fbpx
Connect with us

Marche

Classifica Forbes, anche i Della Valle fra i più ricchi al mondo

Sale il numero dei super miliardari. Sono 11 i nuovi italiani in classifica

Published

on

CASETTE D’ETE – “E’ stato un anno come nessun altro e non ci riferiamo soltanto alla pandemia”, comincia così il pezzo che riporta l’ormai celeberrima classifica, stilata ogni anno dalla rivista americana Forbes, degli uomini più ricchi del pianeta. Questo perchè al di là dell’emergenza sanitaria, delle chiusure di negozi ed esercizi commerciali e della difficoltà di mantenere aperte le scuole, la lista stilata quest’anno evidenzia un aumento del numero complessivo dei super ricchi inseriti in classifica, 2755 miliardari (+660) rispetto allo scorso anno, così come del patrimonio netto dei primi della classe, Jeff Bezos ed Elon Musk su tutti.

Il patron di Amazon, evidenzia Forbes, si conferma il più ricco al mondo, con un patrimonio che sale a 177 miliardi di dollari, contro i 151 miliardi di dollari di Elon Musk in seconda posizione, e i 150 della famiglia Arnault. Seguono poi gli altri due giganti della Silicon Valley, Bill Gates in 4 posizione e Mark Zuckerberg, quinto con 97 miliardi di patrimonio.

Il maggior numero dei miliardari vengono dagli Stati Uniti (724) seguiti dalla Cina con 698. Non se la passano male neppure in Italia dove, negli ultimi 21 mesi di pandemia da Covid 19, precisamente da Marzo 2020 a Novembre 2021, sono stati ben 11 i nuovi ingressi nella classifica dei paperoni stilata da Forbes. Sale quindi a 51 il numero complessivo degli italiani presenti nella lista, il primo dei quali si conferma essere Giovanni Ferrero in 40esima posizione mondiale.

I NUOVI INGRESSI

Ecco alcune new entry. Fra questi Sergio Stevanato, uno dei principali produttori di fiale di vetro per medicinali (compresi i vaccini) che vanta un patrimonio di oltre 3 miliardi di dollari. A seguirlo Alberto Bombassei, fondatore e presidente della Brembo s.p.a., società attiva nella progettazione e produzione di sistemi frenanti e Nerio Alessandri presidente e fondatore di Technogym. Patrimonio stimato è di 1,1 miliardi di dollari.

A entrare di diritto nella classifica Forbes anche John Elkan, al timone di Fiat e di Exor, con un patrimonio stimato a 2 miliardi di dollari, Enrico Preziosi, presidente del Gruppo Giochi Preziosi e fresco venditore della squadra del Genoa, fino ai Fratelli Marcegaglia (Antonio ed Emma) alla guida dell’azienda di famiglia.

Ultimi della lista, si fa per dire in questi casi, dei nuovi ingressi sono Marco e Veronica Squinzi, proprietari della Mapei e del Sassuolo Calcio.

FAMIGLIA DELLA VALLE

In ascesa anche Diego e Andrea della Valle, il primo dei quali, in classifica dal 2017, ha registrato nel corso del 2021 un aumento del suo patrimonio netto portandosi a 1,2 miliardi. Ammonta invece a 1 miliardo di dollari invece il patrimonio del vicepresidente della Tod’s Andrea Della Valle, considerata la soglia minima per entrare di diritto nella classifica dei super paperoni del pianeta.

Fermo

Fermo, incidente stradale: auto finisce fuori strada e si ribalta

Published

on

FERMO – Una squadra dei Vigili del fuoco del capoluogo è intervenuta nel tardo pomeriggio sulla Mezzina, in località Campiglione per una vettura finita fuoristrada, ribaltata su un fianco. Il personale Vvf ha dapprima collaborato con i sanitari intervenuti per tirar fuori la conducente dall’abitacolo ed ha poi provveduto a mettere in sicurezza l’auto.

Continue Reading

Ancona

Monsano, sabato 28 maggio si terrà la IX giornata di “Prevenzione e Sicurezza” della Protezione Civile

Published

on

Monsano, IX giornata di prevenzione e sicurezza della Protezione Civile

ANCONA – Sabato 28 maggio, dalle ore 8:00 alle ore 13:00, presso il bosco urbano della zona industriale di Monsano, in via Emilia Romagna, si terrà la IX giornata della prevenzione e sicurezza, a che vedrà protagonisti gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Gioacchino Rossini” di San Marcello, Belvedere, Morro d’Alba e Monsano. Il progetto “prevenzione e sicurezza” è stato ideato dieci anni fa e realizzato dai volontari del Gruppo di Protezione Civile di Castelplanio con lo scopo di rendere i più giovani consapevoli di come vanno affrontate le emergenze.

Giovedì 19 maggio, presso la sala consiliare del Comune di Monsano, sono stati presentati progetto e programma della IX giornata di prevenzione e sicurezza, alla presenza del Sindaco di Monsano Roberto Campelli, il coordinatore della Protezione civile della provincia di Ancona Lorenzo Mazzieri, l’ingegner Alessio Avaltroni, il coordinatore regionale Marche della Protezione civile, dott. Mauro Perugini.

Mazzieri, “motore” dell’organizzazione e uno dei protagonisti dell’attività didattica proposta agli alunni delle scuole dell’Istituto Rossini, ricorda lo spirito del progetto ringraziando il referente, ingegner Avaltroni, l’ingegner Michele Fabbretti, la dottoressa Veronica Giovannelli e la formatrice Federica Mosca del gruppo Cinofilo di Jesi, oltre a congratularsi per l’entusiasmo con cui la Dirigente dell’Istituto, prof.ssa Paola Gobbi, gli alunni e le loro famiglie hanno abbracciato l’iniziativa. Ricordando l’impegno e la disponibilità dell’amministrazione comunale di Monsano e dei sindaci dei paesi dell’unione San Marcello, Belvedere e Morro d’Alba, Mazzieri sottolinea l’imponenza dell’iniziativa, che vedrà presenti 450 alunni, 140 operatori di forze civili e militari, 250 volontari della Protezione civile della provincia di Ancona, circa 60 autorità dei corpi militari e dei dipartimenti nazionale e regionale. Nel corso della mattinata i ragazzi che hanno seguito a scuola le lezioni tenute dai formatori del gruppo Protezione civile di Castelplanio dovranno superare dei test e di fatto “gareggiare” per mettere alla prova quanto acquisito.

«L’obiettivo è dimostrare che la macchina del soccorso funziona bene quando tutti rispettano il proprio ruolo e determinate regole», aggiunge Mazzieri. Prende la parola l’ingegner Avaltroni, che sottolinea come lo scopo non sia quello di fare proseliti per la Protezione civile, ma far capire ai ragazzi cosa hanno a disposizione in termini di prevenzione e sicurezza. «Questa è una iniziativa didattica – spiega Avaltroni – le parole d’ordine sono rispetto e collaborazione nella differenza, perché solo tutti insieme, unendo le nostre diversità e le nostre unicità potremo superare gli ostacoli, insieme, rispettandoci, possiamo fare tutto».

tocca al sindaco di Monsano Roberto Campelli ricordare che in questo particolare momento è essenziale coinvolgere le giovani generazioni in progetti educativi come questo, che faccia loro realizzare quante persone e quante forze sono impegnate ogni giorno per tutelare la loro sicurezza e incolumità. «Oggi i giovani hanno bisogno di sentirsi parte di un progetto più grande di loro, è fondamentale che capiscano quanto sia importante il rispetto di sé e degli altri». Il sindaco ringrazia l’ufficio tecnico del Comune e la Protezione Civile di Monsano per il duro lavoro e l’impegno con cui hanno affiancato e sostenuto l’iniziativa e in generale le emergenze di questi ultimi anni, ringrazia inoltre perché Monsano è stato scelto come luogo della manifestazione del 28 maggio.

Interviene quindi il dott. Mauro Perugini, referente della Protezione Civile della Regione Marche, che ribadisce l’importanza della giornata in quanto la scuola rappresenta il veicolo più efficace per raggiungere le famiglie e sviluppare così una vera cultura della prevenzione, insieme ai Comuni e soprattutto ai volontari, persone che mettono il loro tempo a disposizione per affrontare anche emergenze nuove, come quella recente del Covid, o della guerra in Ucraina, volontari ai quali va il ringraziamento più sentito.

Continue Reading

Ancona

Il CT Roberto Mancini ha tagliato il nastro del nuovo campus sportivo di Maiolati Spontini

Col commissario Tecnico della Nazionale, il Presidente di Regione Marche Acquaroli e l’assessore allo sport Giorgia Latini

Published

on

Il CT della Nazionale Roberto Mancini ha inaugurato il campus sportivo di Maiolati Spontini

MAIOLATI SPONTINI – Si è svolta mercoledì 16 maggio la cerimonia di inaugurazione del nuovo campus sportivo e della palestra realizzati nel polo scolastico Mics di Moie. Il taglio del nastro del campus del comune di Maiolati Spontini, è stato affidato al Commissario Tecnico della Nazionale italiana di calcio, Roberto Mancini.

Il CT saluta i ragazzi

«La cultura è fondamentale per la vostra vita e vi dovete impegnare sempre al massimo a scuola. Un’altra grande fortuna è avere oggi una palestra così bella cosa che noi non avevamo. Cercate di impegnarvi nello sport perché vi aiuterà nella vita rispettando le regole, i compagni, gli avversari e accettare il saper vincere, ma anche il saper perdere» le parole che il CT Mancini ha rivolto a Maiolati Spontini ai ragazzi , che lo hanno accolto con immenso entusiasmo.

Alla cerimonia di inaugurazione ha collaborato l’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” che ha curato il benvenuto musicale degli studenti della scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale. L’opera si estende su circa 620 metri quadrati e comprende un campo da basket ed uno da pallavolo, l’infermeria e gli spogliatoi, accessibili anche da persone con ridotta capacità motoria. Il costo totale della struttura ammonta a 2,6 milioni di euro.

Il taglio del nastro del campus sportivo

«Oggi stiamo vivendo una pagina importante per Maiolati Spontini e sono convinto che per il tramite di questa nuova struttura e del vostro impegno si potranno festeggiare tanti risultati. Questi grandi risultati partono proprio da strutture scolastiche come queste che inauguriamo nel migliore dei modi», ha commentato il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, mentre l’assessore allo sport Giorgia Latini ha affermato: «abbiamo un’attenzione particolare alla scuola e allo sport portando avanti il progetto Marche in Movimento attraverso un investimento di oltre 1 milione e 45 mila euro nei due anni proprio per garantire lo sport anche nelle scuole primarie».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.