fbpx
Connect with us

Abruzzo

Vasto, SOA attacca il Comune: “Piante di Fosso Marino infestanti e da radere al suolo, ma è la vegetazione naturale del luogo”

Published

on

VASTO – “È desolante che nel 2022 un comune medio grande come Vasto, scambi la vegetazione naturale di Fosso Marino, addirittura protetta, per “infestante” – testuale nel progetto – e proceda a spendere 90.000 euro di fondi pubblici regionali per raderla al suolo con i mezzi meccanici sbancando l’area. Il tutto, per paradosso, in un sito che il Piano del Demanio dell’ente destina proprio a rinaturalizzazione. Cioè si toglie quello che di naturale c’è e che il piano impone addirittura di favorire!” così Massimo Pellegrini, laureato in scienze naturali e presidente della Stazione Ornitologica Abruzzese, commenta il progetto appena approvato dalla giunta comunale di Vasto che prevede pesanti lavori con i mezzi meccanici a Fosso Marino, su circa 6.500 mq di arenile.

La Stazione Ornitologica Abruzzese ha inviato una relazione tecnica, redatta proprio dal dr. Massimo Pellegrini, autore di decine di pubblicazioni scientifiche, per rispondere al progetto del geometra comunale in cui si definisce come “infestante” in maniera generica la vegetazione, composta in realtà da specie come la Cannuccia Palustre oppure il Ginestrino delle Spiagge e altre tipiche della flora dunale protetta, che sarebbero assolutamente autoctone, cioè proprie dei luoghi, e addirittura pure utili per la fitodepurazione.

“Al Comune di Vasto non sanno che la cannuccia di palude viene infatti usata nei progetti di fitodepurazione e costa pure acquistarla mentre a Fosso Marino c’è naturalmente? Non hanno contezza, poi, che più un ambiente viene disturbato da iniziative estemporanee dell’uomo più si favoriscono le specie opportuniste e generaliste come ratti e zanzare? Eppure è una cosa che è scritta nei testi di ecologia di 60 anni fa” afferma la Stazione Ornitologica Abruzzese.

“Che dire poi delle affermazioni usate nel progetto per giustificare l’opera, in cui si sostiene che Fosso Marino non riesce a sfociare in mare quando invece l’acqua scorre tranquillamente come mostrano le foto da noi raccolte ieri?”

“Vorremmo poi capire se questo intervento è in qualche modo connesso alla preparazione dell’evento Jova Beach party 2022 visto che alcuni giornali hanno indicato l’area di Fosso Marino come luogo di svolgimento dell’iniziativa. Peraltro era previsto lì già nel 2019 quando il concerto saltò. Se così fosse, sarebbe solo l’ennesima dimostrazione dell’insostenibilità di quell’evento dal punto di vista naturalistico” continua la SOA.

Nonostante sia di dimensioni ridotte – conclude Pellegrini – Fosso Marino ospita specie rarissime, come la nidificazione del Fratino avvenuta anche nel 2021 e le anguille, specie che l’IUCN, massima autorità in materia, classifica “in pericolo critico”. Un vero e proprio controsenso. In tutto il mondo si procede a togliere il cemento e a Fosso Marino la prima opera da fare sarebbe eliminare la parziale tombatura esistente oltre a sorvegliare gli scarichi. Certo fa cadere le braccia, a chi ha dedicato allo studio, alla ricerca e alla divulgazione delle conoscenze sulla natura decenni della propria vita, che dopo tanti anni gli enti pubblici abruzzesi non sembrano aver progredito nelle conoscenze di base e nella gestione naturalistica del territorio. In questi anni hanno visto i programmi di Piero e Alberto Angela in Tv?“.

Chieti

Ferragosto in Abruzzo: festival, sagre e concerti

Published

on

ferragosto 2022 in Abruzzo
Foto di Luigi Gasparroni

ABRUZZO – Si prevede il “pienone” sulle spiagge abruzzesi per il ferragosto 2022, ma borghi, città d’arte e località più interne non sono da meno, con il tutto esaurito di prenotazioni registrato un po’ in tutta la Regione. Strutture ricettive e attività del settore turistico stanno ultimando i dettagli per la notte regina dell’estate. Tanti i visitatori che si attendono, provenienti in molti casi da fuori regione ed anche dall’estero. Di seguito, un elenco di alcuni eventi, concerti, festival e sagre che si terranno in Abruzzo per il ferragosto 2022.

Ferragosto 2022 in Abruzzo, provincia di Teramo:

  • Sagra del Mare nel mese di agosto a Alba Adriatica 
  • Festa dell’Assunta a Roseto degli Abruzzi
  • Mostra Mercato della Ceramica nel mese di agosto a Castelli 
  • “Antiche tradizioni atriane” ad Atrii, dal 13 al 19 agosto e per il 15 agosto è prevista la sfilata dei carri con i buoi, con partenza dal centro storico.

Ferragosto 2022 in Abruzzo, provincia di Pescara:

  • Harbour Reggae Festival, il 14 e 15 agosto al porto turistico “Marina di Pescara”. Sul palco si alterneranno vari cantanti della scena reggae e sono stati annunciati diversi ospiti a sorpresa sul palco.
  • Musicarte nel Parco, teatro Aurum. La venticinquesima edizione ha aperto i battenti l’11 agosto e proseguirà sino al 19 ottobre.
  • Serata conclusiva del festival organizzato dall’Italian Swing Dance Society, con musicisti, insegnanti e dj
  • Concerto di Fausto Leali, al teatro del mare Montesilvano
  • Sunset Experience Festival, concerto di Boss Doms alla spiaggia libera (ex area Jova Beach Party), a Montesilvano.
  • Palio delle pupe, a Cappelle sul Tavolo. Grande attesa per lo spettacolo pirotecnico che annuncia simbolicamente la fine dell’estate

Ferragosto 2022 in Abruzzo, provincia di Chieti

  • Ferragosto house a Fossacesia Marina. Lunedì 15 agosto al Playa Blanco con i ragazzi del Brunch ranch afterhours ci sarà Claudio Di Rocco
  • Macondo Festival, il 14 e 15 agosto nel quartiere San Franco a Francavilla al Mare, “l’arte di strada ti viene incontro”.Artisti nazionali e internazionali daranno vita a spettacoli coinvolgenti, che trasformeranno il cuore del paese alto di Francavilla al Mare in una grande festa della musica.

Ferragosto 2022 in Abruzzo, provincia di L’Aquila

  • Sagra della salsiccia il 15 agosto a Gallo di Tagliacozzo 
  • Festa dei Frati Rossi nel mese di agosto a Rocca di Mezzo 
  • Estate Rocchigiana a Rocca di Mezzo, per Ferragosto, prevede una mostra dedicata agli Alpini

Continue Reading

Abruzzo

Incidente con mezzo pesante tra S. Benedetto e Val Vibrata: A14 chiusa e riaperta dopo ore

Published

on

ASCOLI PICENO – Poco dopo le 16.30 di ieri, sulla A14 Bologna-Taranto è stato temporaneamente chiuso il tratto compreso tra Val Vibrata (Teramo) e San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), in direzione Bologna, a causa di un incidente fra un mezzo pesante e due autovetture, avvenuto all’altezza del km 315. Lo riferisce la società Autostrade.

Come riporta l’Ansa, non risultano persone ferite gravemente nell’incidente. Sul luogo dell’evento, erano tempestivamente intervenuti i soccorsi sanitari e meccanici, le pattuglie della Polizia Stradale e il personale della Direzione 7/o Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia, e il traffico è rmasto bloccato con la formazione di circa 4 km di coda in direzione Bologna e uscita obblitatorio Val Vibrata, da sud.

Il tratto A14 in questione, Val Vibrata-San Benedetto del Tronto è stato poi riaperto in serata. Sul luogo dell’evento, il traffico circola su una corsia in scambio di carreggiata e si registrano, in diminuzione, 4 km di coda in direzione Bologna e 1 km in direzione di Pescara.

Continue Reading

Pescara

Ragazza picchiata in palestra, l’aggressore ha minacciato i presenti: «se mi denunciate vi ammazzo»

Published

on

ragazza aggredita in palestra a Pescara

Non è stata la ragazza picchiata in palestra a denunciare il suo aggressore, il quale aveva anche rivolto minacce ai presenti, promettendo ritorsioni se avessero osato denunciarlo. Le indagini sono partite in seguito alla segnalazione dell’ospedale. I carabinieri hanno così potuto effettuare la perquisizione in seguito alla quale è stato arrestato per droga e armi.

«Se mi denunciate vi ammazzo». Un messaggio conciso e abbastanza chiaro inviato su Facebook da Edmond Xhafa, l’uomo arrestato per aver picchiato selvaggiamente una ragazza in una palestra a Pescara, ad uno dei testimoni che hanno assistito all’aggressione. Minacce che avrebbero sortito il loro effetto, dal momento che nemmeno la ragazza aggredita in palestra ha sporto denuncia contro il suo aggressore. Le indagini dei carabinieri sono partite d’ufficio, in seguito alla segnalazione del pronto soccorso al quale la giovane si è rivolta per farsi visitare e curare.

In questo modo i militi hanno potuto mettersi sulle tracce dell’aggressore e decidere di effettuare una perquisizione nella casa del sospetto. Qui hanno trovato cocaina, anabolizzanti e perfino una pistola, sparita anni fa a Francavilla. Xhafa dunque è stato arrestato e condotto in carcere, dove, in seguito agli approfondimenti dell’indagine sull’aggressione alla ragazza in palestra, gli hanno poi notificato una seconda ordinanza di custodia cautelare.

Ma forse, non solo la paura ha condotto chi ha assistito alla scena alla reticenza. Il cinquantenne è molto conosciuto in città, ha prestato servizio di sicurezza in numerosi locali ed è una sorta di leggenda delle palestre cittadine. Forse qualcuno ha tentato, più o meno spontaneamente, di coprirlo.

Gli ultimi dubbi relativi alla vicenda, riguardano il rapporto tra i due. Secondo alcune testimonianze, tra loro ci sarebbe stata una relazione sentimentale, da cui è scaturita una gelosia morbosa da parte dell’uomo. La versione ufficiale diramata dai carabinieri però non fa cenno ad alcun coinvolgimento, ma soltanto ad un sentimento non corrisposto, che sarebbe degenerato in atto persecutori.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.