiali

Pubblicato

il

la nazionale di scherma si allena a Jesi in vista dei mondiali

Azzurri e azzurre del fioretto al lavoro sulle pedane del Palascherma di Jesi. In conferenza stampa svelati gli obiettivi sugli impegni di Coppa del Mondo a Parigi e Poznan. Il commissario tecnico della nazionale Stefano Cerioni si sbilancia: «L’Italia deve tornare a fare paura»

JESI – Il 2022 si apre con il ritorno della Nazionale italiana di fioretto guidata dal Commissario tecnico Stefano Cerioni in allenamento al Palascherma di Jesi: trentacinque tra atleti e atlete, fino al prossimo 8 gennaio, saranno al lavoro in vista dei primi appuntamenti agonistici del nuovo anno che vedranno gli uomini in gara a Parigi e le donne in Polonia, a Poznan, dal 14 al 16 gennaio.

«Per gli uomini c’è la tensione dell’esordio. Abbiamo diversi giovani atleti e vedremo a che punto siamo e che cosa c’è da cambiare del lavoro svolto finora – dice il ct della nazionale di fioretto Stefano Cerioni in conferenza stampa a Jesi – mentre le donne una gara l’hanno già affrontata a Saint Maur, con risultati anche oltre le aspettative: primo, terzo e quarto posto individuali, vittoria a squadre. Quello che vogliamo è che si dica che la nazionale italiana di fioretto torni a far paura, come era un tempo. Ma per arrivarci c’è da vincere tante gare, c’è da lavorare con i giovani e, spero per quest’anno, di poter far allenare la squadra insieme a squadre di altre nazioni, come quelle di Hong Kong e del Giappone, e di poterlo fare in piena sicurezza».

A salutare gli atleti italiani ritornati a Jesi abbiamo trovato il presidente del Coni Marche, Fabio Luna, il delegato regionale della Fis Stefano Angelelli e l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Jesi Roberto Renzi. Quest’ultimo ha confermato che già nei primi mesi del 2022 partiranno i lavori per il nuovo Palascherma nel complesso sportivo di via Tabano.

Dice Luna: «Veniamo da un 2021 straordinario per lo sport italiano, che ha visto le Marche protagoniste. Le Olimpiadi di Tokio ci hanno regalato grandi soddisfazioni, ma il mio primo appuntamento da presidente del 2022 è qui e mi fa felice, considerando ciò che la scherma significa per l’Italia in azzurro e in particolare per la nostra regione». Le Marche, ricorda invece Angelelli, hanno ospitato le Nazionali anche a Sarnano e saranno scenario di appuntamenti agonistici importanti. Si confida di ripartire a tutti gli effetti dopo la pandemia. «Ospitare la Nazionale di scherma qui a Jesi – dice il presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella – è un grande regalo e un segnale di ottimismo».

Nello staff di Cerioni ritroviamo la maestra Giovanna Trillini e la preparatrice atletica Annalisa Coltorti. Dice Trillini, nella veste anche di consigliere nazionale federale: «ai nuovi commissari tecnici delle tre armi è stato chiesto di lavorare al meglio e di coinvolgere i giovani. Con Stefano c’è una grande intesa: quando lui era Commissario tecnico per la prima volta, io ero ancora atleta. Basta poco per capirsi». Coltorti sta in questi giorni lavorando da sola alla preparazione atletica: «Abbiamo diviso gli atleti in due gruppi e abbiamo trovato la formula migliore per allenarci al meglio. Direi proprio che ci sono le basi per fare bene e ottenere in gara importanti risultati».

Convocati nel gruppo maschile, tra gli altri, l’osimano Francesco Ingargiola e l’anconetano Tommaso Marini, chiamato da tutti Tommy. Nel gruppo femminile figura la jesina Elena Tangherlini.
La senese Volpi e la livornese Monaco, come pure la milanese Lucia Tortellotti, che prendono parte al raduno, si alleneranno presso il Club Scherma Jesi insieme alle Under 20 di casa Matilde Calvanese e Sofia Giordani e all’anconetana Benedetta Pantanetti.

Pierpaolo Mascia

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Bellusci in prestito all’Ascoli

Proviene dal Monza

Pubblicato

il

Giuseppe Bellusci si trasferisce all’Ascoli a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2022.

Arrivato a Monza nell’estate 2019, il difensore ha collezionato 57 presenze in maglia biancorossa, centrando anche la Promozione in Serie B.

Lo si legge sul sito del Monza Calcio.

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli: sono 6 i positivi al CoVid

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica che ad oggi sei componenti del gruppo squadra sono positivi al Covid-19.

I test sono stati eseguiti individualmente, senza contatti fra tesserati, per questo la squadra non entrerà in bolla e proseguirà regolarmente gli allenamenti.

I positivi sono in isolamento fiduciario presso i rispettivi domicili, come da protocollo medico-sanitario.

Per il resto del gruppo sono scattate le procedure previste dai protocolli sanitario e federale.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy