fbpx
Connect with us

Abruzzo

Occupazione giovanile in Abruzzo ferma all’8,05%, nelle Marche cresce un po’, 9%

Published

on

occupazione giovanile Marche Abruzzo

Una ricerca condotta dal centro studi ImpresaLavoro, evidenzia come in Italia i dati relativi all’occupazione, specialmente giovanile non sono confortanti: si accede al mercato del lavoro tardi e le retribuzioni sono esigue. In Abruzzo, il dato sull’occupazione giovanile è di poco inferiore alla media nazionale, nelle Marche poco superiore.

TERAMO – «La ricerca evidenzia, da un lato, quanto sia elevato il numero dei giovani che non lavorano, ovvero che entrano nel mondo del lavoro dopo i 30 anni, dall’altro ci suggerisce che il problema dei salari bassi esiste: l’Italia è l’unico Paese OCSE in cui il salario medio annuo negli ultimi 30 anni non è aumentato». Così Massimo Blasoni, presidente del Centro studi ImpresaLavoro, commenta gli esiti della ricerca condotta su dati Istat e Ocse, relativa all’occupazione in Italia. Un quadro non particolarmente sereno, che si rabbuia particolarmente in merito ai dati sull’occupazione giovanile, che per quanto riguarda l’Abruzzo sono lievemente al di sotto della soglia della media nazionale, di poco superiori invece, quelli delle Marche.

In Italia gli occupati tra i 15 e i 64 anni sono 21.849.198, ovvero il 37,04% della popolazione, pari a 59.983.169. I dati relativa alla prima fascia d’età presa in considerazione, 15-34, sono influenzati dal fatto che prendono in considerazione anche i minorenni al lavoro che, fortunatamente, sono molto pochi. Tuttavia, questo rimane il segmento più fragile: 8,36%. La fascia d’età successiva, 35-49, è quella con più occupati, 15,05%, mentre l’ultima, 50-64, scende al 13,63%.

In Abruzzo, occupazione giovanile di poco inferiore alla media nazionale, 8,05%, mentre i dati relativi alle altre due fasce d’età, sebbene lievemente al di sotto, sono più in linea a quelli della media nazionale, 15,03% e 13,58%.

Nelle Marche invece, i dati un pochino superiori, con l’occupazione giovanile che raggiunge il 9%, l’occupazione degli adulti il 16,39% e quella dei senior il 14,69%.

La ricerca evidenzia come si acceda tardi al mercato del lavoro, ma anche quanto sia alta la percentuale di giovani che non è attualmente alla ricerca. Più che fannulloni, i ragazzi sono scoraggiati dall’attuale offerta lavorativa e un dato più degli altri può spiegare il perchè: negli ultimi 30 anni, il nostro Paese è stato l’unico tra i Paesi Ocse, in cui non solo non sono aumentati i salari, ma sono addirittura diminuiti. Se in Germania e Francia il salario in media è cresciuto oltre il 30%, in Italia il dato è negativo: -2,9%.

Abruzzo

Elezioni: a Pescara e San Nicolò, prima il fatidico “si”, poi il voto

Published

on

PESCARA – Prima in chiesa a giurare amore eterno e poi alle urne, a votare. Come riporta l’Ansa, è accaduto domenica in Abruzzo dove a Villa Raspa di Spoltore (Pescara) una giovane sposa si è recata alle urne in abito da sposa, suscitando l’interesse dei presenti nel plesso scolastico dove c’era il seggio.

A San Nicolò a Tordino di Teramo una coppia di neo sposi, Debora e Marco hanno votato subito dopo il matrimonio, come evidenziato sulla pagina Facebook dell’emittente televisiva Super J.

Continue Reading

Teramo

Bonificata la discarica abusiva alla Fonte del Latte a Castagneto

Published

on

discarica-abusiva-fonte-del-latte-castagneto-teramo

TERAMO – Su disposizione della Provincia il personale della Team questa mattina ha bonificato una discarica abusiva a Fonte del Latte, in località Castagneto. Lungo la provinciale 50, che attraversa un territorio di particolare bellezza paesaggistica, le piazzole di sosta sono invase da tempo da tante micro discariche. Sul ciglio e sulle piazzole, di competenza dell’Ente, la tipologia di rifiuti è, per lo più, di tipo urbano mentre sulle scarpate e nei fossi si intravedono anche rifiuti ingombranti di diversa tipologia.

Come specificato dal consigliere delegato Luca Corona: «La Provincia può intervenire per competenza solo su piazzole di sosta e sul ciglio delle strade provinciali anche per questo, nel corso dell’ultima Assemblea dei Sindaci abbiamo chiesto la collaborazione dei Comuni che con le Polizie Urbane e le società partecipate per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti possono compiere un’attività di controllo più capillare. E’ anche un problema di informazione ed educazione dei cittadini, l’ideale sarebbe arrivare ad una Convenzione con la quale, Province, Comuni e società partecipate, ognuno per la sua parte, collaborano alla risoluzione del problema. Noi, con l’approvazione del bilancio, abbiamo destinato delle somme all’acquisto di nuove video trappole e alle associazioni volontarie che ci supporteranno nell’attività di controllo coordinate dalla Polizia Provinciale». 

Per tali comportamenti la legge prevede sanzioni amministrative molto pesanti e, in alcuni casi, come per l’abbandono dei rifiuti pericolosi o tossici, sanzioni penali  e grazie alle video trappole la Polizia Provinciale ha già individuato molti trasgressori.

«In ogni Comune e anche a Teramo considerando il caso specifico di Fonte del Latte – dove questa mattina è stata bonificata una discarica abusiva – c’è un centro per il conferimento dei rifiuti – chiosa il Consigliere – per i rifiuti ingombranti basta telefonare e prenotare la raccolta, oppure recarsi direttamente al centro invece di inquinare e devastare pezzi di territorio».

Continue Reading

Teramo

Giulianova, controlli a tappeto dei carabinieri: un arresto, una denuncia e decine di ispezioni

Published

on

posto-di-blocco-cc-carabinieri-112

GIULIANOVA – Controlli capillari del territorio finalizzati alla prevenzione ed alla repressione di reati da parte dei carabinieri, che hanno battuto le principali arterie di comunicazioni e i luoghi più sensibili. I militi, oltre ad aver presidiato le strade del territorio, hanno pattugliato punti di ritrovo, banche e uffici postali, eseguito controlli presso gli esercizi commerciali e verificato che le persone sottoposte dall’Autorità Giudiziaria agli arresti domiciliari stessero rispettando le misure di sicurezza previste.

Un uomo, per il quale è scatta l’ordinanza di custodia cautelare, è stato arrestato e accompagnato presso la sua abitazione dove dovrà scontare una pena di 4 mesi di reclusione agli arresti domiciliari per aggressione. Un automobilista invece è stato sorpreso alla guida della sua automobile con un tasso alcolico 5 volte superiore ai limiti previsti dalla legge. Per lui sono scattati dunque la denuncia, il ritiro della patente e il sequestro del veicolo.

In totale i carabinieri di Giulianova hanno eseguito controlli in 12 esercizi commerciali, identificato 100 persone e controllato 48 mezzi. 15 le persone sottoposte ad arresti domiciliari che hanno ricevuto una visita da parte dei militi.

I controlli dei carabinieri a Giulianova rientrano in un servizio di pattugliamento straordinario del territorio disposto dal Comando Provinciale di Teramo, ma non terminano con le operazioni in esame. Le gazzelle continueranno a battere le strade del territorio insieme ai carabinieri Forestali e quelli di Nas, Noe, Tpc e al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Teramo, al fine di reprimere e prevenire qualsiasi forma di illegalità.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.