fbpx
Connect with us

Macerata

Intermodalità e potenziamento, Castelli: «Pronti alla sfida della Ferrovia Salaria». Ciclovia del Tronto, fondi per Acquasanta e Maltignano

Published

on

ASCOLI PICENO – Presentarsi pronti alla sfida della Ferrovia dei due Mari Salaria, ragionando sin da subito come se fosse già realtà. Innanzitutto curando il potenziamento delle stazioni che si trovano lungo il tragitto Ascoli/Rieti. Ma rafforzando il sistema ferroviario nella sua interezza, intensificando orari e corse da e verso Ancona. Tutto ciò senza perdere di vista l’intermodalità, principio che deve ispirare ogni opzione infrastrutturale . Un esempio su tutti: la Ciclovia del Tronto, che proprio in questi giorni prende forma aggiungendo due importanti tasselli alla rete di mobilità dolce tra cratere e costa adriatica.

A fare il punto della situazione è l’assessore regionale ai trasporti Guido Castelli, intervenuto in collegamento con gli “Stati generali della Ferrovia Salaria” tenutisi oggi ad Ascoli Piceno, occasione ideale per tracciare uno sguardo sul futuro e al contempo illustrare nuovi progetti. 

«La certezza in materia di collegamento ferroviario con Roma riguarda lo stanziamento importante per un primo studio di fattibilità -spiega Castelli-. Nel frattempo però abbiamo l’esigenza di lavorare affinché tutto ciò che è propedeutico al progetto venga comunque programmato e realizzato. Dunque, ritengo fondamentale ragionare sul potenziamento del trasporto di uomini e merci nella regione. In secondo luogo, lavorare su tutto ciò che è complementarietà tra le varie possibilità di trasporto. Da ultimo, rafforzare sempre e comunque ogni forma di connessione, materiale e digitale , nella zona del cratere sismica». 

«In questa logica, con il Pnr Terremoto siamo riusciti a finanziare il restyling delle stazioni di Ascoli (13 milioni) ma anche quelle di Antrodoco (2 ml euro) e Rieti (5 ml euro) -continua l’assessore-. Inoltre, più in generale, dal 12 dicembre sarà attivo il nuovo orario che prevede l’intensificazione delle corse tra il Piceno ed Ancona per favorire le esigenze dei pendolari sia in partenza che in fase di rientro. Un nuovo treno a percorrenza veloce consentirà di raggiungere Ancona entro le 7.45 e, allo stesso tempo, di rientrare ad Ascoli partendo dal capoluogo di regione alle 18.15-».

«Il terzo elemento -conclude Castelli- riguarda le ciclovie. Nel cratere, ed in particolare sull’asse del Tronto, stiamo lavorando per rafforzare tali connessioni intermodali: la Regione ha infatti decretato due impegni a favore dei comuni di Acquasanta Terme e Maltignano, arrivando a una dotazione totale di 5 milioni di euro finora stanziati». 

Nel caso del comune montano, quindi, ecco altri 202.242 euro che si vanno ad aggiungere ai 102.000 euro già assegnati nel dicembre 2019, per un totale di 304.242 euro. Particolarmente interessante quanto verrà messo in campo. Il lotto funzionale di pista partirà dall’interno dell’abitato di Acquasanta, dalla zona della “grotta sudatoria”, e si muoverà in direzione de “Lu Vurghe”, uno dei luoghi più suggestivi e visitati del comprensorio, piccole terme a cielo aperto situate nella frazione Santa Maria, frequentatissime soprattutto nei mesi estivi. 

A giorni, poi, la Regione adotterà un provvedimento che assegna ulteriori 40.000 euro al Comune di Maltignano, che così arriva a un totale di euro 60.073 euro -continua Castelli-. Serviranno per la progettazione di fattibilità tecnico economica nel tratto di ciclabile interno al borgo e per la progettazione/realizzazione di un passaggio nella frazione di Caselle.

I due step di Acquasanta e Maltignano seguono l’accordo di partenariato per la “Progettazione e realizzazione della Ciclovia della vallata del Tronto”, con 5.000.000 di euro coperti integralmente dalla Regione, destinati ai Comuni di Ascoli Piceno (3.955.768), Colli del Tronto (679.916 euro), Maltignano (60.073 euro) e Acquasanta Terme (304.242 euro).

Con l’integrazione del finanziamento ad Acquasanta e Maltignano si completa dunque l’assegnazione dei fondi resi disponibili nell’ambito dell’accordo. 

Sulla base dello studio di fattibilità aggiornato, il costo totale del tracciato della Ciclovia del Tronto in area cratere risulta essere pari a circa 14 milioni di euro.

Il nostro impegno sarà quello di garantire l’intera copertura di un’opera” – ha concluso Castelli – “che non esitiamo a definire strategica per il cratere e il sud delle Marche”.

Abruzzo

A14, stop cantieri Marche-Abruzzo: tutte le corsie disponibili

Published

on

ANCONA – Sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, in particolare nel tratto marchigiano-abruzzese Pedaso-Val di Sangro, stamattina “le squadre della Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia hanno completato le operazioni di rimozione dei cantieri di ammodernamento, come previsto dal cronoprogramma condiviso con le Istituzioni locali, sotto la supervisione del Ministero del Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile. Dalla tarda mattina, grazie all’interruzione delle lavorazioni, è stata ripristinata la viabilità su tutte le corsie disponibili, sia in direzione Nord che in direzione Sud”.

Come riporta l’Ansa, lo comunica Autostrade per l’Italia. “L’interruzione delle lavorazioni, che proseguirà fino alla sera di martedì 6 settembre, – spiega la società – consentirà di garantire una maggiore fluidità al traffico per le settimane estive, caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico per via degli spostamenti verso le località di mare e di rientro dalle vacanze verso le città”. I cantieri, “da oggi sospesi nel tratto della A14 tra Pedaso e Val di Sangro, rientrano nel programma di ammodernamento e potenziamento che Autostrade per L’Italia sta portando avanti sulle principali infrastrutture della rete, secondo quanto previsto dalle più recenti linee guida del Ministero concedente”.

Continue Reading

Macerata

Civitanova, non rientra in carreggiata dopo cantiere Ss77: frontale auto

Published

on

CIVITANOVA MARCHE – Non rientra nella propria carreggiata di marcia dopo uno scambio di corsia, in prossimità di un cantiere, sulla Ss77 Val di Chienti all’altezza della zona industriale di Civitanova Marche (Macerata). Sarebbe stata questa circostanza a innescare uno scontro frontale tra due auto avvenuto verso le 2 della notte appena trascorsa: tre persone sono rimaste ferite, di cui due in maniera più grave anche se non sarebbero in pericolo di vita.

Sul posto una pattuglia della Polizia stradale di Camerino. Secondo una prima ricostruzione riportata dall’Ansa, una vettura condotta da una 36enne invece di rientrare sulla propria corsia di marcia, alla fine di un cantiere stradale, avrebbe proseguito la corsa sulla carreggiata opposta scontrandosi con un altro veicolo guidato da un 45enne, anche lui ferito in maniera seria. La donna è stata trasferita dal 118 all’ospedale regionale di Torrette mentre il 45enne è stato trasportato all’ospedale di Macerata per cure e accertamenti del caso.

Coinvolta nello scontro anche un’altra vettura, che sopraggiungeva nel giusto senso di marcia, con a bordo un 46enne che riportato lesioni lievi. La dinamica dell’incidente è comunque ancora al vaglio della polizia. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la sede stradale.

Continue Reading

Macerata

Precipita dal tetto di un capannone: morto operaio 54enne

Published

on

SAN SEVERINO MARCHE – Un operaio di 54 anni, padre di quattro figli, Grimaldo Palomino Loayza è precipitato dal tetto del capannone di una ditta di fertilizzanti, Choncimer, a Rocchetta di San Severino Marche (Macerata) mentre stava effettuando la pulizia di pannelli fotovoltaici.

L’incidente è avvenuto ieri mattina. L’uomo, di origine peruviana e da oltre 20 anni residente a Macerata, è caduto nel vuoto da un’altezza di circa 15 metri dopo il cedimento, sotto i suoi piedi, secondo una prima ricostruzione, di un lucernaio in plexiglass. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118.

Come riporta l’Ansa, sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e gli ispettori del Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente. Sul posto anche un medico legale e il pm Rosanna Buccini che ha disposto l’autopsia.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.