fbpx
Connect with us

Pescara

Tragedia sulla Maiella, scivola in un crepaccio e muore, ferito l’amico

Published

on

tragedia sulla Maiella escursionista cade in crepaccio e muore

SULMONA – Tragico finale per l’escursione sugli sci di tre amici, sul versante pescarese della Maiella. La tragedia si è consumata questa mattina, in un crepaccio nei pressi di Passo San Leonardo, poco distante da Sant’Eufemia a Maiella. Marco Trozzi, di 60 anni, ha perso la vita in seguito ad un tragico incidente, del quale non sono ancora note le cause. La vittima era il proprietario di un hotel a Pescocostanzo e la notizia della sua scomparsa ha destato profondo cordoglio in tutto il paese.

Per dinamiche ancora da chiarire, durante la discesa il sessantenne è scivolato in un crepaccio, insieme ad uno dei due amici che lo accompagnavano. Incolume il terzo componente del gruppo, che ha subito dato l’allarme.

Sul luogo della tragedia, il versante pescarese della Maiella, sono intervenuti il personale sanitario del 118, l’elisoccorso e gli uomini del Soccorso Alpino, che hanno recuperato la salma dal crepaccio. La seconda persona coinvolta nell’incidente è rimasta ferita in modo serio.

Abruzzo

Aggressione omofoba a Pescara: condannato ad un anno

Published

on

PESCARA – Calci e pugni per una aggressione omofoba a Pescara, un anno di reclusione e pagamento delle spese processuali: è la sentenza di condanna per Lorenzo Di Flaviano, all’epoca 25enne, e per l’Arci si tratta di una “buona notizia dagli uffici di giustizia pescaresi a chiusura della vicenda dell’aggressione di esplicita matrice fascista, squadrista e omofoba del 2017 ai danni di frequentatori del circolo Arci Scum di Pescara Vecchia”.

Come riporta l’Ansa, la sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Francesco Marino su richiesta del pm Salvatore Campochiaro. “Il condannato – fa sapere sempre l’Arci – dovrà a risarcire le parti civili con 5000 euro a favore dell’aggredito e 500 a favore di Arci. Condannato altresì Di Flaviano a rifondere alle parti civili le spese da loro sostenute per euro 3.420 per ciascuna parte civile”.

Nella nota vengono sommariamente ricostruiti i fatti del maggio 2017, a cui seguirono due arresti nell’agosto dello stesso anno da parte della Digos: le vittime furono aggredite improvvisamente “con la motivazione di essere, essi aggressori, “fascisti e razzisti”, allusiva alla circostanza che l’aggredito si presentava quale frequentatore del Circolo Arci “Scumm”, all’esterno del quale campeggiava la scritta in inglese, dal seguente tenore: “Se sei razzista, sessista, omofobo non entrare””.

“La condanna costituisce una vittoria per l’intera società e per i diritti di ogni cittadino ed essere umano. Peccato dover constatare che, poco tempo dopo la vicenda, la Giunta Comunale di Pescara (di centrodestra) approvò un project financing per la riqualificazione degli impianti sportivi di Colle Breccia presentato da una società di cui è co-titolare il picchiatore sotto processo, il quale, inoltre risulta essere stato anche assunto nella segreteria della Presidenza del Consiglio Regionale dell’Abruzzo”, chiude l’Arci. 

Continue Reading

Abruzzo

Aborto in Abruzzo: utilizzo Ru486 raddoppiato nel 2021. Obiettori tra 75 e 90%

Published

on

PESCARA – Impennata di Ru486 nel 2021 in Abruzzo. Nel 2019 l’utilizzo del farmaco per l’interruzione di gravidanza aveva visto 196 utilizzatori che nel 2020 erano saliti a 214. Lo scorso anno sono stati invece 527 i casi in cui le donne ne hanno fatto ricorso. Un aumento di ben oltre il 100%, soprattutto nella provincia di Teramo.

Stabili invece le interruzioni di gravidanza, che si attestano a 1300 circa l’anno. Come riporta l’Ansa, con una nota del 2021 la Regione Abruzzo aveva raccomandato la somministrazione della Ru486 in ambito ospedaliero e non consultoriale, a maggior tutela delle pazienti in caso di effetti avversi che nei consultori potrebbero non essere trattati adeguatamente.

Per quanto riguarda gli obiettori di coscienza nella Asl di Pescara sono oltre 90 per cento mentre per le interruzioni di gravidanza c’è un’unità operativa specificamente dedicata alle Ivg a Penne. A Teramo gli obiettori arrivano all’80%, e le interruzioni si fanno all’ospedale di Teramo; a Chieti obiettori oltre il 90%. Le interruzioni si fanno all’ospedale Lanciano. Per L’Aquila le interruzioni si effettuano all’Aquila e Avezzano. La media degli obiettori nella Asl è del 75 per cento.

Continue Reading

Abruzzo

Giovane abruzzese malato corona il sogno di un giro in gondola a Venezia

Published

on

PESCARA – Un giro in gondola nei canali di Venezia, con una guida turistica per conoscere i segreti della città sull’acqua. Come riporta l’Ansa, un sogno che un ventenne abruzzese originario del Bangladesh, Hakon, gravemente malato, ha potuto finalmente realizzare grazie al supporto dell’associazione ‘Lo sportello dei sogni’ di Salerno, di Ail Venezia e dell’assessorato alla Coesione sociale del Comune.

Il ragazzo è stato accolto a Ca’ Farsetti dall’assessore Simone Venturini. Poi è salito in gondola per un giro della città accompagnato da Fiorangela Giugliano, presidente dell’associazione di volontariato “Lo sportello dei sogni”, che si propone di esaudire i desideri dei pazienti a scopo terapeutico. Con loro anche Giovanni Alliata di Montereale, presidente dell’Ail Venezia.

Come riporta l’Ansa, grazie alla collaborazione della Procuratoria di San Marco, nel pomeriggio il ragazzo ha potuto visitare la Basilica di S.Marco e il campanile. Il giovane, che può muoversi solo in carrozzina, è attualmente in cura all’ospedale di Pescara. 

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.