fbpx
Connect with us

Chieti

Vessa e maltratta la moglie per due anni: denunciato 66enne

Published

on

La donna, in quanto invalidante, per circa due anni ha subito il comportamento violento del marito.Per il 66enne scatta il divieto di avvicinamento.

PAGLiETA – Vessa e maltratta la moglie con comportamenti violenti. Lui, un vedovo 66 enne e lei divorziata da tempo, ma invalida. Un rapporto cambiato da quando l’uomo ha perso il lavoro. Attimi terrore per la donna che ha subito umiliazioni e violenze per due anni. Nonostante le sopraggiunte ristrettezze economiche, l’uomo ha anche preteso un tenore di vita superiore alle possibilità economiche della coppia.

L’uomo, in poco tempo ha prosciugato i pochi risparmi della moglie. La donna, con problemi di salute in quanto colpita da una grave malattia invalidante, per due anni ha subito violenze e minacce a morte dall’uomo. Picchiata, umiliata e ingiustamente tant’è che la donna, per la paura si chiudeva a chiave in camera da letto.

Il 66enne che vessa e maltratta la moglie, ha portato a cedere psicologicamente e disperata la donna, a rivolgersi ai carabinieri di Paglieta. Immediatamente, le forze dell’ordine hanno attivato la procedura del “Codice rosso” informando la Procura della Repubblica di Lanciano. Visti i gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato contestato, ha richiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale di Lanciano una misura cautelare a tutela della vittima.

Abruzzo

Intervista ad Anastasia Massone, ideatrice del brand “Sparagn e cumbarisc”

Published

on

Anastasia Massone ideatrice di Sparagn e cumbarisc

Con oltre 18.000 seguaci su Facebook e più di 33.000 su Instagram, il brand “Sparagn e Cumbarisc” è una delle realtà più solide del web abruzzese. Del web, indubbiamente, ma anche del mondo senza wi-fi: a Vasto, in via Santa Maria, da un paio d’anni c’è un negozio fisico in cui, tendenzialmente, si sparagna e si cumbarisce.

Magliette a tema agricolo, rivisitazioni abruzzesi di noti brand, adesivi, spillette e tutte cose: la mente dietro tale lavoro è quella di Anastasia Massone.

Ciao Anastasia, di chi si la fije?

Uè uè, so la figlia di Michele (ovviamente pronunciato con più C possibili) e Giuliana, un ex militare dell’esercito italiano e un’ex parrucchiera (anche se non si direbbe vedendo l’ammasso di capelli che mi ritrovo in capa), quest’ultima nata in Belgio ma con nonni uastaroli emigrato nel Nord Europa a lavorare all’interno delle miniere. È l’unica figlia che è tornata a vivere qui, mentre il resto dei parenti son rimasti nella patria delle cozze e delle patatine fritte.

Come ti è calata in mente l’idea di un brand di magliette abruzzesi?

Ho sempre raccontato diverse versioni sulla nascita del brand Sparagn e cumbarisc, la buttavo sempre e solo in chiave ironica, poi un paio di giorni fa ho scritto il vero motivo che mi ha spinto a fare tutto ciò. Ero da poco tornata dall’università e avevo iniziato a lavorare in uno studio grafico. Purtroppo a Vasto ero rimasta senza amici, visto che erano tutti fuori regione causa studio e per sfuggire dalla solitudine ho deciso di rimboccarmi le mani provando a buttare per scherzo un paio di grafiche, così anche per imparare il mestiere visto che sono autodidatta. La prima grafica realizzata è stata “Pallotte Cace e Ove”, perché tutti dovevano sapere quale fosse il mio piatto preferito.

Perché inizialmente avevi scelto il nome di “Philip Uttana”?

Philip Uttana è un gioco di parole nato per caso tanti anni prima della nascita del brand, ho sempre avuto un grande e grave problema con la scelta di nomi da dare ai miei animali o quando dovevo scegliere un nick name da usare sui vari social network, infatti non me ne ricordo uno bello che mi sia piaciuto davvero, a parte questo.

Qual è stata la soddisfazioni più bella che hai avuto grazie al brand, e perché proprio quando Giustino “Steteve a la case” si è fatto fotografare con il tuo maglione “La neve l’ha semBre fatto”?

Ancora non realizzo di avere una foto di Giustino nella quale lui indossa il primo maglione natalizio di Sparagn e cumbarisc. È una grandissima soddisfazione addavere, ogni tanto lo guardo e penso: ma guarda tu addò sei arrivata! Me lo ricordo ancora quel momento, mi sudavano le mani perché volevo subito condividere la foto ma dovevo aspettare il momento giusto per pubblicarla, in 10 minuti dalla pubblicazione era già virale perché la foto stava già girando su WhatsApp! Visto che siamo qui, vorrei ricordare che durante il periodo del lockdown, siamo riusciti a finire (parlo a nome della regione, non di Sparagn e cumbarisc) su RAI 1, in un video in cui dei ballerini ballavano in casa ed uno di questi indossava la felpa dedicata al maestro… A fine servizio, tra l’altro, Giancarlo Magalli ebbe modo di esclamare “Steteve a la case”… Giustì, auà che si cumbinate!

Come è nata la fissazione per gli umarell (osservatori – sovente anziani – di cantieri)?

Ho sempre avuto una fissazione con le persone molto anziane (ride NdR). Tutto iniziò proprio in questo magico vicolo di Santa Maria, la prima casa dove ho vissuto è a meno di 20 metri dal negozio e quindi crescendo tra i vicoli del centro storico ho vissuto a stretto contatto con queste magnifiche creature: chi ti toglieva il malocchio, il signore che di fronte al mercato che si sedeva sulla cascetta con le galline vive o il circolo pensionati di fronte alla villa comunale. Accimentatrice seriale di vecchietti dal giorno zero.

Che ne pensi del film di animazione “Anastasia”? Se devo dirti la mia, dico: “‘nzomme”…

Sinceramente? Penso di averlo visto mezza volta anche perché ero piena delle battute che mi facevano alle elementari sul cartone animato. Poi io so’ roscia e lei è roscia, io ho gli occhi verdi e lei idem con le patate sotto alla coppa.. fai te, un trauma!

Il tuo lavoro social, in particolare su Instagram, è molto intenso. Storie a votamazza, coinvolgimento degli utenti, domande e risposte. Voglio dire, ma come te ne tiene? Fai tutto da sola?

Lo vorrei sapere anche io come me ne tiene, non mi rendo conto di quello che faccio, mi esce tutto così molto naturale e spontaneo e non mi pesa. A differenza di altri brand (mi fa sempre strano scrivere questa parola) la mia pagina la reputo meno fredda, anche perché scrivo tutto quello che mi passa per la coccia; se sto bene pubblico come se non ci fosse un domani, se sto male scrivo: “uè uè gioventù, mi so’ rotta, stacco ‘sta coccia e mi riposo”. Si è creato un bel rapporto spontaneo con la community. Loro mi assecondano sempre tantissimo, grazie vi voglio bene!

La signora Maria Vittoria, ambasciatrice di Villalfonsina nel mondo, è stata avvistata più di una volta nel tuo negozio. Cosa hai provato nel vederla entrare da te?

Mi sento onorata di averla conosciuta qui in negozio anche se nutro un po’ di gelosia nei tuoi confronti, visto che ogni volta che passa a salutarmi mi parla di te, come se fossi il cocco di nonna, il nipote preferito e tutte cose… (Ovviamente scherzo, signora Orsini).

Ti hanno invitato a parlare in pubblico, sei stata finanche giudice alla sagra della Porchetta di Campli. Possiamo dire, in maniera anche definitiva, che ormai hai superato la tua notoria timidezza?

Diciamo di sì, ultimamente ho anche condiviso sui social – anche se solo nelle stories (che durano al max 24 ore) – delle foto dove veniva raffigurata parzialmente la mia immagine. Prima o poi ce la farò a metterci la faccia, sicuramente mo che esce questa intervista (ride NdR)!

Progetti per il futuro?

Beh, io vado a sentimento senza pensarci più di tanto, tutte le idee nascono parlando con le persone che incontro in negozio o durante i banchetti. Però, grazie! Con questa domanda mi hai fatto ricordare che devo fare tante cose e smettere di procrastinare.

Grazie assai.

Uè mo che l’intervista è finita, posso ringraziare i miei genitori? Grazie mamma e papà che mi date sempre una grandissima mano con il negozio e tutte le altre cosarelle. Grazieee!

Continue Reading

Chieti

Schianto frontale tra due vetture sulla SS81, deceduto un automobilista

Published

on

scontro frontale sulla SS81 deceduto un auotmobilista

CHIETI – Nella serata dello scorso sabato 14 maggio, sulla SS81, all’altezza del Comune di Fara Filiorum Petri, è avvenuto un tragico schianto frontale tra due automobili che viaggiavano in direzione opposta. L’impatto è stato violento e fin dal primo momento, ai soccorritori sono apparse critiche le condizioni di uno dei due automobilisti, deceduto il giorno dopo. Subito dopo l’incidente è stato ricoverato al Policlinico di Chieti, dove ha subito un intervento chirurgico che purtroppo si è rivelato vano. Rimane ricoverato l’altro ferito.

La vittima si chiamava Walter Pugliese, cinquantasettenne originario di Guardiagrele. A bordo dell’altro veicolo, un uomo di 74 anni di Casacanditella. L’incidente è avvenuto nella serata di sabato scorso. La dinamica dello scontro non è ancora stata ricostruita, ma in base ad alcune testimonianze, l’autovettura guidata dall’uomo poi deceduto, era in fase di sorpasso.

Sul luogo dell’incidente frontale sulla SS81, le carcasse delle vetture e i rottami sparsi hanno descritto un impatto fortissimo, avvenuto sul viadotto Focaro a poca distanza da una galleria. Entrambi i veicoli, fortemente danneggiati, sono stati sequestrati per i rilievi del caso.

Continue Reading

Chieti

Elezioni Amministrative 2022, tutti i Comuni al voto in Abruzzo

Published

on

Elezioni comunali amministrative

PESCARA – Anche in Abruzzo i giochi sono fatti e si scaldano i motori della campagna elettorale in vista delle Elezioni Amministrative 2022 del prossimo 12 giugno. Quarantanove i Comuni chiamati al voto per decidere chi indosserà la fascia tricolore per i prossimi cinque anni.

Uno solo il capoluogo di provincia in cui si rinnoverà il Consiglio Comunale, L’Aquila, mentre sono cinque quelli in cui è previsto il doppio turno, ovvero il ballottaggio tra i due candidati che hanno raggiunto il maggior numero di preferenze, qualora nessuno raggiunga il 50% più uno dei consensi alla prima chiamata.

PROVINCIA DI CHIETI

Arielli
Atessa
Castelguidone
Castiglion Messer Marino
Fallo*
Fraine
Furci
Gamberale
Giuliano Teatino
Lettopalena
Montelapiano
Ortona
Pennadomo
Pennapiedimonte
Ripa Teatina
Roccamontepiano
Roccascalegna
Roio del Sangro
Rosello
San Salvo
San Vito Chietino
Tollo
Torricella Peligna

PROVINCIA DI L’AQUILA

Balsorano
Barrea
Campo di Giove
Caporciano
Civitella Alfedena
Gioia dei Marsi
L’Aquila
Lecce nei Marsi
Luco nei Marsi
Montereale
Morino
Pescasseroli
Prata d’Ansidonia
Pratola Peligna
Sant’Eusanio Forconese
Scoppito
Villavallelonga

PROVINCIA DI PESCARA

Alanno
Britooli
Scafa
Spoltore
Villa Celiera

PROVINCIA DI TERAMO

Crognaleto
Martinsicuro
Tortoreto
Valle Castellana

Evidenziati in grassetto i Comuni dell’Abruzzo in cui è previsto il doppio turno alle Elezioni Amministrative del prossimo 12 giugno 2022.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.