fbpx
Connect with us

Macerata

Macerata, la GdF sequestra migliaia di articoli e decorazioni natalizie pericolose

Published

on

guardia di finanza volante gdf

MACERATA – Le Fiamme Gialle camerti, nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, finalizzati al contrasto dell’abusivismo commerciale nonché della vendita di prodotti recanti marchi contraffatti o insicuri per la salute dei consumatori, supportati da mirate attività informative, hanno individuato un esercizio commerciale all’interno del quale venivano commercializzati prodotti privi delle informazioni minime previste dal D.Lgs. 206/2005 (c.d. Codice del Consumo). 

A seguito dei riscontri eseguiti nell’esercizio commerciale, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro circa 8.000 prodotti insicuri per la salute dei consumatori, di cui circa 5.600 addobbi natalizi e 2.400 prodotti per l’igiene. 

Nello specifico, il predetto Codice del Consumo impone, a tutela dei consumatori, che i  prodotti o le relative confezioni commercializzati sul territorio nazionale, riportino, chiaramente visibili e leggibili, talune informazioni minime, quali la denominazione legale o merceologica del prodotto, il nome, la ragione sociale o il marchio, la sede legale del produttore o dell’importatore, il Paese di origine se situato fuori dell’Unione europea, l’eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente, i materiali impiegati, nonché le istruzioni, le eventuali precauzioni e la destinazione d’uso, ove utili ai fini dellafruizione e della sicurezza del prodotto.

All’esito del controllo, il responsabile è stato segnalato alla competente Camera di Commercio per l’applicazione dei provvedimenti di specifica competenza.

Ulteriori accertamenti verranno svolti in ordine all’eventuale sussistenza di illeciti di natura fiscale e doganale.

I fenomeni della contraffazione e dell’abusivismo commerciale sono moltiplicatori di illegalità: parallelamente, alimentano i circuiti sommersi del lavoro nero, dell’immigrazione clandestina, dell’evasione fiscale e contributiva, del riciclaggio e di altri gravi illeciti. 

L’operazione di servizio si inserisce in un più ampio dispositivo di controllo a tutela dell’economia legale: contrastare la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza significa contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo, ove gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza.

Macerata

Civitanova, sorpreso con il doping in casa: denunciato a piede libero

Published

on

doping sequestrato a Civitanova Marche

Flaconi, scatole, fiale, compresse di doping e altre sostanze detenute illegalmente, scovate dalla Guardia di Finanza nella casa di uomo residente a Civitanova Marche, insieme a marijuana, una scacciacani non regolare e munizioni senza autorizzazione

CIVITANOVA MARCHE – Un controllo stradale effettuato sulla costa dalla Guardia di Finanza di Macerata, con l’ausilio dell’unità cinofila, ha fatto emergere doping, un’arma impropria, munizioni e sostanze stupefacenti nella casa di uno dei fermati. Il suyo nervosismo, oltre ad alcune segnalazioni rinevnute nelle banche dati, hanno convinot le fiamme gialle ad eseguire una perquisizione nella sua abitazione.

Qui, sono spuntate 33 scatole, 3 flaconi e diverse compresse di sostanze dopanti: steroidi, anabolizzanti, ormoni, testosterone, stimolatori della crescita e sostanze epatoprotettive, alcune delle quali utilizzate per cure oncologiche, altre destinate all’uso veterinario. I finanzieri hanno trovato anche una modica quantità di droga leggera, 3 grammi di marijuana, una scacciacani con la canna otturata a cui era stato rimosso il tappo rosso previsto, e 38 munizioni detenute senza autorizzazione.

I medicinali, che se non sono prescritti tramite ricetta medica per condizioni di salute, vengono impiegati per alterare le prestazioni sportive, sono stati tutti sequestrati. L’uomo sorpreso con il doping in casa a Civitanova Marche invece, è stato denunciato a piede libero.

Continue Reading

Ancona

Elezioni Amministrative 2022, tutti i Comuni al voto nelle Marche

Published

on

Elezioni comunali amministrative

ANCONA – Le liste sono state consegnate ed è dunque compiuto lo scacchiere delle prossime Elezioni Amministrative, che si terranno il 12 giugno 2022 e che nelle Marche riguardano diciassette Comuni.

Tra essi nessun capoluogo di provincia, mentre sono sei quelli in cui si andrà al ballottaggio, qualora nessun candidato conquisti il 50% più uno dei consensi, avendo una popolazione superiore ai 15 mila abitanti. A queste bisogna aggiungere Corridonia, dove gli abitanti sono scesi al di sotto della soglia, ma senza che siano state aggiornate le liste elettorali. Il secondo turno è in programma il prossimo 26 maggio.

PROVINCIA DI ANCONA

Corinaldo
Fabriano
Jesi

Offagna
Rosora

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

Acquaviva Picena

PROVINCIA DI FERMO

Pedaso
Porto San Giorgio
Sant’Elpidio a Mare

PROVINCIA DI MACERATA

Camerino
Civitanova Marche
Corridonia
Tolentino
Valfornace

PROVINCIA DI PESARO-URBINO

Frontino
Tavoleto
Torre Roveresche

Evidenziati in grassetto i Comuni delle Marche in cui è previsto il doppio turno alle Elezioni Amministrative del prossimo 12 giugno 2022.

Continue Reading

Ancona

Marche, nuove scuole con i fondi del PNRR: ecco dove sorgeranno

Ammontano a oltre 60 milioni i fondi previsti per nuove scuole nelle Marche :ecco i comuni in cui sorgeranno

Published

on

covid19 scuola screening alunni insegnanti personale

ANCONA – Una scuola più moderna, sicura, confortevole e tecnologica. Sembrano queste le linee guida che caratterizzeranno i nuovi ambienti di apprendimento del nostro Paese per il prossimo futuro. Per le Marche si traduce in nuove scuole, costruite sulle fondamenta di edifici ormai vetusti.

Il Governo ha recepito questa istanza con la pubblicazione a inizio dicembre, da parte del Miur, di un avviso pubblico rivolto agli Enti Locali al fine di ottenere finanziamenti volti a modernizzare (se non ricostruire totalmente) gli immobili scolastici del nostro territorio.

Tanti i soldi che comuni, provincie e città metropolitane potranno gestire per demolire i vecchi immobili e ricostruire i nuovi edifici di sana pianta, come evidenziato dal Ministero dell’Istruzione all’esito dell’avviso. Saranno 216 infatti le nuove scuole in tutta Italia per uno stanziamento complessivo di 1 miliardo e 189 milioni di euro.

Circa 60 milioni andranno invece alle nuove scuole delle Marche, 9 in tutto, che sorgeranno praticamente presso tutte le provincie del territorio. I nuovi istituti nasceranno infatti, previa demolizione in situ, a Piobbico, Sant’Elpidio a Mare, Carpegna, Matelica, Macerata, Ascoli Piceno, Pesaro e altri due nella Provincia di Ancona e Fermo (per circa 30 milioni complessivamente).

Tutti i nuovi istituti del nostro Paese verranno realizzati nel rispetto delle linee guida condivise dal gruppo di tecnici ed esperti al servizio del Ministero. Il prossimo passo è quindi il concorso di progettazione per individuare i progetti più adatti e coerenti proprio con gli indirizzi individuati dagli esperti: «Vogliamo che le nuove scuole diventino un punto di riferimento per i territori che le ospiteranno, il cuore della comunità, sostenibili e accoglienti, in grado di offrire a studentesse e studenti ambienti e spazi inclusivi e innovativi – ha spiegato il Ministro Bianchi, nuovi edifici per una nuova idea di fare scuola».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.