fbpx
Connect with us

Abruzzo

Regione Abruzzo: approvata la Carta dei Pericoli da valanga

Pubblicato

il

PESCARA – La Giunta regionale, nella odierna seduta, ha approvato la Carta di Localizzazione dei Pericoli da Valanga (C.L.P.V.), in scala nominale 1:25.000.
Si tratta di un documento contente la localizzazione delle aree che presentano pericoli potenziali di caduta valanghe redatto in seguito al parere di congruità espresso dal Comitato Tecnico Regionale per lo Studio della Neve e delle Valanghe (CO.RE.NE.VA.), lo scorso 24 giugno. La delibera approvata dalla Giunta verrà ora notificata a ciascun Comune interessato come atto di primo indirizzo e di indicazione minima dei pericoli più probabili.
Non si tratta di una vera e propria Carta del rischio che verrà approvata in una fase successiva ma di una Carta della pericolosità redatta prendendo a riferimento le valanghe storiche o le indagini sul terreno. Quindi non si fanno previsioni su eventuali futuri eventi valanghivi ma, in sostanza, si scatta una fotografia su quanto è accaduto in precedenza.
La Carta di Localizzazione dei Pericoli da Valanghe – realizzata sulla base della metodologia operativa già adottata nelle Regioni e Provincie Autonome dell’arco alpino italiano e dell’Appennino che aderiscono all’A.I.NE.VA. (Associazione Interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti alla Neve e alle Valanghe) – costituisce un significativo apporto nella messa a disposizione di nuovi e fondamentali supporti operativi a Province, Comuni, Commissioni Locali Valanghe e a quanti altri sono coinvolti in attività di protezione civile in montagna.
Lo scopo della carta è quello di fornire informazioni preliminari utili per l’individuazione delle problematiche connesse con l’utilizzo antropico di aree soggette a pericolo di caduta valanghe. Sulla base di queste informazioni è possibile valutare la necessità di interventi di difesa (ad esempio opere per la messa in sicurezza di infrastrutture esistenti) o decidere coscientemente in merito alla possibilità di realizzazione di nuove infrastrutture o insediamenti.
La carta non fornisce indicazioni sulla frequenza e sull’intensità dei fenomeni: la valanga storica (100 anni) e quella che si ripete a seguito di ogni nevicata significativa sono rappresentate in maniera identica. Inoltre, non è da escludere che una valanga possa debordare dai limiti cartografati (ad esempio per limitata conoscenza di siti poco frequentati), o che un’area possa divenire sicura per effetto della realizzazione di opere di difesa. Si tratta di un documento tecnico ad uso interno degli Enti e dei professionisti interessati. È destinata alla consultazione ed utilizzazione da parte di specialisti che ne conoscano la genesi e ne comprendano i limiti soprattutto legati alla scala; nel caso di necessità di maggior dettaglio, essa potrà costituire la base per la realizzazione di P.Z.E.V. (Piani delle Zone Esposte al pericolo di Valanghe) nei quali saranno riportati con maggior esattezza ad una scala di lavoro più grande i limiti del fenomeno ed il grado di pericolo, funzione dell’intensità dei fenomeni e della relativa frequenza. 

Teramo

Teramo: spento incendio nel bosco

Pubblicato

il

TERAMO –  L’intervento per incendio di bosco e sterpaglie in corso a Castellalto si è ormai concluso. Restano alcuni pennacchi di fumo all’interno dell’area già percorsa dalle fiamme. Nel corso della giornata sullo scenario dell’incendio hanno operato due Canadair e un elicottero Erickson S-64 dei vigili del fuoco, oltre all’elicottero messo a disposizione dalla Regione Abruzzo. Il coordinamento da terra dei mezzi aerei è stato affidato a due Dos (Direttore delle Operazioni di Spegnimento) dei Comandi di Teramo e L’Aquila che si sono alternati nel corso della giornata. In tutto i quattro velivoli impegnati nelle operazioni di spegnimento hanno effettuato oltre 100 lanci. Complessivamente l’area interessata dall’incendio ha una superficie di circa 150 ettari. Durante la notte sarà mantenuto un presidio di sorveglianza da parte di squadre si volontari AIB della protezione civile.

Nel corso del pomeriggio di oggi si è sviluppato un altro incendio ad Altavilla di Montorio al Vomano. L’intervento è stato effettuato da una squadra di vigili del fuoco di Teramo che è riuscita ad estinguere rapidamente l’incendio evitando che si potesse propagare ad un’area più vasta. Complessivamente l’area percorso delle fiamme è di circa mille metri. Alle operazioni di intervento hanno partecipato diverse squadre di volontari provenienti anche da Pescara, Penne e L’Aquila.

Continua a leggere

Teramo

Martinsicuro: rapina in banca, si cerca il malvivente

Pubblicato

il

MARTINSICURO – La rapina è stata messa a segno nella giornata di ieri, lunedì 20 settembre, in una banca a Martinsicuro. In azione un malvivente solitario che sarebbe riuscito a trafugare del denaro prima di dileguarsi in fretta. Ora si indaga per identificare il responsabile. Non si è verificata nessua conseguenza a persone, a parte lo spavento.

Continua a leggere

Abruzzo

“Giornate europee del Patrimonio” a Giulianova. Sabato e domenica laboratori e visite guidate per promuovere l’inclusione

Pubblicato

il

GIULIANOVA – Tornano anche quest’anno a Giulianova, con il Polo Museale Civico, in collaborazione con gli assessorati alla Cultura e alle Politiche Sociali, sabato 25 e domenica 26 settembre, le “Giornate Europee del Patrimonio”, la più nota e partecipata manifestazione culturale su scala continentale. Lo slogan 2021,  scelto dal Consiglio d’Europa, è “Patrimonio culturale: Tutti inclusi!”,  traduzione di “Heritage: All inclusive”. Il tema vuole essere una riflessione sulla fruizione del patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini, includendo ogni fascia d’età, comunità straniera presente sul territorio e persone con disabilità.  Sabato e domenica prossimi,  per “Giulianova Museo Diffuso: Tutti inclusi!”, con il biglietto d’ingresso della nuova Pinacoteca civica “Vincenzo Bindi”, si potrà prendere parte alle visite guidate attraverso le sale e le raccolte della casa-museo, mentre nei pomeriggi si svolgeranno due laboratori didattici di archeologia e di scultura per i bambini tra i 6 e i 12 anni, a cura di Noemi Caserta e Andrea Pazzarulli. Ci saranno inoltre due visite al centro storico per sordi, ciechi ed ipovedenti, grazie alla collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti e con l’Ente Nazionale Sordi. In particolare, l’ Ens metterà a disposizione un interprete nella Lingua dei Segni, mentre per il percorso con l’Uic saranno a disposizione le audioguide tattili del Duomo e del Santuario dello Splendore, costruite nel corso del progetto di alternanza scuola-lavoro dagli studenti del Liceo “M. Curie” di Giulianova con il team di Hi-Storia. Infine, sabato mattina, prenderà vita un percorso guidato in centro storico con le comunità di origine senegalese e venezuelana che vivono sul territorio, grazie alle associazioni partner Colibrì e Alma Criolla. 
““Giulianova Museo Diffuso: Tutti inclusi! – spiega il direttore dei Musei civici Sirio Maria Pomante – si propone di rendere i luoghi della cultura cittadini maggiormente attenti ai bisogni di quelle parti della società civile spesso non coinvolte pienamente nella vita culturale e quindi nella conoscenza di quelle radici che sole ci faranno una comunità sempre più unita.” .“Aderiamo con piacere all’evento – sottolinea il vicesindaco e assessore al Sociale  Lidia Albani – “Tutti inclusi!” , il motto di questa edizione, ci trova peraltro non solo sensibili, ma anche orgogliosi di aver fatto,  dell’inclusione, una finalità importante, anzi portante, dell’azione amministrativa.“ I lavori a Palazzo Bindi – conferma l’assessore alla Cultura Paolo Giorgini – hanno restituito funzionalità alle strutture d’accesso ai disabili. La rinnovata piazza Dalmazia conta inoltre su un percorso per ipovedenti. Molto, lo so, c’è ancora da fare, ma contiamo di muoverci ancora, con convinzione, per azzerare le differenze, di qualunque natura esse siano”. 
Il programma dettagliato è disponibile sul portale giulianovaturismo.it o sui canali facebook e instagram del Polo Museale Civico di Giulianova.
Per la partecipazione agli appuntamenti è obbligatorio essere in possesso del Green Pass ed è necessaria la prenotazione al numero 0858021290/308 o scrivendo a museicivici@comune.giulianova.te.it

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy