fbpx
Connect with us

Chieti

Francesco Ciammaichella ucciso: lo conferma l’autopsia 2 indagati

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

CHIETI – Francesco Ciammaichella, il 40enne trovato senza vita mercoledì 10 Novembre al quarto piano in via Albanese n.41 a Chieti, è stato ucciso con un colpo alla testa.

A confermare l’omicidio è stato l’esame autoptico eseguito nel pomeriggio di ieri dal medico legale Cristian D’Ovidio.

Il colpo inferto al 40 enne ha causato il trauma cranico e l’emorragia cerebrale letale al 40enne.

Ora saranno le analisi tossicologiche ad accertare lo stato del 40enne al momento del decesso.

Con tutta probabilità Francesco Ciammaichella potrebbe essere stato ucciso con la mazza da minigolf sequestrata dai carabinieri all’interno dell’appartamento.

Le indagini sono in corso, ieri mattina è scattata la perquisizione dei carabinieri nei confronti di C.D.L., 47 anni, e S.C.,57enne.

A entrambi è stato notificato un avviso di garanzia, firmato dal sostituto procuratore Giuseppe Falasca, con l’accusa di omicidio volontario.

Nelle abitazioni dei sospettati, sono stati sequestrati vestiti, scarpe e altri oggetti potrebbero presentare tracce di sangue di Ciammaichella.

Sono stati portati via pantaloni, magliette, felpe, borse, biancheria intima, calzature, indumenti che si trovavano in lavatrice. E ancora: tappeti, asciugamani, strofinacci e altri oggetti di vita quotidiana.

Nell’ attesa di conoscere come siano andate le cose e perché è stato ucciso Ciammaichella, una vita ai gli inquirenti ruotano intorno alle figure dei due indagati.

Entrambi con problemi giudiziari, fanno parte della cerchia relazionale di Francesco, descritto da chi lo conosceva come un tipo taciturno e che usciva poco di casa.

Abruzzo

Torrevecchia Teatina, accoltella moglie e si costituisce: donna in Rianimazione

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

CHIETI – È attualmente in stato di arresto nella caserma della compagnia carabinieri a Chieti Scalo un uomo di 56 anni che ieri sera intorno alle 22 a Torrevecchia Teatina (Chieti) ha colpito la moglie con due coltellate. Come riporta l’Ansa, la donna, portata da un’ambulanza del 118 al Policlinico di Chieti, è stata sottoposta a un doppio intervento chirurgico andato avanti per tutta la notte e ora si trova in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione.

Il marito subito dopo il fatto ha raggiunto la caserma dei carabinieri dove si è costituito. La coppia a quanto pare si stava separando e la lite sarebbe da attribuire proprio ai rapporti deteriorati nella coppia. Nell’abitazione di Torrevecchia ha eseguiti una serie di rilievi la sezione scientifica dei Carabinieri. L’arma, un coltello da cucina, è stata sequestrata. 

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo: 16 comuni senza acqua

Comunicato stampa della SASI di Lanciano che annuncia lavori per riparare la condotta principale

Pubblicato

il

foto archivio

Abruzzo: 16 comuni senza acqua. Riportiamo il comunicato stampa della SASI di Lanciano che annuncia lavori per riparare la condotta principale.


Si annuncia una giornata senza acqua per 16 Comuni della provincia di Chieti. Tecnici e operai della Sasi, sono già al lavoro per riparare la rottura della condotta principale dell’Acquedotto del Verde, in località Coste Osento del Comune di Scerni. Sono interventi inevitabili che purtroppo causano difficoltà e disagi ai cittadini perché è necessaria la sospensione della fornitura idrica. Dalle ore 7 di domani, 19 gennaio fino al mattino del 20 gennaio i rubinetti resteranno a secco.

I Comuni interessati dal provvedimento sono : Altino, Archi (per gli utenti del Capoluogo e delle contrade Caduna, Ruscitelli, e Sant’Amico), Atessa, (utenti del Capoluogo e delle contrade San Marco, Piana la Fara, Pian Querceto e Castelluccio), Casalbordino, Cupello, Furci, Gissi, Monteodorisio, Paglieta, Pollutri, San Buono, San Salvo, Scerni, Torino di Sangro, Vasto e Villalfonsina.

I tecnici assicurano che il servizio sarà ripristinato nel più breve tempo possibile.

Continua a leggere

Chieti

Assalto nella tabaccheria: compie una rapina a mano armata e fugge

Pubblicato

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

Il malvivente aveva un coltello. Rubate sigarette e 800 euro in contanti.

ATESSA – Assalto nella tabaccheria “Za Rosina”, sita in località Monte Marcone, molto nota in tutto il paese, ieri sera intorno alle ore 19:30. Quando oramai la titolare si stava accingendo a chiudere l’attività, un uomo ha bussato per entrare. La donna ha aperto pensando che fosse un cliente, in realtà era un malintenzionato armato di coltello.

Il malvivente ha utilizzato il pretesto di comprare le sigarette, ma invece di pagare ha estratto la lama ed ha minacciato e terrorizzato la titolare della tabaccheria, costringendola a dargli i soldi della cassa e sigarette, dopodiché si è dato alla fuga. Il bottino ammonta a circa 800 euro in contanti e tabacchi per un valore ancora da quantificare.

Il rapinatore è fuggito con la refurtiva, raggiungendo a piedi un complice che lo aspettava probabilmente nelle vicinanze. I due si sono poi allontanati in auto. Al momento si pensa si tratti di soggetti non collegati ad altre rapine.

Sul posto i carabinieri di Atessa, che hanno acquisito le immagini delle telecamere poste vicino l’esercizio commerciale. Sono in corso le indagini per capire chi ha fatto l’assalto nella tabaccheria.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy