fbpx
Connect with us

Abruzzo

Pepe: “Al lavoro, con sindaci e operatori, per scongiurare i tagli alle Guardie Mediche di Nereto e Colledara voluti dal centrodestra”

Pubblicato

il

TERAMO – “Sui tagli alle Guardie Mediche in provincia di Teramo la Regione Abruzzo ha rimediato l’ennesima figuraccia, che si somma a quelle già inanellate negli ultimi mesi e che vedono la nostra sanità sempre più in crisi per la mancata programmazione da parte di Marsilio e Verì avallata, con il loro imbarazzante silenzio, dai rappresentanti teramani della maggioranza” sottolinea il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe

Non appena la Asl di Teramo ha comunicato che, a causa della gravissima carenza di medici disponibili per i turni di Continuità Assistenziale, non potrà essere garantita la copertura, sette giorni su sette, del servizio di Guardia Medica in diverse aree della nostra provincia (Nereto eColledara) mi sono immediatamente attivato, assieme agli amministratori e alle comunità coinvolte, per scongiurare questa ipotesi” dichiara Dino Pepe. “Su questa vicenda, nelle ultime settimane, si è generata parecchia disinformazione, per questo ritengo che vada fatta chiarezza ricostruendo i fatti così da ristabilire la verità: questa storia prende il via sotto la Giunta Chiodi quando i tagli a questi servizi vennero decisi. Poi, nel 2016, con la sanità regionale commissariata venne riproposta questa ipotesi, ma il sottoscritto, assieme agli altri consiglieri del Partito Democratico, riuscì a scongiurare questa ipotesi trovando una soluzione. Oggi invece il centrodestra, con la sanità abruzzese non più commissariata, ha volutamente scelto di riprendere in mano la “mannaia” e di operare nuovi tagli contro la nostra provincia, una decisione inaccettabile, soprattutto in questa pandemia, e alla quale mi opporrò in ogni sede”.

Nei giorni scorsi ho incontrato i vertici della Asl di Teramo per verificare l’attuale situazione dei servizi di Continuità Assistenziale e ho ricevuto ampie rassicurazioni in tal senso dal Direttore Generale” prosegue l’ex Assessore Regionale. “E’ inammissibile che queste riduzioni del servizio interessino solo le sedi di Nereto (e i comuni Sant’Omero, Controguerra, Corropoli e Torano Nuovo) e di Colledara (e i comuni di Castelli, Castel Castagna, Colledara)! Bisogna gestire la situazione guardando al quadro generale della sanità provinciale perché i problemi di salute non hanno carattere territoriale e non vanno quindi gestiti a “camere stagne”!”.

Come manifestato già ai sindaci e agli amministratori teramani sono pronto a intervenire, in ogni sede e con tutti gli strumenti a mia disposizione, per trovare una positiva soluzione a questa querelle” conclude il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico. “Se mancano i medici per garantire il servizio mancano dappertutto e si devono ridurre i servizi dappertutto e non soltanto a Nereto e Colledara, così da frazionare il disservizio su tutto il territorio! Nel mio incontro con i vertici della Asl ho poi chiesto notizie sul centro vaccinale, anche in questo caso trasferito da Nereto, e anche qui sono stato rassicurato che presto ci saranno novità positive in tal senso”.

L'Aquila

Omicidio Aliona Oleinic: ergastolo per il muratore che la uccise

Pubblicato

il

Confermata la condanna all’ergastolo per Roland Bushi. Il muratore 30enne che sferrò 11 coltellate ad Aliona Oleinic.

FRANCAVLLA AL MARE – Per l’omicidio di Aliona Oleinic, 33enne moldava, è finalmente giunta giustizia. La Corte d’Assise d’appello dell’Aquila ha condannato Roland Bushi, il 30enne albanese all’ergastolo.

Il difensore dell’imputato, l’avvocato Antonello D’Alosio, ha chiesto la concessione delle attenuati generiche per far meno aggravante i futili motivi. Roland Bushi, il 3 Settembre del 2019, sferrò undici coltellate alla donna per un rifiuto e dopo aver perso la testa la uccise.

L’uomo, accusato dell‘omicidio di Aliona Oleinic ha ribadito il suo pentimento e di non aver agito con l’intenzione di ucciderla. Il difensore valuterà se presentare ricorso in Cassazione. Il deposito delle motivazioni è atteso per il 15 aprile 2022.

Continua a leggere

Abruzzo

Martinsicuro: avviso chiusura al pubblico Polizia Locale

Comunicazione dal sito del Comune vibratiano

Pubblicato

il

Foto IL MARTINO

Il sito del Comune di Martinsicuro avvisa della chiusura del Comando della Polizia Locale. Ecco il testo.

Si informa la cittadinanza che la sede del Comando di Polizia Locale del Comune di Martinsicuro sita in Via Tordino rimarrà chiusa al pubblico dal 21 gennaio al 25 gennaio 2022.

Contatti:
Centralino Polizia Locale 0861 / 79551
Fax 0861 / 795529
e-mail poliziamunicipale@comune.martinsicuro.te.it
Posta elettronica certificata poliziamunicipale@pec.comune.martinsicuro.te.it

Continua a leggere

Abruzzo

Alba Adriatica: morto l’imprenditore Moscardelli

Candidato Sindaco a Martinsicuro nel 2007

Pubblicato

il

Qualche giorno fa si è spento l’imprenditore vibratiano Angelo Moscardelli.

A 79 anni lascia la moglie e quattro figli.

Nel 2007 è stato candidato alla carica di sindaco a Martinsicuro. Elezioni vinte dal centro-destra di Abramo Di Salvatore, davanti a Città Attiva di Paolo Camaioni e alle due liste di Centro-Sinistra capeggiate rispettivamente da Mauro Paci ed Ignazio Caputi.

Moscardelli prese 160 voti.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy