fbpx
Connect with us

Abruzzo

Intervista a Luigi Cicchitti, storico dell’arte e ideatore di “Abruzzo delle Meraviglie”

Pubblicato

il

Con oltre 26mila seguaci su Instagram e circa 46mila su Facebook, “Abruzzo delle Meraviglie” è una delle realtà più solide del web abruzzese. Lo storico dell’arte Luigi Cicchitti, pescarese di adozione ma legatissimo al suo paese d’origine, Altino (CH), è la mente dietro tale successo. Oltre al lavoro di divulgazione social, Cicchitti ha già pubblicato sei libri sull’Abruzzo, in particolare sulle meraviglie artistiche della nostra regione, a lui tanto care.

Ciao Luigi, perdona la confidenza poco professionale, ma di chi si lu fije? E soprattutto, avendo tu origini di Altino, perché non fai di cognome D’Alonzo o Scutti?

Ciao Gino, so’ lu fije di papà e mammà e sono di Altino alto e potente, bone vine, bone pane e bona gende!

“Abruzzo delle meraviglie – Il nuovo modo di raccontare l’Abruzzo”: come nasce la pagina?

Il progetto di “Abruzzo delle meraviglie” nasce nel 2012, dall’idea condivisa con Salvatore Costa, mio carissimo amico, fondamentale collaboratore ed autore di tutte le campagne fotografiche dei nostri libri, in occasione della pubblicazione del primo volume dedicato alla Cattedrale di San Cetteo, Chiesa Madre di Pescara.

La tua pagina è nota per le splendide foto che sempre valorizzano la nostra regione. Come scegli quali immagini pubblicare e quali criteri segui nella “selezione dei luoghi”?

In quella occasione (2012), decidemmo di creare un sito internet, con relativi profili Facebook e Instagram, che fosse esclusivamente dedicato alla divulgazione ed alla conoscenza del patrimonio storico, artistico e culturale della nostra regione, parallelamemte alla redazione delle nostre monografie. Chiese, castelli, parchi archeologici, musei, opere d’arte. Ad oggi, è questo ciò che caratterizzata la nostra pagina, ovvero l’unicità dei nostri contenuti: la storia dell’arte abruzzese.

“Difesa e cura delle anime – Il castello medievale e gli edifici di culto di Roccascalegna”; “Gessopalena e il trittico della Misericordia”; “Piczum Ferratum Sacrum – Gli edifici di culto di Pizzoferrato”; “La Vergine del Rosario di Altino. De Maria numquam satis”; “La Cattedrale di San Cetteo. Chiesa Madre di Pescara” e “La Fara de Sancto Martyno. Arte, storia, leggenda” sono i tuoi sei libri. A quale sei più legato e, soprattutto, quale ti ha fatto “penare” di più?

Ogni ricerca, ogni indagine, ogni studio monografico, mi ha permesso di entrare in contatto con la storia, le leggende popolari e le tradizioni secolari di questi luoghi, molto spesso sconosciuti al grande pubblico, ma che si sono rivelati essere dei veri e propri scrigni carichi di bellezza. Altino è ovviamente casa mia e rimango molto legato ad esso. Il patrimonio però, che davvero mi ha maggiormente colpito, dopo averlo indagato e studiato, è stato quello di Fara San Martino. Un ricamo inciso nella pietra.

Sei uno storico dell’arte e il tuo lavoro editoriale dimostra la tua passione e la tua bravura nel divulgare il nostro patrimonio artistico. Mi sono sempre chiesto: perché – oltre alle brevi descrizioni dei luoghi e alle immagini – non approfondisci in tale maniera anche sulla pagina?

Cerco sempre di essere esauriente nei testi dei miei libri. Le foto che pubblichiamo quotidianamente sulle nostre pagine, servono a risvegliare la coscienza collettiva ed instillare la curiosità nelle persone. Ogni giorno riceviamo centinaia di immagini, messaggi, richieste di informazioni, anche e soprattutto da turisti stranieri. Sintomo, questo, di grande attenzione e sensibilità nei confronti nelle nostre meraviglie. Abbiamo un patrimonio incredibile, che merita di essere conosciuto e valorizzato. Educare alla bellezza dei luoghi, alla conoscenza delle opere d’arte ed alla comprensione della storia, è in sostanza il nostro intento principale.

Qual è il tuo “posto delle fragole” abruzzese?

Il mio posto delle fragole, dove da bambino andavo a giocare con i miei nonni materni, è il borgo medievale di Gessopalena, la singolare pietra lucente dell’Aventino, interamente edificato sulla cima di un enorme masso gessoso, che grazie alla presenza di innumerevoli cristalli piatti al suo interno, riflette la luce solare. Personalmente lo ritengo un luogo carico di un’aura poetica e armoniosa, che costituisce un vero e proprio patrimonio storico-memoriale.

Progetti per il futuro?

Siamo in fase di ultimazione di un settimo libro, dedicato a 10 meraviglie della Regione Abruzzo. Non posso rivelare altro, per il momento, ma avrà un grande Editore specializzato proprio nella divulgazione culturale.

Grazie assai.

Grazie a te e a te tutta la redazione de “Il Martino”.

Continue Reading
Pubblicità

Teramo

A Martinsicuro ritorna Neon: Libri intorno e dentro il pianeta

L’edizione di quest’anno è dedicata al tema “Io e l’altro”.

Pubblicato

il

neon 2024 martinsicuro
Valeria Di Felice, Valentina Coccia, Massimo Vagnoni, Pinuccia Camaioni, Barbara Rastelli.

Presentata l’edizione 2024 di Neon, la rassegna letteraria organizzata dal Comune, con la collaborazione della Di Felice Edizioni e dell’Istituto Comprensivo Pertini di Martinsicuro, giunta alla sua seconda edizione.

TERAMO – Prende il via a Martinsicuro la rassegna letteraria 2024 “NEON. Libri intorno e dentro il pianeta”, organizzata dall’amministrazione comunale – Cultura e Biblioteca, con la direzione artistica di Valeria Di Felice, e la collaborazione della Di Felice Edizioni e dell’Istituto Comprensivo Pertini di Martinsicuro.

La seconda edizione, dedicata al tema “Io e l’altro”, prevede sei incontri che si terranno tra Martinsicuro e Villa Rosa da aprile a giugno, coinvolgendo un pubblico eterogeneo, da quello scolastico a quello turistico e cittadino.

La rassegna inizia il 24 aprile con Ermanno Bencivenga, filosofo e logico di fama che per l’occasione presenterà la raccolta di racconti “Il viaggio e altri scritti” (Di Felice Edizioni). Prosegue l’11 maggio con Matteo Matteucci, autore del libro “Bartali dalla giusta parte” (Minerva) con la partecipazione di Gioia Bartali. Ancora il 19 maggio con Mamma Lingua, letture 0/6 anni, un incontro pensato per promuovere la diversità linguistica e l’integrazione, con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Pertini e di Nati per leggere Abruzzo. Il 25 maggio è la volta degli studenti dell’Istituto Pertini di Martinsicuro che incontreranno gli autori Igor De Amicis e Paola Luciani, dopo aver letto ed essersi cimentati in un laboratorio sul loro libro “Fugees Football Club” (Einaudi ragazzi). La rassegna si conclude con due incontri molto attesi: il 7 giugno lo scrittore palestinese Ahmed Masoud presenterà il suo nuovo romanzo poliziesco “Costi quel che costi” (Di Felice Edizioni), ambientato a Gaza, insieme alla traduttrice Pina Piccolo. Il 25 giugno ci sarà l’incontro con il filosofo e psicoanalista di fama internazionale Umberto Galimberti il quale concluderà la rassegna con la lectio “L’io e il Noi. Il primato della relazione”.

Neon ha come partner il Punto Einaudi di San Benedetto del Tronto e Nati per leggere Abruzzo. È patrocinato dalla Regione Abruzzo, dalla Presidenza del Consiglio Regionale Abruzzese, dalla Provincia di Teramo.

Tutte le info sulla pagina Facebook Rassegna Letteraria NEON.

Valentina Coccia, consigliera delegata alla biblioteca: «Esprimiamo grande soddisfazione per questo programma, frutto di un crescente impegno da parte dell’amministrazione comunale e di una collaborazione sempre più armonica con i soggetti firmatari del Patto per la Lettura. Dal calendario degli appuntamenti emerge la nostra volontà di offrire alla cittadinanza una proposta culturale di altissimo spessore. Sensibilità e storie appartenenti a mondi diversi e a volte distanti si incontreranno nelle pagine, nelle parole, nella musicalità dei versi, alla ricerca di un prolifico “noi”: oggi più che mai, crediamo nel libro quale potente punto di convergenza generazionale e relazionale.»

Giuseppina Camaioni, consigliera delegata alla cultura: «Dal 2023 l’Amministrazione Comunale promuove la rassegna letteraria NEON che si pone in continuità con tutte le azioni culturali messe in campo con entusiasmo e serietà negli anni scorsi e grazie alle quali il Comune di Martinsicuro, dal 2017, ha ottenuto l’importante riconoscimento nazionale di “Città che Legge”. La lettura quale strumento fondamentale di crescita individuale e sociale, non elitario o esclusivo, ma popolare e condiviso: il libro come bene comune di consumo di cui fruire anche al di fuori dei suoi contesti naturali, per un pubblico sempre più eterogeneo. Il nostro impegno sarà continuo e diretto alla ricerca di sempre nuove opportunità che possano offrire interessanti momenti di scambio, di condivisioni e di crescita.»

Continue Reading

Teramo

Martinsicuro, accolte le osservazioni sui laboratori del Gran Sasso presentate dalle opposizioni

Pubblicato

il

consiglio comunale martinsicuro municipio comune

Le liste di opposizione in consiglio comunale a Martinsicuro hanno presentato una serie di osservazioni sul Piano Emergenza Esterno dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso, che la maggioranza ha accolto.

TERAMO – Il Piano Emergenza Esterno (PEE) dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso presenta alcune lacune secondo l’amministrazione comunale di Martinsicuro, che ha accolto le osservazioni presentate dalle consigliere comunali Marta Viola e Simona Lattanzi, all’opposizione.

Ne danno notizia le consigliere stesse: «Oggi [ieri, ndr] su nostra richiesta è stata convocata la commissione dei capigruppo consiliari per presentare le osservazioni al Piano Emergenza Esterno (PEE) dei Laboratori di Fisica Nucleare del Gran Sasso. Le integrazioni da noi ritenute fondamentali e mancanti nel suddetto documento riguardano la necessità di prevedere l’approvvigionamento idrico sostitutivo nel caso di incidente rilevante nei laboratori sotterranei (evento già avvenuto in passato) come riconosciuto dal D.P.C.M. del 27/06/2003 che dichiara “lo stato di emergenza socioeconomico ambientale delle province di L’Aquila e Teramo”. Inoltre abbiamo richiesto il coinvolgimento nel Piano dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, della Prefettura di Pescara, dell’Acquedotto ACA di Pescara e dei Comuni della Provincia di Pescara».

Un passaggio che per una volta ha visto il Consiglio Comunale compatto: «Ringraziamo il Presidente del Consiglio Comunale Umberto Tassoni per aver convocato tempestivamente la commissione, visto il termine di scadenza odierno delle osservazioni. Le integrazioni descritte sono state approvate da tutti i capigruppo e pertanto si è proceduto all’invio del documento alla Prefettura di Teramo e alla Prefettura di L’Aquila. Siamo soddisfatte che la maggioranza abbia accolto la nostra istanza che guarda alla salute pubblica delle 700.000 persone delle Province di L’Aquila, Teramo e Pescara che utilizzano quotidianamente l’acqua del Gran Sasso».

Continue Reading

Teramo

Tenta di sfondare la vetrina del bar con l’auto: follia ad Alba Adriatica

Pubblicato

il

tenta di sfondare vetrina bar alba adriatica

Ieri si sono vissuti attimi di panico sul lungomare di Alba Adriatica, dove un uomo ha seminato il caos dopo aver litigato con la compagna: prima ha lanciato un fioreria per strada, poi ha litigato con una persona nei pressi di un bar ed infine ha cercato di sfondare la vetrina del locale con la sua auto. La manovra per fortuna è stata interrotta.

TERAMO – Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 15 aprile, chi si è trovato a transitare sul lungomare di Alba Adriatica all’orario dell’aperitivo, ha visto i lampeggianti di Carabinieri e Vigili del Fuoco, due auto incidentate ed una fioreria rotta in mezzo alla strada, all’altezza del bar Kaffeina. Non si è trattato di un incidente stradale: un uomo, in forte stato di alterazione, al culmine di un alterco ha cercato di sfondare la vetrina di un bar del lungomare di Alba Adriatica con la propria auto.

La manovra fortunatamente non è riuscita e l’auto impazzita ha colpito un veicolo parcheggiato che, suo malgrado, ha assorbito il colpo. I disordini erano cominciati poco prima, quando è scoppiata una furiosa lite tra l’uomo e la sua compagna, al culmine della quale ha afferrato una fioreria e l’ha scagliata sul marciapiede, affollato in quel momento.

Da qui, è nata una discussione con una persona seduta nella corte esterna del locale. Già in questa fase i Carabinieri sono intervenuti una prima volta riportando, apparentemente, la calma. Poco dopo però, il colpo di follia. L’uomo è salito sulla propria auto, di grossa cilindrata, ed ha cercato di entrare nel locale, sfondandone la vetrina.

La manovra per fortuna non è riuscita e l’uomo è stato denunciato, dopo essersi rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.