fbpx
Connect with us

Abruzzo

Teramo – Giornate FAI d’Autunno. Alla scoperta delle sorgenti del Ruzzo

Pubblicato

il

TERAMO – Il 16 e 17 ottobre tornano le Giornate FAI d’Autunno del Fondo per l’Ambiente Italiano, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio. Con energia, coraggio e voglia di condividere, la Delegazione FAI di Teramo ha scelto Isola del Gran Sasso, con i suoi preziosi tesori storici, artistici e naturalistici. Tra i molti siti che saranno aperti, un posto di rilievo è riservato all’apertura straordinaria delle sorgenti Acquatina e Mescatore, grazie alla preziosa collaborazione con Ruzzo Reti SpA.

La Presidente Ruzzo Reti SpA Alessia Cognitti ringrazia il FAI per questa bella iniziativa “che permetterà a tanti visitatori di conoscere luoghi incantevoli, ma inaccessibili, come le antiche sorgenti del Ruzzo. Sono certa che per i partecipanti sarà un’esperienza interessante e mi auguro molto formativa: vedere da dove proviene l’acqua che da sempre beviamo direttamente dal rubinetto di casa, è anche una buona occasione per educare la popolazione ad un uso più responsabile e consapevole dell’acqua, bene prezioso ma purtroppo limitato”.

Due giornate, dunque, dedicate anche alla conoscenza del nostro sistema idrico e alla storia dell’acquedotto del Ruzzo, fortemente legata alla figura dell’ingegnere Alfonso De Albentiis che, poco più di un secolo fa, si fece promotore di un’iniziativa ambiziosa ed al tempo stesso molto difficile da attuare: costruire un acquedotto per portare l’acqua a Teramo e nel resto della provincia. Si cominciò a pensare alla possibile captazione delle sorgenti del Ruzzo e con la collaborazione di Giovanni Bona, suo assistente e socio, Alfonso De Albentiis elaborò un primo studio di massima che prese poi veste formale nel 1912, quando il suo progetto per la costruzione di un acquedotto fu favorevolmente accolto da un primo nucleo di Comuni che aderì, l’8 giugno 1912, alla costituzione del Consorzio per l’acquedotto del Ruzzo.
Saranno proprio i punti di captazione ad essere oggetto della visita straordinaria, nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie.

“Siamo onorati che la Ruzzo Reti abbia deciso di aderire con slancio e disponibilità alle Giornate FAI d’Autunno – dichiara Pietro Costantini, Capo Delegazione FAI di Teramo- concedendo, a tutti coloro che si prenoteranno, di poter accedere a luoghi altrimenti inaccessibili. Grazie a questa collaborazione abbiamo la possibilità di puntare nuovamente i riflettori sul tema dell’acqua, risorsa essenziale per l’umanità che sostiene la prosperità economica e sociale ed è indispensabile per gli ecosistemi naturali.”

Il FAI, già da qualche anno, con la campagna #salvalacqua denuncia come il nostro modello di utilizzo è ancora impostato sull’abbondanza: un modello intensivo di sfruttamento. E’ necessario e urgente, dunque, passare dall’emergenza allo sviluppo di una strategia basata sull’efficienza dell’uso della risorsa. Queste giornate, organizzate dalla Delegazione FAI di Teramo, rappresentano un’occasione per sensibilizzare e riflettere su una tematica cosi importante.

Abruzzo

Aldo Cazzullo e Piero Pelù: nuova location per lo spettacolo in scena Venerdì 3 dicembre. Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare

Venerdì 3 dicembre in scena all’Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare e non al Teatro Massimo di Pescara come da precedente programmazione

Biglietti disponibili sui circuiti TicketOne e Ciaotickets

Pubblicato

il

PESCARA – Per motivi organizzativi indipendenti dalla volontà degli artisti, lo spettacolo “A riveder le stelle” sarà in scena venerdì 3 dicembre, dalle 21, all’Auditorium Palazzo Sirena di Francavilla al Mare e non al Teatro Massimo di Pescara come da precedente programmazione.

Aldo Cazzullo con “A riveder le stelle” condurrà il pubblico alla scoperta di Dante, il poeta che inventò l’Italia. Un percorso attraverso la ricostruzione dell’esperienza del poeta nell’Inferno descritto nella “Divina Commedia”. Gli incontri più noti, i personaggi grandiosi e maledetti, le incursioni nella storia e nell’attualità e un incredibile viaggio in Italia da nord a sud. Il fondamento della nostra identità nazionale. In scena ad accompagnarlo un ospite d’eccezione, il fiorentino Doc Piero Pelù.

Disponibili sui circuiti TicketOne www.ticketone.it e Ciaotickets www.ciaotickets.com (online e punti vendita) solo i biglietti di secondo settore: 34,50 (diritti di prevendita inclusi). I biglietti già acquistati sono validi per la nuova location e ricollocati in base al proprio settore

Continua a leggere

Chieti

Droga e usura dei Belforte: arrestati marito e moglie

Pubblicato

il

Droga e usura del Belforte. Arrestati i camorristi marito e moglie.

FRANCAVILLA AL MARE – Questa mattina sono scattati gli arresti per droga e usura a marito e moglie, entrambi di Marcianise. La coppia, lui 52enne e lei 49enne, vivevano da qualche mese a Francavilla al Mare.

Entrambi sono stati condannati ad una pena di 4 anni e 9 mesi lui e 5 anni e 3 mesi lei. L’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generalle della Corte d’Appello di Napoli è stato eseguito dalla Squadra Mobile di Chieti a Francavilla.

Per tutti i reati è stata riconosciuta l’appartenenza al clan Belforte. La coppia, è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e usura, corruzione ed incendio.

I fatti risalgono al 2015, la Dda di Napoli, dalle indagini della Polizia di Caserta, emise un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico 16 persone.

Individui appartenenti tutti ad una organizzazione criminale sullo spaccio di sostanze stupefacenti di hashish e cocaina nel Marcianise.

Tutto gestito dall’uomo 52enne, appartenente al clan Belforte. L’uomo, insieme alla moglie, aveva la vendita dello stupefacente in un esercizio commerciale gestito dallo stesso.

Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha recentemente disposto la confisca di tutti i beni di proprietà del 52enne, sottoposti a sequestro. La coppia arrestata, dopo le formalità di rito, è stata condotta in due diverse case circondariali: di Lanciano e Teramo.

Continua a leggere

Chieti

Vasto: due ladri in fuga arrestati dopo un inseguimento di 13 km

Pubblicato

il

Due uomini vengono arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, dopo un inseguimento sulla Statale 16 tra Vasto e Casalbordino.

VASTO – Nella tarda mattinata di ieri, Venerdì 26 Novembre, due ladri in fuga sono finiti in manette. Si tratta di un serbo 50enne e un 30enne albanese, entrambi con precedenti e reato di furto aggravato.

All’altezza di via Martiri Istriani a Vasto, la Polizia, per servizi di controlli, hanno notato un’auto sospetta, nera. Gli agenti, hanno cercato di fare un controllo ma i due uomini hanno accelerato per allontanarsi.

E’ iniziato l’inseguimento sulla Statale 16, dove sono state allertate tutte le forze di polizia. Tra Vasto e Casalbordino, la polfer di Vasto, con un autoarticolato posto sulla strada, è ruscita a fermare i due ladri in fuga.

Nella perquisizione dell’auto, sono stati trovati 615 euro in contanti e dell’oro di valore. Oltre alla refurtiva è stato trovato anche un binocolo, una tv ed una tanica di 25 litri di benzina. Il tutto probabile provento da furti di abitazioni.

I due uomini, sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, denunciati per ricettazione e portati nel carcere di Vasto. L’auto, invece, è stata sottoposta a sequestro amministrativo poiché priva di assicurazione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy