fbpx
Connect with us

Teramo

Teramo, aperto lo sportello per le ZES, zone economiche speciali

Published

on

Teramo, aperto lo sportello per le ZES

TERAMO – Aperto oggi, martedì 24 maggio, alla Camera di Commercio, lo sportello “ZES” riferimento operativo delle zone economiche speciali che in provincia di Teramo ricomprendono i territori dei Comuni di Giulianova, Roseto e Mosciano Sant’Angelo. Ad inaugurare lo sportello il professor Mauro Miccio, commissario straordinario della ZES Abruzzo, Giovanni Legnini, commissario straordinario per la ricostruzione sisma 2016 e la presidente della CCIA del Gran Sasso, Antonella Ballone.

 Nel suo intervento il presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, ha sottolineato la centralità del «lavoro e dell’impresa» nel processo della ricostruzione, plaudendo alla scelta dei due Commissari di «integrare» i percorsi unendo idealmente la «semplificazione per le imprese a quelle per la ricostruzione» post sisma. «Certo nessuno di noi poteva pensare che a distanza di anni dalla sua istituzione ci saremmo trovati a inaugurare lo sportello dopo una pandemia mondiale e con una guerra in corso: due circostanze che stanno modificando profondamente gli asset industriali e gli orizzonti delle nostre imprese» ha detto Di Bonaventura aggiungendo: «Abbiamo più che mai bisogno di strumenti finanziari e strutturali a sostegno delle nostre imprese e la ZES rappresenta un tassello di straordinaria importanza che “raddoppierà” la sua utilità se riuscirà a combinarsi con il Fondo Complementare del PNRR per le aree sisma che sono all’interno. Ma consentitemi una riflessione: ci sono voluti due Commissari straordinari, bravi, capaci e autorevoli per semplificare leggi e provvedimenti usciti fuori, male, evidentemente, dal Parlamento e per superare gli ostacoli di una burocrazia difensiva che di fronte alle contraddizioni si ferma. Le Zes nascono nel 2017 ma ci è voluta la nomina di un Commissario per farle decollare.  E quindi, dopo quattro anni, abbiamo fatto una riforma per semplificare la governance delle ZES che per questo non erano mai decollate. E questo è un problema patologico del Paese per il quale dobbiamo trovare una cura. Non possiamo vivere di solo turismo, dobbiamo rimettere al centro dell’attenzione l’impresa e il lavoro».

Abruzzo

A14, stop cantieri Marche-Abruzzo: tutte le corsie disponibili

Published

on

ANCONA – Sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, in particolare nel tratto marchigiano-abruzzese Pedaso-Val di Sangro, stamattina “le squadre della Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia hanno completato le operazioni di rimozione dei cantieri di ammodernamento, come previsto dal cronoprogramma condiviso con le Istituzioni locali, sotto la supervisione del Ministero del Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile. Dalla tarda mattina, grazie all’interruzione delle lavorazioni, è stata ripristinata la viabilità su tutte le corsie disponibili, sia in direzione Nord che in direzione Sud”.

Come riporta l’Ansa, lo comunica Autostrade per l’Italia. “L’interruzione delle lavorazioni, che proseguirà fino alla sera di martedì 6 settembre, – spiega la società – consentirà di garantire una maggiore fluidità al traffico per le settimane estive, caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico per via degli spostamenti verso le località di mare e di rientro dalle vacanze verso le città”. I cantieri, “da oggi sospesi nel tratto della A14 tra Pedaso e Val di Sangro, rientrano nel programma di ammodernamento e potenziamento che Autostrade per L’Italia sta portando avanti sulle principali infrastrutture della rete, secondo quanto previsto dalle più recenti linee guida del Ministero concedente”.

Continue Reading

Teramo

Il professor Franceschi ospite dell’ultima conviviale del Rotary Club del 2022

Premio di Laurea “Aiardi” assegnato a Giulia Di Ludovico e Adelaide Perna.

Published

on

il professor Francesco Franeschi ospite dell'ultimo convivale del Rotary club del 2022

TERAMO – Il Rotary Club Teramo, presieduto da Daniela Tondini, nel corso dell’ultima conviviale dell’Anno Rotariano 2021/2022, ha avuto il piacere di ospitare il Professor Francesco Franceschi, nato a San Benedetto del Tronto e Professore Ordinario del S.S.D. MED/09 (Medicina interna). Il Prof. Franceschi è Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina d’Emergenza-Urgenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, è Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso presso la Fondazione Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” di Roma ed è titolare dell’insegnamento di Medicina Interna nel Corso Integrato di Emergenze-Medico-Chirurgiche del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

Autore di innumerevoli pubblicazioni di rilevanza nazionale e internazionale, il Professor Franceschi, alla presenza di illustri ospiti (Dottor Aldo Manfredi, Presidente della Sezione Penale della Corte di Appello dell’Aquila, Avvocato Pierangelo Guidobaldi, Responsabile Regionale della Fondazione “Magnacarta”, Dottor Giovanni Stati, Dirigente Medico UOC Neurochirurgia PO “San Filippo Neri” di Roma, Professor Dino Mastrocola, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo), ha intrattenuto i convenuti del Rotary sul tema “La simbologia della creazione”, evidenziando in particolare come fede e scienza, pur essendo ben distinte, possano coesistere. Partendo dalla Sacra Bibbia, il Prof. Franceschi si è soffermato, in particolar modo, sulla problematica dei simboli, riconducendo il Mistero della Creazione alle 3 lettere dell’alfabeto ebraico, ovvero alle 3 madri: Alef (Aria), Mem (Acqua) e Shin (Fuoco); l’Aria caratterizzata da Azoto, l’Acqua da Ossigeno e il Fuoco da Idrogeno corrispondenti, nel sistema di numerazione ebraico, rispettivamente ai numeri 1, 5 e 6, la cui somma è pari a 12 che rappresenta il carbonio, elemento cardine della Terra. Ed è proprio dalla combinazione di lettere e numeri ad asse associati che trae origine il Mistero della Creazione = YHVH = DIO.

Nel corso della conviviale del Rotary Club di Teramo, dopo l’intervento del professor Franceschi, è stato consegnato il Premio di Laurea “Alberto Aiardi”, giunto ormai alla sua dodicesima edizione, a Giulia Di Ludovico e Perna Adelaide, laureatesi rispettivamente in Giurisprudenza e Medicina Veterinaria presso l’Università degli Studi di Teramo con le tesi dal titolo “Il dibattito pubblico nella materia degli appalti” (Relatore: Prof. Alberto Zito; Correlatrice: Prof.ssa Simona D’Antonio) e “Parametri ematobiochimici degli individui di Caretta caretta del Mar Mediterraneo pervenuti presso il centro di recupero e riabilitazione di Luigi Cagnolaro” (Relatrice: Prof.ssa Morena Di Tommaso; Correlatrice: Dott.ssa Ludovica Di Renzo).

Gli elaborati pervenuti sono stati valutati da una Commissione, presieduta dal Magnifico Rettore dell’UniTe, Prof. Dino Mastrocola, e dal Presidente del Rotary Club di Teramo, Prof.ssa Daniela Tondini, e costituita dai seguenti componenti: Prof. Bernardo Cardinale, Dott. Giammario Cauti, Prof.ssa Loredana Di Giampaolo, Prof.ssa Serafina Garbati, Prof. Adelmo Marino-Pace, Prof.ssa Clara Moschella e Prof. Roberto Salvatori.

A tal riguardo, il Presidente Tondini, ha ricordato la figura dell’Onorevole Aiardi a dieci anni dalla sua scomparsa (8 giugno 2012 ndr) evidenziando come “Occorre riconciliare la politica con la gente” sia sempre stata la sua vera mission. “La nota principale attraverso cui è possibile ricordare l’Onorevole Aiardi – ha continuato il Presidente – non è soltanto la sua vicenda politica e amministrativa quanto piuttosto il suo essere partecipe delle vicende sociali e culturali della nostra Città e della nostra Regione. Oltre ad essere stato un politico accorto, raffinato e di grande carisma e vedute, aperto al dialogo, nonché cultore di temi economici e valente saggista, è stato profondamente impegnato anche sui problemi dell’emigrazione, ricoprendo, per molti anni, la carica di Vicepresidente Nazionale dell’A.N.F.E. (Associazione Nazionale Famiglie Emigrati). Ha saputo coniugare il suo essere una personalità politica con il suo essere pienamente inserito all’interno dell’ambiente civile, culturale e sociale nel quale ha operato. Una di quelle personalità filosofiche che più di tutte è stata in grado di creare un rapporto sinergico tra il cattolicesimo democratico e sociale e la storia culturale del liberalismo democratico dell’Europa e dell’Italia. Ed è all’Onorevole Aiardi, del quale si ricorda molto bene il suo fare garbato, sempre lontano dalle polemiche e disponibile al confronto, il suo approccio sereno ai problemi, il suo ottimismo e la sua serenità piuttosto che il tigno politico e l’astio nei confronti degli avversari politici, va il plauso e il ricordo del Rotary Club Teramo”.

Il Premio è stato consegnato, alla presenza di una rappresentanza della Commissione, dal Magnifico Rettore di UniTe Dino Mastrocola, il quale ha sottolineato come l’operato dell’Onorevole Aiardi, teramano ed abruzzese di adozione e che ha rappresentando uno dei principali riferimenti dello scenario politico abruzzese per circa un trentennio, sia stato incentrato soprattutto sul territorio abruzzese e in particolare su quello teramano.

La serata si è conclusa con l’ingresso nel Club della nuova socia Antonella Ballone, Presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, la più giovane tra i Presidenti d’Italia. La Dott.ssa Ballone, inoltre, è la prima donna in Abruzzo e la seconda in Italia ad essere stata eletta come Presidente di Camera di Commercio, davvero un grande traguardo considerando che, su 60 Presidenti in Italia, sono solamente 3 le donne.

Continue Reading

Teramo

Martinsicuro, pedopornogragia su pc, tablet e chiavette: condannato a 3 anni

Published

on

MARTINSICURO – Oltre cinque mila fotografie e più di un migliaio di video pornografici, con protagonisti bambini e adolescenti. Il materiale era custodito su diversi dispositivi elettronici: computer, chiavette usb e tablet. Per questo, resta nel carcere di Lanciano un quarantatreenne di Martinsicuro, condannato ieri in primo grado, con rito abbreviato, dal gup del Tribunale di L’Aquila Baldovino De Sensi per reati connessi alla pedopornografia.

All’uomo, difeso dall’avvocato Federico Di Teodoro, è stata inflitta una pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione. La polizia postale lo aveva arrestato in seguito ad una segnalazione arrivata dai circuiti di cooperazione internazionale a contrasto della pedofilia e dello sfruttamento dei minori. L’uomo era poi stato scarcerato dopo qualche giorno a causa di un cavillo dovuto ad un problema di competenza territoriale riscontrato dal giudice delle udienze preliminari.

Tuttavia, i riscontri degli investigatori sono andati avanti e dopo ulteriori approfondimenti, l’uomo è stato nuovamente rinchiuso in carcere, su richiesta del pm di L’Aquila Roberta D’Avolio, accolta dal gip Guendalina Buccella. Non era la prima volta, oltretutto, che il quarantatrenne rimaneva invischiato in un’indagine simile.

In seguito alla perquisizione della sua abitazione a Martinsicuro, gli inquirenti hanno sequestrato diversi dispositivi multimediali, all’interno dei quali hanno trovato migliaia e migliaia di contenuti di pedopornografia. Video e foto che ritraevano bambini e adolescenti ripresi mentre subivano abusi e molestie sessuali. Il materiale non veniva conservato solo per il proprio gusto personale, ma veniva condiviso in rete su piattaforme e community con altri utenti interessati a questo tipo di contenuti.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.