fbpx
Connect with us

Abruzzo

Asl Teramo, progetto per rafforzare le abilità di vita e contro lo stress negli studenti

Pubblicato

il

TERAMO – La Asl di Teramo, in collaborazione con l’istituto comprensivo “Falcone Borsellino” Teramo 5, ha dato il via a un progetto innovativo volto a rafforzare le abilità di vita (life skills) negli studenti e a dare ai docenti, per mezzo di un corso di formazione basato sull’apprendimento collaborativo, gli strumenti per realizzare iniziative didattiche mirate a sviluppare le abilità di vita nei contesti scolastici.

Le tematiche che si affronteranno nei corsi di formazione saranno quelle relative alla promozione della salute, alla sensibilizzazione sui rischi relativi al gioco d’azzardo, alla riflessione sulle modalità più efficaci per sviluppare un rapporto non problematico né patologico con la tecnologia (come internet o videogiochi).

In particolare, alcuni studenti delle scuole superiori di primo grado frequenteranno un corso di formazione che li preparerà a divenire essi stessi promotori di salute nei contesti scolastici, realizzando iniziative volte a promuovere la salute nei loro coetanei. È, questa, la Peer Education, alla cui base c’è un’idea rivoluzionaria: i giovani stessi diventano promotori e protagonisti reali di iniziative efficaci per promuovere il benessere nei loro coetanei. 

Il corso a cui parteciperanno i docenti sarà volto a rafforzare la loro capacità di far sviluppare, all’interno dei contesti didattici, le abilità di vita dei loro studenti, quali le competenze comunicative e relazionali, il problem solving, il decision making, le capacità di gestione delle emozioni e dello stress, la creatività, il pensiero critico, l’empatia e l’autoconsapevolezza.

È ormai sempre più evidente, a livello mondiale, come le metodologie di educazione tra pari e di educazione alle abilità di vita siano fondamentali non solo per la prevenzione delle dipendenze, ma per una vera e propria promozione del benessere bio-psico-sociale dei giovani.

“In un periodo come quello attuale in cui proprio i giovani sono una delle fasce della popolazione più messe a dura prova dalla pandemia e, quindi, più a rischio di sviluppare problemi psicologici, la Asl di Teramo ritiene che sia importante mettere in campo soluzioni scientificamente fondate e in sinergia con il territorio per promuovere salute”, commenta il direttore generale della Asl, Maurizio Di Giosia.

Gli operatori dei Serd della Asl di Teramo che parteciperanno a tale progetto sono gli psicologi Maria Buchicchio e Gaetano Ruggieri e gli assistenti sociali Loriana Mangifesta e Paolo Tondo.

Ieri si è tenuto un primo incontro con le classi terza A e B della secondaria di primo grado di Villa Vomano per presentare il progetto che si chiama “Promozione della salute e prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo, dello Iad e del gaming disorder attraverso l’apprendimento collaborativo e la Peer Education” e che rientra in un protocollo d’intesa con Asl e Ufficio scolastico provinciale.

Il 14 febbraio  si terrà il corso che interesserà 18 docenti delle scuole secondarie di Cona, Villa Vomano, Basciano e Cermignano. Questi ultimi saranno protagonisti, a loro volta, di quattro incontri con gli esperti Asl, durante i quali avranno l’opportunità di interiorizzare quelle abilità di vita considerate dall’Oms la chiave di lettura per favorire e garantire nei giovani un miglior adattamento alla vita.

Il laboratorio formativo ha l’obiettivo di aumentare la conoscenza nei preadolescenti del benessere che deriva da approcci interpersonali basati sulla creatività, sul pensiero critico, sull’empatia, fondamentali per una migliore gestione dello stress e delle emozioni. Gli studenti saranno coinvolti in modalità Peer Education, protagonisti di un lavoro di squadra che li renderà responsabili della promozione della salute nei propri contesti di vita.

“La cultura della salute alla base della futura possibilità per ogni studente di scegliere una vita autonoma e non segnata da dipendenze”, questo è l’auspicio per gli studenti della dirigente Maria Letizia Fatigati, presente all’evento di presentazione.

Teramo

Tribuiani: «Alba si conferma città dello sport e dell’accoglienza»

Pubblicato

il

paolo tribuiani alba adriatica

L’assessore al Turismo Paolo Tribuiani commenta soddisfatto l’inizio degli eventi sportivi che interesseranno il comune da oggi fino a domenica 23: «la nostra città si trasformerà in una palestra a cielo aperto».

TERAMO – Si parte oggi col grande beach volley e si prosegue nel weekend con il triathlon. Alba Adriatica si prepara ad ospitare grandi eventi sportivi e l’assessore al Turismo ed allo Sport Paolo Tribuiani si dimostra soddisfatto: «Alba Adriatica ancora una volta si conferma regina dello sport e dell’accoglienza turistica. Da giovedì 20 giugno a domenica 23 giugno la nostra Città si trasformerà in un palestra a cielo aperto, palestra che accoglierà tantissimi atleti e turisti provenienti da tutta Italia e dall’estero».

Si partirà con il grande beach volley che torna ad Alba Adriatica con il King & Queen beach volley tour Serie A, giunto alla XXV edizione. I campioni della pallavolo di serie A maschile e femminile saranno ad Alba Adriatica il 20, 21 e 22 giugno. Il torneo verrà disputato con una formula insolita, spalmato in tre giorni con diversi passaggi sui canali televisivi di Sky Sport. Il giovedì pomeriggio ed il venerdì ci saranno le gare di qualificazione poi il sabato dalle ore 16 si svolgeranno le finali maschile e femminile. La location del torneo Serie A King & Queen beach volley tour sarà la spiaggia libera di fianco allo stabilimento balneare Al Faro. Quella di quest’anno sarà una edizione esplosiva con diversi atleti che rappresentano l’elite maschile e femminile della pallavolo italiana e mondiale come il campione Zaytsev . L’ultima edizione del King & Queen serie A disputata ad Alba Adriatica, fu 2017. La formula sarà la solita collaudata del tutti contro tutti e parteciperanno 16 atleti suddivisi nel torneo maschile e femminile. Sicuramente non mancherà lo spettacolo e sicuramente ci sarà la possibilità di interagire con campioni della pallavolo che ogni settimana si esibiscono nella SuperLega in giro per i palasport di tutta Italia o Europa giocando in Champions League.

Questa formula è stata studiata per incastrarsi con lo svolgimento dei Campionati Italiani Triathlon Olimpico in programma negli stessi giorni, il 22 e il 23 giugno. «Anche su questo appuntamento – dichiara ancora l’Assessore – si attendono i più importanti atleti nazionali, staff tecnici e accompagnatori provenienti da tutta Italia, per un totale stimato intorno al migliaio di presenze. Siamo orgogliosi e pronti per accogliere i triatleti italiani che si , per vivere insieme una grande festa, per far conoscere la nostra cittadina e il nostro splendido territorio circostante!
Grandi numeri che certificano il binomio sempre vincente di sport e turismo e sul quale l’Amministrazione Comunale ha scommesso moltissimo dal primo momento. L’economia di Alba Adriatica passa attraverso il turismo e il turismo ha tante forme. Lo sport, specialmente con i grandi eventi, è una di queste. Bisogna puntare e credere sempre nei grandi eventi sportivi che portano grossi flussi di persone e che sono in grado di generare poi un indotto per tutto il comparto economico della Città oltre che a livello di immagine».

Tribuaini conclude: «Ringrazio la Regione Abruzzo, l’ASD Beach Spor, l’APS Flipper Triathlon, il Comitato Regionale CONI Abruzzo, il Comitato Regionale FITri e tutte le associazioni e i partner locali che contribuiranno al successo degli eventi».

Continue Reading

Chieti

Sgominata a Cerignola banda del bancomat: colpi anche in Abruzzo

Pubblicato

il

banda bancomat cerignola

La Polizia ha sequestrato ordigni, attrezzi da scasso, parrucche ed 11 chili di esplosivo. La banda era specializzata in assalti a casse automatiche ed ha compiuto colpi anche in Abruzzo: prima faceva saltare il bancomat, poi lasciava dietro di sé strisce chiodate per fermare gli inseguitori.

PESCARA – 80 circa gli agenti dispiegati dalla Polizia di Foggia questa mattina, per un’operazione che ha portato all’arresto di 8 persone ritenute responsabili di diverse rapine a mano armata, che hanno oltretutto generato ingenti danni alle strutture colpite. La banda, con base a Cerignola, infatti era specializzata in colpi ai bancomat mediante l’utilizzo di esplosivi ed ha messo a segno diverse rapine tra Basilicata, Campania ed Abruzzo.

Il modus operandi della banda del bancomat sgominata a Cerignola era collaudato: prima veniva fatta saltare la cassa automatica con la “tecnica della marmotta”, che prevede di piazzare un piccolo ordigno nella fessura dalla quale solitamente escono le banconote, poi venivano piazzate alcune strisce chiodate sull’asfalto, per fermare eventuali inseguitori.

Le indagini hanno preso avvio lo scorso febbraio, quando le forze dell’ordine hanno notato diversi punti di contatto tra rapine avvenute in luoghi distanti gli uni dagli altri: l’esplosivo artigianale utilizzato, l’impiego di mezzi rubati e poi abbandonati, lo studio dei punti di accesso ed altro ancora. I colpi procuravano alle vittime anche ulteriori ed ingenti danni collaterali, dal momento che le deflagrazioni hanno danneggiato le strutture nelle quali i bancomat fatti saltare erano installati.

Durante le operazioni odierne, gli agenti hanno sequestrato diverso materiale utilizzato durante le rapine, come parrucche ed attrezzi da scasso, ma anche 11 chili di esplosivo ed ordigni già pronti.

Continue Reading

Pescara

Reti per la pesca a strascico illegali sequestrate dalla CdP di Pescara

Pubblicato

il

reti da pesca sequestrate dalla cdp di pescara

Le reti da pesca sequestrate dalla Capitaneria di Porto di Pescara servivano per catturare prodotto ittico al di sotto della soglia minima. Sanzioni fino a 12 mila euro.

PESCARA – Nei giorni scorsi la Motovedetta CP 729, coadiuvata dagli “Ispettori Pesca” del Centro di Controllo Area Pesca (CCAP), ha effettuato una vasta operazione finalizzata al contrasto della pesca illegale. In tale contesto, due reti per la pesca a strascico che presentavano maglie troppo sottili sono state sequestrate dalla Capitaneria di Porto di Pescara.

Gli attrezzi, in contrasto con la normativa di settore Nazionale e Comunitaria, avevano caratteristiche tali da ridurne, drasticamente e ben oltre i limiti fissati dalla legge, la selettività delle maglie in relazione alle specie ittiche potenzialmente catturabili.

reti da pesca sequestrate dalla cdp di pescara vert

L’intervento degli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pescara ha permesso di sottrarre alla disponibilità dei trasgressori gli attrezzi non conformi: è stato impedito, così, un utilizzo difforme che avrebbe portato, senza dubbio, al prelievo di prodotto ittico al di sotto della taglia di riferimento per la conservazione (cd. Taglia minima) con conseguente impatto sulla risorsa alieutica.

I militari hanno elevato sanzioni amministrative fino ad € 12000 ed hanno provveduto all’applicazione di punti per infrazioni gravi nei confronti del comandante e del titolare della licenza di pesca.

«Le attività illegali accertate – sottolinea la Capitaneria di porto – evidenziano il ruolo centrale del Corpo delle Capitanerie di porto nel contrasto alla pesca illegale non dichiarata e non regolamentata (IUU – Illegal, unreported and unregulated fishing) a tutela della risorsa ittica, delle attività economiche connesse e dell’ambiente marino. I controlli proseguiranno senza sosta ancor più all’inizio della stagione estiva che vedrà le coste abruzzesi popolarsi di numerosi turisti provenienti da tutto il territorio nazionale».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.