fbpx
Connect with us

Chieti

Minacce e lesioni all’ex fidanzata, arrestato pregiudicato 28enne

E’ stato tratto in arresto un 28enne per persecuzione e aggressione alla ex fidanzata e furti.

Published

on

CHIETI – Un uomo di 28 anni di origini campane, ma residente in provincia di Chieti, è stato tratto in arresto con la condanna definitiva a 4 anni e 8 mesi di reclusione per atti persecutori e lesioni personali aggravate. Mercoledì 21 ottobre, il 28enne è stato arrestato per aggressione e minacce all’ex fidanzata.

I fatti risalgono al 2013, quando la ragazza, all’epoca minorenne, ha subito persecuzioni e aggressioni dall’uomo che si sono protratti per mesi. L’uomo, era già noto alle forze dell’ordine per furto aggravato e porto di arma da taglio.

Si tratta infatti di un pregiudicato responsabile anche di alcune rapine ai danni di esercizi commerciali, in particolare supermercati e tabaccherie, tutte commessi nell’area di Francavilla al Mare. Il 28enne arrestato per minacce ed aggressione all’ex fidanzata, ora si trova al carcere di Frosinone per scontare una condanna di 4 anni e 8 mesi di reclusione.

Abruzzo

Incidente stradale a Lanciano: furgone contro bus studenti, un ferito

Published

on

LANCIANO – È di un ferito il bilancio a seguito di un tamponamento di un furgone Ducato contro la parte posteriore laterale di un bus della Di Fonzo Spa per il traporto studenti. L’incidente è avvenuto alle 7.30 sulla statale 16 in località Le Morge di Torino di Sangro (Chieti).

Come riporta l’Ansa, il traffico è rimasto bloccato in entrambe le direzioni e sul posto sono giunti anche addetti dell’Anas. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, il conducente del furgone sarebbe rimasto abbagliato dal sole e non si è accorto in tempo che il bus di linea, con e frecce inserite, era fermo per far salire passeggeri.

Invano il tentativo di evitare l’impatto ed ha visto il mezzo fermo solo all’ultimo momento, quando ha tentato di evitare lo scontro, girandosi di lato e occupando di traverso la carreggiata, tra l’autobus e il guardrail lato mare. Il ferito, estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco di Lanciano è il passeggero a lato del conducente del furgone traportato per cure dal 118 all’ospedale di Chieti. Illesi autista e un passeggero lavoratore che erano sul bus. Il bus stava iniziando il giro per prendere i ragazzi da portare nelle scuole di Torino di Sangro.

Come riporta l’Ansa, per i rilievi sul posto i carabinieri della Compagnia di Ortona e la Polstrada per regolare il traffico. 

Continue Reading

Abruzzo

Incidenti in montagna: morto un escursionista 34enne soccorso sulla Maiella

Published

on

CHIETI – È morto nella notte al policlinico di Chieti, dove era stato ricoverato per ipotermia, uno dei due escursionisti soccorsi ieri sera nei pressi del bivacco Fusco, a quota 2.455 metri nel parco nazionale della Maiella in provincia di Chieti. Si tratta di Roberto Testa, 34 anni, ingegnere di Colleferro (Roma).

Come riporta l’Ansa, è stato un amico, che si trovava con lui, a dare l’allarme in seguito ad una caduta e le squadre del soccorso Alpino e Speleologico Abruzzese, a causa delle condizioni meteo avverse, che non hanno consentito l’utilizzo dell’elicottero, avevano dovuto raggiungere a piedi il luogo dei soccorsi e poi tornare a valle. 

Continue Reading

Chieti

“Giornata Nazionale degli Alberi”, le iniziative dei Carabinieri Forestali a Teramo e provincia

Published

on

Oggi e domani, 21 e 22 novembre, si svolgeranno diverse manifestazioni ad Alba Adriatica, Ancarano, Arsita, Atri,  Campli, Corropoli, Martinsicuro, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Silvi, Teramo e Tossicia per celebrare la “Giornata Nazionale degli Alberi” che ha sostituito la “Festa dell’Albero”.

TERAMO – Oggi e domani, lunedì 21 e martedì 22 novembre, si festeggia la “Giornata Nazionale degli Alberi” che ha sostituito la “Festa dell’Albero”, celebrata per la prima volta in Italia nel lontano 1898 su iniziativa dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli. Un evento dedicato alle future generazioni per ribadire l’importanza degli alberi quali componenti essenziali dell’ecosistema naturalistico. Per celebrare la “Giornata Nazionale degli Alberi”, nella provincia di Teramo si terranno 12 diverse iniziative nei Comuni di Alba Adriatica, Ancarano, Arsita, Atri,  Campli, Corropoli, Martinsicuro, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Silvi, Teramo e Tossicia.

Le manifestazioni vedranno direttamente coinvolta la specialità forestale dell’Arma dei Carabinieri attraverso le sue articolazioni territoriali (che svolgeranno nell’occasione attività di divulgazione naturalistica), unitamente agli Enti locali, alle principali istituzioni pubbliche ed alle scuole.

Per la “Giornata Nazionale degli Alberi” nella provincia di Teramo saranno poste a dimora complessivamente 16 giovani piantine, futuri alberi, scelte tra essenze vegetali tipicamente autoctone, a contributo della creazione di un bosco diffuso. La messa dimora delle piante sarà svolta dai giovani alunni degli Istituti scolastici coinvolti.

I giovani alberi, geolocalizzati sul sito www.unalberoperilfuturo.rgpbio.it, cresceranno sotto l’attenta cura degli alunni che potranno altresì monitorare a distanza  la crescita e l’espansione del nuovo bosco, apprezzando anche il progressivo consumo di CO2.

Infatti le iniziative sono realizzate nell’ambito di un progetto nazionale triennale di educazione ambientale denominato “Un albero per il futuro” rivolto alle scuole e realizzato dal Ministero della Transizione Ecologica e dal C.U.F.A.A. dell’Arma dei Carabinieri, allo scopo di avvicinare concretamente i giovani alle tematiche ambientali ed in particolare di contribuire a ridurre il riscaldamento globale attraverso l’aumento della copertura forestale nazionale.

Gli alberi, infatti, oltre ad essere laboratori naturali di biodiversità, sono formidabili assorbitori di anidride carbonica: si calcola infatti, che le foreste italiane riescano ad assorbire notevoli quantità di CO2, che rappresenta senz’altro il principale gas serra presente nell’atmosfera terrestre.

Nell’ambito del progetto sono già state distribuite e messe a dimora circa 30.000 piantine che si andranno ad aggiungere ai circa 12 miliardi di alberi, già presenti nei nostri boschi e che riescono a stoccare ogni anno oltre 45 milioni di tonnellate di CO2, il cui accumulo nell’atmosfera è causa del riscaldamento globale.

La lotta al cambiamento climatico, condotta attraverso la collocazione di alberi in situ, è anche al centro di un importantissimo e specifico Progetto nazionale di educazione alla legalità ambientale e per la tutela e valorizzazione del verde urbano ed extraurbano, previsto dal P.N.R.R. e promosso dal Ministero della Transizione Ecologica insieme all’ISPRA, al C.U.F.A.A. dell’Arma dei carabinieri, all’ISTAT, CIRBISES ed altri Enti.

Questo progetto prevede una serie di azioni su larga scala, mirate a preservare la biodiversità, contribuire alla riduzione dell’inquinamento atmosferico nelle aree metropolitane, recuperare i paesaggi antropizzati e frenare il consumo del suolo.

In tale quadro, è stata specificamente prevista la realizzazione di 6.600 ettari di “foreste urbane” in 14 città metropolitane italiane, con 6.6 milioni di alberi da piantare in 5 anni con un finanziamento di € 330 milioni.

Inoltre, si è dato avvio quest’anno al progetto “Alberi: linfa delle città” con l’idea di stimolare il recupero di aree urbane degradate attraverso la messa a dimora di alcuni alberi autoctoni e l’installazione di un tavolo, una panchina nonché di una bacheca in legno nella quale verrà posizionato un pannello sul quale saranno riportate una serie di informazioni relative al progetto, al territorio locale e alle specie vegetali utilizzate, volte a suscitare nei cittadini una maggiore curiosità e attenzione verso le tematiche ambientali, nella prospettiva di ampliare, nella società, la consapevolezza del dovere di ognuno di rispettare e proteggere la natura. 

In particolare, sono state individuate – in collaborazione con le amministrazioni comunali –  le seguenti aree per la realizzazione dell’iniziativa predetta: per il Molise un’area urbana in Campobasso, via Liguria, adiacente un fabbricato di edilizia residenziale pubblica convenzionata e per l’Abruzzo un sito in Chieti Scalo, nella parte più moderna e industriale della città di Chieti, in una zona densamente popolata.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.