fbpx
Connect with us

Teramo

Martinsicuro, associazioni ambientaliste diffidano il comune per le nuove concessioni demaniali

Published

on

nuove concessioni demaniali a Martinsicuro nelle aree delle dune e del fratino, le associazioni ambientaliste diffidano il comune e ricorso al Tar

Le associazioni Mountain Wilderness, Lega Italiana Protezione Uccelli e Stazione Ornitologica Abruzzese hanno diffidato il Comune di Martinsicuro, che ha approvato un nuovo Piano Demaniale Marittimo prevedendo due nuove concessioni esattamente in aree dunali con vegetazione protetta e in siti di nidificazione del Fratino.

MARTINSICURO – Decisa presa di posizione di diverse associazioni ambientaliste attive nel territorio truentino, in seguito all’assegnazione da parte del comune di due nuove concessioni demaniali, una decisione che Mountain Wilderness, Lega Italiana Protezione Uccelli e Stazione Ornitologica Abruzzese definiscono «estremamente grave».

Hanno diramato una nota stampa in cui affermano che: «alle precise e circostanziate osservazioni inviate per tempo da Mountain Wilderness circa la presenza di ambiti dunali e vegetazione protetta, il tecnico incaricato della pianificazione dell’arenile ha sostenuto che nelle aree oggetto di concessione demaniale non sono presenti dune. Il Consiglio comunale ha quindi respinto l’osservazione volta a scongiurare il rilascio di due nuove concessioni in aree di rilevante interesse naturalistico».

La relazione del tecnico non ha convinto le associazioni che commentano: «basta fare un sopralluogo o osservare video e fotografie delle due aree per rilevare la presenza inequivocabile di dune con la relativa vegetazione spontanea. Sono presenti diverse specie proprie degli ambienti sabbiosi come, tra gli altri, il Ginestrino delle spiagge (Lotus creticus) e l’Erba medica marina (Medicago marina L.: Status di conservazione: VU – vulnerabile, ad alto rischio di estinzione) che colora di giallo in maniera scenografica la spiaggia. Inoltre le due nuove concessioni sono siti di riproduzione del raro Fratino. Tra l’altro il Comune stesso, nell’analisi della situazione, ha affermato che la specie è in drastico decremento numerico; poi però agisce per distruggere le poche aree di nidificazione rimaste!».

La nota conclude ricordando che «il Piano del Demanio Marittimo Regionale impone l’obbligo di preservare gli ultimi tratti di dune rimaste lungo il litorale abruzzese. Il Comune di Martinsicuro va nella direzione esattamente opposta».

Marta Viola di Mountain Wilderness afferma: «Mountain Wilderness, Lipu e Stazione Ornitologica Abruzzese chiedono all’Amministrazione comunale di annullare l’atto consiliare, perchè non è stato tenuto conto della valutazione ambientale strategica. Le aree designate sono tutelate dal piano demaniale regionale e il fratino è tutelata dalla convenzione di Bonn». Augusto De Sanctis di Stazione Ornitologica Abruzzese invece lancia un appello: «evitiamo gli eorrori del passato, non dobbiamo perdere la biodiversità della nostra costa, ma tutelare queste arre».

Chieti

Infortunio per Marsilio, scivola e si frattura il perone: si sottoporrà ad un intervento

Published

on

il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio a Bruxelles, incontro con la Presidente del Parlamento Europeo Roberto Metsola

PESCARA – E’ caduto Marsilio, ma la Giunta Regionale non c’entra niente. Il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio si è fratturato il perone in seguito ad una brutta caduta e dovrà sottoporsi ad un piccolo intervento chirurgico. Lo scivolone è avvenuto ieri pomeriggio.

E’ stato lo stesso Marsilio ad illustrare i dettagli dell’incidente che l’ha visto coinvolto: «Oggi, tornato da Bruxelles, mentre visitavo un congiunto al Fatebenefratelli, ho avuto un incidente, una brutta caduta mi ha causato la frattura del perone. Dovrò sottopormi nei prossimi giorni ad un intervento chirurgico. Sarò costretto a saltare diversi impegni pubblici e a restare il più possibile immobilizzato, farò del mio meglio per continuare comunque a svolgere il mio ufficio.»

Continue Reading

Chieti

Blocco degli aumenti dei pedaggi A24-A25, Liris: «Una vittoria per tutti»

Published

on

revocata la concessione di Autostrada dei Parchi A24 A25

L’AQUILA – «Esprimo soddisfazione per l’annunciato blocco agli aumenti dei pedaggi delle autostrade A24 e A25, una vittoria di tutti a partire dalla comunità locale rappresentata dai numerosi sindaci di Abruzzo e Lazio che oramai da anni portano avanti la battaglia relativa alle criticità delle due tratte, un lavoro recepito e interpretato dai parlamentari abruzzesi che hanno svolto un determinante ruolo di mediatori con il governo». Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia eletto in Abruzzo, Guido Liris, rispetto agli impegni assunti dal ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini in sede di Commissione Ambiente.

Proprio nei giorni scorsi Liris, insieme al collega Etelwardo Sigismondi, aveva incontrato il vice ministro alle Infrastrutture Galeazzo Bignami, facendosi portavoce proprio delle istanze degli amministratori «che con veemenza negli ultimi giorni sono tornati a insistere sulla necessità di un cambio di rotta nella gestione delle autostrade».

«Non solo non ci saranno rincari, ma è anzi prevista una riduzione, sono previsti interventi di manutenzione per la sicurezza stradale e fondi per i piccoli Comuni», aggiunge Liris commentando il blocco degli aumenti dei pedaggi di A24 e A25.

«Salvini ha anche comunicato che incontrerà i 116 sindaci di Abruzzo e Lazio», continua il senatore, ponendo l’accento sulla necessità di ascoltare tutti gli amministratori. «A chi invece è stato al governo fino a due mesi fa e oggi pretende risposte drastiche e immediate, sarebbe da chiedere dove fosse prima del 25 settembre e perché non si è adoperato per affrontare e risolvere la questione».

Continue Reading

Pescara

Camionista ubriaco in autostrada, procedeva a zig zag

Published

on

tir-autostrada-camionista-ubriaco

Il tir è stato fermato sull’autostrada da una volante della polizia stradale di Pescara poco prima del casello di Mosciano Sant’Angelo e l’autista è risultato ubriaco: camionista sanzionato e veicolo posto sotto sequestro amministrativo.

PESCARA – Un camion in transito sull’autostrada in direzione sud è stato fermato da una volante della polizia stradale di Pescara Nord, poco prima del casello di Mosciano Sant’Angelo, perché stava procedendo a zig zag. Dopo l’alcol test è emerso che il camionista al volante del tir era ubriaco e si era messo alla guida in autostrada con un tasso alcolemico elevato, nonostante le norme per i conducenti professionali prevedano “tolleranza zero” per quanto riguarda il tasso alcolico.

Il mezzo pesante è stato scortato fino ad una piazzola sicura ed è stato poi sottoposto a fermo amministrativo, mentre l’autista è stato sanzionato per violazione dell’articolo 186 del Codice della Strada.

Tanto spavento per gli automobilisti che si sono imbattuti nel mezzo, ma per fortuna nessun incidente o conseguenza grave.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.